Newsletter
Video News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Le previsioni parlano di un mercato degli smartphone prossimo alla saturazione, ma le case produttrici sembrano non tenerne conto e continuano a sfornare almeno un prodotto top di gamma ogni sei mesi e a competere con accanimento su tutte le altre fasce di prezzo nella convinzione – sempre più fondata – che sia impossibile pensare di vivere immersi in questa epoca senza avere perennemente a disposizione connessioni, mappe, intrattenimento e organizzazione del lavoro.

La battaglia degli smartphone

La battaglia che infiamma i social e le campagne marketing è quella tra colossi come Apple, Samsung e Huawei con i loro campioni come iPhone X, S9 e P20 Pro, ma prodotti che veleggiano al di sopra degli 800 euro spesso hanno un pubblico potenziale che non è in grado, non ha l’interesse o semplicemente non ha il tempo di utilizzare appieno le performance che queste macchine offrono. Fior di fotografi si sono cimentati con la tripla fotocamera del P20 Pro; Samsung ha messo alla prova della sicurezza i propri device e Apple continuerà a giocare la partita del brand e dello stile, almeno fin quando la riconoscibilità e il senso di ‘appartenenza’ avranno la meglio sulle prestazioni.

Cosa vogliono i millennials

Ciò che a nessuno sembra importare è che Instagram ha tra gli adolescenti e gli young adult la maggior parte dei suoi utenti; che il gaming impegna le performance degli smartphone dei teenager che è tra i 14 e i 25 anni che si annida la fascia di consumatori più accaniti dei contenuti di Netflix.

Se n’è accorta Honor, che ha deciso da anni ormai di puntare a questa fascia di mercato appetibilissima, ma con disponibilità economiche limitate. Un ambito che continua a dare importanza al brand, ma è sempre più esigente in termini di performance. Ed è qui che la società cinese nata come uno spin-off di Huawei (e sempre più desiderosa di correre sulle proprie gambe) ha trovato spazio di crescita.

La strategia è semplice: assumere le innovazioni della ‘casa madre’ e trasporle su smartphone del prezzo più accessibile. Selezionare le performance che più possono interessare ai giovani e condensarle in una macchina dal costo ragionevole, ma perfettamente in grado di soddisfare le esigenze: che siano di volta in volta la fotografia, il gaming o l’intrattenimento video.

Due tecnologie per uno smartphone

Per queste tre funzioni è stato sviluppato Honor 10, smartphone flagship 2018 del brand che si presenta al pubblico con due tecnologie all'avanguardia nel settore.

La prima è l’AI 2.0, applicata principalmente alla doppia fotocamera dello smartphone. La seconda è il design CMF, corpo in vetro 3D con un rivestimento ottico su scala nanometrica composto da 15 strati in vetro dal colore scintillante.

“Non ci limitiamo a fare un buon prodotto. Vogliamo co-creare un nuovo stile di vita con i giovani di tutto il mondo ", ha dichiarato George Zhao, presidente di Honor. "Li ascoltiamo, scambiamo idee con loro. Sono la nostra ispirazione”.

Le fotocamere

Honor 10 monta tre fotocamere. Una coppia posteriore da 24MP + 16MP con AI che riconosce più di 500 scenari in 22 categorie diverse in tempo reale. Può individuare i contorni di vari oggetti circostanti, come il cielo, piante, persone o anche una cascata, e identificare le loro posizioni istantaneamente. Questa funzione è supportata dalla tecnologia di segmentazione dell'immagine semantica, la prima del settore, che consente a Honor 10 di identificare più oggetti in una singola immagine.

Poi c’è una fotocamera frontale da 24MP che supporta il riconoscimento facciale 3D, ottimizza i dettagli del viso e rileva oltre cento punti facciali con precisione estrema a livello di pixel. Supporta effetti di illuminazione simili a uno studio fotografico con una vasta gamma di condizioni di luce tra cui poter scegliere.Il riconoscimento facciale avanzato e preciso garantisce un effetto bokeh accurato e cattura ogni minima caratteristica del viso, anche nei selfie di gruppo.

Il design

Il design è realizzato con 15 strati di vetro 3D sul retro, che riflette una luminosità di colore cangiante da ogni angolazione sia in presenza di luce naturale sia all'ombra.

Oltre alle classiche colorazioni Midnight Black e Glacier Grey – offre una combinazione di nuovi colori: Phantom Blue e Phantom Green, creati al Paris Aesthetics Center, un istituto internazionale di moda per i principali professionisti del design.

Altre funzionalità

Honor 10 è dotato di un sensore di impronte digitali a ultrasuoni all’avanguardia posizionato sotto il corpo in vetro e di un display FullView FHD+ da 5.84 con schermo 19:9 senza lunetta e 86% di rapporto schermo-corpo. E’ alimentato da un processore integrato con una NPU (Neural Processing Unit) indipendente. La RAM è da ∑4GB e lo storage va da 64GB a 128GB . Il sistema di ricarica Honor Super Charge 5V/4.5A con batteria da 3.400 mAh, in grado di ricaricare il 50% della batteria in 25 minuti.

Disponibilità e prezzi

Honor 10 è disponibile al prezzo consigliato al pubblico di 399€ sul sito ufficiale HiHonor https://www.hihonor.com/it/ e nei principali distributori di elettronica in Italia.

La versione di Honor 10 con memoria da 4+128 GB è disponibile in esclusiva su Hihonor https://www.hihonor.com/it/ al prezzo consigliato di 449€. Inoltre, chi si registra ad Hihonor entro il 20 maggio riceverà uno sconto dal valore massimo di 30€ per acquistarlo.

Dal 15 al 20 maggio su Hihonor entrambe le versioni di Honor 10 saranno in bundle con gli auricolari Honor Monster Headphones.

 

 

Flag Counter
Video Games