Newsletter
Video News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 5 mag. – La quota di mercato dei film italiani tiene nel 2014, al 27%, ma mostra un preoccupante calo nel primo trimestre 2015, dove scende al 25% (-8% sullo stesso periodo dell’anno scorso), su un mercato totale anch’esso in discesa di ancora il 6%, rilevato a fine marzo. E’ quanto emerge dal rapporto “Tutti i numeri del cinema italiano”, presentato oggi a Roma da Mibact e Anica. Nel 2014 e’ aumentata la produzione cinematografica nazionale, con 38 film di iniziativa italiana in piu’ rispetto al 2013. Ma le risorse economiche non crescono proporzionalmente al numero di titoli, con solo 12 milioni di euro in piu’. Dato che mette in evidenza una forte frammentazione degli investimenti e quindi il calo del budget medio per ogni pellicola: se rimane invariato il numero di titoli che hanno dichiarato un costo medio superiore a 2,5 milioni, budget gia’ di gran lunga inferiore alle medie internazionali, aumentano significativamente i film con budget fino a 800mila euro (da 80 a 112) abbassando a 1,4 milioni di euro il budget medio di una pellicola italiana contro, per esempio, i 3,9 milioni di una francese. Questi i dati principali sulla produzione contenuti nel rapporto “Tutti i numeri del cinema italiano” presentato oggi da Mibact e Anica a Roma. Sono 201 i titoli che hanno ricevuto nel 2014 il nulla osta alla pubblica proiezione, di cui 194 di iniziativa italiana, in aumento rispettivamente di 34 e 38 rispetto al 2013. In questa tendenza positiva, l riduzione delle coproduzioni e’ un segnale d’allarme poiche’ indica un ripiegamento sulla produzione 100% nazionale (+43 film). “Se bisogna fare sistema, soprattutto il servizio pubblico televisivo deve fare sempre di piu’ rispetto a quanto di positivo gia’ faccia: deve cercare di aiutare i nostri film a uscire, aiutare la distribuzione e fare in modo che la programmazione sia in fasce importanti”. Lo ha detto il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, intervenendo alla presentazione del rapporto “Tutti i numeri del cinema italiano”. Da parte della Rai si tratterebbe “non di un piacere che si fa a un settore dell’industria italiana ma una cosa che si fa per il paese e’ che dobbiamo fare tutti insieme”. Dal rapporto presentato oggi da Mibact e Anica emerge infatti che il gruppo Mediaset programma piu’ cinema italiano su tutte le sue reti di quanto non faccia il gruppo Rai, con un evidente aumento di film nazionali, anche molto recenti, in prima serata sulla rete ammiraglia: Rai 3, prima fra le reti pubbliche, e’ solo terza; mentre i titoli italiani recenti programmati su tutte le reti generalista in prima serata sono solo 62, di cui ben 45 su Canale 5. .

(AGI) – Roma, 5 mag. – Max Pezzali in tuta e casco da astronauta ai comandi di quella che sembra essere una moto spaziale. E’ stata svelata sui social network la copertina “Astronave Max” (realizzata da Sergio Pappalettera), il nuovo album di brani inediti di Max Pezzali in uscita l’1 giugno per Warner Music, gia’ disponile in preorder su iTunes. Prodotto da Claudio Cecchetto e Pier Paolo Peroni con Davide Ferrario, “ASTRONAVE MAX” esce a 4 anni di distanza dall’ultimo lavoro in studio dell’artista e dopo il grande successo di “Max 20”, nella top ten degli album piu’ venduti del 2013. “E’ Venerdi’”, in radio dal 24 aprile, e’ il primo singolo che anticipa la pubblicazione dell’album, ad oggi gia’ presente al top della “Viral chart italiana” di Spotify , ed e’ accompagnato dal lyric video realizzato con la “tecnica” Periscope, la nuova applicazione di Twitter per trasmettere in diretta una ripresa fatta con il proprio smartphone. E dal 25 settembre Max Pezzali sara’ in tour nei palazzetti delle principali citta’ italiane. (AGI)

