Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

The Elder Scrolls Online: Dragonhold è finalmente disponibile su PlayStation 4, Xbox One, PC e Mac, ma le novità non finiscono qui.

L’uscita dell’espansione infatti introdurrà un aggiornamento gratuito che, oltre a migliorare le prestazioni del titolo (lavorando alla resa dei combattimenti e riscrivendo il sistema “Looking for Group”), permetterà a tutti di provare una settimana di gioco gratis a partire dalla giornata di oggi 6 novembre, fino ad arrivare alle 16:00 di mercoledì 13 novembre.

In questa nuova espansione ci si muoverà in una zona situata a sud di Elsweyr e si dovranno fare i conti con creature uniche, World Boss, missioni, eventi Dragon Hunt e altro ancora.

Dragonhold può essere ottenuto al prezzo di 2000 corone in gioco (o 4000 per la Collector’s Bundle dotata di una cavalcatura leggendaria e di un pacchetto di Experience Scroll) oppure diventando dei membri di The Elder Scrolls Online Plus.

The Elder Scrolls Online Dragonhold

La notizia che però più rende fieri i giocatori è certamente quella dell’importante cifra raccolta per la campagna #SlayDragonsSaveCats che cerca di prendersi cura e migliorare la vita degli animali in tutto il mondo. Fino a ora sono stati raccolti 139.000 dollari a fronte di un obiettivo finale di 200.000 dollari.

La stessa Bethesda ha voluto prendere parte alla cosa e, riferendosi a Elsweyr dove i khajiti sono attaccati dai draghi, l’azienda donerà 1 dollaro per ogni 5 creature alate uccise, per arrivare ad un massimo di 200.000 dollari.

L’articolo The Elder Scrolls Online: Dragonhold è ora disponibile proviene da GameSource.

Square Enix ha già dimostrato, nel corso degli ultimi mesi, di voler investire molto: proprio per questo è arrivata a spendere cifre importanti per i propri studi all’estero, che si andranno ad arricchire – come vi avevamo raccontato – di numerosi nuovi dipendenti.

Square Enix

Il piano più importante di Square però, al di là dell’espansione, è quello della nuovo gioco che vedrà la luce nella prossima generazione: un gioco di larga scala di cui si sa ancora poco, se non che seguirà le direttive del director Naoki Yoshida.

Questa nuova opera ha ormai passato lo stato di pre-produzione ed è attualmente in sviluppo a pieno regime.

Non è ancora lecito sapere se il gioco avrà una struttura simile a quella dei precedenti titoli che avevano coinvolto Yoshida (Final Fantasy XIV su tutti), ma è stato diffuso in rete un artwork di questa nuova IP Square Enix.

Square Enix

Difficile esporsi soltanto di fronte a un’immagine, ma l’opera sembrerebbe caratterizzata da uno stile marcatamente fantasy. Cosa ne pensate?

L’articolo Square Enix: ecco una concept art per la nuova IP proviene da GameSource.

Durante la Paris Games Week di quest’anno, il sito Actu Gaming ha avuto modo di scambiare qualche parola con Keisuke Kikuchi, attualmente a lavoro nel ruolo di director per il nuovo RPG di Gust basato su Fairy Tail, titolo che è stato proprio l’oggetto della discussione.

Essendo la trasposizione videoludica di un manga molto famoso in tutto il mondo, Kikuchi ha parlato della possibilità di rendere disponibili nel gioco degli archi narrativi propri del manga: Kikuchi ha chiarito che – più che con dei DLC – queste nuove saghe potrebbero essere sviscerati con nuovi giochi in futuro.

Kikuchi ha inoltre detto di essere spesso in contatto con Hiro Mashima, autore del manga di Fairy Tail che vide la sua prima pubblicazione nel 2006 su Shonen Jump. Mashima si è dimostrato sempre molto disponibile e non ha mai disdegnato l’aggiunta di nuovi elementi alla storia, purché sempre in linea con le tematiche del manga.

fairy tail rpg

Nel gioco appariranno diversi personaggi del manga e anche questo argomento è stato discusso approfonditamente con Mashima, che ha anche fornito dei feedback sulla parte ludica di Fairy Tail, essendo egli stesso un grande appassionato di videogiochi.

