Newsletter
Video News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Grazie ai 5 cassettini per hard disk sino a 8 TB di capacità DS1515 abbina buona espandibilità a dimensioni contenute, risultando essere una opzioine di archiviazione interessante tanto per il gruppo di lavoro aziendale come per il consumatore evoluto.



(AGI) – Roma, 26 mag. – Ad un anno dall’inizio del progetto
“Programma il Futuro”, oggi nella sala della Comunicazione del
ministero dell’Istruzione c’e’ stato un incontro per fare il bilancio sulla
sperimentazione del progetto. L’obiettivo dell’iniziativa e’
quello di introdurre a scuola il #coding – la programmazione
informatica – in modo semplice, divertente e accessibile.
“Programma il Futuro” e’ nato grazie alla collaborazione tra
Miur e il Cini (Consorzio Interuniversitario Nazionale per
l’Informatica) e ha una durata triennale.

“Iab insieme alle
aziende partner ha puntato prima di tutto sulla formazione –
spiega ad Agi il presidente Iab Italia, Carlo Noseda -, perche’ per
attrarre talenti bisogna formarne di nuovi. Al momento la
patente europea del computer e’ uno degli strumenti di
formazione piu’ utilizzato dai ragazzi in eta’ scolare: sono
30.000 gli studenti coinvolti, in circa 16.500 classi”.

“Per sviluppare e promuovere la diffusione della cultura
digitale – racconta ancora ad Agi  il presidente Iab Italia – sono
necessari ingenti capitali e l’Italia si sta muovendo in questa
direzione, posizionandosi al quarto posto per gli investimenti
nel digital advertising”.

“Per approfondire ancora di piu’ il
tema della formazione e’ nato il progetto Iab Academy
conclude il presidente Noseda – una piattaforma dedicata alla
formazione dei protagonisti del digital e dell’avertising.
Vogliamo offrire una bussola che aiuti tutti gli stakeholder a
muoversi tra le nuove opportunita’ che questo mercato – in
costante evoluzione – ci offre. Iab Academy e’ quindi uno
strumento prezioso che permettera’ ai soci Iab e a tutti i
protagonisti, del settore e non solo, di essere aggiornati in
tempo reale sui nuovi trend e che racchiudera’ tutti gli
argomenti di interesse per il mercato affrontati
dall’Associazione. In un momento come quello attuale, crediamo
anche fondamentale fornire ai protagonisti del settore tutte le
skill necessarie per supportare concretamente la crescita del
mercato”. (AGI)

(AGI) – Roma, 26 mag. – Oltre 60 espositori italiani e
stranieri, 5mila metri quadrati di superficie espositiva,
almeno 200 droni in mostra, 15 convegni e conferenze: sono
questi i numeri del Roma Drone Expo&Show 2015, che si svolgera’
sull’Aeroporto dell’Urbe (via Salaria 825, ore 9.00-19.00). Nei
tre giorni del salone, e’ anche previsto un intenso programma
di voli dimostrativi degli ultimi modelli di Aeromobili a
Pilotaggio Remoto (APR), sia multirotori che ad ala fissa. La
giornata di venerdi’ 29, riservata ai professionisti e alla
stampa, sara’ aperta dal convegno inaugurale sul tema “L’Italia
dei droni”, a cui parteciperanno tra gli altri la vice
presidente del Senato, senatrice Valeria Fedeli, il sottocapo
di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, generale Paolo
Magro, il presidente dell’Aero Club d”Italia, senatore
Giuseppe Leoni, e altre autorita’ civili e militari. Sabato 30
e domenica 31 l’ingresso sara’ aperto al pubblico. (AGI)
.

Apple crea una nuova posizione appositamente per Jony Ive, responsabile del design, che ora può disinteressarsi delle ordinarie attività di amministrazione e gestione e dedicarsi a progetti di più ampio respiro



Flag Counter
Video Games