Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

La innovativa tecnologia DLSS di Nvidia, sull’incremento delle prestazioni, potrebbe giungere entro la presentazione di Monster Hunter World del 17 Luglio. Secondo fonti Nvidia dedite all’internal testing, ci si attende un incremento delle capacità di calcolo del 50 per cento.

Nvidia DLSS boost

Con DLSS abilitato, la scheda Nvidia’s RTX 2080 Ti dovrebbe spostarsi da un framerate medio di 46.7 FPS sino a 71.6 FPS, il che rappresenta appunto una accelerazione del 53 per cento.

Al momento non si conosce quanto il DLSS avrà impatto sulla qualità dell’immagine di Monster Hunter World, ma Nvidia progetta di applicare una modifica alla propria rappresentazione “sfocata” attraverso l’utilizzo di modifiche evidenti verso la chiarezza del gioco. Questo consentirebbe ai giocatori di giocare a Monster Hunter World con grafica più o meno dettagliata in base alle preferenze personali.

Nvidia DLSS aumento prestazioni

Secondo il profilo di prestazioni di Monster Hunter World, è piuttosto difficile presagire che il DLSS offrirà agli utenti di modalità ad alta risoluzione un impressionante aumento di framerate e fluidità durante la partita. E infatti è noto che l’azione DLSS offre di solito una grafica lievemente inferiore rispetto ad un rendering in risoluzione nativa.

 

L’articolo Nvidia dichiara +50 per cento prestazioni con DLSS proviene da GameSource.

Thermaltake presenta Floe DX RGB Series.

Disponibile in diverse misure: 240 mm, 280 mm e 360 ​​mm, la serie Floe DX RGB è un dispositivo di raffreddamento all-in-one con illuminazione a LED a colori brillanti e ventole a pressione statica Riing Duo RGB a controllo digitale.
Questa nuova serie di dispositivi di raffreddamento di TT Premium offre fantastiche prestazioni di raffreddamento, qualità eccezionale e LED indirizzabili. Sia il waterblock che i ventilatori sono dotati di più LED indirizzabili che possono essere controllati dal software progettato esclusivamente. Le funzioni all’interno del software consentono agli utenti di personalizzare i colori per ciascun LED, monitorare le prestazioni della ventola e monitorare la temperatura della CPU.

TT RGB PLUS

TT RGB PLUS Ecosystem è il sistema di illuminazione intelligente per PC che combina l’illuminazione LED indirizzabile più avanzata con il software TT RGB PLUS brevettato Thermaltake e Amazon Alexa Voice Service. L’ecosistema TT RGB PLUS offre possibilità quasi illimitate per giocare con i colori, sincronizzare le luci con giochi, musica, temperature della CPU e altri prodotti TT RGB PLUS, tra cui ventole case, waterblock CPU / VGA, dissipatori CPU AIO, alimentatori, strisce LED, tastiere da gioco, cuffie, mouse e tappetini per il mouse. Il software brevettato TT RGB PLUS consente agli utenti di modificare le modalità, i colori, le velocità, la luminosità e le velocità della ventola tramite TT AI Voice Control e Amazon Alexa Voice Service.

Software e app TT RGB PLUS brevettati

Monitora le prestazioni della ventola, regola la velocità della ventola e personalizza gli effetti di luce per i prodotti della serie Thermaltake RGB PLUS con il software brevettato TT RGB PLUS e un’app mobile progettata esclusivamente.

SyncALL, dì “Ciao TT” – Thermaltake AI Voice Control

Parlare con l’app TT RGB PLUS è un modo più semplice e veloce per impostare le luci per i tuoi sistemi. Puoi chiedere di accendere o spegnere le luci, attivare le modalità luci, attenuare le luci, cambiare i colori della luce o regolare le velocità delle luci o della ventola.

TT RGB PLUS

Funziona con Amazon Alexa

Tutti i prodotti Thermaltake TT RGB PLUS supportano Amazon Alexa Voice Service, che consente di controllare le luci o le velocità della ventola comunicando con il dispositivo abilitato ad Alexa. Con il supporto di Amazon Alexa, i prodotti TT RGB PLUS offrono anche un’indicazione visiva aggiuntiva per il controllo delle condizioni meteorologiche attuali nella tua posizione o in qualsiasi parte del mondo. Tutto quello che devi fare è semplicemente iniziare la frase con “Alexa, tell Thermaltake“, quindi il colore della luce corrisponderà alle condizioni meteorologiche nella posizione.