L’articolo Fairy Tail RPG: Mashima coinvolto nello sviluppo proviene da GameSource.

Horizon Zero Dawn è stato un successo commerciale, amato dal pubblico e dalla critica specializzata a tal punto da considerare scontato un sequel alla storia di Aloy. Gli sviluppatori di Guerrilla Games hanno postato degli annunci di lavoro che suggeriscono la presenza di un seguito per Horizon Zero Dawn. Lo studio ricerca un totale di quindici nuove figure per ricoprire ruoli che spaziano dai programmatori agli animatori. Anche se le posizioni non si riferiscono direttamente a un Horizon Zero Dawn 2, una di esse si riferisce  all’universo legato a questo franchise.

L’annuncio riferisce che Guerrilla Games sta ricercando un Technical Vegetation Artist da inserire in uno dei quattro team dedicati alla creazione delle spettacolari ambientazioni di Horizon; in particolare si fa riferimento a quello che si focalizza sulla creazione di una vegetazione vivida e immersiva. Risulta evidente che il lavoro è strettamente legato all’universo di Horizon, anche se non si parla mai esplicitamente di un seguito. Considerando che Horizon Zero Dawn è un titolo del 2017 risulta difficile pensare a una remaster, soprattutto adesso che la generazione è agli sgoccioli.

Horizon Zero Dawn

Il titolo ha ormai esaurito i suoi contenuti post-lancio. fattore che esclude la possibilità di una nuova espansione sulla falsa riga di The Frozen Wilds. Inoltre, Janina Gavankar, attrice presente nel DLC, aveva accennato alla presenza di un sequel nel corso di uno streaming. Con Guerrilla al lavoro su PlayStation 5, Horizon Zero Dawn 2 potrebbe essere un titolo di lancio più che plausibile per la nuova console Sony.

Horizon Zero Dawn The Frozen Wilds 04

Horizon Zero Dawn sarà in ogni caso protagonista dei mesi in arrivo grazie alla collaborazione con Monster Hunter World: Iceborne, titolo che riceverà un aggiornamento gratuito a tema The Frozen Wilds. Questo crossover sarà un buon modo di ingannare l’attesa di un annuncio ufficiale che riveli l’esistenza di un Horizon 2.

L’articolo Horizon Zero Dawn 2 trapela da annunci di lavoro proviene da GameSource.

La seconda edizione della Gillette Bomber Cup è stata vinta da os_Filo, conosciuto anche come Filoakai, al termine di una combattutissima Grand Final che lo ha visto prevalere su 56 avversari. 2800 sono stati in totale i giocatori che hanno partecipato al torneo che ha visti coinvolti creator del calibro di Cicciogamer89 (ambassador del torneo), J0k3R, Kekkobomba, Los Amigos e Piazz come caster del torneo.
Il montepremi in palio di €8.000 è stato distribuito ai primi cinque classificati.

Gillette Bomber Cup Lucca

Il torneo con licenza ufficiale Fortnite si è tenuto al Lucca Comics&Games: Edizione 2019.

Le selezioni per la finale del torneo, realizzato in collaborazione con PG Esport, si sono svolte durante 4 Open Qualifier online in cui sono stati decretati i primi 4 finalisti della Grand Final e una Last Chance Qualifier dal vivo a Lucca Comics & Games 2019, suddivisa in 4 match di qualificazione che hanno selezionato ulteriori 40 finalisti.

Tutti successivamente uniti per la Grand Final ad altri 12 giocatori invitati tra i più importanti pro-players nel panorama italiano.

L’articolo os_Filo vince la seconda stagione della Gillette Bomber Cup proviene da GameSource.

È passato quasi un anno da quando Dragon Age 4 è stato formalmente annunciato ai Games Award 2018. In questo arco di tempo, BioWare non ha rivelato ulteriori informazioni sull’atteso quarto capitolo del franchise Dragon Age, ma sembra che il mese prossimo possa finalmente cambiare qualcosa.

