Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

Il Nintendo 3DS è ormai diventato da tempo, assieme alla più bistrattata PS Vita, il luogo di ritrovo degli RPG giapponesi attuali, o almeno quelli di vecchio stampo e i più apprezzati dal pubblico. Molti tra questi giochi di ruolo sono sviluppati da Marvelous e XSeed Games, che ci hanno regalato ultimamente anche saghe ben note ai fan come Senran Kagura. Anche questa volta il gruppetto decide di creare un titolo con un cast quasi del tutto femminile, a eccezione del suo protagonista. Lord of Magna, in originale Kinki no Magna (il Magna Proibito) è un titolo da noi disponibile solo come download digitale, nonostante l’America disponga addirittura di una collector’s edition, tuttavia il suo prezzo budget lo rende quantomeno interessante. Vediamo se arriva a essere anche qualcosa di più.

Lord of Magna: Maiden Heaven Recensione

Delle dee tutte per me

All’inizio del gioco, verremo messo subito nei panni del giovane ragazzo protagonista, Luchs Eduard. I membri della famiglia Eduard, di generazione in generazione, si passano la proprietà di una rustica locanda, purtroppo sempre priva di clienti. Così come è successo al padre di Luchs e prima di lui a suo nonno, anche a Luchs venne affidata una sorta di missione, quando era piccolo: promise difatti al padre che avrebbe sempre protetto la locanda a qualunque costo, e che avrebbe trattato i clienti come fossero membri della sua stessa famiglia. Purtroppo il tempo è passato e Luchs, rimasto ormai solo, è costretto a badare a quel luogo che non porta alcun introito e senza avere altri lavori che possano sostentarlo. Per sua fortuna ha un caro amico e socio di nome Bart, che gli fa da”ricettatore”. Luchs è infatti solito andare a caccia di cristalli, gemme di alto valore, che poi Bart rivende così da assicurare la focaccia per entrambi. Uno strano terremoto fa pensare ai due che nelle grotte possano essersi aperti grandi filoni di cristalli, e Zechs va così a controllare; tuttavia compaiono dei terrificanti mostri che lo attaccano. Espresso il desiderio di restare in vita, il ragazzo viene salvato da una ragazza guerriera uscita da uno dei cristalli nel quale sembrava in letargo: costei si presenta poi come Charlotte, una volta che viene portata alla locanda e le viene offerto un lavoro da maid. L’identità misteriosa di Charlotte, però, ha a che fare con le antiche leggende che narrano di divinità che hanno tolto il loro favore agli umani a causa del loro egoismo.

In che modo queste storie e Charlotte sono legati? Come mai sono comparsi questi strani mostri? E cos’è il bracciale apparso sul braccio di Luchs dopo il loro incontro e che si è fuso con la sua carne?

Lord of Magna: Maiden Heaven Recensione

Ragazze coi birilli. No, non intendevo quello che state pensando.

La cosa che rende Lord of Magna diverso da tutti gli altri giochi, è senz’altro il suo gameplay atipico. Quando si parla di giochi di ruolo, infatti, ci si aspetta la solita battaglia a turni, o forse qualcosa di più action. Magari invece si considera un approccio tactics, che è effettivamente qualcosa di vicino a questo titolo, ma piuttosto che muoversi e attaccare su una scacchiera, i nostri personaggi possono muoversi a turno nella maniera che più preferiscono, entro un certo raggio d’azione che cambia a seconda dell’arma equipaggiata. È al momento di attaccare, però, che esce fuori tutta l’originalità e la stranezza di Lord of Magna: una volta colpito un avversario infatti, esso si comporterà proprio come se fosse un birillo da bowling, andando contro i suoi compagni e generando reazioni a catena che butteranno a terra e uccideranno tutti gli esseri coinvolti. Riuscire a colpire almeno dieci avversari con un solo colpo ci donerà anche un turno extra, quindi la strategia e il posizionamento delle nostre eroine saranno essenziali al completamento di ogni battaglia.

Tuttavia lo scopo principale dei nostri duelli non sarà l’eliminazione della semplice carne da macello, ma degli Evocatori che ogni turno ne creano di nuovi, ben più coriacei rispetto ai minion, e proseguendo le nostre nemesi saranno addirittura dei Generali in grado di evocare a loro volta Evocatori. La difficoltà quindi non manca, e seppure il sistema di combattimento può apparire, a prima occhiata, bambinesco e semplice, scopriremo ben presto che per non perire saremo costretti a utilizzare al meglio il nostro cervello per garantire ai nostri personaggi un posizionamento perfetto.