Ventola per radiatore brevettata Riing Duo RGB TT Premium Edition

La ventola ad alta pressione statica è dotata di cuscinetti idraulici a lunga durata e design della ventola di compressione, offrendo prestazioni di raffreddamento straordinarie senza sacrificare il funzionamento silenzioso.

Radiatore ad alta efficienza

Il radiatore di superficie di dimensioni speciali da 240 mm / 280 mm / 360 mm non solo raddoppia la superficie di raffreddamento, ma supporta anche ventilatori 4×120 mm / 4×140 mm / 6×120 mm per una maggiore dissipazione del calore.

Waterblock a luce vivida e ad alte prestazioni, cablaggio e tubazioni con guaina protettiva

La piastra di base in rame ad alte prestazioni accelera la conduttività del calore. Il liquido refrigerante pre-installato riduce lo stress causato da problemi di rifornimento di liquidi. Inoltre, il cablaggio elettrico e le tubazioni sono ricoperti da una guaina intrecciata per una migliore durata e per  prevenire il danneggiamento dei tubi.

Pompa ad alta affidabilità

L’alta qualità e affidabilità della pompa consentono la massima quantità di circolazione dell’acqua, mantenendo la piastra di rame continuamente raffreddata. Il tubo di evaporazione basso riduce efficacemente la perdita di refrigerante, pertanto nessuna ricarica è necessaria o richiesta.

Controller di illuminazione digitale

Il controller è progettato con un DIP switch sul retro. Gli utenti possono aggiungere fino a 5 dispositivi a un controller di illuminazione e fino a 16 controller al software. Il controller e la guida alla codifica sono inclusi in tutti i pacchetti.

Installazione semplice

Dotato di eccellenti prestazioni di raffreddamento, offre un facile sistema di installazione e un funzionamento totalmente esente da manutenzione, che richiede solo la minima quantità di spazio all’interno del case.

L’articolo THERMALTAKE presenta Floe DX RGB Series proviene da GameSource.

Bloodstained: Ritual of the Night non sempre è facile da affrontare, ma niente paura: ci siamo noi di Gamesource pronti a supportarvi con questa guida divisa in più parti, dove ogni parte seguirà nel dettaglio una delle zone con tanto di strategia per il boss finale. Qui trovate la prima parte, quella del Galeone Minerva, qui trovate la seconda parte che parla di Arantville, qui c’è la terza parte per lo scontro con Zangetsu, qui trovate la quarta parte per lo scontro con Craftwork, e infine qui trovate la quinta parte, cioè prima sezione per raggiungere il Livre Ex Machina.

Bloodstained: Ritual of the Night – GUIDA PARTE 6: Raggiungere il Livre Ex Machina (Seconda Sezione)

Bloodstained: Ritual of the Night

  • Lasciate il punto di salvataggio e dirigetevi alla porta in alto a destra.
  • Continuate a destra per raggiungere la Torre dei Draghi Gemelli.
  • Andate a destra e prendete la via a sud per sconfiggere il Lupo Mannaro e trovare un Mithridate.
  • Attenzione alle piattaforme. In questa area vi faranno cadere se starete troppo tempo in piedi su di esse.
    Bloodstained: Ritual of the Night Guida
  • Continuate ad andare a destra per diverse porte fino a trovare un Ammo Up.
  • Tornate dove avete combattuto il Lupo Mannaro e salite in alto.
  • Continuate a salire finché non trovate le piattaforme trappola.
  • Da lì cadete fino in fondo per trovare in una cassa l’Acconciatura VI.
  • Saltate sulle piattaforme per arrivare alla via mediana: a destra troverete una cassa blu e un Mana Up.
  • Tornate in alto e proseguite a destra, saltando tra le piattaforme finché non arrivate a una porta.
  • Saltate sull’ingranaggio e andate sulla piattaforma a destra per trovare una cassa con gli Occhiali da Sole.
  • Scendete ed entrate nella porta.
  • Andate a destra fino alla fine della stanza, poi saltate per trovare una cassa blu.
  • Andate a destra finché non trovate un grosso ingranaggio che vi sbarra la strada.
  • Usate la magia con l’analogico destro per muovere l’ingranaggio e fargli ottenere un’angolazione atta a lasciarvi salire.
    Bloodstained: Ritual of the Night Guida
  • Andate a destra per trovare un Iperventilatore e una Partigiana dalle casse verdi.
  • Tornate a sinistra per assistere a un filmato tra Gebel e Alfred.
  • Proseguite a destra fino a quando non raggiungete una stanza dove potete lasciarvi cadere, fatelo per ottenere un Etere da una cassa.
  • Scendete fino in fondo ed entrate nella porta a destra per arrivare al Punto di Salvataggio.
  • Una volta usciti dal Punto di Salvataggio, andate a sinistra e avrete raggiunto il Livre Ex Machina.

