Newsletter

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 29 mag. – Piu’ del 90% delle pensioni in essere del comparto Difesa, Sicurezza e soccorso pubblico subirebbe, con il calcolo contributivo, una riduzione dell’importo compresa tra il 40% e il 60%; non ci sono pensioni che risulterebbero piu’ generose con il ricalcolo contributivo. E’ quanto riferisce l’Inps, che proseguendo l’operazione trasparenza “Inps a porte aperte”, pubblica una scheda informativa sul personale del settore, nell’ambito della Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato. Alla cassa sono iscritti i dipendenti dello Stato, della scuola, dell’universita’ e le forze armate, per un totale di 1.581.000 iscritti; gli iscritti al Comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico (Vigili del Fuoco, Corpi di Polizia, Forze Armate, Carriera Prefettizia, Carriera Penitenziaria) sono circa 536.000. I lavoratori del comparto sicurezza (Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri e Guardia di Finanza, Polizia di Stato, Polizia penitenziaria, Corpo nazionale dei vigili e Corpo Forestale dello Stato), ancora nel corso del 2015 – spiega l’Inps – possono accedere al pensionamento di vecchiaia con limiti di eta’ inferiori rispetto al resto del personale dipendente dello Stato (cosiddetto personale civile) iscritto alla CTPS in relazione alla qualifica o grado. In particolare per i lavoratori del comparto sicurezza l’eta’ massima per la permanenza in servizio e’ ricompresa tra i 61 anni e tre mesi e i 66 anni e tre mesi; questi lavoratori maturano il diritto alla pensione di anzianita’ a 57 anni e tre mesi con 35 anni di anzianita’ contributiva, oppure – a prescindere dall’eta’ anagrafica- con 40 anni e tre mesi di contributi. Gli iscritti che, alla data del 31 dicembre 2011, hanno gia’ raggiunto la massima anzianita’ contributiva prevista (aliquota massima di pensione pari all’80% della retribuzione pensionabile), possono accedere alla pensione di anzianita’ all’eta’ di 53 anni e tre mesi; L’Inps precisa poi che lavoratori del comparto sicurezza usufruiscono di maggiorazioni di servizio in relazione alla natura del servizio svolto. Dal 1� gennaio 1998, l’accredito di queste maggiorazioni convenzionali e’ stato limitato ad un massimo totale di 5 anni. La cassa CTPS e’ gestita contabilmente in maniera unitaria, senza dare un’evidenzia contabile separata per categorie di iscritti/pensionati. Pertanto, non e’ possibile esporre alcun dato sulla situazione economica e patrimoniale del solo comparto Difesa, Sicurezza e soccorso pubblico. (AGI) .

(AGI) – Zurigo, 29 mag. – Dopo il terremoto delle inchieste per corruzione, la Fifa prova a rialzare la testa al suo 65mo congresso in cui si vota sul nuovo presidente. Nel suo intervento, Sepp Blatter ha lanciato un appello al rinnovamento della Fifa, proponendosi come il traghettatore in grado di “riparare” il calcio mondiale dopo il “cataclisma” per condurlo “in un porto” sicuro. In un discorso che ha ricevuto un nutrito applauso e nessun fischio, il 79enne dirigente elvetico ha ribadito l’estraneita’ della sua gestione alle tangenti: “Gli accusati, se si dimostrera’ che sono colpevoli, sono individui, non l’organizzazione nel suo complesso”. Poi e’ arrivata la richiesta alle 209 federazioni di “serrare i ranghi” e di mostrare “spirito di squadra per poter andare avanti tutti insieme”. “Siamo a un punto di svolta e dobbiamo andare avanti insieme”, con “disciplina e fair play”, ha esortato ancora l’uomo che guida la Fifa dal 1998. Blatter e’ nettamente favorito sul suo unico rivale, il 39enne principe giordano Ali bin Hussein, suo vice dal 2011. Anche se Canada e Usa si sono accodati al grosso dell’Uefa nell’annunciare il loro voto per lo sfidante, l’Africa sta con il presidente uscente come gran parte dell’Asia, esclusa forse qualche federazione mediorientale. Per Hussein sarebbe gia’ un buon risultato costringere il rivale alla seconda votazione, ottenendo 70 voti. Intanto almeno nel mondo del calcio e’ tregua tra palestinesi e israeliani: una stretta di mano tra i presidenti delle Federazioni calcistiche di Palestina e Israele ha infatti sancito a Zurigo, alla 65esima edizione del congresso annuale della Fifa, la rinuncia palestinese a mettere al voto una sospensione degli israeliani. I palestinesi protestavano per diverse azioni, tra cui il fatto che Israele consenta a diverse squadre di colonie nei territori palestinesi occupati di partecipare al suo campionato. “Lavoreremo insieme”, ha detto l’israeliano Ofer Eini al collega palestinese Jibril Rajoub, prima della stretta di mano. E siccome Rajoub non si muoveva dal suo posto, Eini ha attraversato tutta la sala per andare a cercarlo e siglare il gesto d’amicizia. “Il calcio deve servire a tendere ponti di pace”, ha aggiunto. “Lasciamo che siano i politici a fare politica. Uniamo le forze, collaboriamo. Le differenze, se ce ne sono, dovremmo riuscire a superarle ascoltandoci l’un l’altro”. Su richiesta palestinese, il Congresso ha approvato la creazione di nu meccanismo che verifichera’ che Israele non mette ostacoli al calcio palestinese e che analizzera’ la partecipazione nel campionato israeliano delle squadre di colonie ebraiche. (AGI)

