Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Nel futuro di Instagram potrebbero esserci video della lunghezza di un’ora. A rivelarlo è il Wall Street Journal, al quale una fonte anonima avrebbe riferito che il social network più popolare tra i giovani ha intenzione di implementare la possibilità di offrire contenuti ben più lunghi del canonico minuto, ampliando così l’esperienza utente sulla piattaforma.

I teenager "abbandonano" Facebook per YouTube

Da gregario di Facebook (che ne è anche proprietario), Instagram ha da tempo fatto uno scatto avanti, diventando uno dei social network più utilizzati dai giovani. Secondo una ricerca del Pew Research Center, la piattaforma specializzata nella condivisione di foto è utilizzata dal 72 per cento dei giovani nella fascia compresa tra i 13 e i 17 anni. Contro la stessa Facebook, che ha perso terreno e oggi raggiunge il 51 per cento degli adolescenti.

Ma per fare la volata è necessario guardare alla vetta, dove YouTube domina con il suo 82 per cento di mercato under-17. La piattaforma targata Google offre possibilità di utilizzo trasversali, ed è punto di riferimento nella ricerca di un film o per l’ascolto di musica. Potrebbe essere proprio in questi dati la ragione per la quale Instagram ha deciso di allungare considerevolmente i video per i suoi utenti, aprendo innumerevoli possibilità per trovare nuovi linguaggi comunicativi, o semplicemente per riesumare i vecchi (basti pensare ai vlogger). 

Rimane indietro Snapchat, da cui Instagram ha preso “in prestito” diverse funzioni, e che è sempre stata per lei il competitor principale. Oggi Snapchat è utilizzata dal 69 per cento dei giovani negli Stati Uniti, quindi solo tre punti in meno di Instagram. Ma secondo quanto riportato da The Verge, sono 300 milioni gli utenti che ogni giorno guardano le stories di Instagram. Più degli utenti attivi totali di Snapchat.

Flag Counter