Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

E’ stato rintracciato dai Carabinieri del Comando provinciale di Piacenza Massimo Sebastiani, sospettato di aver ucciso l’amica Elisa Pomarelli. L’uomo e’ stato portato in una caserma dell’Arma.

Sebastiani, operario tornitore di 45 anni, era stato indagato per omicidio e per occultamento di cadavere di Elisa, impiegata di 28 anni. Un’ipotesi di reato mirata anche a svolgere alcuni accertamenti irripetibili nei giorni scorsi. Della ragazza al momento non si hanno notizie.

L’uomo è stato individuato dai carabinieri dopo giorni di ricerche e di attività di polizia giudiziaria. La coppia era scomparsa il 25 agosto scorso dalle colline piacentine: i due erano stati visti per l’ultima volta insieme mentre pranzavano in una trattoria. Poi della 28enne nessun’altra segnalazione. L’operaio, invece, era stato visto altre volte, solo, nel corso della stessa giornata: ad esempio era stato ripreso mentre faceva benzina alla sua auto poi trovata parcheggiata nel cortile di casa con all’interno il cellulare spento. Nei giorni scorsi i Ris avevano fatto un sopralluogo nella casa del Sebastiani e anche verifiche nel cortile e nella zona attorno al pollaio alla ricerca di elementi utili alle indagini

I rapporti tra i due sono tuttora al vaglio degli investigatori. Il 26 agosto era stata passata al setaccio la zona attorno a Carpaneto, il piccolo paese ai piedi delle colline piacentine, dove abitavano l’uomo e la ragazza. Poi è stata perlustrata l’area di  Sariano di Gropparello, in una zona con tratti di montagna, laghi e corsi d’acqua.

Secondo alcune testimonianze, il 47enne era stato visto con indumenti bagnati. Intanto le indagini non escludono alcuna ipotesi. Erano stati i parenti della coppia, domenica notte, a dare l’allarme denunciando un allontanamento, a loro dire, anomalo. I carabinieri avevano diffuso anche la foto della ragazza scomparsa descrivendone gli abiti e i tratti fisici: alta circa 160 centimetri, maglietta nera con la scritta ‘Armani’ e pantaloni beige. 

Flag Counter