(AGI) – Rio de Janeiro, 29 mag. – L’economia brasiliana ha chiuso il primo trimestre con un calo tendenziale dello 0,2%. La flessione e’ minore del -0,5% previsto dagli analisti ma potrebbe essere solo l’inizio di una nuova fase di recessione, dal momento che il governo prevede per l’intero 2015 una flessione del Pil dell’1,2%, che segue la magra espansione dello 0,1% registrata nel 2014. E la bassa crescita non e’ l’unico problema economico del gigante sudamericano, che ad aprile ha visto il tasso di inflazione salire dell’8,17%, a fronte di un obiettivo del 4,5%, una corsa dei prezzi difficile da frenare aumentando ulteriormente i tassi di interesse, gia’ al 13,25%. Sotto la guida del presidente Dilma Roussef, il Brasile non e’ mai riuscito a replicare i tassi di crescita registrati durante il governo di Lula, che nel 2010 lascio’ il paese con un Pil in incremento del 7,5%. A pesare sulla settima economia mondiale sono stati soprattutto il crollo dei prezzi delle materie prime e l’inchiesta per tangenti che ha coinvolto la compagnia petrolifera statale Petrobras, che ha gettato discredito sull’attuale classe dirigente. (AGI) .

Bandai Namco ha rivelato Kazumi Mishima come nuovo personaggio giocabile in Tekken 7.

Eccovi il video di presentazione:

Moglie di Heihachi e madre di Kazuya, Kazumi sarà centrale nella storia della famiglia Mishima e del gioco in generale, per via del suo coinvolgimento col Gene del Diavolo. Vi basti pensare che costituisce il personaggio da affrontare nel Final Stage del cabinato arcade giapponese.
Il suo stile di combattimento è unico, ma già possiamo vedere alcune tecniche molto simili allo “Stile Mishima”; ad aiutarla nei combattimenti ci sarà inoltre una tigre.

Kazumi Mishima sarà disponibile come personaggio giocabile di Tekken 7 nelle sale giochi giapponesi dal 2 giugno.

