Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Rabbia contro lo Stato ai funerali dei 9 morti nella villetta di Casteldaccia sommersa dalla piena di un torrente. "Non c'era nessun del governo nazionale. Siamo stati abbandonati come sempre, la Sicilia abbandonata dallo Stato", ha detto all'AGI Marinella Arena, la cugina di Giuseppe Giordano, sopravvissuto alla tragedia in cui ha perso moglie, due figli di uno e 15 anni, i genitori e i nonni. Alle esequie erano presenti rappresentati delle forze dell'ordine, il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, il sindaco di Casteldaccia Giovanni Di Giacinto e il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, seduto in fondo alla chiesa assieme all'assessore alle Autonomie locali, Bernadette Grasso. Le nove bare sono state portate al Cimitero dei Cappuccini. Dolore e rabbia, dunque. Un'assenza che ferisce? "Sì, ma abbiamo anche ben altro di cui essere arrabbiati", ha aggiunto Arena. 

Flag Counter