Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Londra, 22 giu. – Infuriato per un servizo della Bbc che durante la campagna elettorale defini’ “spazzatura” il primo ministro conservatore David Cameron si lascio’ scappare sul pullman che lo portava in giro: “Li chiudero’ dopo le elezioni (vinte del 7 maggio, ndr)”. A raccontarlo e’ il notista politico della Bbc, Nick Robinson sottolineando che, anche se ha udito con le sue orecchie Cameron dire quella frase, ancora oggi non puo’ dire se si trattasse di una ‘boutade’ o di un sfogo, che precedeva una dichiarazione di guerra al servizio pubblico britannico. Robinson chiarisce che la percezione delle parole di Cameron era diversa a seconda dell’uditorio: “Alcuni sul bus l’hanno trovata una battuta divertente, ma erano quanti non lavoravano per la Bbc. Quanti invece ci lavorano l’hanno presa per un ulteriore forma di pressione. In un certo senso il messaggio era ‘non dimenticate chi e’ il capo qui'”. Il notista ricorda di aver sentito altri politici lamentarsi della Bbc ma “la differenza e’ che (le parole provenivano stavolta dal) primo ministro”. In ogni caso Robinson non crede che i conservatori vogliano veramente chiudere la Bbc: “loro e Cameron in particolare la considerano come la Chiesa d’Inghilterra. Sono contenti che esista e la considerano elemento vitale dello stesso tessuto sociale inglese, ma la trovano anche veramente seccante”. Downing Street si e’ limitata a commentare la notizia come “un nonsense”. DI sicuro ora sara’ piu’ complicato per Cameron, ove mai intndesse fare sul serio, procedere con il suo piano. (AGI) .

Flag Counter