Con questo siete arrivati al Livre Ex Machina in Bloodstained: Ritual of the Night. Preparatevi allo scontro con Andrealphus, seguendo la prossima guida.

L’articolo Guida a Bloodstained: Ritual of the Night – Parte 6 proviene da GameSource.

Il 23 luglio sarà presentata da parte di NVIDIA la RTX 2080 Super a un prezzo di listino di 750 euro. Questa nuova serie andrà a sostituire la versione di “base” delle schede equivalenti, ossia quelle senza la dicitura Super, che pian piano verranno ritirate dal mercato, e si porrà al di sotto soltanto della RTX 2080 Ti.

RTX 2080 S

Sono trapelate le specifiche tecniche: RTX 2080 Super ha 3072 CUDA core (dai 2944 CUDA core della RTX 2080 FE), 48 SM (Streaming Multiprocessors) e rispetto alla RTX 2080 FE si passa dai 368 a 384 numero di Tensor core, da 60 a 63 RTX-OPS, da 46 a 48 RT core e infine da 184 a 192 Texture Unit mentre le ROP rimangono a 64. Per quanto riguarda le frequenze della GPU, la nuova RTX 2080 SUPER sale sensibilmente per quanto riguarda la frequenza base con un clock di 1650 MHz contro i 1515 MHz della RTX 2080 FE mentre la frequenza di boost guadagna invece 15 MHz, passando da 1800 a 1815 MHz.

geforce rtx 2080 super

A livello di memoria la RTX 2080 Super e RTX 2080 FE hanno a disposizione stesso bus e capacità , rispettivamente 256 bit e 8 GB GDDR6 , la differenza consiste nella velocità di memoria della RTX 2080 super che passa da 14 Gb/s a 15,5 Gb/S. Tutte queste caratteristiche dovrebbero costituire un prodotto che secondo Nvidia è in grado di raggiungere 11 TOPs (Tera Operations Per Second) con calcoli FP32 e INT32, mentre la potenza di calcolo delle unità Tensor raggiunge 89 TFLOPs. La RTX 2080 super raggiunge un TDP di 250 watt e richiede un doppio connettore di alimentazione (6 e 8 pin).

Numeri che, sempre secondo l’azienda, porteranno la RTX 2080 SUPER a comportarsi meglio di una Titan XP e vi saranno miglioramenti con molti tool tecnologici riuscendo a gestire (grazie alla architettura turing) HDR, 4K a 60 FPS, Ray tracing, DLSS senza grossi problemi. Questa scheda non è dedicata solo ai videogiocatori ma anche a coloro i quali lavorano in diversi ambiti grafici. Grazie alla collaborazione con Adobe la velocità di esportazione di progetti complessi diminuisce notevolmente migliorando la qualità della vita del lavoratore. Vi sono anche novità a livello software come NVIDIA Studio (software che permettere di far video editing fino a 8k e creare animazioni 3D spettacolari) e NVIDIA Ansel (regola ogni singolo dettaglio e aspetto dello screenshot  aggiungendo filtri o regolare manualmente la luminosità, il contrasto o altre opzioni a tuo piacimento).

L’articolo RTX 2080 Super: data di uscita, prezzo e features proviene da GameSource.

Come ogni anno puntuale sugli scaffali ritorna il videogioco del Tour De France. Il titolo, sviluppato da Cyanide e distribuito da Bigben Interactive, arriva come al solito in duplice edizione: una più simulativa per console (PlayStation 4 e Xbox One) e una più gestionale per PC. Se il titolo della scorsa edizione è stato il migliore rilasciato sul mercato, Le Tour De France 2019 raggiunge un nuovo livello di perfezionamento, aggiungendo qualche piccola chicca, che vi andremo a raccontare, e lasciando inalterato il gameplay ormai consolidato.

