Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

In contemporanea con l’uscita del loro ultimo, colorato puzzle game INKS, gli sviluppatori di State Of Play Games hanno appena reso disponibili in forma gratuita su Apple Store due eccellenti titoli: Lume e KAMI.

Il primo è un originale avventura punta e clicca caratterizzata da un’atmosfera piacevole e da uno stile grafico unico, che utilizza sagome di cartone su fondali colorati. Il secondo, KAMI, è la versione digitale di un tradizionale puzzle giapponese.

lume5

Microids ha recentemente annunciata la data d’uscita di Syberia 3, terzo capitolo della serie iniziata ormai nel lontano 2002. Il titolo continuerà la vicenda riprendendo esattamente dalla fine del secondo capitolo. Il titolo uscirà l’1 dicembre di quest’anno.

In occasione gli sviluppatori hanno anche pubblicato un video diario. Ricordiamo inoltre che il titolo uscirà per PC, Playstation 4 e Xbox One.

The Digital Lounge ha recentemente pubblicato un video gameplay di Dino Dini’s Kick Off Revival, riedizione moderna dell’iconico titolo calcistico in esclusiva per PS4 e PS Vita. Il gioco avrà lo spirito del classico titolo uscito su Atari ST e Amiga seppur con delle innovazioni dal punto di vista tecnico.

Ricordiamo che il titolo uscirà il 17 giugno su PS4, mentre per PS Vita non si ha ancora una data precisa.

Dopo aver tenuto l’evento di presentazione di Gran Turismo 6, Sony e Polyphony Digital ne hanno tenuto un altro dedicato completamente ai fan. Grazie al canale HammerStudioGaming è possibile vedere per intero l’evento su Youtube.

granturismosport

Queste sono le novità sul gioco:

  • A causa di motivi “hardware” GT Sport non supporterà i volanti per PlayStation 3.
  • Il produttore d’auto TVR non sarà incluso nel gioco, causa mancanza di detentory del copyright in seguito alla sua vendita.
  • Yamauchi non garantisce che sia il miglior Gran Turismo di sempre ma afferma con certezza che è il gioco della serie di cui è più entusiasta.
  • Appena Porsche darà il via libera Yamauchi includerà anche il marchio Porsche nel gioco, comprese le supercar tedesche.
  • Il gioco avrà un sistema di danni, anche se Yamauchi non ritiene che siano importanti tanto quanto l’aspetto di guida.
  • In futuro potrebbero aumentare le auto da corsa sotto licenza FIA.
  • Potrebbero essere considerati in futuro dei DLC, sia gratuiti che a pagamento.
  • Alcuni tracciati storici di Gran Turismo potrebbero essere riproposti.
  • Sarà considerata l’idea anche di un nuovo Tourist Trophy.

Rimanete con noi per ulteriori aggiornamenti.

2568453 è il numero ad oggi dei “non mi piace” che sono stati assegnati al trailer di lancio del nuovo capitolo della saga di Infinity Ward, Call of Duty: Infinite Warfare.

Dopo essere rimasto stabile al terzo posto dei video meno apprezzati su Youtube, l’incremento dei “dislike” ha permesso al trailer di sorpassare in questa particolare classifica Friday – Rebecca Black – Official Music Video.

Nel mirino ora c’è il videoclip musicale di Justin Bieber, distante oltre tre milioni di feedback, una distanza difficile da colmare ma, non impossibile.

Ci sono giochi dallo sviluppo lungo e travagliato, dietro cui ruota un alone di mistero e sacralità. Titoli ad esempio come Prey che abbiamo potuto giocare dopo un decennio ma la cui attesa è stata ripagata abbondantemente. Homefront: The Revolution potrebbe senz’altro appartenere a questa schiera di giochi, se non altro visto il cammino tortuoso dietro al suo sviluppo. Un po’ di storia: ordinato come sequel di Homefront, sparatutto in soggettiva dall’impostazione classica ma dall’ambientazione originale, dalla ormai defunta THQ questo sequel è poi finito in un purgatorio fatto di fallimenti e passaggi di quella che è ben presto diventata una patata bollente. La conclusione è stata l’acquisto dei diritti da parte di Crytek che poi li ha girati, per via di alcuni problemi finanziari, a Koch Media che ha infine dato a Deep Silver il compito di compiere il miracolo. Dopo lo slittamento della release dal 2015 al 2016 lo sviluppo di Homefront: The Revolution, affidato da Deep Silver al team interno Dambuster Studios, è giunto finalmente a una conclusione con la recente release che merita senz’altro un’analisi approfondita.

Alba Rossa

L’ispirazione distopica dietro a Homefront può essere ricondotta senza dubbio ad Alba Rossa, una pellicola cinematografica uscita non a caso nel 1984, in cui si racconta di un’America sotto attacco da parte di forze di occupazione sovietiche. Terminata la guerra fredda con la dissoluzione dell’Unione Sovietica, il nemico di Homefront è rappresentato dall’esercito nordcoreano che occupa con successo il suolo statunitense – come accade nel remake proprio di Alba Rossa, datato 2012 –  mettendo il giocatore nella posizione di un partigiano che lotta per riconquistare il suo diritto basilare: la libertà.

Attenzione però, non siamo di fronte a un sequel cronologico in quanto dal primo titolo al secondo in comune è rimasta solo l’ambientazione: gli Stati Uniti in ginocchio e occupati militarmente da una potenza straniera. Homefront: The Revolution è ambientato nel 2029, quattro anni dopo l’occupazione militare del paese da parte della Corea del Nord (KPA), in un paese ben lontano dall’incarnazione del sogno americano. La location da cui partono le nostre gesta è una Philadelphia occupata dal KPA – e non è un caso vista l’importanza della città durante la Rivoluzione Americana – dove vestiremo i panni di Ethan Brady il cui destino s’intreccerà brevemente con il capo della rivoluzione, Walker.

Homefront The Revolution - 001

Lo smartphone è lo strumento della rivoluzione, peccato non poter rispondere agli sms.

Questo importante personaggio, dopo averci salvato ed essere rimasto ferito, finisce prigioniero del KPA diventando il cardine di buona parte delle nostre missioni. Il tentativo di salvare Walker ci porterà all’interno della cellula rivoluzionaria di Philadelphia, al cui vertice si trovano il leader Jack Parrish e il capo delle operazioni militari Dana Moore, e dove ben presto diventeremo un elemento chiave in grado di scatenare sommosse popolari e risvegliare l’orgoglio sopito di una società devastata.

