Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Entrano in circolazione da oggi le nuove banconote da 100 e 200 euro che vanno a completare la ‘seconda generazione’ di biglietti della moneta unica. Per l’avvio della distribuzione la Bce ha commissionato la produzione di 3 miliardi di nuove banconote, rispettivamente 2,3 miliardi di biglietti da 100 e 700 milioni da 200 euro.

Rispetto alla serie precedente, i nuovi biglietti sono riconoscibili per le dimensioni, ridotte di 5 millimetri così da unificarle a quelle da 50 euro. Banconote da 50, 100 e 200 euro della stessa altezza saranno più facili da maneggiare e potranno essere trattate in modo più efficiente dalle apparecchiature ma anche per una serie di caratteristiche destinate ad aumentare la resistenza e la protezione dalla falsificazione. Infatti le nuove banconote resistono meglio ad alte temperature, e possono anche essere stirate e lavate in lavatrice, riducendo i cicli di sostituzione con una taglio di costi e impatto ambientale.

Oltre alle dimensioni ridotte, i nuovi biglietti sono riconoscibili anche per un ologramma con satellite (apposto nella parte superiore della striscia argentata). Muovendole, appare il simbolo euro che ruota attorno al numero. I nuovi biglietti presentano grandi cifre in caratteri più marcati con tonalità maggiormente contrastanti per facilitarne il riconoscimento in base al colore e lungo il bordo delle banconote vi sono anche segni percepibili al tatto diversi per ogni taglio. I primi quattro tagli della serie (5, 10, 20 e 50 euro) sono entrati in circolazione rispettivamente nel 2013, 2014, 2015 e 2017.

Flag Counter