Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Apple​ ha accantonato il suo piano per costruire un centro dati da 850 milioni di euro in Irlanda. L'impianto sarebbe dovuto sorgere ad Athenry nella contea di Galway e avrebbe dovuto essere uno dei primi data Center di Apple in Europa. Tuttavia alcuni abitanti della contea si sono opposti alla nascita del centro, sollevando preoccupazioni per la flora e la fauna locali, problemi energetici, di inquinamento sonoro e persino pericoli per una pista ciclabile. 

In particolare, spiega The Irish Times, i residenti locali puntano il dito contro l'inquinamento acustico che potrebbe derivare dai 18 generatori che alimenteranno i sistemi, con conseguenti problemi per la flora e la fauna locale.

Il gruppo di abitanti di Galway che si oppongono al progetto sostengono che Apple ha scelto il luogo sbagliato, anche perché nelle vicinanze è presente una scuola con 300 ragazzi e insegnanti, oltre a pecore, mandrie da latte, cavallini Connemara, tutto bestiame allevato in appezzamenti adiacenti. 

La polemica ambientale ha comunque convinto Apple a non costruire il data center. "Diversi anni fa – si legge in una nota di Apple – abbiamo chiesto di costruire un data center ad Athenry. Nonostante i nostri migliori sforzi, i ritardi nel processo di approvazione ci hanno costretto a fare altri piani e non saremo in grado di andare avanti con il data center".

Flag Counter