Fuori dalle battaglie purtroppo non è presente un mondo esplorabile come nei vecchi giochi di ruolo, ma dei “livelli” selezionabili in strade predefinite su una mappa come accade in Fire Emblem Awakening o nei titoli di Super Mario Bros.. La locanda è in ogni caso considerata la base del nostro gruppo e lì potremo acquistare oggetti, diventare più intimi con le sette eroine in eventi “cuore”, o anche coltivare un piccolo orto grazie all’appoggio di coloro che incontreremo in Streetpass e posseggono questo gioco.

Lord of Magna: Maiden Heaven Recensione

Scattose ma pucciose

Graficamente, Lord of Magna è un po’ strano da giudicare. I modelli poligonali di personaggi e mostri sono infatti tridimensionali, molto carini e in super deformed e creati con un ottimo cel shading. Il rovescio della medaglia è che i loro movimenti sono incredibilmente scattosi, e questo potrebbe necessario forse a evitare un sovraccaricamento della console nelle fasi di battaglia più concitate con tanti elementi su schermo, ma a noi fa piacere pensare che si voglia fare il verso ai vecchi classici di inizio PSX (come Breath of Fire 3 e 4) in cui sprite bidimensionali si muovevano in un ambiente tridimensionale. Menzione speciale agli sfondi disegnati a mano e ai filmati in stile anime, splendidi, ma tirata di orecchie a un comparto audio che dona musiche orecchiabili ma un doppiaggio forzatamente inglese. La longevità si attesta sulle venti ore, ma solo nel caso di una sfida alla difficoltà standard (fin troppo semplice) e senza considerare i vari finali diversi a cui possiamo andare incontro.

Lord of Magna: Maiden Heaven Recensione

Lord of Magna: Maiden Heaven è un’ottima e gradita aggiunta al panorama del Nintendo 3DS. A un prezzo abbastanza basso otteniamo contenuti degni di un gioco di ruolo classico e completo, ma soprattutto originale e particolare. Con un battle system davvero fuori di testa e che strapperà più di un sorriso, metterà anche alla prova la strategia di noi giocatori affamati di jrpg, tuttavia assicuratevi di iniziare il tutto a modalità difficile, o il tutto risulterà troppo agevole.

Previsto per l’8 dicembre 2015 per PS4, Xbox One e PC, il nuovo Hitman promette un’esperienza in continua espansione, in cui i giocatori saranno chiamati ad eliminare una serie di bersagli di alto calibro in lontani luoghi esotici in giro per il mondo. Dalle strade alla moda di Parigi, alle assolate coste italiane, ai polverosi mercati di Marrakesh e oltre, sarà possibile scegliere chi colpire, quando e dove in totale libertà. Il ritorno dell’agente 47 sembra promettere grandi cose. In attesa di nuove indiscrezioni, vi lasciamo al trailer che mostra il gameplay del gioco.

Questo pomeriggio è stato rilasciato il trailer di lancio ufficiale per FINAL FANTASY XIV Heavensward. Il titolo arriverà sugli scaffali il 23 giugno 2015 e catapulterà i giocatori nel cuore della guerra di Dragonsong, il sanguinoso e millenario conflitto tra i cavalieri di Ishgard e i draghi di Dravania. In attesa di nuove informazioni non ci resta che mostrarvi qui sotto il trailer.

Anche per Skylanders SuperChargers c’è stata una lunga sessione durante il Nintendo Treehouse, l’evento tenuto dalla casa di Kyoto dopo il Direct E3 2015, in cui ci vengono mostrati i nuovi attesi personaggi ospiti della serie, Bowser e Donkey Kong, con relative statuette. La peculiarità di questi due “skylanders” sarà quella di poter essere utilizzati anche come amiibo in ulteriori titoli tramite la selezione di uno switch posto sotto la statuetta. Inutile dire che la qualità di questi oggetti è molto alta e siamo certi renderanno più appetibile l’acquisto dell’ultimo capitolo della serie Skylanders.

