Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Se non di fronte alle impertinenti domande di cui solo una sveglia cinquenne può essere capace, nessuno si è mai curato troppo di quale fosse il cognome di Barbie. Dal 1959, anno di nascita della bambola più famosa del mondo, è stata per tutti solo e semplicemente questo: Barbie. Eppure all'improvviso, dopo quasi 60 anni di silenzio, qualcuno ha deciso di svelare l'arcano e diffondere al mondo non solo il cognome, ma anche il secondo nome di Barbie e persino quello del suo eterno fidanzato, Ken.  

A rivelarlo è l'account Twitter di Barbie (già: oltre a un cognome ha anche un account, ma c'era da aspettarselo) che in occasione della giornata dei fratelli ha condiviso con il pianeta gli auguri della biondissima e magrissima pupazza a tutta la famiglia… Roberts. Un po' generico vero, come se in Italia si fosse chiamata Rossi, a Milano Brambilla e a Palermo Sanfilippo. Ma tant'è: sull'ipotetico passaporto di Barbie si legge chiaramente: Barbara Millicent Roberts. E se un giorno Ken e Barbie dovessero decidere di convolare a nozze, sulle pubblicazioni spunterebbe anche il cognome di lui: Carson.

Centinaia di utenti hanno commentato e il post, che è stato apprezzato oltre 10.000 volte. La creatrice di Barbie, Ruth Handler, scrive Business Insider, ha battezzato la bambola Barbara Millicent Roberts dandole il nome della figlia. Tuttavia è nota semplicemente come "Barbie", esattamente come accade con altre persone famose come Madonna, Adele o Prince.

Ma ci sono altri retroscena che, andando a scavare nel passato di Barbara Millicent, possiamo scoprire. Nel 1960 una serie di romanzi della Random House rivelò che i nomi dei genitori di Barbie erano George e Michael Roberts. La famiglia proveniva dalla città immaginaria di Willows, nel Wisconsin, dove Barbie frequentava la Willows High School.

Flag Counter