La Resistenza non si piegherà

Per chi si aspetta un fps lineare come il suo predecessore rimarrà deluso: The Revolution è impostato come un sandbox  – la definizione di open world sembra parecchio azzardata per il titolo in questione – che ricorda da vicino titoli famosi con varie sezioni di gioco che saranno rivelate ed esplorabili man mano che si progredisce con la storia. Per ogni zona di Philadelphia avremo la possibilità di seguire l’obiettivo principale o perderci tra le tante missioni secondarie o quelle istantanee che riguardano eventi che accadono in tempo reale. La maggior parte di esse riguarderanno l’occupazione di edifici o roccaforti liberandole dal controllo del KPA tramite varie azioni (sabotaggio, ripristino dell’elettricità, manomissione di computer ecc.) che contribuiranno ad aumentare l’area di influenza della resistenza sulla città. Questo è uno degli elementi migliori di The Revolution, ovvero quest’ambientazione urbana devastata da uno stato di polizia oppressivo e ricco di edifici diroccati che lasciano intravedere diverse citazioni e omaggi. Il lato negativo però riguarda la poca varietà delle missioni, comprese quelle istantanee (sempre relative al salvataggio di un gruppo di ribelli sotto il fuoco di cecchini o folti gruppi di nemici), che dopo le prime fasi di gioco risulteranno tutte più o meno simili e facilmente affrontabili, anche tramite l’uso di abili espedienti.

Homefront The Revolution - 004

Provocare sommosse per le strade di Philadelphia sarà il nostro pane quotidiano.

Molto interessante diventa il completamento dell’obiettivo obbligatorio “Cuori e Mentiovvero una percentuale che misurerà il grado di vicinanza della popolazione alla resistenza: tramite diversi atti come il salvataggio di cittadini sotto le vessazioni del KPA o il sabotaggio delle apparecchiature coreane, riusciremo ad avere la cittadinanza dalla nostra parte e saremo in grado di recuperare intere porzioni della città grazie al loro supporto. Suggestivo, in questo senso, è il cambiamento delle location da ordinate e quiete a movimentate e piene di roghi, trincee e altro, man mano che la popolazione inizierà a rivoltarsi contro l’oppressore. Un altro aspetto positivo riguarda il passaggio dal giorno alla notte realizzato tramite un semplice ma efficace espediente: ogni qual volta conquisteremo un obiettivo il tempo impiegato per allestire la nuova postazione della resistenza ci farà fare un balzo in avanti temporale rispetto al momento in cui è stato conquistato. Tutto questo è verificabile tramite lo smartphone in nostro possesso in cui, oltre all’orario, potremo tenere traccia delle varie missioni principali e secondarie, controllare la nostra posizione e quella degli obiettivi tramite GPS o leggere gli sms inviati dai nostri collaboratori.

La migliore arma? L’ingegno, o forse no.

Riguardo al nostro armamentario, a differenza di quello ben più avanzato dei coreani, non avremo una grossa scelta potendo contare inizialmente su una sola arma a cui ben presto se ne affiancheranno altre per un totale di cinque per tipologia. Inspiegabilmente non potremo recuperare le ben più tecnologiche armi dai nemici ma ricaveremo solamente proiettili e oggetti che ci sarà utile vendere per il crafting, aspetto fondamentale per permetterci di ampliare il nostro arsenale. Con il denaro guadagnato dalle missioni potremo acquistare accessori posizionabili su ciascuna arma per aumentare la stabilità della stessa, la potenza di fuoco e così via mentre con gli upgrade potremo letteralmente smontare l’arma e rimontarla, in tempo reale grazie a un menù radiale, creandone una dalle caratteristiche del tutto nuove. Per quanto riguarda l’equipaggiamento del nostro personaggio non sarà possibile effettuare modifiche sostanziali se non acquistare upgrade, in numero decisamente limitato, mentre avremo maggiore libertà riguardo alle armi da lancio: molotov, granate esplosive, dispositivi di manomissione e depistaggio.

Homefront The Revolution - 003

Non potete permettervi l’upgrade per avere un fucile di precisione? Nessun problema, basta aggiungere un mirino telescopico al fucile d’assalto.

Sbloccando nuovi componenti tramite dei crediti particolari, acquisibili compiendo le missioni principali e secondarie, potremo creare ad esempio ordigni che esplodono a distanza utilizzando lo smartphone o montare dispositivi su macchine telecomandate riuscendo a creare scompiglio pur rimanendo nell’ombra. Proprio tra i chiaroscuri degli stretti cunicoli cittadini si compieranno la maggior parte delle nostre gesta, grazie a una componente stealth non sempre fattibile visto il respawn casuale di nemici singoli o pattuglie ben più nutrite: se scoperti, la scelta più saggia sarà quella di allontanarsi e nascondersi o depistare il nemico fino al cessato allarme. Purtroppo in queste situazioni, così come negli scontri a fuoco, si evidenzierà uno dei maggiori difetti di Homefront: The Revolution ovvero la scarsa intelligenza artificiale dei nostri nemici ma anche dei nostri alleati.

Difficilmente i soldati tenteranno di aggirarci o si comporteranno in modo imprevedibile seguendo, invece, sempre gli stessi schemi pre-impostati facilmente riconoscibili una volta maturata una certa esperienza di gioco. Riguardo ai nostri alleati è apprezzabile la possibilità di reclutare manovalanza negli avamposti ribelli in modo da avere un buon supporto nelle missioni più impegnative, purtroppo però non sarà raro arrivare all’obiettivo decimati per via di un’IA che non sempre riesce a seguire i nostri passi. In questo frangente risultano suggestivi e ben architettati gli assalti di gruppo scriptati, magari a cavallo della motocicletta, in determinati momenti chiave del gioco che metteranno il giocatore nel bel mezzo di un parapiglia davvero emozionante con fuoco di copertura e quant’altro al nostro seguito.

Homefront The Revolution - 002

Se siete fan di Homefront la risposta è sì, ci sarà il Goliath anche in The Revolution.

