Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

Nonostante non ci siano informazioni ufficiali, la prossima generazione di console sta già facendo parlare ampiamente di se. Tra kit di sviluppo, leak più o meno attendibili ed immagini rubate, la frenesia del “what’s next?” ha già catalizzato parzialmente l’attenzione del pubblico console.

La notizia di oggi riguarda però in particolar modo Xbox Scarlett, il next-step tecnologico in casa Microsoft. Stando ad alcuni brevetti registrati nei giorni scorsi dalla compagnia di Redmond, il controller della console next-gen potrebbe offrire nativamente il force-feedback sui trigger.

microsoft

L’introduzione della feature potrebbe cambiare il playing a livello di “sensazione”, offrendo ad esempio la possibilità di un comportamento diverso del feedback a seconda dell’azione intrapresa o dell’arma usata in game.

L’articolo Xbox Scarlett, il pad sarà dotato di force feedback? proviene da GameSource.

La realtà virtuale, diventata di pubblico dominio da un paio d’anni, sta lentamente penetrando il mercato gaming. Da mercato hardcore e piuttosto esoso a livello economico, grazie ad una serie di sostanziosi tagli delle principali periferiche ha iniziato a diffondersi oiù velocemente.

A conferma di ciò, troviamo i dati pubblicati dall’ultimo Steam Hardware Survey, lo studio a cadenza mensile condotto da Valve in cui vengono analizzati i sistemi a disposizione degli utenti. Dalle analisi condotte a Dicembre è infatti risultato che la periferiche VR-Ready sono più che raddoppiate.

ZeniMax Samsung

Naturalmente, parliamo comunque di numeri piuttosto limitati, visto che si parla di numeri relativi ad un’utenza pari allo 0.8% di quella totale. Degli utenti complessivi di questo ambito, il 37% possiede un Oculus Rift, la quale rimane la piattaforma per la realtà virtuale più popolare, seguita a ruota da HTC Vive che si attesta al 33%.

L’articolo Realtà Virtuale, in aumento le periferiche VR su Steam proviene da GameSource.

Ghost of Tsushima, attesa esclusiva di PlayStation 4, potrebbe esser rilasciato nel 2019. Nelle ultime ore, un rumor sembrerebbe confermare l’ipotesi che, è bene dirlo, non ha fondamenta ufficiali. Un insider di nome Tidux ha infatti confermato via Twitter che il titolo vedrà la luce durante il corso del 2019.

Ghost Of Tsushima

Numeri alla mano, questa generazione di console war è stata ampiamente vinta da Sony e dalla sua PlayStation 4. Ma quali sono le motivazioni di una così grande vittoria? Sicuramente, fra le ragioni più “pesanti” troviamo una vasta libreria di titoli First Party, alcuni ancora in uscita. In attesa di conferme, stay tuned!

L’articolo Ghosts of Tsushima, lancio previsto per il 2019? proviene da GameSource.

Kingdom Hearts III è un titolo che non ha bisogno di reali presentazioni e rappresenta, senza dubbio alcuno, una della più attese uscite videoludiche degli ultimi anni. Tutti i fan della serie si son sempre chiesti: per quale motivo lo sviluppo del titolo ha impiegato così tanto tempo?

Alla domanda ha risposto quest’oggi il director della produzione Tai Yasue, il quale ha sottolineato che il team di sviluppatori è stato costretto a cambiare motore grafico in corso d’opera, passando dal motore proprietario Luminous al potente e ormai solido Unreal Engine 4.

Sono davvero dispiaciuto dell’attesa lunghissima, ma spero che il nostro duro lavoro sarà profondamente apprezzato dai fan!” ha dichiarato lo sviluppatore. Ricordiamo che il gioco sarà rilasciato il 29 Gennaio su PlayStation 4 e Xbox One.

L’articolo Kingdom Hearts 3, spiegate le motivazioni del lungo sviluppo proviene da GameSource.

Attraverso un tweet in cui viene augurato un buon anno nuovo, i ragazzi di Kadokawa Games – autori del celebre Front Mission per Super Nintendo – hanno annunciato che il loro nuovo lavoro, Project Stella, uscirà nel 2019.

Il titolo sarà un prequel di Starly Girls e, secondo lo stesso presidente dello studio di sviluppo Yoshimi Yasuda, sarà un Gdr strategico accessibile a tutti, basato sulle lotte di mecha.

Sto cercando di trovare un bilanciamento in questo genere di giochi“, aveva tempo fa affermato Yasuda riguardo a Project Stella, “Il titolo sarà una via di mezzo tra un Gioco di ruolo simulativo e un tattico. Prendendo come esempio Dragon Quest, in cui i personaggi crescono attraverso il combattimento e si ha a disposizione una grande mappa da esplorare, vorrei riproporre questo fattore della crescita dei personaggi, concentrando però la mappa in modo tale che solo le battaglie contribuiscono a far evolvere i protagonisti.

 

L’articolo Project Stella in arrivo nel 2019 proviene da GameSource.

Come spesso accade nei vari titoli della serie, anche in Pokémon Quest l’evoluzione di Eevee avviene in modo particolare rispetto a quella degli altri pokémon. Per evitarvi grattacapi inutili e perdite di tempo, eccovi una guida per pilotare agevolmente la sua evoluzione verso i tre possibili risultati: JolteonVaporeonFlareon.

Pokemon Quest

Innanzitutto, come è ovvio, avrete bisogno di aggiungere al vostro team un Eevee; se siete in difficoltà potrebbe esservi utile la nostra guida alle ricette. Una volta fatto vostro, potrete farlo evolvere una volta arrivato al Livello 36; a questo proposito vi rimandiamo alla nostra Guida alle evoluzioni.

