Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Il Cairo, 21 giu. – L’ex presidente egiziano Mohamed Morsi e’ apparso oggi dietro al banco degli imputati con la divisa rossa da condannato a morte per la prima volta da quando e’ stato arrestato il 3 luglio 2013. E’ una conseguenza della conferma avvenuta questa settimana della sentenza capitale di primo grado comminata nei confronti del deposto capo dello Stato egiziano per l’evasione dal carcere di Wadi Natrun nel gennaio 2011, durante la rivoluzione che ha portato alla caduta di Hosni Mubarak. Sono tre le sentenze di primo grado inflitte al leader della Fratellanza musulmana: condanna a morte per l’evasione da Wadi Natrun, ergastolo per spionaggio e 20 anni di carcere per il caso di “Palazzo Ittihadeya”. Morsi e’ apparso oggi nel quarto procedimento penale a suo carico, che lo vede imputato con l’accusa di aver divulgato documenti sensibili al Qatar e di aver offeso la magistratura in un discorso televisivo tenuto il 26 giugno 2013. .

Flag Counter