Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 1 ott. – La rivoluzione tecnologica entra in
aula, i servizi e la vita universitaria della LUISS da oggi non
hanno piu’ segreti. E’ sbarcata sul web la “LUISS Super app”
che spazia dagli aggiornamenti sulla propria posizione
amministrativa e degli esami, agli ultimi eventi da non
perdere, dagli orari delle lezioni, agli appuntamenti di
studio, alla consultazione del menu’ della mensa, in tempo
reale. Un vero e proprio tour virtuale per orientarsi,
capitalizzando gli spazi a disposizione e ottimizzare tempi,
spostamenti e risorse.
“Un servizio disruptive che capovolge totalmente il
paradigma e l’approccio dello studente verso l’Universita’” ha
dichiarato il Direttore Generale LUISS Giovanni Lo Storto, nel
corso della conferenza stampa di presentazione della nuova
piattaforma.

“Il punto di forza – ha aggiunto – e’ quello di
trasformare quello che apparentemente e’ un portfolio di
servizi, in uno strumento interattivo e personale, grazie al
quale ognuno puo’ scoprire nuove potenzialita’ di condivisione
e socializzazione, contribuendo a rafforzare la dimensione
digitale del campus”.
La LUISS Super app ha inoltre funzionalita’ in formato
elettronico mai attivate finore. Dal ride-sharing
universitario, che permette la condivisione di posto auto per
spostamenti urbani ed extraurbani, al servizio di Lost&Found,
che consentira’ di poter comodamente rintracciare, ad esempio,
il proprio quaderno dimenticato in classe.
Attiva da oggi la app non pone limiti alle opportunita’ di
implementazioni future, puntando sulla collaborazione e i
consigli degli studenti. Prossimo obiettivo sara’ quello di
rendere fruibili tutti i pagamenti online, con un semplice clic
sul proprio smartphone. (AGI)

(AGI) – Roma, 1 ott. – La rivoluzione tecnologica entra in
aula, i servizi e la vita universitaria della LUISS da oggi non
hanno piu’ segreti. E’ sbarcata sul web la “LUISS Super app”
che spazia dagli aggiornamenti sulla propria posizione
amministrativa e degli esami, agli ultimi eventi da non
perdere, dagli orari delle lezioni, agli appuntamenti di
studio, alla consultazione del menu’ della mensa, in tempo
reale. Un vero e proprio tour virtuale per orientarsi,
capitalizzando gli spazi a disposizione e ottimizzare tempi,
spostamenti e risorse.
“Un servizio disruptive che capovolge totalmente il
paradigma e l’approccio dello studente verso l’Universita’” ha
dichiarato il Direttore Generale LUISS Giovanni Lo Storto, nel
corso della conferenza stampa di presentazione della nuova
piattaforma. “Il punto di forza – ha aggiunto – e’ quello di
trasformare quello che apparentemente e’ un portfolio di
servizi, in uno strumento interattivo e personale, grazie al
quale ognuno puo’ scoprire nuove potenzialita’ di condivisione
e socializzazione, contribuendo a rafforzare la dimensione
digitale del campus”.
La LUISS Super app ha inoltre funzionalita’ in formato
elettronico mai attivate finore. Dal ride-sharing
universitario, che permette la condivisione di posto auto per
spostamenti urbani ed extraurbani, al servizio di Lost&Found,
che consentira’ di poter comodamente rintracciare, ad esempio,
il proprio quaderno dimenticato in classe.
Attiva da oggi la app non pone limiti alle opportunita’ di
implementazioni future, puntando sulla collaborazione e i
consigli degli studenti. Prossimo obiettivo sara’ quello di
rendere fruibili tutti i pagamenti online, con un semplice clic
sul proprio smartphone. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 1 ott. – L’acquisto online di prodotti in Italia
cresceranno quest’anno del 24% in termini di volumi e del 15%
in termini di valori eppure il 92% delle pmi non ha mai preso
in considerazione l’utilizzo dell’e-commerce. E’ quanto rivela
una ricerca Tns su un campione rappresentativo di 202 aziende,
effettuata per conto di Confcommercio ed eBay, in occasione
della partnership siglata tra la confederazione e il
marketplace.

