Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Con un video ufficiale, il co-founder di CD Projekt RED Marcin Iwiński si è scusato ufficialmente con i giocatori per lo stato di Cyberpunk 2077 al lancio su console, fornendo anche qualche retroscena sullo sviluppo e sui piani futuri per il gioco.

Innanzitutto, Iwiński ribadisce come la compagnia voglia scusarsi per la qualità del gioco su console, specificando come la responsabilità di quanto accaduto ricada soltanto sul leadership team, declinando da ogni responsabilità i membri del team di sviluppo. Viene poi fornito qualche dettaglio sullo sviluppo, parlando della grandezza del gioco in termini di contenuti: in questo caso, la sfida più grande è stata rendere Cyberpunk 2077 spettacolare su PC, adeguandolo poi alle console. Inizialmente il compito non era sembrato così complesso, ma il corso del tempo ha mostrato quanto quest’assunzione fosse errata.

Iwiński infatti racconta, ad esempio, quello che è stato il principale colpevole e più grande ostacolo durante lo sviluppo: i sistemi di streaming per le console old-gen (ovvero il processo che fornisce al motore di gioco ciò che poi il giocatore vede su schermo). Per questo motivo ogni modifica andava testata a fondo e, avvicinandosi alla release, lo stato del gioco sembrava comunque in costante miglioramento, con una patch “Day 0” che avrebbe dovuto garantire il raggiungimento degli standard minimi voluti dallo studio polacco. Il co-founder di CDPR parla poi dell’invio di codici per le recensioni della versione console, spiegando come il team abbia lavorato fino all’ultimo secondo disponibile all’aggiornamento finale: proprio per questo i codici sono stati inviati in ritardo rispetto a quanto pianificato inizialmente (a partire dall’8 dicembre quelli per console). In tutto ciò non ha aiutato la situazione di lavoro in remoto, che rende tuttora alcuni compiti semplici di gran lunga più complessi.

Cyberpunk 2077

Passiamo però all’aspetto più importante: Iwiński ha infatti illustrato i piani futuri per Cyberpunk 2077, con lo studio che punta a risolvere tutti i problemi di bug e crash su ogni piattaforma. Saranno forniti piccoli e grandi aggiornamenti, con il prossimo che è previsto entro 10 giorni e sarà seguito da un altro – più corposo – nelle settimane seguenti. I DLC, inizialmente previsti per un rilascio subito dopo il lancio del gioco, sono stati posticipati per concentrarsi su aggiornamenti più importanti. Questi saranno rilasciati più avanti in maniera gratuita, con maggiori informazioni nei prossimi mesi. Anche l’update gratuito per PlayStation 5 e Xbox Series X è in lavorazione e, attualmente, i piani prevedono un rilascio che avverrà nella seconda metà del 2021.

Cyberpunk 2077 roadmap

In conclusione, infine, viene ribadito come attualmente CD Projekt stia lavorando al massimo delle sue possibilità per fornire la migliore versione di Cyberpunk 2077; allo stesso tempo, la compagnia ha molti piani per futuri progetti dopo Cyberpunk, che saranno poi rivelati in futuro una volta pronti.

L’articolo Cyberpunk 2077: CD Projekt pubblica un video di scuse proviene da GameSource.

Flag Counter