Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Parigi, 10 giu. – Per la prima volta un ovaio espiantato da una donna prima della sua puberta’ ha consentito alla stessa donna, alla quale e’ stato reimpiantato in eta’ adulta, di far nascere un bambino. L’asportazione, hanno riferito i medici in una ricerca pubblicata sul periodico Human Reproduction, era avvenuta quando la donna era poco meno che quattordicenne: l’anemia acuta aveva spinto verso questa scelta poiche’ la terapia adottata per curarla avrebbe danneggiato l’ovaio. Quest’ultimo e’ stato rimosso e congelato nella speranza di poterlo riutilizzare i futuro. E cosi’ e’ stato. Protagonisti del successo sono stati diversi medici del Belgio, che hanno visto nascer un bambino in piena salute lo scorso mese di novembre. (AGI)

Flag Counter