Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

La regina Elisabetta II d’Inghilterra ha pubblicato il suo primo post su Instagram, il social giovanile per eccellenza. La 92enne monarca, 43 anni dopo aver spedito la prima mail (la prima monarca a farlo), ha compiuto dunque un ulteriore passo nel mondo di Internet.

L’occasione è stata la visita di Sua Maestà al Museo della Scienza di Londra: sul social ha postato una lettera inviata dal matematico del XIX secolo e pioniere dei computer, Charles Babbage, al marito della regina Vittoria, il principe Alberto, il suo trisavolo.

 
 
 

 
 
 
 
 

 
 

 
 
 

Today, as I visit the Science Museum I was interested to discover a letter from the Royal Archives, written in 1843 to my great-great-grandfather Prince Albert. Charles Babbage, credited as the world’s first computer pioneer, designed the “Difference Engine”, of which Prince Albert had the opportunity to see a prototype in July 1843. In the letter, Babbage told Queen Victoria and Prince Albert about his invention the “Analytical Engine” upon which the first computer programmes were created by Ada Lovelace, a daughter of Lord Byron. Today, I had the pleasure of learning about children’s computer coding initiatives and it seems fitting to me that I publish this Instagram post, at the Science Museum which has long championed technology, innovation and inspired the next generation of inventors. Elizabeth R. PHOTOS: Supplied by the Royal Archives © Royal Collection Trust / Her Majesty Queen Elizabeth II 2019

Un post condiviso da The Royal Family (@theroyalfamily) in data: Mar 7, 2019 at 3:31 PST

“Oggi, mentre ero in visita allo Science Museum, è stato interessante scoprire una lettera dai Royal Archives, scritta nel 1843 al mio trisavolo il principe Alberto”, ha raccontato la regina in un lungo post scritto dal suo iPad e pubblicato sull’account della Famiglia Reale. “Charles Babbage, considerato uno dei pionieri dei computer al mondo, progettò la Macchina differenziale, della quale il principe Alberto ebbe l’occasione di vedere un prototipo nel luglio del 1843”, ha aggiunto.

“Oggi ho avuto il piacere di conoscere le iniziative di codifica dei computer dedicate ai bambini e mi sembra giusto pubblicare questo post su Instagram, al Museo della Scienza che ha a lungo sostenuto tecnologia, innovazione e ispirato la futura generazione di inventori”, ha condiviso con i 4,6 milioni di follower dell’account. Il post, firmato “Elizabeth R.”, la R per Regina, in latino. 

Flag Counter