Ecco il video Nintendo Treehouse:

Mentre questo è il trailer mostrato durante la conferenza Nintendo Direct E3 2015:

I due personaggi Nintendo saranno dotati di mosse speciali da utilizzare in game come riportato dalla pagina ufficiale Nintendo:

Donkey Kong e Bowser appaiono nel gioco come guest star, con i loro veicoli e set di mosse, per celebrare più di 30 anni di presenza nell’universo dei videogiochi. Inoltre, entrambi i personaggi come appaiono in Skylanders SuperChargers, cioè Turbo Charge Donkey Kong e Hammer Slam Bowser, funzionano come amiibo nei giochi compatibili Nintendo, quindi i giocatori possono salvare i loro dati in entrambe le modalità, facendo semplicemente ruotare la base della statuetta.

Fire Emblem Fates si mostra nel gameplay durante il Nintendo Treehouse, l’evento ospitato dalla casa di Kyoto dopo il suo Nintendo Direct E3 2015. Giusto ieri avevamo assistito a un brevissimo trailer del nuovo capitolo della serie in esclusiva per 3DS e New 3DS che non aveva chiarito meccaniche di gioco ed eventuali novità. Vediamo dunque questo lungo filmato di 30 minuti in cui gli sviluppatori stessi ci mostrano meccaniche di gioco, novità e personaggi.

 

Periodo frenetico per il MOBA di Blizzard che approfitta dell’E3 2015 di Los Angeles per annunciare il Monaco e King Leoric in arrivo su Heroes of the Storm. Il Monaco sarà il primo eroe di supporto relativo all’universo di Diablo mentre Leoric sarà un guerriero. Continua dunque l’orientamento pro Diablo degli ultimi aggiornamenti a cui si aggiungerà presto la nuova mappa “Eterno Conflitto”.

monaco e king leoric in arrivo su heroes of the storm

Ecco il comunicato Blizzard:

Ieri notte, all’E3 PC Gaming Show, abbiamo dato una sbirciata ad alcuni degli epici contenuti che arriveranno presto nel Nexus, nell’imminente evento Eterno Conflitto. Durante la manifestazione abbiamo annunciato Leoric, un nuovo guerriero, e abbiamo svelato il nostro primo eroe di supporto di Diablo, l’agile e rapido Monaco. Insieme ai due nuovi eroi che si getteranno nella mischia, nel Nexus compariranno anche dei fastidiosi goblin predoni, pronti a creare problemi. C’è chi dice che uccidendone uno, si venga ricompensati con un bottino eccezionale! Restate aggiornati sul sito ufficiale di Heroes per scoprire ulteriori novità nel corso delle prossime settimane. Per ora, rifatevi gli occhi con il trailer dell’Eterno Conflitto:

Video davvero suggestivo quello rilasciato da Blizzard per il suo MOBA che, ricordiamo, è online ufficialmente dal 2 Giugno.

Mosse differenti da quelle di Microsoft

Microsoft è stata insieme a Bethesda la prima ad aprire con le conferenze Pre-E3 2015, e tra i punti saliente del suo evento non possiamo non citare ovviamente l’arrivo della compatibilità dei titoli Xbox 360 su Xbox One, da molti chiesta sin dal day one e anche prima. Ebbene, Sony non punta a far lo stesso, ma a differenziarsi attraverso servizi e prodotti.

“Stiamo avendo approcci differenti. Sfortunatamente non ci sono abbastanza software engineers nel mondo per tutti da poter far tutto. Ogni produttore di console deve fare delle scelte, noi ne abbiamo fatta una e loro un’altra. La loro scelta è legittima, e io penso che anche le nostre lo siano. In alcuni casi è ottimo avere punti di vista differenti tra le due piattaforme, e le persone sceglieranno quale approccio preferiscono”, ha riferito Jim Ryan, capo della divisione europea di PlayStation.

Avreste voluto vedere la retrocompatibilità applicata anche per PlayStation 4, o vi basta attaccare alla presa la vostra PlayStation 3 per giocare ai titoli passati?

Fonte

Direttamente dall’E3, gli italiani di Storm in a Teacup (creatori di NERO) annunciano il loro nuovo progetto ENKI con un trailer ufficiale.

