Newsletter

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 25 mag. – Paolo Sorrentino annuncia che smettera’ di fare il regista, ma tra un po’. “Ho intenzione di fare altri quattro film, poi dopo togliero’ il disturbo – dice il regista napoletano al programma di Rai Radio2 #staiSerena, condotto da Serena Dandini -. Ce li ho in testa tutti e quattro: l’ultimo mi e’ venuto in mente pochi giorni fa, prima ne avevo in mente solo tre”. Il regista premio Oscar per ‘La grande bellezza’ e’ tornato da poco da Cannes dove ha presentato il suo ultimo lavoro, ‘Youth – La giovinezza’. Sorrentino, intanto, sta per tornare sul set con una serie tv, ‘The young Pope’, otto puntate da 50 minuti. Nell’intervista a Radio2, Sorrentino ha poi rivelato una novita’: “Tra poco comincero’ a girarla, mi piacerebbe molto parlarne, ho molto da dire. Dico solo che ci sara’ Jude Law e un altro protagonista sara’ Silvio Orlando”. .

Un cambiamento storico per Chrome per Android, che diventa “quasi del tutto open-source” a detta degli stessi ingegneri di Google. Questo potrebbe portare nuovi browser mobile basati sullo stesso Chromium che alimenta il browser di Big G



(AGI) – Londra, 25 mag. – Altro che seni prosperosi o gambe
lunghe. E’ il cervello di una donna a spingere gli uomini a
sceglierla come compagna della vita. A sfatare un comune
cliche’, secondo il quale gli uomini sarebbero interessati piu’
all’aspetto fisico che all’intelligenza delle donne, e’ stato
David Bainbridge, un biologo evoluzionista dell’Universita’ di
Cambridge. Secondo quanto riportato dal quotidiano britannico
Daily Telegraph, lo scienziato e’ convinto che nella scelta
della partner gli uomini guardino piu’ al cervello di una
donna. Questo perche’ l’intelligenza verrebbe considerata come
un importante segnale che la donna sara’ una madre responsabile
in futuro. Una donna con il cervello, ha precisato Bainbridge,
indica che e’ stata cresciuta da genitori intelligenti e che e’
stata ben curata durante l’infanzia. Altre presunte
caratteristiche femminili, che si sono erroneamente ritenute
fondamentali per gli uomini, come le gambe lunghe o un seno
prosperoso, non avrebbero peso. Al massimo, secondo il biologo
britannico, gli uomini guarderebbero piu’ alla simmetricita’
delle caratteristiche fisiche di una donna, segno che la
partner e’ giovane e sana. Questo significa che la grandezza
del seno non e’ un aspetto a cui gli uomini danno importanza.
“La misura del seno non importa”, ha detto lo scienziato. “Seni
grandi – ha continuato – hanno maggiore probabilita’ di essere
asimmetrici e gli uomini sono piu’ attratti dalla simmetria”.
Mentre per quanto riguarda le gambe, stando alla teoria di
Bainbridge, la caratteristica ritenuta piu’ importante dagli
uomini e’ che siano dritte: l’irregolarita’ e’ associata a una
malattia evolutiva, come il rachitismo. “Gli uomini – ha detto
lo scienziato – non sono in cerca di gambe lunghe. Gambe dritte
sono un segno di buona salute genetica, che e’ la cosa piu’
attraente per gli uomini, e diverse ricerche hanno dimostrato
che la maggior parte degli uomini preferisce gambe di lunghezza
normale”.
.

(AG) – Avellino, 26 mag. – Sono state identificate tre delle vittime dell’incidente stradale avvenuto intorno alle 19 nei pressi dell’uscita autostradale di Baiano dell’A16 Napoli-Canosa. Una quarta vittima, che non aveva documenti con se’ sara’ sottoposta a riconoscimento da parte dei familiari che stanno raggiungendo la sala mortuaria dell’ospedale di Avellino. Nell’impatto del minibus, con a bordo 8 operai di ritorno da Grottaminarda e diretti nel napoletano, hanno perso la vita un 54enne di Acerra, D.P. le sue iniziali, un 49enne, D.A., di Melito di Napoli, e un 44enne, F.G., di San Felice a Cancello. Si trova in sala operatoria, nell’ospedale “Cardarelli” di Napoli, dove e’ giunto in eliambulanza, il ferito piu’ grave, dato erroneamente per deceduto da chi operava sul posto. Le sue condizioni sono giudicate gravissime e nell’impatto ha perso conoscenza. Gli altri tre feriti si trovano nell’ospedale di Nola, dove una pattuglia della polstrada di Avellino attende che vengano compiuti tutti gli accertamenti medici per interrogarli. Tra questi anche il conducente del mezzo, che sara’ sottoposto alle pove alcolemiche di rito. Sull’asfalto, in perfette condizioni, gli agenti della polstrada non hanno trovato tracce di frenata. (AGI)

(AGI) – Roma, 26 mag. – La ragione per la quale le trattative tra la Grecia e i suoi creditori rimangono impantanate non e’ la riluttanza del governo Tsipras a varare le riforme economiche chieste dall’ex troika (Commissione Ue, Bce e Fmi, oggi ‘Brussels Group’) ma la richiesta di un ulteriore inasprimento dell’austerita’, che impedirebbe al paese una ripresa economica. Lo scrive il ministro delle Finanze ellenico, Yanis Varoufakis, in un articolo apparso su ‘Project Syndicate’.