Dragon age

Proprio in questi giorni Dragon Age: Origins, il primo gioco della serie RPG di BioWare, ha compiuto 10 anni e la software house canadese, attraverso un tweet, ha dichiarato il 4 Dicembre prossimo ci saranno festeggiamenti ufficiali che coinvolgeranno tutti i fan della serie.

All’apparenza potrebbe sembrare un semplice tweet per celebrare i 10 anni della serie ma le parole “Dragon 4ge Day” usate nella parte finale potrebbero indicare che il 4 Dicembre saranno rilasciate news in merito a Dragon Age 4. La lettera A di Age è stata sostituita con il numero 4 e potrebbe essere un indizio lasciato da BioWare per incuriosire i fan su un eventuale data di rilascio del nuovo capitolo.

Electronic Arts, editore del gioco, ha invece recentemente detto che il quarto capitolo della serie RPG verrà rilasciato non prima del 2022. Vedremo se il 4 Dicembre sarà smentita o meno la notizia da parte degli sviluppatori.

L’articolo Dragon Age 4: A Dicembre l’annuncio ufficiale? proviene da GameSource.

La linea distributiva di Electronic Arts, negli ultimi anni, sta funzionando in realtà in modo abbastanza discutibile. Tra titoli flagellati da problemi o che “semplicemente” non riescono a soddisfare le richieste del pubblico, c’è spazio anche per quelli che – letteralmente –  spariscono quasi totalmente.

Chiaramente, è questo il caso di NBA Live 2020, nuovo – potenziale – episodio di un brand storico ma che, negli ultimi anni, è diventato un oggetto del mistero vero e proprio. Dopo i disastrosi capitoli di inizio generazione, la serie si era ripresa con NBA live 18 e soprattutto col capitolo dell’anno scorso, la versione 2019, capace di offrire al pubblico un titolo lontano sì dalle mire della concorrenza, ma comunque di tutto rispetto. Per questo motivo, il silenzio di tomba che ha lentamente avvolto il nuovo episodio della serie ha subito destato sospetti, alla fine poi effettivamente confermati. NBA Live 2020, infatti, è stato ufficialmente cancellato e ad annunciato è il Andrew Wilson in persona, CEO dell’azienda.

Le motivazioni dietro a questa scelta, a questo punto prevedibile ma comunque inaspettata, risiede ufficialmente nella volontà del team di sviluppo di concentrarsi sullo sviluppo di un prodotto qualitativamente più imponente, che vedrà la luce però direttamente sulle console della prossima generazione di console.

NBA live 2020 cancellato

Insomma: NBA Live 2020 è stato cancellato e non vedrà più la luce. Se siete fan del brand dovete giocoforza aspettare l’arrivo di Xbox Scarlett e PlayStation 5 per saperne di più sul prossimo capitolo della saga.

L’articolo NBA Live 2020 è stato ufficialmente cancellato proviene da GameSource.

La serie Yakuza sta vivendo un momento d’oro semplicemente clamoroso. Le avventure di Kazuma Kiryu, grazie anche al recente ottimo debutto dello spin-off Judgment, sono diventate sempre più interessanti per sempre più giocatori, che hanno riscoperto così dei grandi capolavori videoludici un po’ nascosti.

L’azienda nipponica, però, ha deciso di non sedersi sugli allori e vuole dare al brand quella sferzata necessaria per compiere il definitivo passo verso l’Olimpo videoludico. Il nuovo progetto, ormai sotto gli occhi di tutti, è Yakuza 7 – ribattezzato Yakuza: Like a Dragon – che vedrà la luce nel corso del 2020 e che promette tantissime novità, senza però mai dimenticare le proprie origini. Nel nuovo capitolo non ci sarà più il tanto amato “Kiryu-chan” e si assisterà all’introduzione di un cambio di gameplay importante. Lo stile action verrà in parte rimpiazzato da meccaniche in stile RPG e le novità in generale non sembrano fermarsi qui. Se, a questo punto giustamente, siete tra quelli interessati a provare con mano il nuovo corso della serie Yakuza non temete: Sega ha annunciato che arriverà una corposa demo giocabile del titolo, che permetterà di toccare con mano tutte le varie aggiunte. La demo in questione, di cui non si conosce ancora la data di rilascio, sarà una versione riveduta di quella mostrata alla Tokyo Games Show 2019 e introdurrà diverse variabili non ancora svelate.

