Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

Deep Flare: Explorer è stato lanciato oggi su Kickstarter, e per farvi capire perché dovrebbe importarvi qualcosa dell’investire qualche euro in un gioco sviluppato da un team indipendente italiano dobbiamo anzitutto parlarvi di Lunar Lander.

A meno che non siate giovanissimi o completamente allo scuro della storia del vostro hobby preferito, il nome Lunar Lander dovrebbe ricordarvi “quel gioco che girava quand’ero piccolo dove dovevi far atterare la navicella spaziale sulla Luna”. Un obbiettivo di gioco molto semplice e per l’epoca funzionale, tuttavia ad oggi non farebbe impazzire. Ma se gli dessimo obbiettivi più complessi? E se gli dessimo una trama a scelte multiple? E se gli mettessimo in mezzo elementi Metroidvania che consentano al giocatore di esplorare altri pianeti solo dopo aver trovato determinati potenziamenti?

Questo è il genere di domande che si sono probabilmente posti i ragazzi di BT Seven, responsabili di Deep Flare: Explorer e che avevamo già scoperto allo Svilupparty dello scorso anno. Se volete farvi un’idea più concreta del gioco prima di decidere di supportarlo potete trovare i link per scaricare una demo alla pagina di Steam Greenlight (e non dimenticate di votare, già che ci siete).

La Pyrodactyl, dopo aver sviluppato giochi come Unrest e Will fight for food,  torna sul mercato videoludico con Good Robot: un GDR indie 2D che combina una frenetica azione sparatutto con meccaniche in stile roguelike, sfidando i giocatori a distruggere migliaia di piccoli robot in una serie di labirinti fantascientifici e generati proceduralmente. Il gioco, ambientato in uno scenario post-apocalittico, sarà acquistabile dal 4 aprile su Steam per Pc Windows, Mac e Linux alla cifra di 27.99 euro.

recensione good robot

Il gioco

In un prossimo futuro, anno 2031, i robot vengono impiegati soprattutto per eseguire compiti di routine e particolarmente noiosi, così da poter lasciare l’umanità libera di svolgere i lavori più emozionanti. Tuttavia in questo mondo quasi utopistico qualcosa si inceppa, e l’umanità invece di pensare a come svagarsi si trova davanti l’arduo compito di fermare alcuni robot che, a causa di alcune malfunzionamenti, sono divenuti folli e con manie omicide. La fiducia nelle macchine crolla, proprio come nei romanzi di Asimov ma, per smentire ogni pregiudizio negativo nei loro confronti, viene creato Good Robot.
La sua missione consiste nel cercare e distruggere tutti i robot ribelli del pianeta… ma senza finire in tribunale! Nonostante queste premesse quasi da film hollywoodiano, il gioco è caratterizzato da forte umorismo, tant’è che lo sviluppatore Arvind Raja Yadav riferendosi alla sua ultima “creatura” ha dichiarato:

“L’umorismo è la chiave per sopravvivere in Good Robot. Visto che però da solo non bastava, per sicurezza, abbiamo aggiunto anche dischi al plasma rimbalzanti, fucili laser e cannoni contraerei. Altrimenti, sarebbe stato un tantino difficile affrontare armate di robot assassini dotati di missili guidati e laser letali”.

recensione good robot

Good Robot è un gioco esclusivamente single player, giocabile sia con mouse e tastiera sia con pad, e si presenta quasi come la naturale evoluzione di quei giochi per cellulari di inizio millennio, che tanto ci hanno intrattenuto nella nostra adolescenza con un gameplay tanto semplice quanto frenetico adatto ai giocatori di tutte le età.  Le missioni infatti, ripetitive negli obiettivi ma sempre diversificate negli scenari, avranno infatti traguardi facili, quasi al limite del banale, come distruggere ogni nemico sullo schermo.

È presente, tuttavia, un sistema di sviluppo del personaggio che vi permetterà di diversificare la vostra strategia nelle diverse run che affronterete.  Sarà infatti possibile acquistare armi di diverse tipologie quali shotgun,  mortai,  granate e altre armi così folli e colorate che vi rimanderanno alla memoria sicuramente i migliori Worms.
Ma la personalizzazione non si limita solo all’equipaggiamento: con i crediti che acquisirete completando le varie missioni potrete migliorare le caratteristiche base del vostro robot, o semplicemente – come suggerito dallo sviluppatore stesso – comprare buffi cappelli.

Come precedentemente esposto, sarà possibile controllare il nostro Good Robot con un gamepad, una scelta che riteniamo quasi obbligatoria per avere la miglior esperienza di gioco possibile, dal momento che vi ritroverete a schivare in continuazione le decine e decine di raggi laser e muri che vi riempiranno lo schermo in un tripudio di colori e luci.

good robot1

Il punto di forza di Good Robot è sicuramente la grande eterogeneità di gamers a cui mira rivolgersi. È rivolto agli adulti che cercano uno svago old style, ma allo stesso tempo, rivisitato in chiave moderna, può essere adatto ai giovanissimi che si approcciano per la prima volta al mondo videoludico. Proprio la natura umoristica e spensierata del titolo potrebbe essere la chiave vincente per imporsi tra i ragazzi d’oggi, spesso attirati da titoli non propriamente adatti alla loro età.

