Newsletter
Video News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il 2018 appartiene alla Generazione Z, i nati nel 2000 che quest’anno diventeranno maggiorenni. Allora l’Istat registrò 543.039 nascite e, con buona probabilità, molti di loro vorranno festeggiare il traguardo con una festa memorabile, magari a tema. Ma quanto costa ai genitori?

Innanzitutto dipende da dove si vive. E poi dal ‘tono’ della festa: secondo l’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, per un festeggiamento “standard” con una quarantina di persone si spendono circa 1.890 euro, mentre per una festa “in grande stile” per lo stesso numero di invitati la spesa stimata ammonta a 4.386 euro.

Dalla location al dj, gli ‘ingredienti’ per una festa riuscita

A incidere maggiormente sul prezzo però è l’area geografica. Secondo un ’analisi di ProntoPro, organizzare una festa al Sud costa il 5% in più rispetto al budget indispensabile al Nord. Nell’indagine sono state prese in esame le spese fisse nell’organizzazione di una festa di 18 anni:

  • affitto di una location
  • buffet
  • torta
  • dj
  • fotografo

La spesa media prevista nelle regioni meridionali è pari a 3.570 euro contro i 3.400 previsti in quelle settentrionali e se si guarda ai dettagli si scopre che mentre a Napoli per il servizio fotografico della serata si spendono in media 505 euro, ad Aosta si può mettere a budget una spesa media inferiore del 40%.

La spesa più alta? Il catering

A livello nazionale, la spesa media più alta per un diciottesimo compleanno nel 2018 riguarda il catering: nelle regioni meridionali si è costretti ad investire il budget più elevato sul cibo, arrivando a spendere fino a 1.500 euro per un buffet per 50 persone. Decisamente più contenute, sotto questo aspetto, le spese per i diciottenni che vivono nelle regioni centrali, tutti allineati su una spesa media di 1.200 euro.

L’affitto della location è l’altra voce impegnativa da mettere in conto, ma su cui sono gli abitanti delle regioni settentrionali a dover prevedere un budget più alto. In questa area si devono spendere in media più di 1000 euro contro una media di 800 prevista nelle regioni centrali.

Da non dimenticare per vivere i momenti più divertenti della serata il dj e in conclusione la torta: il budget da mettere in conto per queste due voci non supera i 500 euro nel Nord Italia, mentre nel Sud Italia si deve mettere in conto una spesa maggiore del 23%.

Un lusso importato dagli Usa: la limo

Una voce a parte, da prendere in considerazione solo se si vuole organizzare un party molto esclusivo, riguarda il noleggio della limousine. Il costo del noleggio dell’auto può variare molto a seconda di diversi fattori: il tipo di auto, il tipo di serata, il numero di ore di cui si ha bisogno del mezzo e i servizi di cui si vuole usufruire. Prendendo in considerazione solo il servizio di andata e ritorno dal locale in cui si festeggia, la spesa media in Italia è pari a 280 euro.

Le ultime tendenze

La festa a tema? Bella, ma ormai banale. Sono sempre di più ragazzi prossimi alla maggiore età che per quella serata vogliono strafare. Ecco allora le tendenze più in voga negli ultimi anni Festa itinerante: Sono sempre di più i ragazzi che affittano una limousine o addirittura un bus per celebrare il grande giorno, svolgendo quindi i festeggiamenti all’interno della vettura. Indicativamente il costo per il noleggio di una limousine per otto persone si aggira intorno ai 700 euro (comprensivi di apericena e bevande) mentre per il party a bordo di un bus con 50 invitati la spesa è di circa 1.400,00 euro, che includono una piccola cena a buffet, bevande, musica e animazione.

Festa in barca o in yacht: Il festeggiamento a bordo di una barca o di uno yacht rappresenta una soluzione originale e ricercata. Per una festa con 25 persone si spendono circa 1.600,00 euro, comprensivi di aperitivo, bevande, musica, animazione e breve navigazione con personale di bordo.

Festa in piscina: Se la stagione lo consente, è anche possibile festeggiare in piscina spendendo poco meno di 2.000,00 euro per allestimento tavoli, cena a buffet, bevande, fotografo e musica.

Tra le nuove tendenze inoltre si sta diffondendo sempre di più il “prediciottesimo”: nei giorni precedenti al compleanno si commissiona la realizzazione di un video e un servizio fotografico del festeggiato, che vengono poi mostrati nel corso della festa.

Come risparmiare?

Ecco alcuni consigli utili per risparmiare secondo Federconsumatori:

Location e catering: Un festeggiamento all’aria aperta consente di abbattere i costi connessi all’affitto della location: giardini, parchi e case fuori città si prestano ad ospitare questo tipo di eventi. Per quanto riguarda il cibo, è possibile contenere le spese organizzando un buffet con piatti preparati in casa o scegliendo una formula tipo “happy hour” o anche colazione/brunch invece di una classica cena.

Inviti: Invece di realizzare un classico invito cartaceo, è possibile comunicare agli invitati le coordinate dell’evento via sms o attraverso i social network o ancora tramite un servizio di messaggistica istantanea. Tale modalità consente inoltre di dare libero sfogo alla fantasia ed alla creatività, magari trasmettendo contenuti multimediali personalizzati, come video, messaggi audio e fotografie.

Bomboniere: Per contenere i costi è consigliabile acquistare le bomboniere online oppure optare per delle bomboniere “fai da te”, magari personalizzate in base al tema della festa.

 

 

Flag Counter
Video Games