Nonostante l’impiego del CryEngine non possiamo ignorare la scarsa varietà di modelli poligonali dei nemici, giustificati dalle divise dell’esercito, ma soprattutto degli alleati con veramente poche tipologie di textures facciali. Anche gli ambienti, seppur vari e suggestivi, presenteranno una scarsità di elementi all’interno degli edifici dove troveremo una gamma ricorrente ed esigua di oggetti scenici (i soliti armadietti, scatolame vario e così via). Citando gli ambienti non possiamo però esimerci dal segnalare la presenza di alcune interessanti citazioni e easter egg, il maggiore dei quali riguarda un cabinato da sala giochi dove saremo in grado di giocare a TimeSplitters 2. Non abbiamo riscontrato netti cali di frame rate mentre alcune collisioni e bug saranno sparsi qua e là ma, dopo il day one, difficilmente risulteranno decisivi per bloccarci in determinate situazioni mentre, in generale, è evidente un non completo sfruttamento delle possibilità offerte dal CryEngine.

Homefront The Revolution - 006

Quell’anonimo cabinato in realtà nasconde un’interessante sorpresa.

Se la longevità del titolo è garantita dalle varie missioni secondarie, istantanee e dagli incarichi che potremo trovare negli avamposti della resistenza, ricompensati con l’utile valuta, da Homefront: The Revolution ci saremmo aspettati un comparto multiplayer più corposo. Il lavoro di Dambuster Studios sulla componente online si rivela forse frettoloso ma sicuramente carente vista la mancanza di una componente PvP. Se siete stufi del solito deathmatch e apprezzate le partite online con obiettivi troverete apprezzabile la possibilità offerta dall’unica modalità Co-Op “Resistenza” che ci permetterà di effettuare missioni in team online con i nostri amici o con giocatori casuali. Purtroppo, nonostante la presenza di un sistema di crescita del personaggio e di upgrade di armi ed equipaggiamento, il dover affrontare la stessa IA carente già sperimentata nella modalità Storia sarà un deterrente al piacere iniziale di cooperare con compagni non guidati dal computer.

Il comparto audio è forse uno dei pochi praticamente esenti da difetti e apprezzabile sia per l’effettistica in sè, con credibili suoni ambientali e di circostanza (quali esplosioni, raffiche di mitra ecc.), sia relativamente al doppiaggio in italiano ben curato e, cosa non da poco, ben recitato. L’unica pecca riguarda i dialoghi che sentiremo per strada e che risulteranno suggestivi inizialmente ma, anche in questo caso, alla lunga ripetitivi e non di rado inframmezzati da frasi in inglese. Un difetto comunque da poco e che non preclude la godibilità dell’insieme nel quale, però, si sente la mancanza di più brani a sottolineare i momenti topici dell’azione. Inutile dire che la colonna sonora si farà sentire soprattutto durante gli eventi scriptati contribuendo certamente all’epicità dell’azione e del momento.

Homefront The Revolution - 005

Una nuova alba

Homefront: The Revolution non entrerà a far parte di quella serie di titoli dallo sviluppo travagliato ma di grande valore ma resta un prodotto gradevole grazie a un background narrativo piuttosto originale e a un’ambientazione interessante. Purtroppo il diagramma che si delinea sul lavoro di Dumbuster Studios è fatto di alti e bassi per via di una modalità Storia che parte in sordina per poi risollevarsi decisamente, nonostante palesi clichè, nelle fasi centrali ma che ricade in un finale forse un po’ troppo frettoloso. Siamo certi che le pecche grafiche non saranno un problema, grazie a un’azione frenetica e incessante e un sonoro di prim’ordine, ma la scarsa intelligenza artificiale si farà notare sia in modalità singolo che multigiocatore.

Uncharted 4 – Guida ai tesori

Durante l’ultima avventura di Nathan Drake non manca la classica ricerca ai tesori, ormai elemento inscindibile dalle peripezie dell’Indiana Jones playstationiano! Se volete accaparrarveli tutti vi daremo noi qualche dritta con la nostra completa guida ai tesori.
Nei capitoli 1, 4, 5 non troveremo tesori.

Capitolo 2
Tesori: 2

Pendente gatto panamense

Subito dopo aver preso il rampino, sulla piazzola, troverete un pozzo. Basterà caderci dentro per recuperare il primo tesoro dell’intera avventura.

uncharted 4 tesoro uno

Coltello navaja

Dopo che sarete entrati nella torre in rovina, vicino al carcere, troverete una finestra da spaccare con il rampino per uscire fuori. Subito prima di romperla scendete al piano inferiore: troverete il coltello vicino ad uno dei piloni circondati dalle macerie.

2-4

Capitolo 3
Tesori: 4

 

Lucchetto antico

Tesoro molto facile da trovare: appena iniziato il capitolo troverete vicino a voi un tronco poggiato su due rialzi del fondale, basterà andarci sotto per trovare il lucchetto.

uncharted 4 tesoro 3

 

Pendente squalo chiriqui

Più avanti troverete un’altro tronco, stavolta poggiato obliquamente. Vicino troverete una cavità sul fondale in cui poter entrare: dentro troverete il tesoro!

uncharted 4 tesoro 4
Orologio da tasca antico

Quando arriverete al container da recuperare, andate verso la scogliera sottomarina a destra. Sempre andando verso la vostra destra, una volta di fronte al muro, troverete un ammasso di alghe: il tesoro è lì in mezzo.

uncharted 4 tesoro 5

 

Gettone da sala giochi antico

Una volta tornati a bordo della nave di Jameson dirigetevi verso la piattaforma centrale: troverete un marinaio e un piccolo mucchio di oggetti posti su uno scaffale, fra cui il gettone.

uncharted 4 tesoro 6
Capitolo 6
Tesori: 9

Ciotola mughal

Una volta nei pressi di Villa Rossi, prima di prendere le scale sulla destra che vi porteranno al suo interno, dirigetevi verso il limitare della scogliera sulla sinistra. Proprio sul ciglio del precipizio troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 7
Coppa in nefrite

Troverete la coppa nei pressi del casotto arancione con l’albero dei limoni accanto. Proprio oltre l’albero vi sarà una finestra, col tesoro che state cercando.

uncharted 4 tesoro 8
Fibbia da mantello vichinga

 

Una volta entrati all’interno di Villa Rossi e parlato con Sully e Sam, tornate indietro nella stanza da cui siete entrati. Troverete il tesoro proprio sopra lo scrittoio.