 

Composta dalla band inglese 65daysofstatic, la colonna sonora di No Man’s Sky sarà disponibile al pubblico a partire dal 17  giugno in coincidenza con l’uscita del gioco per Playstation 4. L’acquisto sarà disponibile sia in versione fisica sia in forma digitale, tramite le maggiori piattaforme musicali.

soundtrack no man's sky

La band si è detta entusiasta del lavoro svolto ed ha cosi dichiarato alla stampa: Being involved with No Man’s Sky is as unlikely as it is exciting. Two years of our lives have disappeared into a black hole and we’ve been spat out into another dimension. The project has pushed us to explore new processes and techniques, to rethink our relationship with our own music and to essentially soundtrack every narrative thread of a ‘choose your own adventure’ novel that exists only in our minds. We’re really proud of the results, and can’t wait to release the album and play it live.

(Essere coinvolti in No Man’s Sky è tanto improbabile quanto emozionante. Due anni della nostra vita sono scomparsi in un buco nero, siamo stati come catapultati  in un’altra dimensione. Il progetto ci ha spinto ad esplorare nuovi processi e tecniche, a ripensare il nostro rapporto con la nostra musica. La colonna sonora  è come un filo narrativo di un romanzo ‘scegli la tua avventura’ che esiste solo nelle nostre menti. Siamo davvero orgogliosi dei risultati, e non vediamo l’ora di pubblicare l’album e suonare dal vivo.)

E’ una di quelle saghe che convince un videogiocatore a scegliere l’Xbox One rispetto alla Playstation 4, è forse il TPS più famoso al mondo, è Gears of War.

Da questa mattina è visionabile sul canale youtube ufficiale di xbox il primo trailer del nuovo capitolo, in uscita esclusiva Xbox One l’11 ottobere, Gears of War 4.

Da quanto mostrato sembra che il nuovo protagonista non sia Marcus Fenix ma, forse, il figlio.

Lasciamo qualsiasi altra speculazione al lettore.

Dopo il successone di The Witcher 3 ai The Game Awards del 2015 tocca a Fallout 4 vivere il suo momento di gloria. Ai BAFTA Game Award i titolo Bethesda è stato infatti nominato come miglior gioco del 2015.

Fallout 4 GOTY

Ovviamente non troviamo solo una categoria, bensì 17:

Best Game
  • Fallout 4
  • Metal Gear Solid V: The Phantom Pain
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Life is Strange
  • Rocket League
  • The Witcher 3: Wild Hunt
Game Design
  • Bloodborne
  • Lovers in a Dangerous Spacetime
  • Rocket League
  • Grow Home
  • Her Story
  • The Witcher 3: Wild Hunt
Multiplayer
  • Rocket League
  • Lovers in a Dangerous Spacetime
  • Tom Clancy’s Rainbow Six Siege
  • Destiny: The Taken King
  • World of Warships
  • Splatoon
Story
  • Life is Strange
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Until Dawn
  • Undertale
  • Her Story
  • The Witcher 3: Wild Hunt
Sports
  • Rocket League
  • Forza Motorsport 6
  • DiRT Rally
  • Football Manager
  • FIFA 16
  • PES 2016
Persistent Game
  • Prison Architect
  • Destiny: The Taken King
  • Final Fantasy XIV Online
  • LEGO Dimensions
  • Guitar Hero: Live
  • The Witcher 3: Wild Hunt
Performer
  • Merle Dandridge – Everybody’s Gone to the Rapture (Kate Collins)
  • Oliver Dimsdale – Everybody’s Gone to the Rapture (Stephen Appleton)
  • Mark Hamill – Batman: Arkham Knight (The Joker)
  • Ashly Burch – Life is Strange (Chloe Price)
  • Masasa Moyo – Broken Age: Act 2 (Vella)
  • Doug Cockle – The Witcher 3: Wild Hunt (Witcher)
Original Property
  • Until Dawn
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Ori and the Blind Forest
  • Life is Strange
  • Splatoon
  • Her Story
Music
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Batman: Arkham Knight
  • Assassin’s Creed Syndicate
  • Halo V: Guardians
  • Ori and the Blind Forest
  • Fallout 4
British Game
  • Batman: Arkham Knight
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Prison Architect
  • Tearaway Unfolded
  • Until Dawn
  • Her Story
Debut Game
  • Her Story
  • Keep Talking and Nobody Explodes
  • Prune
  • Ori and the Blind Forest
  • Mini Metro
  • Lovers in a Dangerous Spacetime
Family
  • Rocket League
  • Disney Infinity 3.0: Play Without Limits
  • Guitar Hero: Live
  • Super Mario Maker
  • FIFA 16
  • LEGO Dimensions
AMD eSports Audience Award
  • Smite
  • Counter-Strike: Global Offensive
  • Hearthstone: Heroes Of Warcraft
  • League Of Legends
  • Dota 2
  • Call Of Duty: Black Ops 3
Artistic Achievement
  • Ori and the Blind Forest
  • Assassin’s Creed Syndicate
  • Metal Gear Solid V: The Phantom Pain
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Batman: Arkham Knight
  • The Witcher 3: Wild Hunt
Audio Achievement
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Batman: Arkham Knight
  • Assassin’s Creed Syndicate
  • Metal Gear Solid V: The Phantom Pain
  • Star Wars Battlefront
  • The Witcher 3: Wild Hunt
Mobile & Handheld
  • Her Story
  • Prune
  • Fallout Shelter
  • Lara Croft GO
  • Alphabear
  • The Room Three
Game Innovation
  • Her Story
  • Everybody’s Gone to the Rapture
  • Metal Gear Solid V: The Phantom Pain
  • Life is Strange
  • Until Dawn
  • Splatoon

