Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

AGI – Felipe Massa ritiene di essere stato scippato del titolo mondiale del 2008 e si appresta ad adire le vie legali. Secondo “Motorsport.com”, i legali dell’ex pilota brasiliano hanno inviato una lettera sia alla Fia che alla Fom per illustrare i dettagli del caso che l’ex ferrarista vuole portare davanti ai giudici.

Nel 2008 fu Lewis Hamilton a laurearsi campione del mondo per un solo punto davanti a Massa, all’epoca alla Ferrari, ma la stagione fu contrassegnata dal “crashgate” di Singapore: Piquet jr, alla guida della Renault, andò a sbattere volontariamente per favorire la vittoria del compagno di scuderia, Fernando Alonso.

Al momento dell’incidente Massa era al comando della gara ma alla fine chiuse fuori dalla zona punti. La verità emerse poi l’anno dopo ma nei mesi scorsi Bernie Ecclestone avrebbe rivelato in un’intervista che in realtà si era venuti a conoscenza di quanto accaduto già prima, in tempo per intervenire sul risultato di quella gara e quindi ribaltare l’esito finale della classifica mondiale.

Ecco perché Massa ha deciso di muoversi legalmente, ritenendosi “vittima di una cospirazione” che gli sarebbe costata decine di milioni di euro al di la’ dei danni morali. 

Flag Counter