Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Boston, 10 giu. – Bere molto caffe’ mentre si fuma la
marijuana puo’ indurre una maggiore dipendenza dalla droga. Lo
ha rilevato uno studio dell’Integrative National Institute on
Drug Abuse di Baltimora, descritto sul blog dell’Oxford
University Press. Secondo i ricercatori, la caffeina
aumenterebbe l’euforia associata al fumo di cannabis. Ma gli
scienziati sono convinti che tutto dipenda dalle quantita’. Lo
stesso studio ha scoperto che piccole quantita’ potrebbero al
contrario contribuire a combattere la dipendenza da cannabis.
“La scoperta fornisce alcune informazioni interessanti sul
funzionamento del cervello e del perche’ gli esseri umani
trovano il caffe’ e la marijuana cosi’ piacevoli”, ha scritto
sul blog Gary Wenk, scienziato dell’Ohio State University. “I
loro effetti euforici potrebbero essere collegati gli uni agli
altri”, ha aggiunto. Per arrivare a queste conclusioni i
ricercatori hanno eseguito dei test su scimmie “dipendenti” al
principio attivo della marijuana, cioe’ il
delta-9-tetraidrocannabinolo (THC). Gli animali sono stati
messi in condizioni di accedere a piccole quantita’ di THC
quando volevano. Ebbene, le scimmie a cui sono state date
piccole quantita’ di caffeina erano meno propense a prendere il
THC. Al contrario, gli animali a cui sono state date grandi
dosi di caffeina, 3 mg anziche’ 1 mg, hanno scelto di assumere
piu’ THC. Lo studio suggerisce che la dipendenza da caffe’
coinvolge lo stesso sistema di neurotrasmettitori della
marijuana. “Alte dosi di caffe’ ci fanno sentire cosi’ bene
perche’ sono in grado di attingere a quasi tutti i sistemi di
ricompensa del nostro cervello”, ha affermato Wenk. Tuttavia,
gli studiosi hanno precisato che e’ ancora prematuro dire che
quello osservato nelle scimmie vale anche per gli esseri umani.
Sono infatti necessari ulteriori studi. (AGI)
.

Flag Counter