Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Dopo il lockdown ritornano in piazza di venerdì i ragazzi del movimento Fridays for Future. Una ripartenza avvenuta in concomitanza con la giornata mondiale per l’Ambiente. “Ritorno al Futuro”, il nome del flash mob che ha visto la partenza in bici dal Colosseo e l’arrivo al Pantheon. Le misure di distanziamento sociale non hanno bloccato il movimento ecologista, che in questi mesi ha costruito la campagna “Ritorno al Futuro”: sette proposte per una transizione ecologica che ci permetta di contrastare la crisi climatica nella tutela dei diritti di tutte e tutti. “Quello che abbiamo imparato durante questa pandemia” affermano le ragazze e i ragazzi di Fridays For Future “è che la nostra salute è legata a quella degli ambienti in cui viviamo, chi li inquina  e li devasta rappresenta una minaccia per il benessere di tutte le comunità. Non possiamo risolvere una crisi rinfocolandone un’altra: abbiamo immediato bisogno di un piano che investa sulla sanità pubblica, su una transizione energetica che tuteli e ampli i posti di lavoro, su una produzione agroalimentare sostenibile, sull’istruzione e la ricerca pubbliche e su un sistema pubblico dei trasporti accessibile a tutte e tutti.” 

Flag Counter