Newsletter

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Londra, 9 giu. – Si annuncia un 4 luglio caldissimo a Londra per un programmato corteo dei neo-nazisti di New Dawn a Golders Green, quartiere settentrionale dove il 40% della popolazione e’ di origine ebraica. Laburisti e gruppi antifascisti del Regno Unito hanno organizzato una contromanifestazione e si temono possibili violenze. Alla provocazione del piccolo gruppo New Dawn risponde ora la campagna di Golders Green Together, lanciata dal forum ebraico di Londra e dall’organizzazione antifascista Hope not Hate. A questo si e’ unita anche una petizione online, una raccolta di firme che finora ha superato le 11mila sottoscrizioni, appoggiata anche da Tessa Jowell, una delle candidate al posto di sindaco nella capitale. Jowell ha anche chiesto al ministro dell’Interno Theresa May di impedire la marcia, ma secondo la legge britannica nemmeno il ministro ha il potere di mettere al bando una manifestazione ‘statica’, che non prevede azioni eclatanti. La campagna prevede anche un mese, quello che manca fino al 4 luglio, di incontri pubblici che esalteranno “la diversita’ e la bellezza” della popolazione londinese. L’intero quartiere verra’ poi abbellito con nastri verdi e dorati, i colori indicati dal nome del quartiere. (AGI)

Dopo aver annunciato un seguito per Star Ocean, sembra che Square Enix potrebbe riesumare un’altra storica IP con un nuovo Front Mission

Una fonte interna al publisher giapponese avrebbe infatti rivelato a Siliconera che Square Enix Japan starebbe lavorando al nuovo capitolo della sua serie tactic-RPG con futuristici robottoni da battaglia.
Ma il dettaglio più interessante è che lo sviluppo conterebbe la collaborazione di Toshifumi Nabeshima, producer storico della serie Armored Core di From Software.

nuovo Front Mission

L’ultimo Front Mission Evolved (affidato a Double Helix) aveva abbandonato la natura strategica della serie e si era “vestita” da shooter/simulatore, avvicinandosi molto proprio allo stile di Armored Core. La presenza di Nabeshima sarebbe un indizio che si continuerà su quel binario per il prossimo capitolo? O lo sviluppo diretto di Square Enix Japan potrebbe significare un ritorno alle origini?

Per il momento non ci resta che aspettare un’annuncio ufficiale, che potrebbe arrivare al prossimo E3, o forse al successivo Tokyo Game Show di quest’anno.
Restate sintonizzati!

AGGIORNAMENTO: Platinum Games tramite il profilo Twitter ha appena ritwittato il Digital Event di Nintendo all’E3.

Platinum-Retweet

Che si tratti di un titolo in uscita esclusivamente su piattaforma Nintendo?

Rimanete sintonizzati con le pagine di Gamesource.it per ulteriori sviluppi!

 

La software house Platinum Games nel corso dell’E3 2015 annuncerà un nuovo titolo di cui non si sa ancora nulla. Il seguente gioco verrà annunciato il 16 giugno alle ore 23 all’IGN E3 2015 Live Show.

L’annuncio del nuovo progetto targato Platinum Games verrà mostrato con un video gameplay, e presumiamo che avverrà in una delle conferenze programmate.

Vi ricordiamo in fine che Platinum Games è al lavoro su Scalebound, titolo in esclusiva per Xbox One di cui probabilmente a quest’E3 verrà mostrato per la prima volta del gameplay. Dunque, non ci resta che attendere e vedere cosa la software house nipponica ha in serbo per tutti noi!

Platinum Games nuovo gioco E3 2015

 

Grazie, Gematsu

(AGI) – Trapani, 9 giu. – Un romeno di 25 anni picchiava la compagna, una connazionale di 21 anni, per costringerla a prostituirsi a Castelvetrano (Trapani). Con queste accuse l’uomo e’ stato arrestato dai carabinieri. Il Gip di Sciacca, nell’odine di custodia cautelare in carcere, gli contesta i reati di maltrattamenti in famiglia aggravati e favoreggiamento e sfruttamento aggravato della prostituzione. Il romeno procurava i clienti e per ciascuna prestazione sessuale riscuoteva dai 20 ai 50 euro. La vittima veniva malmenata con calci, pugni, schiaffi, e talvolta anche con bottiglie di vetro. Le percosse avrebbero anche causato due aborti, secondo quanto riferito dalla giovane donna, che ha denunciato il partner dopo l’ennesima aggressione: pedate nello stomaco e bottigliate in testa, che hanno reso necessario l’intervento dei medici del pronto soccorso. (AGI) .

(AGI) – Napoli, 9 giu. – I carabinieri indagano a Napoli sulla morte di un uomo trovato cadavere nel quartiere di San Pietro a Patierno. L’uomo della apparente eta’ di 25-30 anni non e’ ancora stato identificato. A segnalare la presenza del corpo in via Mongolfiera, un passante. La salma presenta fori compatibili con ferite d’arma da fuoco alla testa, ed e’ parzialmente carbonizzata. Ai piedi e al collo si notano segni di corde strette. Secondo un primo esame del medico legale, l’uomo sarebbe stato ucciso 12 ore prima circa del rinvenimento del corpo ieri nella tarda serata. (AGI) .