(AGI) – Washington, 5 mag. – Il 20 maggio calera’ il sipario sullo storico Late Show di David Letterman e Barack Obama ha voluto rendere omaggio al decano della tv che da 33 anni e’ diventato un riferimento per milioni di americani. “Siamo cresciuti con te, dopo una dura giornata in ufficio, tornando dal lavoro sapere che ci fossi tu a dare un po’ di gioia e di risate ha voluto dire molto, sei parte di tutti noi”, ha detto il presidente americano, dal tradizionale studio sulla Broadway, a Manhattan. “Cosa farai quando andrai in pensione?”, gli ha domandato Letterman. “Potremmo giocare a Domino insieme”, ha replicato divertito Obama, “oppure possiamo andare da Starbucks”. Letterman ha poi rivelato l’intenzione di Obama di prendersi un mese di riposo, alla fine del suo mandato. “Mi prendi in giro? Solo un mese dopo otto anni? E io penso di andare a insegnare alla Columbia”, ha scherzato Letterman, citando il desiderio espresso dal presidente di tenere un corso alla prestigiosa universita’ di New York. “Io saro’ in aula ad ascoltarti”, ha replicato Obama. Nel corso dell’intervista, condotta con il consueto stile ironico, il presidente ha parlato anche della rivolta di Baltimora e ha ammesso che ci sono “alcuni poliziotti che non fanno il proprio dovere” in America, ma che gran parte degli agenti sono onesti e fanno del proprio meglio. Obama ha parlato della disoccupazione e della poverta’ che alimentano la rabbia nella comunita’ afroamericana: “Ci sono sacche di poverta’, mancanza di opportunita’ e di formazione in tutto il Paese e troppo spesso le ignoriamo, finche’ non accade qualcosa e poi ci sorprendiamo”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 5 mag. – Sara’ l’eredita’ di Giorgio Faletti in chiave artistica: il 26 maggio esce infatti l’album “L’ultimo giorno di sole” (etichetta Orlantibor / NAR International) con i testi inediti e le musiche del grande scrittore scomparso lo scorso luglio, interpretati dall’attrice Chiara Buratti, una cara amica dello scrittore-attore-cantante, e arrangiati da Andrea Miro’. E il 4 luglio ad Asti, cioe’ nella citta’ natale di Faletti e nel giorno del primo anniversario della sua scomparsa, debutta l’omonimo spettacolo di musica e parole, protagonista sempre Chiara Buratti. L’album “L’ultimo giorno di sole” e’ composto da nove brani descrivibili come “racconti nel racconto”, nove affreschi indipendenti che, oltre a restituire il talento narrativo di Faletti, svelano anche la varieta’ delle sue influenze musicali e dei suoi ascolti. Il disco e’ anticipato dal brano “Confessioni di un pianoforte”, attualmente in rotazione radiofonica, una poesia intensa e profonda impreziosita da un cameo vocale di Giorgio. L’album raccoglie i brani dell’omonimo spettacolo (con l’aggiunta di una intro intitolata “Insonnia”), ideato e scritto da Faletti proprio per Chiara Buratti, che sara’ diretta in scena da un altro grande amico dello scrittore-autore, il regista Fausto Brizzi, e accompagnata al pianoforte dalla giovane pianista toscana Giulia Mazzoni. Lo spettacolo, composto da otto brani e sette monologhi, debuttera’ in apertura della prima edizione del Premio Giorgio Faletti che si terra’ il 4 e il 5 luglio ad Asti. Per l’occasione verranno premiati cinque personaggi esordienti che si sono distinti negli ambiti tanto amati da Giorgio: cinema, letteratura, musica, comicita’ e sport. La produzione del progetto “L’ultimo giorno di sole” e’ a cura della Orlantibor di Roberta Bellesini Faletti, moglie di Giorgio, che ha fortemente voluto la realizzazione di questo grande desiderio del marito, con l’aiuto e il supporto dei suoi amici piu’ cari. “E’ un bel carico emotivo portare avanti questo progetto. E anche una grande responsabilita’ – racconta Chiara Buratti – vedere come nascevano i versi, uno dopo l’altro, mi ha fatto capire la differenza tra un bravo autore e un genio. E la sua umilta’ assoluta”. Nata in provincia di Ferrara ma astigiana di adozione, la Buratti ha impostato il suo percorso artistico su piu’ fronti. Come attrice per il piccolo e il grande schermo, ha collaborato con Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, Faletti, Lucio Pellegrini e Pupi Avati, in teatro invece ha recitato in spettacoli di Lando Buzzanca, Marco Falaguasta, Tommaso Massimo Rotella e molti altri. Dopo aver lavorato come presentatrice su Sky, da quattro anni collabora come giornalista e conduce programmi per Rai Educational (oggi Rai Cultura). Ha inoltre presentato diverse serate benefiche e festival ed e’, da cinque anni, la lettrice ufficiale del Premio Cesare Pavese. (AGI)