Kazumi Mishima - Tekken 7

(AGI) – Tunisi, 29 mag. – L’amministratore delegato dalla compagnia energetica statale tunisina Etap, Mohamed Akrout, ha rivelato i dati reali della produzione petrolifera tunisina, sottolineando che ad oggi la produzione stimata del paese si aggira intorno ai 51 mila barili al giorno. Parlando ai media locali, il funzionario ha definito completamente infondate le voci che parlano di una mare di petrolio scoperto nel sottosuolo tunisino diffuse in questi mesi dagli organizzatori della campagna “Dov’e’ il petrolio”, avviata sui social network per screditare il governo. Il responsabile di Etap ha annunciato che nei prossimi giorni il ministero dell’Industria pubblichera’ sul suo sito dati i dati relativi alla produzione del settore energetico, al fine di rispondere con il metodo della trasparenza alle accuse di brogli e speculazioni. Anticipando alcuni dati Akrout ha confermato una produzione di 51 mila barili al giorno, scesa di 4 mila unita’ in seguito alla chiusura per proteste dei pozzi di Kebeli nella regione Faouar. Il funzionario ha inoltre rivelato che il tasso di produzione di gas naturale si di 6,9 milioni di metri cubi al giorno, quantita’ insufficiente a sostenere il consumo interno pari a 15 milioni di metri cubi, che diventano 20 milioni nella stagione estiva. Per l’Ad di Etap tale situazione costringe il paese ad acquisire il 55 per cento del gas naturale dall’Algeria. Rispetto alle esplorazioni nel sud del paese, Akrout ha detto che ad oggi sono circa dieci le compagnie incaricate dell’indagine, in gran parte investitori stranieri, aggiungendo che in coordinamento con la societa’ algerina Sonatrach sono stati scoperti quattro pozzi di petrolio al confine con l’Algeria con un potenziale produttivo di 40 milioni di barili al giorno. “La scoperta e’ piccola se paragonata ai livelli di produzione di altri paesi, ma e’ importante per il nostro paese”, ha detto il funzionario. (AGI) .

La pagina ufficiale Facebook del videogioco di Cyanide e di Focus Home Interactive ha rivelato nuovi screenshots di Pro Cycling Manager 2015 e di Le Tour De France 2015.

TOUR DE FRANCE CONSOLE

Prendete parte a un Tour de France 2015 costellato di nuove feature e impersonate uno dei campioni del momento nel tentativo di accaparrarvi la famigerata maglia gialla. Un altalena di emozioni ti aspetta proprio come per i corridori professionisti che dovranno affrontare le 21 tappe del Tour, inclusi, nella loro prima apparizione in assoluto quest’anno, il Critérium International e il Critérium di Dauphiné.  Attacca, usa in modo strategico scie e traiettorie, adotta la strategia migliore, impartisci gli ordini ai tuoi compagni di squadra e gestisci in modo equilibrato i tuoi sforzi. Metti su il tuo dream team nella modalità ProTeam e recluta leggendari ciclisti professionisti. Scopri la nuova modalità Sfida per mettere alla prova le tue abilità in discesa. Prova anche la modalità multiplayer in cooperativa o in sfida!

PRO CYCLING MANAGER

Diventa il direttore sportive di uno dei 90 team inclusi nel circuito pro cycling e competi in un’emozionante stagione 2015. Partecipa a più di 200 competizioni (550 tappe) e alla sfida definitive: il prestigioso Tour de France 2015 e il suo percorso ufficiale. Reclutamento, gestione del team, gestione delle finanze, contratti con ciclisti e sponsor, programmi di allenamento e calendario di gara: non potrai lasciare nulla al caso. Il tuo ruolo sarà fondamentale anche durante la gara, quando ogni decisione sarà cruciale per la conquista della vittoria! Prendi parte a una sfida stagionale nella modalità in singolo oppure organizza competizioni online contro i pro-cycling manager sparsi per Il mondo!  La nuova modalità ProCyclist ti consentirà di creare e prendere il controllo di un ciclista dall’inizio della sua carriera fino a trasformarlo in una star internazionale! La modalità Carriera è stata ulteriormente sviluppata, grazie a un sistema di miglioramento delle performance più equilibrato, programmi di allenamento personalizzabili, un sistema di scouting più raffinato e la possibilità di gestire un team di riserva! Per quanto riguarda il gameplay, le sequenze di sprint strategici sono ora più realistiche, avendo aggiunto anche la possibilità di scegliere le migliori traiettorie per lo sprinter. In più la nuova IA è ancora più strabiliante e questo rende l’azione e la sfida più intense, mentre lanuova interfaccia e il nuovo design dei menu e in gara portano Pro Cycling Manager a nuove vette!

Pro Cycling Manager 2015 Le Tour De France 2015

Pro Cycling Manager 2015 Le Tour De France 2015

le tour de france 2015 screenshots

Pro Cycling Manager 2015 Le Tour De France 2015

Il comunicato di Focus Home Interactive.