Avrete sicuramente tutti visto in rete le immagini della macchina dei protagonisti di Final Fantasy XV che nel trailer mostrato qualche
giorno fa palesava le sue capacità: sfoderando due belle ali si è rivelata essere anche il nuovo mezzo volante del titolo.

Final Fantasy XV Macchina Volante

Dopo uno stupore generale iniziale le perplessità del pubblico sono affiorate in poco tempo. La scena mostrata durante il trailer sembrava infatti un intermezzo che presumibilmente sarebbe stato reso visibile prima di ogni fast travel senza dare reale libertà ai giocatori. Pare invece che la Flying Regalia sarà controllabile liberamente dai giocatori e sarà utilizzata anche in alcune missioni.

“Non abbiamo in piano di inserire nemici volanti da combattere in aria, piuttosto il veicolo può essere usato per concludere delle speciali missioni di consegna.”

Dice Hajime Tabata, continuando:

“I giocatori otterrano la Flying Regalia nelle ultime fasi di gioco come sfida aggiuntiva”

Cancellato Nosgoth, il gioco multiplayer online ambientato nel mondo di Legacy of Kain sviluppato da Psyonix Studios (Rocket League) e disponibile da circa un anno in early access su Steam.

La decisione arriva direttamente da Square-Enix che, a seguito di una crescita sotto le aspettative del pubblico non sufficiente a sostenere il progetto, ha preso la difficile decisione di mandare i server offline il prossimo 31 Maggio. Questa sarà la data ultima entro cui provare e giocare il titolo per nuovi e vecchi utenti, come riporta un messaggio postato su Steam.

cancellato nosgoth

Gli acquisti in-game non saranno più supportati e tutti coloro che hanno speso valuta reale sino all’1 Marzo attraverso lo store del gioco riceveranno un rimborso. Square-Enix ha comunque affermato che la cancellazione di Nosgoth non intaccherà eventuali progetti futuri legati a Legacy of Kain che saranno considerati singolarmente e indipendentemente da Nosgoth.

Che sia giunta l’ora per un nuovo titolo della serie Legacy of Kain? Staremo a vedere.

 

Durante la convention di Dubai dedicata a film e fumetti è stata svelata l’esistenza di Resident Evil: Bio Terror, ovvero il primo titolo della serie che sfrutterà la realtà virtuale.

Dobbiamo però fin da subito spegnere i nostri bollenti spiriti, infatti il titolo sarà giocabile solamente per le persone che visiteranno Hub Zero, un parco dei divertimenti sito a Dubai che può vantare diverse partnership con importanti editori videoludici.

resident evil: bio terror

Lo stile di gioco di Resident Evil: Bio Terror dovrebbe essere più vicino a quello di House of the Dead rispetto alla serie Chronicles e, visto il logo, vedrà senz’altro la presenza dei temibili lickers.

Fonte: Reky On Horror.

I DLC di Alan Wake gratis nello store Microsoft faranno la gioia sia dei possessori del gioco in versione Xbox 360 sia di coloro che possiedono una Xbox One, grazie alla retrocompatibilità.Alan Wake 2

Se siete tra gli acquirenti di Quantum Break su Xbox One (qui la nostra recensione) vi ritroverete tra le mani gratuitamente uno dei capolavori della scorsa generazione ei suoi due DLC entrambi gratis riscattabili dallo store Microsoft: The Signal (Il Segnale) e The Writer (Lo Scrittore). Lo stesso discorso vale per i possessori del gioco su Xbox 360 che potranno riscoprire un capolavoro come Alan Wake (qui la nostra recensione) tramite i suoi due DLC gratuiti. Se non lo avete mai giocato è un’ottima occasione per rimediare.

Un’ottima mossa di Microsoft per puntare i riflettori sui lavori di Remedy Entertainment e, quindi, sulla loro ultima creatura: Quantum Break.

Square Enix ha rilasciato nel corso di un evento trasmesso in live streaming un nuovo trailer di Dragon Quest Heroes II dal quale trapelano interessanti novità.

Su tutte abbiamo la presentazione di ben cinque nuovi personaggi, Ornézé, Maribel, Gabo, Torneko e Meena.

vi alleghiamo il trailer cosi da farvi scoprire anche a voi questi nuovi carachters.

Flag Counter