Come detto, il gameplay si poggia sulle basi delle altre edizioni, quindi non ci soffermeremo troppo su quanto abbiamo già avuto modo di dire in altre recensioni: con i tasti dorsali si può accelerare, frenare, effettuare il colpo di reni a ridosso della linea del traguardo o mettersi in posizione aerodinamica nelle discese e unendo questi tasti alle freccette direzionali sarà inoltre possibile esultare una volta giunti sul traguardo. Con gli altri tasti, invece, è possibile richiamare le istruzioni di squadra per indicare ai compagni se attaccare, quanto piuttosto disturbare una fuga o consumare le bevande energetiche, inoltre con i tasti si possono consumare le proprie bevande energetiche, attaccare o seguire un compagno quanto piuttosto un avversario, decisamente utile per mettersi in una buona posizione prima di una volata.

Le Tour De France Pro Cycling Manager 2019

Allo stesso tempo avremo il ruolo di direttore sportivo, capitano o gregario, a seconda del ciclista che decideremo di impersonare. Con le istruzioni di squadra, infatti, è possibile switchare tra un compagno di squadra e un altro. Spesso ci troveremo a lanciare un compagno di squadra in fuga e a volerlo utilizzare per guadagnare punti preziosi per la classifica scalatori, quanto piuttosto ritornare sul nostro capitano per controllare gli avversari, la classifica generale e giocarsi i chilometri decisivi di una tappa speciale. Il tutto viene corredato da un HUB semplice, pulito e lineare.

La grande novità, decisamente apprezzabile, risiede nell’aggiornamento della mappa di una tappa: una volta raggiunto un Gran Premio della Montanga, infatti, la mappa zooma sul tratto indicando, con colori diversi, le pendenze. Si tratta di una feature decisamente utile, nuova e che permette di pianificare il momento di un attacco, in base alle caratteristiche del ciclista. Uno scalatore sarà più incline ad attaccare un tratto con pendenza lineare e uno scattista sul tratto con le maggiori percentuali.

Le Tour De France Pro Cycling Manager 2019

L’IA è la stessa della scorsa edizione: i capitani sono intelligenti e aspettano il momento giusto di attaccare in salita, le squadre di velocisti sanno quando è il momento di condurre la corsa, i battitori liberi seguiranno le loro inclinazioni verso le classifiche di loro competenza. Nulla di nuovo, eccetto le nuove traiettorie in discesa, rese ora più realistiche. Come avrete capito, il gameplay non si discosta molto dalle altre edizioni, viene tuttavia ridefinito da alcune piccole chicche.

Le modalità sono sempre le stesse, dal classico Tour De France, al My Tour, fino al Pro Team / Pro Leader che è sicuramente quella più interessante, quindi vi invitiamo a leggere la recensione della scorsa edizione che vi abbiamo linkato a inizio contenuto. Viene aggiunta esclusivamente una nuova modalità sprint, in cui dovrete cimentarvi in alcune sfide con diverse condizioni: dal gestire il vantaggio di una fuga, al vincere una volata, quanto piuttosto uno scatto o una tappa in salita. Niente di nuovo anche su fronte delle licenze delle squadre: il Team Ineos non ha la licenza completa, così come sono assenti le licenze di alcuni ciclisti.

Le Tour De France Pro Cycling Manager 2019

L’editor di Le Tour de France 2019, tuttavia, ci permette di modificare a piacimento i nomi delle squadre e dei ciclisti, dandoci quindi la possibilità di sistemare le licenze. Inoltre, si possono modificare le caratteristiche di ogni singolo componente di una squadra così come assegnare le maglie di campione nazionale, europeo o mondiale, in modo da avere il titolo sempre aggiornato. Vengono confermati comunque il Campionato Mondiale, il Critérium Du Dauphiné, la Paris-Roubaix e, a grande richiesta, da quest’anno fa il suo ingresso anche il Vlaanderen Classic.

La grafica è sostanzialmente sempre la stessa, i ciclisti sono quasi tutti uguali, le tappe vengono invece realizzate con assoluta precisione dalla squadra di sviluppo. Assolutamente piacevole il commento che accompagna le azioni.

Le Tour De France Pro Cycling Manager 2019


Con Le Tour De France 2019, Cyanide mantiene quasi del tutto inalterata la struttura delle scorse edizioni, aggiungendo qua e là qualche piccola chicca. Difficilmente potrebbe diventare migliore, in quanto ha tutto quello che si potrebbe richiedere a un videogioco di ciclismo, dal divertimento al realismo. Forse si potrebbe fare qualcosa di più sulle licenze delle squadre, tuttavia va sicuramente apprezzato il fatto che edizione dopo edizione vengano aggiunte sempre nuove corse a tappe o classiche. Si potrebbe migliorare e aggiornare la grafica che ad ogni edizione è sempre uguale, comunque si tratta di un aspetto secondario che non va a intaccare lo splendido lavoro che ogni anno porta sulle nostre console questa stupenda simulazione.

