Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Washington, 5 mag. – Esiste un legame tra il diabete e
il morbo di Alzheimer. A scoprirlo un gruppo di ricercatori
della Washington University School of Medicine di St. Louis che
hanno pubblicato una ricerca sulla rivista The Journal of
Clinical Investigation. “I nostri risultati suggeriscono che il
diabete, o altre condizioni che rendono difficile controllare i
livelli di zucchero nel sangue, possono avere effetti nocivi
sulla funzione del cervello e aggravare malattie neurologiche
come il morbo di Alzheimer”, ha detto l’autrice Shannon
Macauley. “Il legame che abbiamo scoperto noi potrebbe portare
a futuri obiettivi di trattamento in grado di ridurre questi
effetti”. Le persone con diabete non possono controllare i
livelli di glucosio nel sangue. Molti pazienti usano insulina o
altri farmaci per mantenere i livelli di zucchero nel sangue
sotto controllo. Per capire come elevati livelli di zucchero
nel sangue possono influenzare il rischio di malattia di
Alzheimer, i ricercatori hanno infuso glucosio nel sangue dei
topi allevati per sviluppare una condizione di simile a quella
del morbo. In giovani topi senza placche amiloidi nel cervello,
raddoppiando i livelli di glucosio nel sangue si e’ verificato
un aumento dei livelli di beta amiloide nel cervello del 20 per
cento. Quando gli scienziati hanno ripetuto l’esperimento in
topi anziani che gia’ avevano sviluppato placche cerebrali, i
livelli di beta amiloide sono aumentati del 40 per cento.
“Questa osservazione apre una nuova strada di esplorazione di
come la malattia di Alzheimer si sviluppa nel cervello, cosi’
come offre un nuovo bersaglio terapeutico per il trattamento di
questa malattia neurologica devastante”, ha detto
Macauley.(AGI)

Flag Counter