eBay e Confcommercio partner per promuovere e-commerce

L’e-commerce in Italia – ha spiegato Claudio Raimondi,
general manager di eBay Italia nel corso di una conferenza
stampa – vale 15 miliardi, ma rappresenta solo il 4% del
retail, contro il 12-16% che si registra in altri paesi europei
come Francia, Germania, Gran Bretagna. Le stime sono di
cospicua crescita, considerando che negli ultimi sette anni,
nonostante la crisi, il settore e’ aumentato nel mondo al ritmo
del 15% annuo.
Nel 2014 eBay ha venduto in Italia 74 oggetti al minuto e
raggiunto i 4,5 milioni di acquirenti attivi. Tra i comparti
con ampi margini di crescita vi e’ quello alimentare: nei primi
6 mesi del 2015 il numero di prodotti venduti e’ aumentato di
circa il 50% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente,
con un prodotto venduto ogni 4 minuti.

 Eppure, l’88% delle pmi
intervistate ritiene l’e-commerce poco o per nulla utile; il
69% e’ convinto che non porti ad un aumento del fatturato, il
26% teme che possa essere rischioso per il proprio commercio
tradizionale. Ed ancora, la maggioranza pensa che sia un canale
complesso (72%), che necessiti di investimenti considerevoli
(56%) ed adatto solo alle grandi aziende (43%).
Un’impostazione che Confcommercio vuole modificare: “Oltre
l’84% delle imprese fallite in questi anni non aveva competenze
digitali adeguate – ha sottolineato Alessandro Micheli,
presidente dei Giovani imprenditori di Confcommercio – L’Italia
deve colmare un gap enorme. Non possiamo far finta che il mondo
non cambi ma dobbiamo comprendere le nuove abitudini di
acquisto dei consumatori”. (AGI)

(AGI) – Amsterdam, 30 set. – Dopo tante indiscrezioni, la data
dello sbarco di Netflix e’ ufficile: dal 22 ottobre la ‘tv via
web’ sara’ disponibile con abbonamenti a partire da 7,99 euro
al mese.
Gli utenti di Internet in Italia potranno abbonarsi a
Netflix e guardare in streaming le serie originali come ‘House
of Cards’, documentari, lungometraggi e altri programmi
provenienti da ogni parte del mondo.

Netflix sara’ disponibile
in alta definizione o anche in Ultra HD 4K su quasi tutti i
dispositivi dotati di schermo e connessione Internet,
attraverso qualsiasi provider Internet. Netflix offrira’ un
piano “Base”, con una sessione di streaming alla volta e
definizione standard a 7,99 euro al mese, un piano “Standard”,
con due sessioni di streaming contemporanee e alta definizione
a 9,99 euro al mese e un piano “Premium”, che consentira’
quattro sessioni di streaming alla volta e la visione in Ultra
HD 4K a 11,99 euro. L’abbonamento si puo’ disdire in qualsiasi
momento e il primo mese sara’ gratis per tutti i nuovi
abbonati.

Dal momento del lancio sara’ possibile accedere a
Netflix da Smart TV, tablet e smartphone, computer e da una
serie di console per videogiochi e set-top box connessi a
Internet, oltre che da Apple TV e Google Chromecast. Grazie
alla partnership con Telecom Italia, Netflix sara’ disponibile
anche tramite il set-top box TIMvision e i clienti della
compagnia telefonica potranno pagare l’abbonamento Netflix
tramite la bolletta TIM.
Grazie a una partnership con Netflix, Vodafone offrira’
diverse promozioni esclusive che includeranno abbonamenti
Netflix con l’acquisto di servizi di fibra ottica o 4G. La
compagnia telefonica consentira’ inoltre agli utenti italiani
di semplificare la registrazione e il pagamento
dell’abbonamento Netflix, che potra’ avvenire tramite la
bolletta Vodafone.
A partire dal lancio sara’ possibile acquistare carte
regalo Netflix presso diversi rivenditori autorizzati, tra cui
GameStop, Unieuro, MediaWorld, Esselunga, Mondadori ed
Euronics. Le carte regalo Netflix sono utilizzabili come
qualsiasi altro metodo di pagamento.