ENKI è un survival horror in prima persona abbastanza peculiare.
Il giocatore si ritroverà bloccato in un oscuro sotterraneo e avrà poco tempo per capire cosa gli è successo e come fuggire dalle grinfie di un serial killer.
Il gameplay si focalizzerà sulla risoluzione di enigmi e il ritrovamento di oggetti, ma il tutto sarà reso ancora più interessante da un sistema di randomizzazione che renderà ogni playthrough sempre diverso.

Saranno inoltre disponibili diversi finali alla fine dell’avventura a seconda di quanti segreti sul serial killer riuscirete a scoprire durante la vostra fuga. Segreti che coinvolgono non solo una scia di vittime, ma anche un’antica magia occulta, e una storia che vedrà protagonista ben più che la nostra vita.
Insomma la nuova fatica di Storm in a Teacup si preannuncia un’avventura imperdibile per ogni fan dei survival horror e dei misteri sovrannaturali.

ENKI sarà disponibile da quest’estate su Xbox One e PC.

ENKI trailer

Street Fighter V arricchisce il suo crescente roster con Cammy e Birdie, due vecchie conoscenze della serie annunciate ieri da Capcom alla press conference E3 di Sony Computer Entertainment.

Eccovi il trailer di annuncio:

Entrambi i personaggi si aggiungono ai già annunciati Ryu, Chun-Li, Charlie Nash e M. Bison.

Cammy è uno dei personaggi chiave della serie sin dal suo debutto in Super Street Fighter II. Anche questa volta utilizzerà una varietà di attacchi rapidi a terra e aerei per pressare i suoi avversari, in uno stile votato prevalentemente all’attacco.
Birdie torna dopo molto tempo dopo essere apparso nella serie Street Fighter Alpha più di dieci anni fa. Completamente ridisegnato e ricalibrato, Birdie offrirà una serie di attacchi a lunga distanza con la sua catena e potenti prese per la corta di stanza.

Street Fighter V sembra puntare molto sui personaggi classici quindi, vedremo tra quanto tempo verranno annunciati le immancabili nuove leve per la serie.
Ricordiamo che il gioco è previsto per marzo 2016 esclusivamente per PlayStation 4 e PC.

Cammy e Birdie - Street Fighter V 1

Cammy e Birdie - Street Fighter V 2

Square Enix ha annunciato World of Final Fantasy, un gioco che introdurrà l’universo di Final Fantasy a una nuova generazione di giocatori.
Il gioco uscirà nel 2016 per PlayStation 4 e PlayStation Vita.

 

Di seguito il trailer di annuncio presentato all’E3:

World of Final Fantasy combina le classiche meccaniche del gioco di ruolo con una grafica da cartone animato. Questo nuovissimo titolo della serie Final Fantasy sembra voler mirare ai fan di lunga data e nuovi giocatori, in particolare i più giovani.

Dovremo accompagnare due gemelli nella loro avventura nei mondi di Final Fantasy e imparare a conoscere tanti mostri in versione chibi. Potremo catturare e alleva chocobo, kyactus, behemoth e tanti altri mostri storici della serie, trasformandoli per sbloccare nuove abilità.

I mostri possono arrampicarsi l’uno sull’altro, mentre i due protagonisti si rimpiccioliscono per cavalcarli, o viceversa, crescono a dismisura e si fanno guidare dai mostri. Personalizza e costruisci strategiche torri di mostri per lanciare il tuo esercito contro i nemici più pericolosi.

annunciato World of Final Fantasy
World_of_Final_Fantasy_battle_01_fix001_1434487698
World_of_Final_Fantasy_battle_02_fix001_1434487699
World_of_Final_Fantasy_battle_03_fix001_1434487700
World_of_Final_Fantasy_battle_04_fix001_1434487701
World_of_Final_Fantasy_battle_cloud_fix001_1434487702
World_of_Final_Fantasy_battle_WOL_fix001_1434487703
World_of_Final_Fantasy_event_01_fix001_1434487704
World_of_Final_Fantasy_event_02_fix001_1434487706
World_of_Final_Fantasy_event_03_fix001_1434487707
World_of_Final_Fantasy_event_04_fix001_1434487708
World_of_Final_Fantasy_event_05_fix001_1434487708
World_of_Final_Fantasy_field_01_fix001_1434487710
World_of_Final_Fantasy_field_02_fix001_1434487710

Flag Counter