(AGI) – Roma, 4 mag. – esce domani “Beyond” (etichetta Sony Music), il nuovo album di inediti di Mario Biondi che torna a distanza di due anni da “Sun”, album che entro’ direttamente al n#1 dei dischi piu’ venduti e raggiunse il platino, e dopo il successo dei suoi progetti discografici dedicati al Natale, “Mario Christmas” (2013) e “A Very Special Mario Christmas” (2014) certificati doppio platino. “Beyond” e’ un album dal sound moderno, nel quale lo stile di Biondi si sperimenta in nuove sonorita’ accrescendo il prisma della sua vocalita’ in 13 straordinarie tracce. Una produzione curata da musicisti d’eccellenza, tra i quali i Dap-Kings, gruppo musicale funk/soul di Brooklyn, band di Sharon Jones che ha collaborato con Amy Winehouse ed altri artisti. Tra gli autori dei brani ci sono Bernard Butler (ex chitarrista degli Suede) e D.D.Bridgewater. “Sono un’anima inquieta, Beyond e’ l’esigenza di andare oltre, di mettermi in gioco, di provare, provare – dice l’artista – Siamo riusciti a creare delle sonorita’ che volevo creare da tanto tempo. Federico Mallaman e’ uno dei bassisti italiani piu’ forti in questo momento, ha attitudine americana, voglia di esprimersi, e’ un po’ un bambimo come me. Due dei musicisti sono siculi come me, sono tornato verso la Sicilia. Quando penso ad un disco lo immagino gia’ nella dimensione live. Avevo gia’ idea di come sarebbe stato dal vivo l’album, l’abbiamo concepito con quell’intenzione. Il disco e’ variegato – aggiunge Biondi -, mi piace mettermi in discussione, addirittura abbiamo finito con un pezzo raggae. Questo album ha un atteggiamento moderno, piu’ pop”. Sette figli, dai 7 mesi ai 18 anni, “ogni tanto li porto in Sicilia. Vengono ad ascoltare i miei brani e a commentarli mentre li ascolto io. Mia figlia Marica ha anche fatto i cori in alcune canzoni”. L’album avra’ una speciale dimensione dinamica ed interattiva grazie alla realta’ aumentata, attraverso la quale sara’ possibile dare vita al CD ed accedere a contenuti multimediali sempre diversi ed esclusivi. Inquadrando la copertina dell’album tramite BLINKAR, un’innovativa applicazione disponibile gratuitamente su App Store e Google Play Store, sara’ infatti possibile sbloccare il primo di una serie di contenuti inediti che saranno resi disponibili nel corso delle prossime settimane. E sempre da domani, l’artista tornera’ a calcare i palchi dei piu’ prestigiosi teatri italiani con il “Mario Biondi Live 2015”. Si parte da Torino (Auditorium del Lingotto), quindi il 7 maggio a Sanremo, l’8 a Bergamo, il 10 maggio a Firenze, il 12 a Milano, il 15 a Mantova, il 16 a Cesena, il 18 a Bologna, il 20 a Roma, il 22 a Bari, il 24 a Palermo e il 25 a Catania. Le nuove date estive sono il 10 luglio a Este (Padova), il 12 a Gardone Riviera (Brescia), il 28 a Roma, l’11 agosto a San Pancrazio Salentino (Lecce), il 13 a Diamante (Cosenza). In scena con Biondi saranno Alessandro Lugli alla batteria, Federico Malaman al basso, Massimo Greco alle tastiere e programmazione, David Florio alle chitarre, Marco Scipione al sax, Fabio Buonarota alla tromba e Romina e Miriam Lunari, cori, danze e coreografie. Dopo i concerti in Italia, l’artista portera’ nuovamente il suo tour oltreconfine: Londra, Vienna, Amburgo, Zurigo, Amsterdam, Baku, Mosca, Bruxelles e Parigi. (AGI)