uncharted 4 tesoro 9

Corno in madreperla

Uscite dalla stanza in cui avete recuperato il tesoro precedente e, percorrendo il corridoio, superate il primo gruppo di gente per trovare un balcone esterno. Sulla destra troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 10

Coppa persiana in bronzo

Dopo esservi infiltrati nelle cucine, andate dritti per arrivare ad una stanza con molti tavoli rotondi. Di fronte troverete una scala e sulla sinistra una montagna di scatole: fra di esse è nascosta la coppa.

uncharted 4 tesoro 11

Ciotola da barbiere in ottone

Sempre durante la fase “stealth” in compagnia di Sam, troverete una porta nera e nei suoi pressi due guardie intente a parlare fra loro, di cui davanti la tv a giocare. Nei pressi vi troverete a scendere una scala, sotto la quale troverete delle botti e, ovviamente, il tesoro.

uncharted 4 tesoro 12
Vaso siriano

Usciti dai condotti di aerazione non seguite Sam, che andrà a destra. Andate invece a sinistra, scavalcando la ringhiera e giungendo al piano di sotto per poi proseguire e salire sulla scaletta. Una volta in cima sfruttate la grondaia per continuare la vostra scalata e girare l’angolo dell’edificio, verso destra. Il tesoro si troverà proprio sul tettuccio sotto di voi.

uncharted 4 tesoro 13

uncharted 4 tesoro 13 2

Candelabro persiano

Quando Nate chiamerà Sully alla radio, senza ricevere bene, passerete su un arco che termina con una piccola stanzetta, chiusa da mattoni rossi. Scalatela, salite sul tetto e lanciatevi poi sul balcone sottostante, dove si trova il tesoro.

uncharted 4 tesoro 14
uncharted 4 tesoro 14.2
Pugnale Murghal

Dopo aver evitato la caduta tramite l’uso delle sbarre sporgenti, troverete una piattaforma rivolta verso il mare. Aggrappatevi al suo limitare e proseguite sulla destra usando i mattoni: sulla piattaforma vicina troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 15.1
uncharted 4 tesoro 15.2

Capitolo 8 
Tesori: 11

Caraffa rossa e argento

Appena iniziato il capitolo girate attorno alla roccia sulla sinistra: il tesoro è proprio lì, in mezzo all’erba.

uncharted 4 tesoro 16

Cinghiale in bronzo

Anche questo tesoro si trova nei pressi del punto di partenza: percorrete la discesa che va verso il mare e, sulla sua sinistra, troverete una caverna. Entrate e raccogliete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 17

Kashkul di legno intagliato

Prima di rompere la porta con la dinamite dirigetevi verso il ciglio del dirupo, all’accampamento Shoreline. Fra la parete rocciosa e una grande cassa foderata troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 18

Bottiglia di noce intagliata

Dopo aver utilizzato la cassa gialla per salire sul tetto della rovina, noterete una piccola grotta sulla vostra destra. Rompete le casse con la dinamite, entrate e troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 19

Calamaio da viaggio con sigillo

Dopo esser scivolati sulle rocce, andate verso il dirupo e lasciatevi pendere. Noterete una zona sottostante su cui poter cadere e trovare il tesoro.

20-2
Vanitas in avorio

Prima di oltrepassare il portone in legno, aiutati da Sam, fermatevi. Fate attenzione alle sporgenze sulla sinistra del portone e usatele per scalare la parete. In cima troverete una statua ai cui piedi giace il tesoro.

uncharted 4 tesoro 21
Ha’penny scozzese

Una volta dentro la cripta, con le statue di Gesù ed i due ladri, andate sulla sinistra dove troverete una stanza. Anche qui troverete una statua ai cui piedi giace il tesoro che state cercando.

uncharted 4 tesoro 22

Coltello a serramanico

Continuando ad andare verso la cattedrale, sconfiggerete un gruppo di nemici e subito dopo troverete una piccola caverna. Sulla sinistra troverete un vicolo cieco in cui giace uno scheletro, insieme al tesoro.

uncharted 4 tesoro 23

Scatola in peltro con uccellino

Prima di salire col rampino, usando l’appoggio creato da Sam, andate sulla destra per trovare un piccolo magazzino. Qui troverete il tesoro, sulla sinistra, fra alcuni barili.

uncharted 4 tesoro 24

Tabacchiera in guscio di tartaruga

Una volta giunti vicino ad una delle tre croci, prima di entrare nella caverna, calatevi per vedere una serie di sporgenze su cui proseguire. Girando sul lato destro della roccia rientrerete nelle caverne. Risalite sulla piccola piattaforma per trovare il tesoro.

25.2-1

Forbici da sarto persiane

Dopo la fase sulle travi, vicino al relitto della nave, vi sarà una zona con diverse piattaforme collegate da scale di legno. Sotto l’ultima di esse troverete il tesoro.

26.2-1
Capitolo 9
Tesori: 6

Lanterna a pietra focaia

All’inizio del capitolo andate a destra, prima del ponte salite sulla sporgenza a sinistra e poi scendete su quella sotto. Il tesoro giace dentro una nicchia.

uncharted 4 tesoro 27

Strano pendente

Dopo l’enigma delle croci e del secchio, proseguite e al bivio andate a destra. Dopo aver saltato la sporgenza vedrete un punto di presa del rampino. Lanciatevi e andate verso la vostra sinistra, verso una piccola sporgenza. Proprio lì troverete il tesoro.

28.2-1

Scatola amatory

Dopo aver usato il cassone mobile per arrampicarvi sul muro, guardate alla vostra sinistra per notare un crepaccio. Da qui calatevi e, scendendo, troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 29.2

uncharted 4 tesoro 29.
Scatola in peltro

Dopo la discussione fra Rafe e Nadine raggiungerete una cripta. Qui noterete una piccola stanza chiusa, con una statua in condizioni di equilibrio precarie, alle sue spalle troverete il tesoro.