L’offerta di Netflix in Italia comprendera’ serie
originali, tra le quali Marvel – Daredevil, Sense8, Grace and
Frankie, Unbreakable Kimmy Schmidt, Marco Polo e Narcos,
documentari come Virunga e Mission Blue, docu-serie come Chef’s
Table, oltre al primo lungometraggio originale Netflix, Beasts
of No Nation. E’ prevista inoltre una selezione di programmi
per bambini e ragazzi. Saranno disponibili sottotitoli e
doppiaggio in italiano.
Una delle serie originali Netflix che esordira’ entro la
fine dell’anno e’ Marvel – Jessica Jones, la seconda delle
quattro serie Marvel, per poi arrivare alla miniserie The
Defenders, che riunisce i personaggi delle quattro serie
precedenti.
Tra gli altri titoli annunciati: Crouching Tiger, Hidden
Dragon The Green Legend, Jadotville, The Ridiculous 6 e War
Machine di Brad Pitt. (AGI)

(AGI) – San Francisco, 29 set. – Google rilancia il marchio
Nexus e propone due nuovi modelli a 499 dollari per il 6P e 379
per il 5X. Nell’evento oragnizzato a San Francisco sono stati
anche presentati il nuovo sistema operativo, Marshmallow e le
nuove Chromecast.
Marshmallow introduce nuove funzionalita’: basta toccare e
tenere premuto il pulsante Home per visualizzare le schede con
le informazioni su cio’ che si sta leggendo, guardando o
ascoltando sul telefono. Con la funzionalita’ di riconoscimento
delle impronte digitali, si puo’ sbloccare velocemente il
telefono. Un software e una porta per il caricamento piu’
efficienti daranno piu’ carica alla batteria.

GUARDA IL VIDEO

E le
autorizzazioni per app su Play e nelle impostazioni daranno
piu’ chiarezza e controllo sui dati che condividete online.
Marshmallow sara’ disponibile subito su Nexus 6P e Nexus
5X, a seguire anche su altri dispositivi Nexus e Android.
Nexus 6P e’ presentato come il miglior ‘Googlefonino’ di
sempre: schermo da 5.7 pollici e scocca in alluminio di
qualita’ aeronautica. Nexus 6P e’ dotato di un processore tra i
piu’ potenti e di una fotocamera da 12.3MP; una porta usb di
tipo C per caricare la batteria piu’ velocemente. Sara’
disponibile in argento, nero e bianco.
Torna Nexus 5, nelal sua veste X: 5.2 pollici, caricatore
usb di tipo C, fotocamera da 12MP in nero, bianco e azzurro.
Cambia la Chromecast, la ‘chiavetta’ di Google che,
collegata alla porta Hdmi porta video, musica e giochi sulla
tv. La nuovo Chromecast aggiunge alle stesse funzionalita’
delle versioni precedenti un nuovo look, risoluzione video
migliore e meno buffering. Chromecast Audio e’ una novita’:
basta collegarla all’ingresso aux degli altoparlanti per
trasmettere contenuti via Wi-Fi. Entrambe le Chromecast sono
Disponibile da subito a 39 euro.
Pixel C e’ invece il primo tablet prodotto interamente da
Google con uno display da 10 pollici, risoluzione da 308 pixel
per pollice, tastiera rimovibile e caricabatterie con cavo
reversibile usb di tipo C. (AGI)
.