“Il nostro governo e’ disposto ad applicare un’agenda che includa tutte le riforme economiche sottolineate dai think tank economici europei”, scrive il ministro greco, “inoltre, siamo in grado in maniera unica a mantenere il consenso dell’opinione pubblica greca per un solido programma economico”.

Abi: banche italiane poco esposte con la Grecia, problema e’ Ue

“Quindi, se il nostro governo vuole abbracciare le riforme che i nostri partner si aspettano, perche’ i negoziati non hanno prodotto un’intesa?”, scrive Varoufakis, “il problema e’ semplice: i creditori della Grecia insistono su un’austerita’ ancora maggiore per quest’anno e oltre, un approccio che impedirebbe la ripresa, bloccherebbe la crescita, peggiorerebbe il ciclo deflazionario del debito e, alla fine, eroderebbe la disponibilita’ e la capacita’ della Grecia di vedere inoltre l’agenda di riforme della quale il paese ha un bisogno cosi’ disperato”.

“Il nostro governo non puo’ accettare e non accettera’ una cura che si e’ dimostrata per cinque lunghi anni peggiore del male”, aggiunge Varoufakis che respinge in particolare gli obiettivi di avanzo primario “insostenibili” e definisce “assurdo” sostenere che Atene non abbia raggiunto un “sufficiente consolidamento fiscale”. “Il punto piu’ spinoso, l’unico elemento determinante e’ l’insistenza dei creditori su ulteriore austerita’, anche a spese dell’agenda di riforme che il nostro governo e desideroso di portare avanti”, conclude il ministro ellenico. (AGI)

(AGI) – Sydney, 26 mag. – Una donna australiana ha abbandonato i figli per unirsi ai terroristi dell’Isis. Secondo quanto riporta il Sydney Daily Telegraph, Jasmina Milovanov, una 26enne che si e’ convertita all’Islam, ha lasciato i suoi due due bimbi di 5 e 7 anni con una babysitter all’inizio del mese senza piu’ fare ritorno. Il governo di Canberra, che sta indagando sul caso, si e’ dichiarato “disturbato” dalla notizia. La donna avrebbe inviato un messaggio all’ex marito per informarlo di essere in Siria. “Non posso credere che abbia abbandonato questi due meravigliosi bambini”, ha dichiarato l’uomo menzionando i post estremisti della ex moglie su Facebook dove vanta un’amicizia come Zehra Duman, nota in Australia come “recruter di mogli per i jihadisti”. Secondo gli amici della Milovanov citati dal Telegraph, la donna avrebbe detto spesso di voler sposare un combattente jihadista. .

(AGI) – Pechino, 26 mag. – E’ di 38 morti e 6 feriti, di cui 2 in gravi condizioni, il bilancio di un incendio divampato in una casa di riposo a Pingdingshan, in Cina. Lo riferisce la Xinhua. Nella struttura andata in fiamme, secondo quanto riportato dalla Cctv, erano ospitate 130 persone. Le operazioni di soccorso sono ancora in corso e le cause dell’incendio non sono state accertate. (AGI) .

(AGI) – Houston, 26 mag. – Jony Ive, il genio che ha dato forma ai sogni di Apple, e’ stato promosso “Chief Design Office”. E’ lui stesso a rivelarlo in un’intervista a The Telegraph, rilasciata insieme al suo boss, Tim Cook. Era senior vice president. E’ considerato l’erede visionario di Steve Jobs e il suo nuovo ruolo – precisa una nota inviata da Cook ai dipendenti e pubblicata sul blog 9to5Mac – espandera’ le sue mansioni creative: non piu’ solo prodotti tecnologici ma anche negozi, il nuovo campus californiano a forma di astronave e perfino i mobili. “Jony e’ uno dei designer piu’ talentuosi e di successo della sua generazione – scrive Cook nella nota – con 5.000 sbalorditivi brevetti sotto il suo nome”. Negli ultimi 20 anni Sir Jonathan ha firmato l’eleganza di pietre miliari come l’iPod, l’iPhone, l’iPad e lo smartwatch. Assumera’ formalmente il nuovo incarico dal prossimo luglio. (AGI)

Flag Counter