(AGI) – Napoli, 9 giu. – Sono circa 60 le misure cautelari emesse dal gip e dal gip per i minorenni di Napoli nei confronti di affiliati ed elementi di spicco del cartello di clan Giuliano-Sibillo-Brunetti-Amirante, attivo nel quartiere di Napoli di Forcella. I reati contestati vanno dall’associazione a delinquere di stampo mafioso, all’omicidio, al tentato omicidio e al traffico di stupefacenti. L’indagine riguarda in particolare estorsioni capillari nell’area del quartiere Forcella e del vicino rione Maddalena e la gestione di piazze di spaccio di droga nel centro antico della citta’; il cartello, dopo aver allontanato con metodi violenti esponenti di cosche rivali, aveva cominciato a taglieggiare gli operatori economici della zona, anche i titolari e gestori di note pizzerie. Per imporre il proprio controllo del territorio, i clan federati hanno commesso omicidi e tentato anche agguati mortali. (AGI) .

(AGI) – Taranto, 9 giu.- Dalle 11 di stamani inizieranno all’Ilva di Taranto 24 ore di sciopero dopo il grave infortunio sul lavoro avvenuto ieri intorno alle 18.30, all’altoforno 2, dove un operaio trentenne di Martina Franca (Taranto), Alessandro Morricella, e’ stato investito da un violento getto di ghisa ad elevatissima temperatura rimanendo gravemente ustionato. L’annuncio dello sciopero e’ anticipato dai sindacati metalmeccanici che in giornata prenderanno posizione sull’accaduto anche con un documento. L’altoforno 2 e’ stato intanto fermato per motivi di sicurezza alle 3 della scorsa notte. Stando a quanto si apprende, i rappresentanti sindacali della sicurezza avrebbero chiesto all’Ilva una serie di garanzie a cui avrebbe fatto seguito la decisione di fermare temporaneamente l’altoforno 2, uno dei due impianti attualmente in marcia nello stabilimento. L’altro e’ l’altoforno 4, “gemello” al 2 per capacita’ produttiva e dimensioni, mentre gli altiforni 1 e 5 sono fermi rispettivamente fermi da dicembre 2012 e marzo scorso per i lavori di adeguamento alle prescrizioni ambientali dell’Aia. L’altoforno 5, in particolare, e’ il piu’ grande d’Europa.(AGI)

(AGI) – Cleveland, 9 giu. – Strage di quasi 400 maialini per un incidente nell’Ohio, dove un camion che trasportava 2.200 suini si e’ ribaltato in autostrada. E’ accaduto lunedi’ sera sulla Route 35 vicino a Dayton, localita’ americana famosa perche’ ospita la base aerea in cui furono firmati gli accordi di pace per la ex Jugoslavia. La maggior parte dei maialini sono fuggiti nelle campagne circostanti, ma per centinaia di loro non c’e’ stato niente da fare. La polizia ha recuperato i suini morti e ha avviato insieme agli allevatori della zona una caccia ai maialini che, terrorizzati, si aggiravano nei paraggi, rischiando di creare pericoli per le auto in transito. Le tv americane hanno mostrato immagini inconsuete di agenti che portano i suini fuori dalla vegetazione intorno all’autostada, afferrandoli per le zampe posteriori. Illeso il camionista, che e’ indagato per aver perso il controllo del mezzo, mentre una passeggera che si trovava con lui e’ stata portata in ospedale con lievi ferite. Il camion era in viaggio tra South Carolina e Indiana. (AGI)

(AGI) – Sydney, 9 giu. – E’ di 18 feriti il bilancio di un singolare incidente nel bar di un remoto villaggio nel nord-est dell’Australia, dove un’auto e’ piombata dentro il locale e ha causato l’esplosione di una bombola del gas. E’ accaduto intorno a mezzogiorno a Ravenshoe, paesino del Queensland a sud di Cairns. Gli avventori del caffe’ Serves You Right, ti serve bene, nome che suona ironico alla luce dell’incidente, sono stati investiti dalle fiamme prodotte dall’esplosione e tre di loro sono in gravi condizioni. L’auto ha distrutto la vetrina del bar dopo una carambola innescata dallo scontro con un’altra vettura. Testimoni hanno parlato di tre esplosioni udite in tutto il villaggio di un migliaio di abitanti che hanno quasi fatto saltare il tetto del bar. I vigili del fuoco hanno impiegato un’ora per domare l’incendio. (AGI) .

(AGI) – Vibo Valentia, 9 giu. – Sono sbarcati alle prime luci dell’alba nel porto di Vibo Marina 350 migranti provenienti dall’Africa subsahariana. Tre i bambini, due le donne in gravidanza, 272 gli uomini, 75 le donne. I migranti sono giunti con una nave battente bandiera lussemburghese. Le operazioni di sbarco sono state predisposte dal questore di Vibo Valentia, Filippo Bonfiglio, dal vicario, Corrado Basile, e dal capo di gabinetto della Questura, Livio Petralia. Ad accogliere i migranti, medici del 118, associazioni di volontariato locali, protezione civile, carabinieri, polizia e Guardia di finanza. Ai medici del 118 dell’ospedale di Vibo Valentia e’ toccato effettuare le visite sanitarie su tutti i passeggeri. Terminate le operazioni di sbarco, i migranti saranno trasferiti in vari centri di accoglienza sparsi tutto il territorio nazionale. Quello di stamattina e’ il quinto sbarco di migranti che avviene nel porto di Vibo Marina, dopo quelli del 15 settembre, del 4 e del 21 ottobre dello scorso anno e del 19 aprile scorso quando una nave mercantile trasporto’ prima 507 migranti provenienti dalla Libia, poi 850 persone, successivamente 729 migranti ed infine altri 160 immigrati giunti con un aliscafo “jumbo” della compagnia “Ustica line”. (AGI)

Flag Counter