(AGI) – San Francisco, 29 set. – Google rilancia il marchio
Nexus e propone due nuovi modelli a 499 dollari per il 6P e 379
per il 5X. Nell’evento oragnizzato a San Francisco sono stati
anche presentati il nuovo sistema operativo, Marshmallow e le
nuove Chromecast.
Marshmallow introduce nuove funzionalita’: basta toccare e
tenere premuto il pulsante Home per visualizzare le schede con
le informazioni su cio’ che si sta leggendo, guardando o
ascoltando sul telefono. Con la funzionalita’ di riconoscimento
delle impronte digitali, si puo’ sbloccare velocemente il
telefono. Un software e una porta per il caricamento piu’
efficienti daranno piu’ carica alla batteria. E le
autorizzazioni per app su Play e nelle impostazioni daranno
piu’ chiarezza e controllo sui dati che condividete online.
Marshmallow sara’ disponibile subito su Nexus 6P e Nexus
5X, a seguire anche su altri dispositivi Nexus e Android.
Nexus 6P e’ presentato come il miglior ‘Googlefonino’ di
sempre: schermo da 5.7 pollici e scocca in alluminio di
qualita’ aeronautica. Nexus 6P e’ dotato di un processore tra i
piu’ potenti e di una fotocamera da 12.3MP; una porta usb di
tipo C per caricare la batteria piu’ velocemente. Sara’
disponibile in argento, nero e bianco.
Torna Nexus 5, nelal sua veste X: 5.2 pollici, caricatore
usb di tipo C, fotocamera da 12MP in nero, bianco e azzurro.
Cambia la Chromecast, la ‘chiavetta’ di Google che,
collegata alla porta Hdmi porta video, musica e giochi sulla
tv. La nuovo Chromecast aggiunge alle stesse funzionalita’
delle versioni precedenti un nuovo look, risoluzione video
migliore e meno buffering. Chromecast Audio e’ una novita’:
basta collegarla all’ingresso aux degli altoparlanti per
trasmettere contenuti via Wi-Fi. Entrambe le Chromecast sono
Disponibile da subito a 39 euro.
Pixel C e’ invece il primo tablet prodotto interamente da
Google con uno display da 10 pollici, risoluzione da 308 pixel
per pollice, tastiera rimovibile e caricabatterie con cavo
reversibile usb di tipo C. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 28 set. – Facebook e’ inaccessibile. Da almeno
una ventina decina di minuti non si puo’ accedere al social
network. Su Twitter la notizia viene rilanciata da diversi
luoghi del mondo E’ nato anche l’hashtag #facebookdown.
.

(AGI) – Firenze, 26 set. – Una lunga fila gia’ dall’alba ha
atteso il ‘battesimo’ di Apple Store Firenze nel centro della citta’. Apple Store
Firenze e’ il secondo in Toscana, il 16esimo italiano, il 110esimo in Europa e il
461esimo nel mondo. I dipendenti in maglietta grigia hanno dato
il benvenuto ai primi clienti che hanno
conquistato la maglietta celebrativa stampata
solo in questa occasione in mille esemplari. Lo spazio che oggiospita lo Stopre era fino a qualche tempo fa una banca e l’aredamento e’ tuttoi centrato sul contrasto fra la
durezza della pietra e il calore del legno.

Ogni dettaglio e’ stato pensato per integrarsi con
la citta’: i serramenti di facciata hanno un disegno classico
italiano tripartito con finitura in bronzo scuro. All’interno
la simmetria dello spazio e’ esaltata dalle colonne di
ordine Tuscanico mentre il soffitto a cassettoni, tema
fiorentino per antonomasia, da’ una connotazione di eleganza, in riferimento ai Palazzi storici fiorentini. La
pietra grigio argento di Vicenza permette di esaltare la
ricchezza di particolari, dalla base delle colonne ai
battiscopa e ai telai degli ingressi. I pavimenti sono invece
rivestiti in pietra serena, chiaro riferimento toscano. I
candelabri, richiamano i lampadari gia’ presenti nella memoria
storica di Firenze, e il tema dei lampadario a Globi ricorda il
simbolo dello stemma dei Medici, Signori di Firenze.

