Newsletter
Video News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il mondo è pieno di proprietari di aerei costretti a far volare vuoti i loro gioiellini alati. Sembra ironia, ma è un problema reale: in termi di gestione per i possessori di jet e piccoli aerei e in termini di inquinamento e spreco. Il 30% degli aerei che solcano i cieli, è stato calcolato, viaggia senza carico.

E partendo da questa considerazione l'italiano Luigi Contessi ha pensato di ottimizzare risorse e domanda e creare la 'Uber dei cieli'. Guai a chiamarla così, perché Uber come è noto, è gelosissima del suo business, ma Ubefly è giù una realtà e… vola.

Contessi non ha fatto altro che contattare i proprietari di aerei privati (un lavoro certosino, in realtà) e proporre loro di entrare in un circuito di NCP: noleggio con pilota.

Come funziona

Ubefly ha sede nel cuore di Parigi, in Rue du Faubourg SaintHonoré, e in sostanza mette a disposizione passaggi aerei a prezzi ragionevoli. Quanto ragionevoli? Meno di 600 euro per le tratte 'fisse' e a partire da 200 euro per un volo Milano-Londra o un Parigi-Milano. E questo perché ad essere noleggiato non è l'aereo, ma il 'sedile', su un volo che sarebbe stato fatto comunque, con o senza passeggeri.

Leggi anche: l'app per comprare i biglietti aerei invenduti 

Chi sulla terra preferisce noleggiare una limousine invece che muoversi in taxi avrà a disposizione ad alta quota, il lusso e il comfort di una suite a cinque stelle, traslando il sistema proposto di Uber su jet privati ed elicotteri. “Vogliamo rivoluzionare il mondo del volo con mezzi disponibili in tutto il mondo, ventiquattr'ore su ventiquattro: piccole compagnie aeree e privati possessori di jet ed elicotteri, potranno condividere e noleggiare i propri mezzi” ha commentato Luigi Contessi, un passato in Air-Dynamic, Swissair, Varig, British Airways World Cargo, Meridiana e Air One, “Questo permetterà di aver accesso a un numero davvero importante di aeromobili dislocati ovunque e, allo stesso tempo, di avere a disposizione, in breve tempo, la più grande flotta al mondo di jet privati ed elicotteri, usufruendo di tariffe eccezionalmente convenienti”.

Leggi anche: Uber strappa a Tesla l'esperta di batterie. Per le sue auto volanti

L'idea è anche di condividere un jet privato attraverso il Jet Sharing e di avere accesso a "secret deal" (offerte riservate ai soli clienti fidelizzati con voli gratuiti), e a partecipare a eventi e party esclusivi in tutto il mondo. Ubefly prevede già 11 destinazioni europee con 42 voli settimanali con partenza in giorni e orari prefissati serviti da jet Citation Mustang con 4 posti disponibile (prezzi a partire da 390 euro fino ad un massimo di 590). Ma anche tour in elicottero in tutte le principali città del mondo, noleggio yacht e luxury car, accesso agli eventi musicali e sportivi con posti esclusivi e accessi prioritari. 

Flag Counter
Video Games