Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

In una puntata di una serie tv statunitense degli anni ’50 un truffatore di nome Trump  asseriva di poter salvare il mondo costruendo un muro.

Il 9 maggio del 1958, l’emittente statunitense CBS mandò in onda l’episodio “The End of the World” della serie western Trackdown, in cui l'attore Lawrence Dobkin interpretava il “cattivo” Walter Trump.

“Vi porto un messaggio, un messaggio cui pochi di voi saranno disposti a credere”, annunciava il personaggio alla folla riunita davanti al carro del truffatore. “Un messaggio di grande importanza. Un messaggio che ho potuto leggere tra i fuochi dell’universo”, diceva Walter Trump. “Stanotte a mezzanotte, senza il mio aiuto e la mia conoscenza, ognuno di voi sarà morto”.

“Le persone erano pronte a credergli”, diceva il narratore. “Come pecore, corsero al macello e ad attenderli c'era il sommo sacerdote della truffa”. “Io sono l’unico, fidatevi di me”, diceva Trump. “Posso costruire un muro intorno alle vostre case, da cui nulla possa penetrare”. “Cosa dobbiamo fare, come possiamo salvarci?”, chiedeva la folla. “Chiedete come costruire quel muro? Voi chiedete e io sono qui per rivelarvelo”.

Una versione completa dell'episodio è stata caricata su YouTube il 14 gennaio 2017. Secondo il portale statunitense Snopes, un rappresentante di MeTV, un’emittente statunitense  che trasmette le repliche di Trackdown, ha  confermato che l’episodio è davvero andato in onda.

“Walter Trump, un truffatore, indossa una lunga tunica e si accampa nella città di Talpa. Dice ai cittadini che un'esplosione cosmica pioverà sulla città e che lui è l'unico che può salvarli dalla morte. Il ranger Hoby Gilman tenta di dimostrare che Trump è una truffatore.”, recita la sinossi dell’episodio presente sul Classic TV Archive statunitense. Alla fine dello stesso, il cattivo viene scoperto e tratto in arresto, per poi essere colpito da un altro personaggio. Non è chiaro se Trump resti solo ferito o se muoia alla fine dell’episodio. 

Flag Counter