Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il reddito di cittadinanza non è una misura che "vogliamo concedere perché frutto di estemporanea promessa elettorale ma un manifesto politico, un meccanismo per valorizzare capitale umano oggi disperso in Italia" ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel suo intervento agli Stati generali dei Consulenti del lavoro.

Leggi anche: Come funzionerà il reddito di cittadinanza

"Le ragioni del differimento al prossimo Consiglio dei ministri della prossima settimana  che tendiamo a fare le cose per bene. E' una riforma complessa che studiamo da mesi. Ne beneficerà non soltanto la stabilità sociale ma anche la produttività. Avvierà un percorso integrale complesso che coinvolgerà vari attori". Conte ha riferito di "comprendere le perplessità espresse da alcuni" sulla misura, e ha poi ribadito che i datori di lavoro avranno diritto a detrazioni fiscali.

Flag Counter