Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Rischia di finire sotto processo una donna di 44 anni, sposata, che – secondo l’accusa – quattro anni fa avrebbe avuto diversi rapporti sessuali con un ragazzo che, all’epoca dei fatti, aveva 14 anni.

La procura di Macerata ipotizza per lei il reato di violenza sessuale e cessione di stupefacenti ed ha chiesto il rinvio a giudizio: l’udienza davanti al gup è fissata per il prossimo 9 ottobre. La vicenda ricorda quella della donna di Prato che rimase incinta di un minorenne figlio di amici di famiglia.

E’ stata la mamma dell’allora minorenne a denunciare i fatti: il figlio, che aveva un’amicizia con una coetanea, figlia della donna, aveva comportamenti strani e frequentava quella casa sempre più spesso e sempre più a lungo. Messo alle strette, le ha confessato di aver avuto rapporti sessuali completi con la mamma della sua amica di scuola.

Nel corso dell’indagine preliminare, sarebbe emerso da una chat che tra i due ci sarebbe stato anche un consumo di marijuana, ma gli inquirenti non ne hanno trovato tracce perquisendo la casa della donna che, difesa dall’avvocato Annarosa Belsanti, ha negato tutto. 

Flag Counter