Gli Apple Store accolgono, nel mondo, in media circa 1
milione di visitatori al giorno. In linea con una concezione
rivoluzionaria degli spazi retail che e’ alla base di tutta la
catena, anche l’Apple Store Firenze, vuole essere un luogo di
esperienza e non solo di acquisto, e aspira a diventare uno
spazio di ‘cultura digitale’ dove chiunque, neofita o esperto,
appassionato o meno, giovanissimo o anziano, puo’ entrare per
capire la tecnologia e utilizzarla per le proprie esigenze
professionali o interessi personali. Per questo tutti i
prodotti sono funzionanti e connessi, a disposizione di
chiunque voglia provarli. Apple Store Firenze offre programmi
gratuiti per i giovani come la Gita all’Apple Store, dove gli
insegnanti possono portare gli studenti o venire con i colleghi
all’Apple Store Firenze per una esperienza didattica unica.
Durante la Gita gli studenti possono creare qualcosa sul
momento o portare in Store i progetti che hanno gia’ realizzato
e trasformare l’Apple Store in un teatro per presentare i loro
risultati con genitori, insegnanti e amici. (Le iscrizioni per
la Gita all’Apple Store partiranno fra pochi giorni, dal 30
settembre). (AGI)

(AGI) – Sydney (Australia), 25 set. – E’ il giorno dell’iPhone
in 12 Paesi, dove da oggi e’ in vendita il nuovo gioiello
Apple. Come a ogni lancio, migliaia di persone si sono messe in
fila per ore davanti agli ‘store’, per essere le prime ad
aggiudicarsi il proprio smartphone. Ma stavolta tra gli
appassionati della mela morsicata a Sydney e’ spuntato anche un
robot, pilotato a distanza da una ragazza australiana.
Il “robot”, un veicolo Segway su cui era stato applicato un
iPad da Lucy Kelly, marketing manager 22enne, e’ rimasto
‘pazientemente’ in fila per 27 ore fuori dall’Apple Store della
metropoli australiana.

Guarda il VIDEO            Guarda le FOTO

Aperte le porte, e’ entrato nel negozio,
e’ salito in ascensore al piano superiore e si e’ presentato
davanti allo staff della Apple.
Kelly, attraverso l’iPad, ha ordinato un iPhone 6S e un 6S
plus e ha autorizzato la transazione con la carta di credito,
in quella che probabilmente ha finito per essere una trovata
pubblicitaria con la complicita’ della Apple. La giovane ha poi
guidato a distanza il robot nel centro di Sydney e ha
consegnato i due iPhone ad alcuni colleghi. “Le persone in fila
sono state meravigliose”, ha raccontato Kelly che ha parlato
con gli altri appassionati Apple attraverso l’iPad.
I nuovi iPhone 6S e 6S plus sono disponibili da oggi in 12
Paesi, tra cui Germania, Francia e Gran Bretagna. In Italia
dovrebbero arrivare entro la prima meta’ di ottobre.
.

(AGI) – Sydney (Australia), 25 set. – E’ il giorno dell’iPhone
in 12 Paesi, dove da oggi e’ in vendita il nuovo gioiello
Apple. Come a ogni lancio, migliaia di persone si sono messe in
fila per ore davanti agli ‘store’, per essere le prime ad
aggiudicarsi il proprio smartphone. Ma stavolta tra gli
appassionati della mela morsicata a Sydney e’ spuntato anche un
robot, pilotato a distanza da una ragazza australiana.
Il “robot”, un veicolo Segway su cui era stato applicato un
iPad da Lucy Kelly, marketing manager 22enne, e’ rimasto
‘pazientemente’ in fila per 27 ore fuori dall’Apple Store della
metropoli australiana.

Guarda le foto

Aperte le porte, e’ entrato nel negozio,
e’ salito in ascensore al piano superiore e si e’ presentato
davanti allo staff della Apple.
Kelly, attraverso l’iPad, ha ordinato un iPhone 6S e un 6S
plus e ha autorizzato la transazione con la carta di credito,
in quella che probabilmente ha finito per essere una trovata
pubblicitaria con la complicita’ della Apple. La giovane ha poi
guidato a distanza il robot nel centro di Sydney e ha
consegnato i due iPhone ad alcuni colleghi. “Le persone in fila
sono state meravigliose”, ha raccontato Kelly che ha parlato
con gli altri appassionati Apple attraverso l’iPad.
I nuovi iPhone 6S e 6S plus sono disponibili da oggi in 12
Paesi, tra cui Germania, Francia e Gran Bretagna. In Italia
dovrebbero arrivare entro la prima meta’ di ottobre.
.

Flag Counter