La modalità Pro Team è tornata in Tour de France 2015. Anche se l’obiettivo principale rimane lo stesso, vale a dire la creazione del dream team acquistando i migliori ciclisti, abbiamo cambiato il modo di raggiungere questo obiettivo.

Invece di portare a termine gli obiettivi del ciclista, si dovranno ora produrre buoni risultati al fine di guadagnare quanto più denaro possibile. Produrre buoni risultati sblocca anche sempre più ciclisti di fama fino al successivo sblocco di ciclisti leggendari (più di 20 quest’anno).

le tour de france 2015 pro team

Quest’anno ci siamo concentrati sull’aggiunta di un sacco di contenuti per questa modalità. Sono state aggiunte 2 nuove corse: Critérium International (3 tappe) e Critérium du Dauphiné (8 tappe).

Dovrete produrre buoni risultati su queste 2 corse per essere invitato al Tour de France dagli organizzatori della gara. Sarà molto importante prendere parte al Tour, poiché il premio in denaro è molto più alto rispetto alle altre corse.

Ma non dovete essere costernati se non riuscite a essere invitati al Tour de France al vostro primo tentativo. Sarete in grado di migliorare la squadra alla fine di ogni stagione per produrre risultati migliori durante quella successiva.

le tour de france 2015 pro team

Facciamo attenzione anche a spezzare il grigiore delle stagioni. Vogliamo che ogni stagione sia diversa. Per raggiungere questo scopo, utilizziamo una “tappa variante”.

Ad esempio, la prima volta che gareggiate nel Critérium International, l’elenco delle tappe viene creato con le tappe originali:

Tappa 01: Porto-Vecchio – Conca (piatto)
Tappa 02: Porto Vecchio – Porto Vecchio (ITT)
Tappa 03: Porto-Vecchio – Col de l’Ospédale (Montagna)

Ma la 2° volta, verrà creato con “tappa variante”:

Tappa 01: Conca – Bastia (piatto)
Tappa 02: Porto Vecchio – Porto Vecchio (ITT)
Tappa 03: Chabeuil – Mont Ventoux (montagna)

E la terza volta, sarà casuale tra un originale e una tappa variante:

Tappa 01: Conca – Bastia (piatto)
Tappa 02: Porto Vecchio – Porto Vecchio (ITT)
Tappa 03: Porto-Vecchio – Col de l’Ospédale (montagna)

Su una gara di tre tappe come il Critérium International, non fa una grande differenza, ma su un Tour de France, ci possono essere davvero grandi differenze tra gli anni. Diamo un’occhiata alle tappe nel gioco:

le tour de france 2015 pro team

le tour de france 2015 pro team

le tour de france 2015 pro team

Prima di scoprire tutte queste tappe, si dovrà scegliere tra 26 maglie diverse per creare la tua squadra e conquistare la maglia gialla.

le tour de france 2015 pro team

Questo è tutto per oggi, ci vediamo presto per ulteriori dettagli su Pro Cycling Manager 2015 questa volta!

(AGI) – Milano, 29 mag. – Mediobanca vendera’ entro giugno sul mercato la sua partecipazione in Telecom, pari in trasparenza all’1,6% del capitale. Lo riferiscono fonti finanziarie all’indomani del via libera dell’antitrust dell’Argentina allo scioglimento di Telco, cui fa capo il 22,4% della compagnia telefonica. Ci vorranno un paio di settimane e una serie di atti notarili – viene spiegato – prima che le quote di Telecom passino effettivamente nelle mani degli azionisti della holding (Telefonica, Generali, Mediobanca e Intesa Sanpaolo); una volta entrata in possesso dei titoli, Mediobanca procedera’ come atteso alla cessione dell’intera quota sul mercato (non a un singolo azionista). L’uscita dell’istituto da Telecom era prevista nel piano strategico 2014/2016 di Mediobanca; a inizio maggio l’amministratore delegato dell’istituto, Alberto Nagel, aveva ipotizzato che la vendita della partecipazione potesse avvenire tra luglio e settembre, dal momento che il via libera delle autorita’ dell’Argentina allo scioglimento di Telco era atteso entro giugno. (AGI) .

Flag Counter