(AGI) – Milano, 4 mag. – Skin, Elio, Mika e Fedez sono i componenti della giuria di X Factor 2015. Una giuria ancora piu’ internazionale e rinnovata al 50%, che allarga gli orizzonti del talent show all’insegna della musica senza confini. La grandissima new entry e’ Skin, poliedrica leader della rock band londinese Skunk Anansie. Un’artista completa che passa dalla musica al design, dalle consolle dei DJ set di tutto il mondo, alla recitazione. Ex modella, e’ un’icona musicale e di stile celebre in tutto il mondo. Un ritorno e’ quello di Elio. Lo storico giudice di ben quattro edizioni dello show, dopo una pausa in cui si e’ dedicato al musical e ai progetti con la band, torna a quello che lui stesso ha definito “il programma che ha fatto tornare la musica in tv”. Il suo ritorno a X Factor coincide con un’edizione che accoglie un’altra grande novita’: la categoria Gruppi da quest’anno non sara’ piu’ riservata ai gruppi vocali, ma estesa anche a band e a qualsiasi formazione musicale con almeno un componente cantante. Al di la’ delle categorie che verranno assegnate, Elio potra’ quindi portare ad X Factor la sua lunghissima esperienza come leader della sua band, insieme a quella come compositore e musicista. I due giudici si uniscono a Mika e Fedez. Il primo e’ una pop star internazionale da 10 milioni di dischi venduti nel mondo, e’ alla sua terza edizione, mentre porta avanti i tanti progetti discografici, editoriali, concertistici e nel mondo del design, a cominciare dal nuovo album ‘No Place In Heaven’ in uscita a giugno. Cosi’ Mika ha commentato la sua conferma nella nuova edizione: “Sono contentissimo di fare X Factor ancora una volta quest’anno, secondo me X Factor Italia e’ il miglior X Factor nel mondo. Dobbiamo osare ancora di piu’, divertirci ancora di piu’ e anche? sfidarci ancora di piu’, chi se ne frega delle conseguenze!”. Fedez, fenomeno del momento e campione in carica del talent show di Sky con i suoi Lorenzo Fragola e Madh, rispettivamente in prima e seconda posizione, sta registrando il tutto esaurito in giro l’Italia con il suo tour Pop-Hoolista, che porta lo stesso titolo del quarto album (doppio disco di platino). E a proposito della new entry internazionale, Fedez ha detto “Viva Skin! e’ una grande artista internazionale, io sono un suo fan”. E sul ritorno di Elio dice “Ho avuto l’onore di collaborarci ma non il piacere di conoscerlo.” E con la nuova giuria, inizia il conto alla rovescia verso i casting dell’edizione 2015 di X Factor, che dopo le selezioni itineranti del tour On The Road, vedranno radunarsi migliaia di aspiranti pop star il 9-10-11 maggio a Roma presso il Palalottomatica e il 23-24-25 maggio a Bologna presso la Torre Unipol. Per partecipare ai casting, e’ necessario iscriversi tramite il form disponibile su http://xfactor.sky.it/casting o chiamando il numero 0423 402300. Per la categoria Gruppi saranno accettate unicamente iscrizioni tramite il form con caricamento di una performance video. (AGI) .

