Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Per far risparmiare i propri clienti, Tesla potrebbe diventare una delle prime case automobilistiche a fornire anche prodotti assicurativi. I primi passi si sono visti già due settimane fa, quando la casa automobilistica ha inaugurato una collaborazione con la compagnia assicuratrice Markel, per la quale farà da intermediario con i clienti in California. Ma a Tesla non basta: la società ha confermato al Financial Times che in futuro vorrebbe fornire una propria polizza, utilizzando il suo stesso bilancio per garantire le coperture, in quella che sembra essere “una mossa altamente inusuale, se non unica nel mercato delle case automobilistiche”, come scrive il Financial Times.

Già in passato Elon Musk si era lamentato dei premi alti per le polizze assicurative delle sue auto, che negli Stati Uniti vanno da 38 mila dollari (34 mila euro) agli 80 mila dollari (72 mila euro). Ad aprile di quest’anno proprio il fondatore di Tesla aveva anticipato il desiderio di avviare un’iniziativa assicurativa, basata essenzialmente sui dati in tempo reale che la sua società è in grado di ricavare da tutte le automobili su strada, che comunicano costantemente tramite la rete cellulare, con la casa madre.

“In pratica, abbiamo un’opportunità arbitrale sostanziale dal momento che abbiamo diretta conoscenza del profilo di rischio dei clienti e della macchina”, aveva osservato Musk, assicurando comunque che sarebbero stati utilizzati solo dati aggregati e anonimizzati, aveva precisato.

Oggi quegli stessi dati contribuiranno al prodotto assicurativo appena lanciato in California, che promette di garantire ai clienti di Tesla “premi più bassi del 20 per cento fino al 30 per cento”, come scrive l’azienda sul proprio sito. “Dal momento che Tesla conosce meglio i propri veicoli, Tesla Insurance è in grado di far leva su tecnologie avanzate, sicurezza e disponibilità dei servizi delle nostre macchine in modo da fornire assicurazioni a costi minori – si legge -. Questo prezzo riflette i benefici delle caratteristiche di sicurezza attiva e di assistenza avanzata al guidatore che sono uno standard di tutti i nuovi veicoli Tesla”.

Flag Counter