Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Lo scienziato cinese He Jiankui, che nel novembre scorso aveva annunciato di aver contribuito alla nascita di due gemelline geneticamente modificate, rischia la pena di morte. Lo riferisce il Telegraph. Dopo aver annunciato al mondo la sua iniziativa l'anno scorso, He ha ricevuto minacce di morte, le sue attività di ricerca sono state sospese e Pechino ha lanciato un'indagine: secondo alcuni colleghi nel Regno Unito, He potrebbe essere accusato dalle autorità di abuso d'ufficio e corruzione, incriminazione che in Cina è punita con la pena di morte.

A dicembre lo scienziato è sparito: da allora è confinato in un appartamento governativo a Shenzhen, soggetto a una forma di arresti domiciliari. "Tutto lascia pensare che si trovi in un appartamento di proprietà dell'università dove si trovano un gran numero di guardie armate. Non è chiaro se sia agli arresti domiciliari o siano lì per proteggerlo: sospetto entrambe", ha affermato Robin Lovell-Badge del Francis Crick Institute di Londra, che ha organizzato il summit dove He fece l'annuncio della sua impresa nel novembre scorso

Flag Counter