(AGI) – Londra, 4 mag. – “50 sfumature” di guadagno: E.L. James, l’autrice londinese della saga erotica piu’ popolare degli ultimi decenni, ha incassato in soli quattro anni ben 75 milioni di sterline, 90 milioni di euro. Fra vendite dei libri, diritti anche legati al film che ha avuto grande successo e merchandising, l’autrice che ha raccontato la relazione sadomaso fra Christian Grey e Anastasia Steele si piazza cosi’ al quarto posto fra gli scrittori piu’ ricchi del Regno Unito. Al primo posto resiste incontrastata J.K. Rowling di ‘Harry Potter’ (790 milioni di euro di patrimonio personale), seguita dalla potentissima scrittrice di romanzi al femminile Barbara Taylor Bradford e dal drammaturgo – ed ex politico conservatore – Lord Archer. .

(AGI) – Londra, 4 mag. – E’ costato 350mila euro il mega party protrattosi per tutto il weekend a Marrakesh, in Marocco, per il quarantesimo compleanno di David Beckham. Il calciatore piu’ famoso del Regno Unito non ha badato a spese per la riuscita di una festa in cui fra gli invitati figuravano lo chef Gordon Ramsay, il regista (ed ex marito di Madonna) Guy Ritchie e l’attrice Liv Tyler. La due giorni e’ stata anche l’occasione per una vera e propria “reunion” quasi al gran completo delle Spice Girls, il gruppo pop inglese popolarissimo a meta’ anni Novanta e di cui la moglie di Beckham, Victoria, faceva parte come “Posh Spice”. Assente solo Mel B per motivi di famiglia, a Marrakesh si sono ritrovate Emma Bunton (la Baby Spice), Mel C (Sporty) e Geri Halliwell (Ginger), per un ritorno ai bei tempi che furono, quando Victoria ancora non sapeva che sarebbe diventata fra le donne piu’ invidiate – e ricche – del Regno Unito. La stampa britannica intanto esalta i festeggiamenti, a tema “Arabia Saudita” ma con tanto, tantissimo alcool, nel resort di lusso Amanjena, dove i cocktail a base di whisky molto amati dal calciatore scorrevano a fiumi. (AGI) .

(AGI) – Los Angeles, 3 mag. – Debutto negli Usa con il botto per “Avengers: Age of Ultron”. Il ‘sequel’ di The Avengers del 2012 ha fatto registrate il secondo miglior incasso di tutti i tempi in Nordamerica per il primo weekend di proiezione con 187,7 milioni di dollari, pari a 169 milioni di euro. Il film della Marvel diretto da Joss Whedon non e’ riuscito a far meglio del primo Avengers, che tre anni fa aveva debuttato con incassi per 207,4 milioni di dollari, anche grazie al fatto che per la prima volta riuniva super eroi come Capitan America, Hulk, Thor e Iron Man. “Age of Ultron”, in cui la squadra Marvel comatte contro il robot malvagio Ultron, e’ interpretato da Chris Evans (Capitan America), Robert Downey Jr (Iron Man), Mark Ruffalo (Hulk), Chris Hemsworth (Thor) e Scarlett Johansson (Vedova nera). .

(AGI) – Mosca, 2 mag. – E’ morta a 89 anni una delle piu’ straordinarie ballerine russe della sua generazione, Maya Plisetskaya. Ne ha dato notizia il direttore del teatro Bolshoi, Vladimir Urin, comunicando di essere stato informato dal marito della ballerina, il celebre compositore russo Rodi�n Shchedr�n. La danzatrice, che era a nella sua casa a Monaco, e’ morta per un infarto improvviso. Scelta come prima ballerina del Bolshoi ad appena 18 anni, l’unica ad arrivare tanto presto ad un traguardo di tale responsabilita’, la Plisetskaya era “capace di trasformare la danza in una forma di poesia in movimento”, come scrisse la giuria che, nel 2005, le assegno’ il Premio Principe delle Asturie. Plisetskaya fu la prima ballerina assoluta di una generazione in cui figurano anche la cubana Alicia Alonso o la britannica Margot Fonteyn. .

Flag Counter
Video Games