Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il principe Carlo, figlio maggiore della regina Elisabetta II, è risultato positivo al test per il coronavirus. Lo riferisce Sky News citando Clarence House. L’erede al trono d’Inghilterra “ha mostrato sintomi lievi, ma per il resto resta in buona salute e negli ultimi giorni ha lavorato come al solito da casa”. Il principe poco più due settimane fa aveva incontrato il principe Alberto di Monaco, anche lui ormai in auto-isolamento dopo aver annunciato cinque giorni fa di essere stato contagiato.

I due si sono visti il 10 marzo all’evento WaterAid a Londra e sedevano uno di fronte all’altro. Il portavoce del principe di Galles ha sottolineato che e’ impossibile dire dove Carlo sia stato contagiato a causa del gran numero di impegni pubblici che ha avuto nelle ultime settimane, durante i quali ha incontrato politici ma anche artisti e personaggi dello spettacolo.

Secondo i medici, il principe sarebbe stato contagioso dal 13 marzo, il che escluderebbe pericoli per la regina Elisabetta II: i due si sono visti brevemente il giorno precedente, prima che la settimana successiva la monarca si trasferisse al castello di Windsor dove è stata raggiunta dal principe Filippo.

Carlo non vede da diverso tempo il padre, rimasto a Sandringham durante l’ultimo periodo. Mentre con i figli l’ultimo incontro è stato alla messa per il Commonswealth Day il 9 marzo. William e Kate sono ora ad Anmer Hall a Norfolk, mentre Harry e Meghan hanno fatto ritorno in Canada dal figlioletto Archie; Carlo ha parlato con entrambi. 

Flag Counter