Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Giacarta, 22 giu. – Un tribunale amministrativo indonesiano ha respinto l’appello del francese Serge Atlaoui, condannato a morte per traffico di droga ma che aveva contestato il rifiuto del presidente indonesiano di accordargli la grazia. In precedenza era gia’ stato bocciato il ricorso del francese che aveva chiesto al tribunale di esaminare la fondatezza delle accuse. Si riavvicina dunque il rischio di finire sulla forca per il cittadino francese, in carcere da 10 anni e che si e’ sempre definito innocente. Ad aprile, l’uomo era finito a un passo dalla forca ma gli appelli internazionali alla clemenza erano riuscito all’ultimo minuto ad evitargli la condanna in attesa dell’esito del suo ultimo ricorso. Ad aprile per lui si era speso lo steso presidente, Francois Hollande, minacciando ritorsioni diplomatiche. Ma il presidente Joko Widodo ritiene che il traffico di droga sia una vera e propria emergenza nazionale e, da quando e’ arrivato al potere, ha avviato una politica di repressione che ha gia portato sulla forca decine di persone, tra cui anche diversi stranieri accusati di essere trafficanti. (AGI)

Flag Counter