Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 20 giu. – “Occorre contrastare evasione fiscale e criminalita’ in modo piu’ efficace”. Lo ha detto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, intervenendo alla festa della Guardia di Finanza. “Sara’ necessario potenziare gli strumenti esistenti e costruirne di nuovi”, ha aggiunto, sottolinenando che “il Governo e’ impegnato per il rilancio dell’economia anche percorrendo strade diverse dal passato” e “lavorando per correggere gli errori e modificare le pratiche inefficienti”.

Padoan, viviamo fase di rilancio sostenuta da riforme governo

“Per contrastare piu’ efficacemente alcune delle prassi piu’ distorsive non bastano modalita’ procedurali piu’ semplici ed efficienti”, ha aggiunto Padoan, “serve una forte sinergia e collaborazione tra tutti gli attori istituzionali coinvolti, e questo vale non solo per il contrasto all’illegalita’ ma piu’ in generale per il sostegno alla ripresa”. Il ministro ha poi evidenziato i “passi importanti” che sono stati fatti “nel miglioramento del rapporto tra fisco e contribuenti” attraverso la semplificazione degli adempimenti, con il 730 precompilato, con la fatturazione elettronica, con i provvedimenti sull’internazionalizzazione delle imprese e con la voluntary disclosure. Quest’ultima, ha sottolineato Padoan, “ha segnato un punto di forte discontiunuita’ rispetto agli scudi fiscali varati negli anni passati”. 

 

Flag Counter