Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

I fan di Star Wars attendono con trepidazione il 18 dicembre, quando nelle sale di tutto il mondo sarà proiettato l’ultimo capitolo di quella che è probabilmente la saga, inaugurata nel 1977, più lunga e coinvolgente della storia del cinema.

Una data storica dunque e chiaramente l’attesa fa la sua parte contribuendo a trasformare una curiosità in una vera e propria ossessione. Un gioco delle parti che rischiava di rovinarsi in maniera quasi catastrofica quando qualche tempo fa una copia del copione di “Star Wars: L’ascesa di Skywalker” è finita in vendita su Ebay.

A raccontare l’imprevisto, incapace di nascondere il fastidio, il regista JJ Abrams al popolare show radiofonico “Good Morning America”. “Uno degli attori, – sostiene Abrams – non dirò il suo nome anche se vorrei, l’ha lasciato sotto il suo letto ed è quindi stato trovato da qualcuno che si occupava delle pulizie che l’ha poi dato a qualcun altro”.

Di certo chi si è ritrovato in mano il copione non ha ben capito quale immenso tesoro aveva tra le mani, tant’è che il prezzo fissato per cederlo era di 65 sterline, circa 76 euro, una miseria per un appassionato di Star Wars, e il mondo ne è pieno. Fortunatamente a salvare il progetto è intervenuta la Disney, casa di produzione del film, che ha immediatamente ritirato l’asta.

Ma la curiosità è rimasta ed è subito scattata la caccia alle streghe: chi è l’attore che stava rischiando di diffondere quello che è forse lo spoiler più grave della storia della pellicola? Immaginatevi se qualcuno vi avesse rivelato in anticipo il nome del padre di Luke Skywalker, giusto per restare in zona Guerre Stellari, uno dei colpi di scena più iconici di sempre; l’intera saga probabilmente avrebbe perso di appeal.

Alla fine è arrivata la confessione: ad aver dimenticato il copione sotto il letto durante un trasloco è stato John Boyega, che nella saga interpreta Finn. Sempre agli stessi microfoni di “Good Morning America” racconta: “Stavo traslocando, ho lasciato il copione di Star Wars sotto il letto. Tra me e me mi sono detto: ‘lo lascio qui sotto il letto, quando mi sveglio domattina lo riprendo e vado via’. Ma poi – spiega – sono venuti a casa degli amici, abbiamo festeggiato un po’ e il copione è rimasto lì”.

Fortuna che l’intervento della Disney è stato tempestivo, altrimenti il guaio, in termini di incassi, avrebbe potuto assumere dimensioni catastrofiche. “Mi hanno chiamato tutti i capi. – racconta Boyega – Perfino Topolino mi ha chiamato per chiedermi: ‘Ma che hai fatto??’”. Pericolo scampato, come tradizione impone negli action movie, ora non resta che aspettare circa un mese per poi vedere, con i nostri occhi, come si conclude questa magnifica epopea.

Flag Counter