Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Il primo ministro ungherese, Viktor Orban, snobba il voto di mercoledì scorso con cui il Parlamento europeo ha dato il via alla procedura nei confronti di Budapest per la violazione dello stato di diritto e delle libertà fondamentali. In proposito, Orban ha definito "innocua" l'attivazione dell'articolo 7, che potrebbe portare a sanzioni contro il suo Paese. "È un tipo di procedura alla fine della quale non ci sono sanzioni, è innocua", ha dichiarato il premier nazional-conservatore.

Flag Counter