Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

AGI – Sono già oltre 4.000 gli iscritti a Joule Open, il percorso di formazione imprenditoriale online della Scuola di Eni per l’Impresa, lanciato tre settimane fa. I partecipanti (chiamati Joulee) sono la risorsa principale del programma in quanto contribuiscono con le proprie esperienze e competenze alla costruzione di una community di valore per l’apprendimento reciproco. In un momento particolarmente complesso per il Paese, Eni supporta la nascita di nuove imprese sostenibili attraverso una modalità – quella della formazione a distanza, con iscrizioni che rimangono aperte a tutti – che non conosce ostacoli anche in piena crisi pandemica.

La progressiva espansione della community consentirà ai Joulee un accesso privilegiato ad un network imprenditoriale aperto sui temi dell’economia circolare, della decarbonizzazione e della lotta al cambiamento climatico ma anche alle competenze e al know-how Eni, impegnata nella costruzione delle nuove filiere per la transizione energetica.

I Joulee si trovano immersi in un percorso formativo non convenzionale che li accompagna nel loro sviluppo imprenditoriale. Attraverso contenuti e approcci innovativi sono guidati nell’apprendimento funzionale alla generazione di imprese innovative capaci di ridurre l’impronta carbonica e favorire la transizione da un modello di business lineare ad uno circolare.

Coloro che si sono già iscritti stanno iniziando a conoscere Anna e Pietro, i due giovani imprenditori protagonisti di “The Rising Star Hotel”, la web-serie interattiva in 12 episodi che guida il percorso di apprendimento attraverso un format al confine tra la formazione e l’intrattenimento. Il programma in modalità Open offre la possibilità di entrare in contatto con formatori d’eccellenza che mettono a disposizione il proprio know-how e di confrontarsi con imprenditrici ed imprenditori che condivideranno con i partecipanti le proprie esperienze, fallimenti e successi.

A breve prenderanno avvio anche eventi on line, che faranno incontrare i Joulee con gli startupper, con esperti del mondo Eni per approfondimenti sui temi dell’economia circolare e della sostenibilità ed i partner di Energizer, l’acceleratore di ecosistemi di Joule.

L’elevato numero di adesioni al programma, lanciato lo scorso 29 ottobre, rappresenta per i Joulee un’opportunità di confronto all’interno di una community allargata, in cui grazie alle interazioni presenti nella piattaforma sarà possibile condividere storie, esperienze vissute e contributi. La community, aspetto fondamentale e valore aggiunto del programma Human Knowledge, è in fase di espansione anche grazie al coinvolgimento di startupper, business school ed università con cui Joule ha organizzato workshop e webinar per creare sinergie e nuove opportunità di collaborazione. 

Flag Counter