30-1

Orologio teschio memento mori

Ad un certo punto vi troverete ad un bivio, con un muro quasi distrutto sulla destra. Girando vi troverete davanti un punte nello stesso stato. A sinistra del ponte vi sarà una piattaforma su cui saltare per ritrovarsi appesi al lato opposto del muro di prima. Scendendo troverete il tesoro.
uncharted 4 tesoro 31
Bastone da comando scozzese

Quando dovrete lanciare il rampino sulla cassa, per superare il dirupo, guardate fra le scatole alla vostra destra. Lì vi sarà il tesoro.

uncharted 4 tesoro 32
Capitolo 10
Tesori: 15

Porta tabacco Sawasa

All’inizio del capitolo dirigetevi verso le rovine col sistema di carrucole. Salite sul tetto e lì troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 33

Pistola a pietra focaia erosa

Durante l’esplorazione troverete una cascata. Oltrepassatela per trovare un nascondiglio pirata dove sarà possibile tirare giù una cassa col rampino e usarla poi per raggiungere le sporgenze dall’altro lato del nascondiglio, prendendo il tesoro.

uncharted 4 tesoro 34
Fiaschetta mughal in avorio

Arrivati alla prima torre, col simbolo del drago a terra, salite fino in cima per trovare il tesoro sopra una cassa.

uncharted 4 tesoro 35
Rotolo di pergamena

Andando verso il vulcano troverete un gruppo di rovine sulla vostra sinistra. Troverete il tesoro poggiato su una cassa di legno, oltre il muro.

uncharted 4 tesoro 36

Idolo della fertilità antico

Troverete anche uno spiazzo molto grande, a curva, subito dopo un’altrettanto grande pozzanghera. Proprio a metà curva troverete un piccolo sentiero nella parete, al termine della quale potrete trovare il tesoro.

uncharted 4 tesoro 37

Mappa stellare tascabile

Dopo aver fatto crollare il ponte, troverete delle rovine alla vostra destra. Girate attorno all’edificio e salite sul tetto: il tesoro si trova vicino ad una finestra.

uncharted 4 tesoro 38

Bottiglia di birra inglese

Dopo la breve scena dei camion Shoreline sullo sfondo, potrete notare un gruppo di ruderi poggiato su un gruppo di imponenti macigni. Raggiungeteli e parcheggiate il fuoristrada vicino allo spigolo alla vostra destra, usandolo così come appoggio per scalare i ruderi. Sul tetto troverete dei barili esplosivi vicino ad una lastra di legno. Fateli esplodere ed entrate all’interno. Troverete il tesoro poggiato su un tavolo.

uncharted 4 tesoro 39 2

uncharted 4 tesoro 39

Cilindro porta lettere in peltro

Subito aver preso il tesoro precedente andate a destra. Noterete un pozzo dentro il quale potete lasciarvi cadere. Prima di farlo portate con voi il verricello: noterete che dentro il pozzo vi sarà un pilone al quale potete agganciarlo per poi farlo crollare. In tal modo vi aprirete la via per scalare la parete alla vostra sinistra dove troverete il tesoro, poggiato sulla scrivania.
uncharted 4 tesoro 40 1

uncharted 4 tesoro 40

Scatola Mughal

Tornate alla zona dove avete trovato la birra inglese e noterete che alle vostre spalle vi è un sentiero che costeggia la montagna. Due piccole colonnine decorate vi indicheranno la via: subito dopo averle superate girate a destra dove ne troverete una terza. Continuate a salire per arrivare ad un piccolo rudere dove troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 40 1

uncharted 4 tesoro 40

Bandoliera da moschetto inglese

Giunti alla zona da cui sale del fumo nero (lato est della mappa) troverete altri ruderi. Vi imbatterete in dei nemici e, dopo averli sconfitti, troverete un gruppo di barili rossi al centro della formazione. Facendoli esplodere troverete una stanza sotterranea dove vi sarà il tesoro.

uncharted 4 tesoro 42

Teiera di stagno antica 

Prendendo la direzione opposta rispetto alla zona del tesoro precedente, troverete un altro gruppo di mercenari Shoreline. Lì vicino vi sarà una porta con un cavo vicino: seguitelo per arrivare ad un detonatore. Fate esplodere tutto e accedete all’interno, percorrendo il corridoio troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 43

Moneta scozzese da due pence 

Andando avanti troverete una torretta d’avvistamento: basterà scalarla fino in cima per trovare il tesoro.

uncharted 4 tesoro 44

Tabacchiera scozzese

Arrivati all’ultima torre, salite le scale e procedete verso sinistra. Alle spalle dell’ingresso da cui scenderete troverete un barile con il tesoro sopra.

uncharted 4 tesoro 45

Boccale in ottone e avorio

All’interno della torre troverete delle scale a chiocciola. Prima di scendere guardate alla vostra sinistra per trovare il tesoro.

uncharted 4 tesoro 46

Pistola a manicotto

Alla sinistra della stessa stanza troverete altre casse da far saltare in aria con il fucile: ecco il vostro tesoro.

uncharted 4 tesoro 47

Capitolo 11
Tesori: 5

Tazza in terracotta

All’inizio del capitolo scendete le scale e andate verso il mercato, superate il primo raggruppamento di gente e voltate a sinistra per trovare il tesoro.

uncharted 4 tesoro 48

Bussola antica

Alla destra del mercato andate verso il rigattiere col tavolo verde. Parlate con lui fino a quando non vi darà il tesoro!

uncharted 4 tesoro 49

Ciotola in nefrite e giada

Appena entrati nella chiesa noterete qualche ciuffo d’erba sulla destra. Lì vi sarà il tesoro.

uncharted 4 tesoro 50

Coltello con impugnatura in avorio

Prima di interagire con la campana gigante, usate le sporgenze per arrampicarvi più in alto possibile per trovare un muro crollato. Sul balconcino a destra troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 51

Scaldamani in ottone

Dopo aver fatto crollare buona parte della costruzione, date un’occhiata nell’area disastrata. Vicino ad una ruota dentata troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 52

Capitolo 12
Tesori: 13

Porta tabacco con combinazione

Andate con la barca verso la destra dell’isola principale e raggiungete la striscia di sabbia vicino ai ruderi di un veliero. Lasciatevelo alle spalle e andate in linea retta, per raggiungere una spiaggia: andate nell’entroterra e troverete delle casse, insieme al tesoro.

uncharted 4 tesoro 53 1
uncharted 4 tesoro 53 2

uncharted 4 tesoro 53
Meridiana tascabile in ottone

Tornate indietro fino alla striscia di sabbia e tuffatevi vicino al relitto, immergendovi. Nel relitto troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 54
uncharted 4 tesoro 54 2
Boccale in legno e argento

Giunti alla spiaggia con lo scheletro appeso che vi campeggia, dirigetevi verso la roccia fra la vegetazione e la spiaggia. Alla sua base c’è un’insenatura col tesoro.

