Newsletter

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 18 giu. – “La sopravvivenza dell’euro non e’ legata agli sviluppi della Grecia. Ma non si possono escludere determinati effetti di contagio: una Grexit modificherebbe il carattere dell’unione monetaria”. E’ quanto afferma il presidente della Bundesbank, Jens Weidmann, in un’intervista a La Stampa, in cui sostiene che la situazione “in Italia e in Spagna e’ molto diversa rispetto a quella in Grecia”; “La cosa decisiva e’ la percezione che in questi Paesi i governi e le popolazioni sono disponibili ad affrontare i problemi”. Secondo Weidmann, le responsabilita’ su una permanenza della Grecia nell’area euro e’ “unicamente nelle mani” del governo di Atene. Il presidente della Bundesbank sottolinea poi che “non e’ rimasto molto tempo per un accordo” e che tocca al governo greco “decidere in che direzione guidare il proprio Paese”. Rispondendo ad una domanda sugli sviluppi italiani con l’esecutivo Renzi, Weidmann dichiara che “la riforma elettorale e quella del mercato del lavoro sono punti importanti di un programma di riforme su cui il governo si e’ impegnato per delle buone ragioni. E rendono fiduciosi rispetto alle difficili riforme, ad esempio nell’ambito della giustizia e del fisco, che il governo deve ancora affrontare”. (AGI) .

(AGI) – Rho (Milano), 18 giu. – La first lady americana, Michelle Obama, e’ arrivata a Palazzo Italia insieme alle figlie Sacha e Malia. Ad attenderle la moglie del presidente del Consiglio, Agnese Renzi, che era arrivata poco prima a Expo Milano 2015. Sara’, infatti, la moglie di Renzi ad accompagnare Michelle Obama in una piccola visita al sito espositivo; in particolare, dopo Palazzo Italia, dove la first lady incontrera’ un gruppo di giovani studenti dell’International School of Milan di Baranzate, e’ prevista una tappa al padiglione Usa. Tra i due spazi le due first lady dovrebbero spostarsi a piedi. (AGI) .

(AGI) – Roma, 18 giu. – La versione di latino della maturita’ 2015 per il liceo classico e’ un brano di Tacito. Secondo il sito Skuola.net si tratta degli “ultimi giorni di Tiberio dal libro VI, paragrafo 50 degli Annales”. .

(AGI) – Gerusalemme, 18 giu. – Un incendio, probabilmente doloso, ha danneggiato parte della chiesa di Tagbha, nota per il miracolo di Gesu’ della moltiplicazione di cinque pani e due pesci che sorge sulla spiaggia del Mare di Galilea. La polizia sospetta il dolo perche’ su un muro e’ stata trovata una scritta in ebraico. .

(AGI) – Charleston, 18 giu. – Un uomo ha sparato all’interno di una chiesa frequentata dalla comunita’ afroamericana di Charleston, South Carolina, uccidendo nove persone. L’autore della strage sarebbe un 21enne bianco, al momento ricercato. Il giovane indossa stivali, jeans e una maglietta grigia.

Charleston e’ la citta’ in cui un poliziotto bianco e’ stato incriminato per aver sparato lo scorso aprile alle spalle di un giovane nero, Walter Scott, uccidendolo. A essere presa di mira dall’uomo e’ stata la Chiesa episcopale metodista African Emanuel, che si autodefinisce sul proprio sito web come una delle congregazioni nere piu’ grandi e antiche a sud di Baltimora. Sembra che al momento dell’irruzione dell’uomo si stesse riunendo un gruppo di studio sulla Bibbia. Il fatto e’ avvenuto verso le 21.

“Otto persone sono morte nella chiesa. Altre due sono state trasportate in ospedale, dove una delle due e’ deceduta”, ha spiegato ai giornalisti il capo della polizia Chief Gregory, per il quale la sparatoria e’ “un crimine d’odio” razziale.

Il reverendo Al Sharpton ha scritto sul suo profilo twitter che tra i nove morti c’e’ il pastore della chiesa, un senatore democratico dello Stato della Carolina del Sud, Clementa Pinckney, 41 anni e padre di due figli. Il reverendo Pinckney era stato uno dei simboli della veglia per Scott.

Dopo la sparatoria s’ e’ diffusa la notizia di un allarme bomba nella zona della chiesa. La polizia ha evacuato diverse persone ma non sono stati trovati ordigni.

Ieri nella citta’ si trovava Hillary Clinton, e al suo seguito diversi giornalisti che adesso stanno seguendo quanto accade. “Io e la mia famiglia preghiamo per le vittime della tragedia di questa notte”, ha affermato il governatore dello Stato, la repubblicana Nikki Haley. “I nostri pensieri e le nostre preghiere sono per le persone e le famiglie colpite dai tragici eventi di Charleston”, ha scritto sul suo profilo twitter il candidato repubblicano alle primarie per le presidenziali del 2016, Jeb Bush, che ha annullato tutti gli eventi della sua campagna in programma oggi, compreso uno nel North Carolina. “Notizia terribile da Charleston”, ha twittato il candidato democratico Hillary Clinton. (AGI)

