Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Gli sportivi scendono in campo in difesa dell’Australia devastata dagli incendi che da diverse settimane stanno colpendo il Paese costringendo molte persone a lasciare le loro case e decimando molte specie animali. Il numero due del tennis australiano, il 24enne Nick Kyrgios, ha deciso di donare 200 dollari australiani per ogni ace realizzato durante i tornei che giocherà a gennaio, Australian Open compreso: “Abbiamo la capacità e le risorse per fare qualcosa del genere. La mia città natale è Canberra, dove abbiamo l’aria più tossica del mondo. Una cosa piuttosto triste. È qualcosa di più grande del tennis”.

Queste le sue parole alla fine della partita giocata contro il tedesco Struff, valida per la coppa ATP, dove ha raccolto 4 mila dollari (20 battute vincenti). È stato lo stesso Kyrgios, numero 30 del mondo, a confermare che altri tennisti australiani come Alex de Minaur, Millman e Peers, e tenniste come Stosur, Hon e Sanders, lo hanno seguito nell’iniziativa. Anche la federazione tennistica australiana ha aderito al progetto filantropico donando 100 dollari australiani per ogni ace realizzato. Nel primo giorno del torneo, che si gioca tra Brisbane, Perth e Sydney, sono stati raccolti oltre 21 mila dollari. 

Il 15 gennaio è stata annunciata una giornata di partite di esibizione volte proprio a raccogliere fondi destinati a chi sta operando per fermare l’emergenza e a chi ha perso tutto. “Andranno alle famiglie, ai vigili del fuoco, agli animali, a tutti coloro che stanno perdendo la loro casa. È una cosa vera e reale”. I nomi saranno svelati nei prossimi giorni ma l’adesione sembra alta, anche da parte dei giocatori di primissima fascia.

Anche la federazione di Cricket, sport molto diffuso nel Paese, ha dichiarato di voler organizzare iniziative per aiutare a fronteggiare i danni che gli incendi stanno causando in molte zone. I migliori battitori del campionato nazionale, come Chris Lynn, Glenn Maxwell e D’Arcy Short doneranno 250 dollari per ogni fuori campo da sei punti realizzato nelle prossime partite.

Tre squadre di calcio della massima serie, tutte di Melbourne, hanno annunciato che doneranno due dollari per ogni biglietto venduto nel fine-settimana. Ma altre iniziative sono in corso anche all’interno della lega del football australiano (sport molto particolare ma che ha molti appassionati in Australia) dove diversi giocatori, come il capitano del Richmond football, Trent Cotchin, ha messo all’asta una sua maglia firmata e altri privilegi (pass ticket) su Instagram. “È orribile pensare a ciò che la gente sta attraversando a causa degli incendi. In questo momento ogni piccolo aiuto conta”.

Flag Counter