uncharted 4 tesoro 55 1

uncharted 4 tesoro 55

Portapenne persiano in argento

Sempre mentre sarete presso la spiaggia precedente, dirigetevi verso la destra. Troverete una caverna in cui, sulla destra, è custodito il tesoro.

uncharted 4 tesoro 56

Pendente panamense

Dopo essere tornati alla barca, lasciatevi l’isola sulla destra: vedrete un arco roccioso sulla sinistra: poco più avanti vi sarà un piccolissima spiaggia. Andate verso le rocce, sbarcando e troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 57 1
uncharted 4 tesoro 57

Astuccio persiano in pelle

Andate verso l’arco di poco prima e superatelo. Subito alla sinistra troverete un punto in cui poter attraccare, da qui salite sul tetto della barca per potervi arrampicare. In cima troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 58
uncharted 4 tesoro 58

Coppa germogliata in bronzo decanni

Arrivati all’ingresso della struttura con le statue andate a destra: vi sarà una caverna col tesoro dentro.

uncharted 4 tesoro 59

Elefante intagliato mughal

Dopo essere saliti sull’altura col ponte fatto crollare da Sam, andate verso la piattaforma successiva. Non procedete a sinistra ma a destra, trovando una stanza buia con dentro il tesoro.

uncharted 4 tesoro 60

Elmetto ottomano 

Entrate dentro la torre di pietra per trovare il tesoro.

uncharted 4 tesoro 61

Vaso in bronzo deccani

Arrampicatevi in cima alla torre ed usate il legno per agganciarci il rampino. Saltate e giratevi alla vostra sinistra: vedrete degli appigli. Usateli per girare l’angolo e troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 62

Strana reliquia

Giunti alla zona con le statue, andate verso l’insenatura dietro il grosso piedistallo cubico. Vi sarà uno spiazzo in cui sulla sinistra troverete degli appigli. Scalatelo e in cima troverete un grosso vaso: lanciatevi verso di esso, in quanto c’è un appiglio per rampino nascosto e prendete il tesoro ispirato a Jak e Dexter!

uncharted 4 tesoro 63 1
uncharted 4 tesoro 63
Oca Hamsa

Quando vi dovrete lanciare dentro la cisterna non scendete subito. Scalate la corda fino alla statua alla quale avete agganciato il rampino e lì troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 64

Scatola Pique in guscio di tartaruga

Nella stanza in cui troverete il plastico di Libertalia, analizzate la roccia fra le due pozze d’acqua. Vi saranno delle radici e fra di esse anche il tesoro.

uncharted 4 tesoro 65

 

Capitolo 13 
Tesori: 5

Anello persiano

Dopo esservi risvegliati troverete un parete con delle piccole cascate: scalatela e aggiratela. Troverete il tesoro in un’insenatura.

uncharted 4 tesoro 66

Boccale in legno

Dopo essere atterrati sulla piattaforma dietro la cascata, esplorate la caverna davanti a voi, trovando un macigno e delle bottiglie. Dietro tali oggetti vi è il tesoro.

uncharted 4 tesoro 67

Cannocchiale

Giunti alla caverna con l’acqua sul suolo, dirigetevi a sinistra per trovare i resti di un pirata ed il tesoro.

uncharted 4 tesoro 68

Pugnale

Dopo la sezione di foresta nebbiosa, arriverete ad uno spiazzo sulla cui sinistra vi sarà una parete scalabile. Salite per trovare uno scheletro ed una grotta. Entrate ed il tesoro sarà lì ad attendervi.

uncharted 4 tesoro 69

Bottiglia barbuta di frechen

Dopo essere passati sotto la cassa giungerete ai ruderi di una casa. Andate a destra. Abbassatevi e giungerete in una zona dove sarà possibile scendere all’interno di un’abitazione ancora più in basso. Scendete e andate verso destra per scendere ancora camminando abbassati. In fondo alla stanza girate ancora l’angolo e troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 70 1
uncharted 4 tesoro 70

Capitolo 14
Tesori: 9
Scultura di uccello cornuto

Appena iniziato il capitolo andate alla vostra destra per scavalcare il muro tramite una finestrella. Lì vicino noterete un piccolo carretto: il tesoro è proprio lì.

uncharted 4 tesoro 71

Vaso mughai

Nel villaggio noterete una capanna particolarmente diroccata. Entrate ma non salite le scale, andate invece alla loro sinistra per raggiungere un altro stanzino. Il tesoro sarà sopra un barile.

uncharted 4 tesoro 72
Pentola in pietra antica

Nella struttura con le celle, noterete una di queste ultime con le sbarre rotte. Entrateci e all’interno del secchio troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 73

Bottiglia di rame verniciata

Nella stanza con la mappa, superate quest’ultima e girate a destra. Salite le scale e al bivio andate a desta. Troverete il tesoro in fondo al corridoio.

uncharted 4 tesoro 74

Bottiglia mughal di giada

Dopo esservi lanciati col rampino su un rudere, noterete un tavolo al centro di esso. Girate l’angolo a sinistra e scalate la parete. Il tesoro si trova all’incrocio fra una parete e l’altra.

uncharted 4 tesoro 75

Coltellino svizzero 

Dopo esservi lanciati con il rampino su una piattaforma dotata di scale, girate l’angolo a destra e troverete una piccola finestra nella parete, vicino al terreno. Da qui lanciatevi e girate la videocamera verso destra per trovare un appiglio per il rampino e girare l’angolo, entrando nel rudere. Troverete il tesoro su una cassa.

uncharted 4 tesoro 76

Grande cinghiale di bronzo

Entrate nella magione dalla finestra e girate l’angolo a destra. Lanciatevi dal dirupo usando il rampino per giungere sulla piattaforma di fronte a voi. Camminate poi radenti al muro sulla sinistra per raggiungere una stanza. Sul tavolo troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 77

Vaso corpulento

All’ingresso della magione prendete le scale e salite verso destra. Correte verso il tavolo, sul quale troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 78

Vassoio mughal

Recatevi all’ingresso della magione, all’esterno. Da qui andate verso il portico sulla destra, in mezzo ad alcune cianfrusaglie troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 79