(AGI) – Roma, 18 giu. – “Dobbiamo chiudere i campi in un quadro di legalita’ europea” e lo dovremo fare “anche con una certa rapidita’. Per farlo metteremo a disposizione tutta la forza dello Stato e le risorse che saranno necessarie per venire incontro alle esigenze dei Comuni”. Lo ha detto a Radio 1 Rai il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che ha aggiunto: “Dovremo espellere dal territorio nazionale tutti quei rom che non vorranno sottoscrivere una sorta di patto di emersione dalla loro condizione border line rispetto allo Stato italiano. Coloro i quali vorranno partecipare a un programma di assegnazione di luoghi piu’ civili nei quali vivere, dovranno sottoscrivere un patto con lo Stato. Chi non lo vorra’ fare, oltre ad abbandonare i campi rom, dovra’ essere espulso. Noi rispetteremo tutte le leggi e le direttive comunitarie, ma pretenderemo il rispetto di tutte le leggi. Quanto alle soluzioni “i sindaci dovranno individuare delle soluzioni e lo Stato dara’ una mano anche dal punto di vista economico”. In ogni caso, secondo Alfano, “al netto di tutta la demagogia che c’e’ sull’argomento, i numeri non sono cosi’ enormi”. “Il paese e’ piu’ unito” di quanto si dica e dal nord non viene un “no” univoco nella ricerca di soluzioni alla questione immigrati. Lo ha detto a Radio 1 Rai il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che ha aggiunto: ci sono molte regioni del nord che “non dicono no” ed e’ un fatto significativo, perche’ “mentre siamo in Europa a chiedere una equa distribuzione dei profughi, ci indeboliamo se arriviamo con la notizia che i governatori italiani non vogliono fare la equa redistribuzione in Italia. Equa distribuzione in Italia ed equa distribuzione in Europa. Anche perche’ vi sono tante regioni del sud, come la Sicilia, o del centro, come il Lazio, che si stanno facendo carico di quote troppo importanti rispetto alla popolazione”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 18 giu. – I finanzieri del Comando provinciale di Roma, nell’ambito di complesse indagini sul traffico internazionale di sostanze stupefacenti partite dal litorale romano, stanno portando a termine una vasta operazione contro una organizzazione criminale attiva nella capitale che, in oltre 2 anni, ha importato dal Sud America 1.062 chili di cocaina destinata alla piazza romana. Diciannove gli arresti, tra cui alcuni “colletti bianchi”. Trovate armi anche sotto terra. Nell’operazione sono impiegati oltre 300 militari del II Gruppo Roma, supportati dai “Baschi Verdi” di Ostia e Roma, dalle unita’ cinofile antidroga e da un elicottero del Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia. I dettagli saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si terra’ alle 11,15, nella caserma “F. Arcioni”, sede del Comando Regionale Lazio, alla presenza del procuratore aggiunto Michele Prestipino e del comandante provinciale di Roma, generale Giuseppe Magliocco. .

(AGI) – Charleston, 18 giu. – Sono nove le persone rimaste uccise in una chiesa afroamericana a Charleston (South Carolina), dove un uomo bianco armato e’ entrato e ha fatto fuoco. Lo ha riferito la polizia. “Otto persone sono morte nella chiesa. Altre due sono state trasportate in ospedale, dove una delle due e’ deceduta”, ha spiegato ai giornalisti il capo della polizia Gregory Mullen. La sparatoria e’ “un crimine d’odio” razziale. Ha detto Gregory Mullen, confermando che un uomo bianco sui 20 anni ha agito da solo ed e’ ora ricercato. Mullen ha aggiunto che sulla scena ci sono dei sopravvissuti, senza fornire altri dettagli.

Nbc, “morto senatore democratico Pinckney”

“Io e la mia famiglia preghiamo per le vittime della tragedia di questa notte”, ha affermato il governatore dello Stato, la repubblicana Nikki Haley.

“I nostri pensieri e le nostre preghiere sono per le persone e le famiglie colpite dai tragici eventi di Charleston”, ha scritto sul suo profilo twitter il candidato repubblicano alle primarie per le presidenziali del 2016, Jeb Bush.

“Notizia terribile da Charleston”, ha twittato il candidato democratico Hillary Clinton. (AGI) .

(AGI) – San Pietroburgo, 18 giu. – La Russia risponderebbe in modo “simmetrico” al prolungamento delle sanzioni Ue, con un’estensione del suo embargo all’import agroalimentare, ma “e’ improbabile” che vari nuove contromisure. Lo ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico russo Aleksei Ulyukayev. “Credo che semplicemente conserveremo lo status quo – ha detto a Ria Novosti il ministro, presente al Forum economico di San Pietroburgo che si apre oggi – Se il regime sanzionatorio continua, continua sicuramente anche l’embargo alimentare, si tratta di una misura simmetrica”. A suo dire, le contro-sanzioni russe potrebbero essere estese “con alcune sfumature”, ma “e’ improbabile” che vengano introdotte nuove misure di ritorsione in altri settori. .

(AGI) – Roma, 18 giu. – Il pastore della chiesa in cui e’ avvenuta la sparatoria a Charleston, il senatore democratico eletto nella carolina del Sud, Clementa Pinckney, e’ tra i nove morti. Lo afferma il reverendo Al Sharpton in un tweet. La notizia della morte del senatore, 41 anni e padre di due figli, e’ stata confermata da due fonti citate dalla Nbc. .

Flag Counter