Il risultato dell’evoluzione di Eevee è determinata fondamentalmente dal rapporto tra Punti Salute (PS) e valore di Attacco (Att) che possiede al momento dell’evoluzione. Per modificare questo rapporto sarà sufficiente inserire nell’Amuleto P delle Pietre P per aumentare i PS o l’Att di Eevee a seconda del risultato desiderato. Di seguito vi riportiamo come ottenere le tre evoluzioni.

  • Jolteon: PS e Att uguali, o molto simili (nessuna Pietra P)
  • Vaporeon: PS superiori all’Att
  • Flareon: Att superiore ai PS

Pokémon Quest

L’articolo Guida all’evoluzione di Eevee in Pokémon Quest proviene da GameSource.

Le pietre di Sinnoh sono un’importante aggiunta su Pokémon GO: infatti, ne avrete bisogno di una fornitura costante per riuscire a evolvere molti dei nuovi Pokémon di quarta generazione che hanno iniziato a comparire sulle nostre mappe in giro per il mondo. Purtroppo, il solo modo per poter ottenere queste pietre è quello di svolgere specifiche attività.

Pokémon Go

Al momento ci sono solamente due modi per poterle ottenere:

  • Completare delle lotte contro altri giocatori (PVP);
  • Completare fino al settimo giorno gli obbiettivi di ricerca; 

Ovviamente, questo non significa che ad ogni obbiettivo di ricerca raggiunto o a ogni battaglia vinta contro un altro giocatore otterrete queste pietre, ma alzeranno le vostre probabilità.

Infatti, completando una ricerca di 7 giorni, otterrete una chance più alta di ottenere una pietra di Sinnoh insieme ad un Pokémon leggendario, mentre il combattimento PVP vi fornirà solamente una piccola percentuale di possibilità, sia che voi vinciate o perdiate il combattimento.

Come anticipato, in particolare queste pietre serviranno al giocatore per poter evolvere particolari Pokémon di quarta generazione, di cui vi forniamo qui in basso la lista completa:

  • Rhydon -> Rhyperior
  • Electrabuzz -> Electrivire
  • Magmar -> Magmortar
  • Porygon2 -> Porygon-Z
  • Togetic -> Togekiss
  • Murkrow -> Honchkrow
  • Misdreavus -> Mismagius
  • Gligar -> Gliscor
  • Sneasel -> Weaville
  • Roselia -> Roserade
  • Dusclops -> Dusknoir

Pokémon Go

L’articolo Pokémon GO: Guida su come ottenere le pietre di Sinnoh proviene da GameSource.

Epic Games festeggia un anno ricco di successi per il suo Battle Royale con un nuovo evento in-game per rallegrare i giocatori che perfino l’ultimo dell’anno non rinunciano a gettarsi a capofitto nella mischia.

Sulla soglia dello scoccare della nuova ora, una gigante palla da discoteca è apparsa nel cielo esibendosi in un festoso conto alla rovescia seguito da un trionfo di fuochi d’artificio. Indipendentemente dall’attività che i giocatori stavano in quel momento svolgendo, sono stati costretti a ballare un Boogie per 10 secondi, prima di riprendere lo svolgimento delle attività di gioco.

L’evento ha rappresentato il culminare di una serie di eventi invernali che hanno permeato il mondo di gioco con una serie di missioni a tema, come danzare davanti ad una serie di alberi di Natale sparsi per la mappa o visitare dei bastoncini di zucchero giganti,  non si può dire che la monotonia abbia colpito Fortnite, in questo periodo dell’anno.

 

L’articolo Fortnite: un capodanno col botto proviene da GameSource.

Assassin's Creed Adder

Assassin’s Creed Odyssey è stato un successo ed ha risollevato le sorti della saga, ma ancora nessuna novità su un nuovo titolo era stata rivelata, nessuna almeno fino ad oggi.

Sono trapelate informazione di un nuovo titolo della saga il cui nome per ora è Assassin’s Creed Adder, ulteriori informazioni dicono che uscirà nel 2020 e che il videogioco seguirà le vicende dell’assassina Amunet (Aya) dai suoi primi passi a 14 anni nella costruzione di una Gilda nell’Antica Roma.

Ulteriori informazioni dicono che Bayek di Assassin’s Creed Origins sia presente come personaggio di supporto e che ci sarà la possibilità di creare una fratellanza come in Assassin’s Creed: Brotherhood.

Per ora non si sa se queste informazioni sia vere o no, in quanto Ubisoft non si è sbilanciata in alcun modo, ma un ritorno in Italia sarebbe ben gradito visto il successo che ha avuto Assassin’s Creed II.

Mentre aspettiamo novità potete trovare la nostra recensione di Assassin’s Creed Odyssey  qui.

L’articolo Nuovi rumor sul futuro Assassin’s Creed! proviene da GameSource.

L’anno è ormai finito ma gli sviluppatori di Fortnite continuano a sfornare nuovi oggetti acquistabili.

Fortnite

Da oggi potrete infatti acquistare al prezzo di 1.200 V-Buck la skin femminile del costume Operazione Divertimento, Diva della Disco, contenente anche il busto Strobosfera; potete anche acquistare l’intero set Febbre di Fortnite acquistando il pacchetto Operazione Divertimento, il piccone Disco-Lotta e l’emote Febbre da Disco a 3.040 V-Buck.

Vi auguriamo buon anno nuovo e buon divertimento mentre giocate a Fortnite la cui nostra recensione potete trovare qui.

L’articolo Fortnite: nuova skin per l’ultimo dell’anno! proviene da GameSource.

Flag Counter