Capitolo 15
Tesori: 1

Fiaschetta di smeraldo

Appena iniziato il capitolo aggirate la libreria, sulla destra. Noterete uno scaffale poggiato su di essa: lì sotto giace il tesoro.

uncharted 4 tesoro 80

Capitolo 16 
Tesori: 3

Soldatino giocattolo

All’inizio del capitolo andate subito a destra e superate gli spiazzali fino ad arrivare al muro. Girate a destra, dove vi sarà una piazzetta tondeggiante con dei cespugli illuminati. Su una delle panchine troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 81

Aeroplanino giocattolo

Quando sarete nel corridoio con i reperti, in compagnia di Sam, salite le scale. In cima troverete una porta chiusa con delle scatole di fronte. Il tesoro è sopra una di queste.

uncharted 4 tesoro 82

Palla a neve piratesca

Al pianoterra troverete un piccolo scaffale poggiato su una delle finestre. Usatelo per arrampicarvi sulla parete per poi girarvi e saltare sul soppalco. Troverete il tesoro su un divanetto.

uncharted 4 tesoro 83

Capitolo 17
Tesori: 6

Vaso largo mughal

All’inizio del capitolo, salendo le scale dopo Elena e percorrendo la via fino al piccolo dirupo, troverete il tesoro, posto proprio al limitare del dirupo stesso.

uncharted 4 tesoro 84

Scatola incernierata mughal

Giunti allo spiazzo con le rovine girate verso destra, superando un pilone diroccato, per poi voltare verso sinistra e trovare delle scale in rovina. Buttatevi giù e troverete il tesoro poco davanti a voi.

uncharted 4 tesoro 85

Ciotola di giada 

Dopo che avrete superato la cascata, alla sua sinistra, saltate il crepaccio e scalate la parete sulla sinistra. In cima troverete una casa in rovina. Uscite sul balcone sulla sinistra e troverete il tesoro su uno scatolone.

uncharted 4 tesoro 86

Ciotola di pietra antica 

Quando giungerete nei pressi dei piloni del ponte, dopo l’attacco dei nemici,  girate verso destra: scoprirete un piccolo piazzale. Vicino al limite vi sarà un cespuglio che nasconde un piccolo passaggio verso un’altra piattaforma. Proprio lì, sopra una piccola cassa, vi è il tesoro.

uncharted 4 tesoro 87

Bruciatore di incenso in peltro

Percorrendo al contrario il fiume, sul “sentiero” di pietra, giungete alla radura. Voltate poi a destra ed entrate nella grande caverna di fronte a voi. Appena questa curverà troverete il tesoro proprio nell’angolo interno.
uncharted 4 tesoro 88

Lucchetto a combinazione del 18esimo secolo

Dirigetevi verso la cascata coi ruderi e entrate nelle rovine a destra (quelle coi meccanismi rotanti). Scalate la parete e giungete alla finestra, entrando al piano superiore. Proprio sulla ruota troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 89

Capitolo 18
Tesori: 8

Vaso grande mughal

Una volta di fronte al grande portale all’inizio del capitolo, andate a sinistra, verso una piccola radura. Lì vicino ad un albero, troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 90

Pugnale mughal piccolo

Giratevi, proprio dopo aver preso il tesoro precedente, e scalate il monolite al centro della piazza distrutta. Voltandovi verso il portone, saltate poi sui pali andando verso destra e, in seguito, indietro. In pratica dovete raggiungere il palo con la gabbia che si trova nel lato sud-est della piazza. Il tesoro si trova lì dentro.

uncharted 4 tesoro 91

Portacandele mughal

Quando vi troverete di fronte alla diga sfondata, lanciatevi sulla piccola piattaforma in legno sotto di voi e poi tuffatevi. Nuotate verso sinistra per raggiungere una nuova area verde. La parete subito a sinistra avrà degli archi a bassorilievo: il tesoro si trova vicino ad uno di essi.

uncharted 4 tesoro 92

Scatola circolare mughal

Andando avanti troverete un piccolo fiumiciattolo. Risalite fino alla cascata che lo genera e sulla destra troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 93

Copricapo mughal

Dopo essere caduti in un laghetto, scivolando sui resti di un’abitazione fatiscente, nuotate verso la villa di fronte a voi, vicino a due statue. Da lì immergetevi verso destra e troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 94

Calice spagnolo in ottone

Vi troverete a nuotare in una casa allagata, al buio. Percorretelo fino in fondo e andate poi a destra: troverete una parete scalabile. Raggiungete la cima e girate verso destra. Alla vostra sinistra vi sarà una stanza. Dopo essere entrati girate di nuovo a destra e alla fine di un piccolo corridoio troverete il tesoro, in uno degli angoli delle pareti, dietro un divano.

uncharted 4 tesoro 95

Elefante dipinto mughal

Dopo aver scalato una delle pareti fatiscenti delle rovine, insieme ad Elena, vi ritroverete vicino ad una casa con il muro sfondato. Oltrepassate sia quello che l’albero di fronte per trovare dei cannoni. Il tesoro si troverà sulla parete di fronte a loro.

uncharted 4 tesoro 96

Stoviglie mughal

Dopo che Elena vi avrà aperto le porte della sala da pranzo, andate verso destra e salite le scale a chiocciola. Il tesoro si troverà sopra lo scrittoio sul balconcino.

uncharted 4 tesoro 97

Capitolo 19
Tesori: 2

Antico recipiente in pietra

Calatevi dalla breccia sulla parete, scivolando sui sassi. Risalite poi sui massi per trovare un passaggio verso una stanza con delle ossa appese al soffitto. Oltrepassatela e finirete in un corridoio con delle trappole esplosive. Fate attenzione e scendete di nuovo per una piccola scarpata. Alla vostra destra vi sarà un’apertura, entrateci e scendete. Voltatevi e troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 98

Clava mughal decorata

Entrate nella struttura in rovina, dove il faretto blu vi illuminerà la via. Scendete e fate attenzione alle trappole. Procedete per un’apertura nella roccia, dove sarete costretti a camminare abbassati. Lasciatevi cadere: in questa sala troverete uno scheletro appeso al muro, insieme al tesoro.

uncharted 4 tesoro 99

 

Capitolo 20
Tesori: 5

Fiore a pendente di giada

Dalla sporgenza di fronte al relitto procedete verso la parete rocciosa e aggiratela sulla sinistra. Lasciatevi cadere e salite sulla piattaforma di fronte a voi, sulla destra. Voltatevi e noterete delle sporgenze sulla parete rocciosa oltrepassata in precedenza. Aggrappatevi su di esse, il tesoro vi aspetta in cima.