yakuza demo

Insieme alla demo giocabile, gli sviluppatori hanno anche svelato una delle classi presenti all’interno del gioco, nella fattispecie “Impiegata“, prerogativa però del personaggio interpretato nel gioco da Eri Kamataki, che sarà la co-protagonista femminile del di Yakuza: Like a Dragon.

yakuza demo

In attesa di sapere quando arriverà la demo giocabile noi vi invitiamo a rimanere sempre sulle nostre pagine per ulteriori sviluppi in merito. Intanto, però, diteci la vostra: cosa ne pensate di questo cambio ritmo per la serie Yakuza? Parliamone insieme!

L’articolo Yakuza: Like a Dragon: demo giocabile in arrivo proviene da GameSource.

La cinese Xiaomeng “VKLiooon” Li è entrata nella storia degli eSports vincendo l’Hearthstone Grandmasters tenutosi al BlizzCon 2019​, torneo organizzato da Blizzard per decretare il miglior giocatore di Hearthstone sulla piazza. Si porta a casa il titolo di Hearthstone Global Champion sconfiggendo 3-0 lo statunitense Brian “bloodyface” Eason nonché il titolo di prima campionessa donna di Hearthstone.

Hearthstone donna

VKLiooon è stata anche la prima donna a qualificarsi per le finali del torneo e ha concluso la sua incredibile corsa da imbattuta durante il BlizzCon. Il canale Twitter dedicato alla competizione ha ripreso i secondi finali e la vittoria della giocatrice:

La ragazza ha vinto grazie a un deck che girava sul Malygos Druid e durante l’intervista post-torneo ha ringraziato i fans per il supporto nei giorni della conferenza, raccontando che un paio di anni fa un giocatore di sesso maschile le aveva intimato che la competizione non facesse per lei. Impugnando il trofeo, VK Liooon ha dedicato una parte del discorso parlando alle donne che, come lei, hanno nel cassetto il sogno di entrare a far parte del mondo degli eSports e credere in se stesse a prescindere dal sesso.

Hearthstone vittoria donna

VKLiooon vince 200.000 $, oltre che a lanciare un messaggio chiaro e forte: Hearthstone e gli eSports non sono solo roba per maschi.

L’articolo Hearthstone, VK Liooon vince torneo: è la prima donna proviene da GameSource.

Death Stranding uscirà sul mercato tra pochi giorni, ma già ora sta facendo parlare di sé quotidianamente. Durante lo sviluppo, durato tre anni, Hideo Kojima e gli sviluppatori hanno potuto fare affidamento sul motore grafico Decima, la cui proprietaria è Guerrilla Games.

Kojima Productions, tuttavia, sembra non aver ricevuto solamente questo aiuto dalla software house olandese – creatrice di titoli molto amati come Horizon Zero Dawn e Killzone – e ciò è stato deducibile dai titoli di coda del gioco. Tra i crediti riportati alla fine di Death Stranding, infatti, figurano i nomi di ben settanta sviluppatori proprio di Guerrilla Games.

Death Stranding Guerrilla Games

Ciò significa, quindi, che questi dipendenti hanno preso parte attivamente al progetto e hanno offerto un contributo fondamentale per la realizzazione finale. Ricordiamo che Death Stranding, in uscita l’8 novembre su PlayStation 4, non sarà una esclusiva Sony come si era pensato in precedenza, ma uscirà anche sul mercato PC a partire dal prossimo anno.

L’articolo Death Stranding: sviluppatori di Guerrilla hanno collaborato proviene da GameSource.

Flag Counter