Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

AGI – Torna a Roma con l’ottava edizione ‘Riscarti’ il Festival del riciclo creativo. Una vetrina nel centro della città che, al passo coi tempi, promuove una nuova fruizione dell’arte, attraverso la rigenerazione dei materiali e della cultura. Location d’eccezione sono le 11 vetrine della Galleria Alberto Sordi, a Piazza Colonna.    

La mostra, organizzata in occasione della Settimana Europea della Riduzione Rifiuti, dal 21 al 29 novembre, è presentata attraverso la barriera, seppur trasparente, del vetro: senza contatto e dall’esterno, le opere si fanno spazio nell’isolamento, e irrompono con il loro messaggio: cosa possiamo fare per il Pianeta? Parte della riflessione che Riscarti propone quest’anno riguarda la nuova socialità distanziata e guardinga, e l’isolamento dell’artista, in linea con il nuovo vissuto dell’arte e degli altri.

Dal 16 novembre gli artisti sono, uno alla volta, protagonisti isolati della vetrina a loro assegnata, svelando il proprio intervento artistico.    

Cominciano staccando la carta dalle vetrine, per collocarvi le opere, allo stesso tempo denunciando anche l’isolamento dell’arte e della cultura ai tempi del Covid. Partecipano, tra gli altri, oltre la Città dell’Arte Fondazione Pistoletto, Fabio Ferrone Viola, Bruno Melapponi, l’architetto Ludovica Cirillo, (uno dei 200 talenti italiani di TNT concorso ministeriale del 2010) che dal Giappone ha accettato l’invito per allestire una vetrina con alcuni suoi ‘by LUDO’ ecotechbjou tra i più artistici, iconici e premiati anche all’estero. 

Flag Counter