uncharted 4 tesoro 100

Caraffa di pietra 

Oltrepassate l’arco insieme ai vostri compagni d’avventura, scendete le scale e subito dopo voltatevi a sinistra e tornate indietro, verso il lato delle scale. Troverete una stanza con la porta divelta, entrateci. Il tesoro è lì dentro.

uncharted 4 tesoro 101

Grande vaso di giada 

Tornate alle scale di prima e andate avanti, passando sotto un piccolo ponticello. Girate subito a destra e buttatevi nel rigagnolo, passando sotto un ponte in legno. Sulla vostra destra vi sarà un edificio nel quale potrete entrare da sotto, in quanto manca il pavimento. Il tesoro è sul tavolo.

uncharted 4 tesoro 102

Vaso sbeccato dipinto

Dentro l’abitazione col muro divelto, salite le scale in legno subito dopo aver superato la parete distrutta. In cima troverete una credenza con sopra il tesoro.

uncharted 4 tesoro 103

Bottiglia di profumo mughal

Scendete le scale di cui parlavamo prima e uscite dall’abitazione, dal lato dei portici. Da qui proseguite a destra ed entrate nell’abitazione alla vostra sinistra, anche questa col muro divelto. Dentro troverete il tesoro.

uncharted 4 tesoro 104

Capitolo 21 
Tesori: 4

Uccello mughal smaltato

Dopo l’inizio del capitolo troverete uno spiazzale con una torretta. Da qui voltatevi verso sinistra e usate l’appiglio per il rampino per lanciarvi e poi voltarvi indietro. Noterete che nello spiazzale precedente c’è una piattaforma rialzata sulla destra. Lanciatevi su di essa per trovare il tesoro.

uncharted 4 tesoro 105

Vaso in pietra

Dopo che sarete entrati nella caverna, abbassandovi e salendo le scale, arrampicatevi sulla piattaforma in pietra di fronte a voi. Lasciatevi cadere nello stagnetto: sulla piattaforma a destra c’è il tesoro che state cercando.

uncharted 4 tesoro 106

Strano frutto

Nello spiazzale con il punto d’ancoraggio per il rampino, usate quest’ultimo per calarvi: noterete il relitto di una nave. Calatevi un po’ e vedrete che nell’arco di fronte a voi vi è un’apertura. Entrateci dandovi una bella spinta per trovare il frutto Wumpa di Crash!

uncharted 4 tesoro 107

Scatola kajasthan

Dopo essere scivolati per l’ennesima volta sulla roccia, saltando fra una discesa e l’altra, aggrappatevi col rampino sull’appoggio che cederà subito dopo, lasciandovi cadere in acqua. Da qui voltatevi e nuotate verso la cascata a destra e uscite dall’acqua. Salite e il tesoro sarà sulla vostra sinistra.

uncharted 4 tesoro 108

Capitolo 22
Tesori: 1

Pendente uovo mughal

All’inizio del capitolo tuffatevi nel laghetto di fronte a voi. Noterete delle rocce sulla vostra destra, avvicinatevi per poi immergervi e notare un’apertura sott’acqua. Basterà andare poco più avanti per trovare l’ultimo tesoro!

uncharted 4 tesoro 109

Il trailer di Battlefield 1 ha indubbiamente infervorato gli animi della community video-ludica ottenendo quasi 1700000 mi piace su Youtube e quasi 37 milioni di visualizzazioni, numeri indubbiamente da capogiro.

Tuttavia i cultori di storia ed esperti della prima guerra mondiale potrebbero aver storto un po’ il naso alla vista di alcune sequenze (decisamente anacronistiche ndr). In loro soccorso è intervenuto l’utente Alon ‘DancingEngie’ Karmi che ha voluto ricreare il suo personale trailer del gioco utilizzando incredibili filmati di repertorio. Il risultato è eccellente e sicuramente contribuirà ad aumentare la già alta attesa per l’uscita del gioco.

In un recente post sul suo blog, intitolato Road To E3, Square-Enix ha annunciato “eccitanti” novità riguardo il futuro di Tomb Raider prima dell’E3 2016.

Tomb Raider e3 2016

Questo annuncio è arrivato dalla prima parte della rubrica “Road to E3” mentre la seconda, e ultima, parte verrà pubblicata tra la fine di maggio e l’inizio della fiera di Los Angeles fissata per il 14 Giugno. Dobbiamo aspettarci delle novità riguardanti Rise of the Tomb Raider o forse ci sarà l’annuncio di un nuovo capitolo? Vedremo se Square-Enix manterrà le promesse con degli annunci di grande interesse riguardo all’archeologa più famosa del mondo videoludico.

Dopo aver fatto tappa tra vari studios disseminati per il globo Hideo Kojima ha finalmente svelato l’arcano dietro al suo tour mondiale, a pochi giorni dalla presentazione delle fattezze complete di Ludens.

kojima productions ludens

Ecco nella sua interezza Ludens la “mascotte”, se così vogliamo chiamarla, il cui volto si presta a logo di Kojima Productions. Di recente il nostro Hideo aveva dato alcune indicazioni sul progetto a cui attualmente sta lavorando dichiarando che piacerà ai fan dei giochi AAA. Ma quello che maggiormente ha suscitato curiosità nei fan del creativo nipponico è stato il mastodontico tour mondiale che ha visto Kojima muoversi tra i vari continenti lo scorso Gennaio e che nei mesi successivi è proseguito con altre visite a famosi Studios. La spiegazione di quei viaggi è presto spiegata, Kojima utilizzerà un motore grafico third party per sviluppare il suo futuro progetto. Il motivo ce lo dice lo stesso Kojima, che attualmente è transitato in Danimarca e in Svezia (dove ha visitato la sede di Massive Entertainment, sviluppatori di The Division):

« Considero che sia decisamente meglio sviluppare giochi con un motore grafico interno, ma per il mio primo titolo [nel post Konami, ndr.], dato che voglio rilasciarlo per le persone che sono in grande attesa, ho scelto di utilizzare un engine third-party – ed ecco la ragione per cui sto viaggiando per il mondo, per cercare la tecnologia adatta da utilizzare. »

 

 

Flag Counter