L’articolo Le Tour De France 2019 – Recensione proviene da GameSource.

Il nuovo SoC Intel di ultima generazione Pentium Silver “Snow Ridge”, dotato di CPU cores “Tremont”, potrebbe vedere il debutto di una cache L3 nel segmento. I cores delle CPU Intel della categoria, come i “Goldmont Plus,” dispongono unicamente di cache L2 per di più condivisa tra i moduli 4-core. L’introduzione di una cache L3 viene riconosciuta da un nuovo contatore di performance, “MEM_LOAD_UOPS_RETIRED_L3_HIT,” che nella descrizione dichiara apertamente di essere una  “level 3 cache.”

Intel L3 cache on small processors

L’utilizzo di cache L3 come SoC LLC (last level cache) potrebbe indicare che Intel stia tentando di migliorare la comunicazione inter-component attraverso l’utilizzo della cache L3 in qualità di “town-square” per i vari componenti del SoC, come i core della CPU cores, la iGPU ed il chipset integrato. L’azienda potrebbe rilasciare un sistema di interconnessione ring-bus con vari ring-stops sui diversi componenti, in comunicazione con altrettante sezioni della cache L3. Intel sta producendo la tecnologia “Snow Ridge” per il silicio nel suo nuovo stabilimento con tecnologia produttiva a 10 nm, ed il chip potrebbe vedere un debutto nel prossimo 2020 verso i sistemi di infrastruttura di rete.

L’articolo Intel Tremont processore low power con cache L3 proviene da GameSource.

Da qualche ora circolano in rete delle voci secondo cui Bully 2 sarebbe stato cancellato da parte di Rockstar Games. Il gioco, dati gli anni a cui risalirebbero gli eventi, sarebbe dovuto uscire su Xbox 360 e PlayStation 3. A dare il via al proliferare di questi rumours è stato uno youtuber, che aveva scoperto le informazioni grazie ad un utente di Reddit conosciuto come Fika122. L’utente di Reddit, sostenendo di aver parlato con un ex sviluppatore del gioco, ha deciso di inviare gli screenshot allo youtuber e quest’ultimo ne ha parlato in suo video.

L’ex dipendente di Rockstar New England avrebbe lavorato per la software house tra il 2008 e il 2009, fino a quando il progetto di Bully 2 non venne cancellato in modo definitivo. Il titolo, inoltre, prevedeva l’inserimento di nuove meccaniche. In Bully 2 infatti il giocatore avrebbe avuto a disposizione nuovi scherzi, un sistema di arrampicata e sarebbe stato in grado di tuffarsi nei bidoni della spazzatura. La trama di Bully 2 avrebbe raccontato delle vacanze di Jimmy Hopkins nella casa del suo patrigno, dove avrebbe dovuto fronteggiare il suo fratellastro.

Bully 2 cancellato

Trattandosi di voci, chiaramente, non si può affermare nulla che pretenda di essere certo, ma per ora non c’è niente in grado di smentire il fatto che Bully 2 sia stato cancellato dopo una breve parentesi di sviluppo. L’unico intervento in grado di fare chiarezza potrebbe essere solo una dichiarazione ufficiale di Rockstar, che al momento tarda ad arrivare.

L’articolo Bully 2: Rockstar potrebbe averlo cancellato proviene da GameSource.

Level 5 ha ufficialmente annunciato che Yo-Kai Watch  arriverà su Nintendo Switch. Al momento non sono state diffuse informazioni precise, quindi non è chiaro se si tratterà di un remake o di un remaster del gioco per Nintendo 3DS. Unica certezza, la data d’uscita: il titolo vedrà la luce in Giappone il 20 settembre. Al momento, non esistono conferme per una eventuale versione europea. L’annuncio è arrivato dopo una serie di voci di corridoio susseguitesi negli ultimi giorni.

Yo-kai Watch Busters 2 annunciato

L’articolo Yo-kai Watch, in arrivo su Nintendo Switch proviene da GameSource.

Tom Clancy’s The Division 2 promette di incollare i fan sul divano per ore grazie alle numerose missioni principali e secondarie, attività collaterali e segrete, utili al completamento dei tanto amati e desiderati trofei. Non sarà facile ma siamo sicuri che riuscirete a platinare anche questo nuovo titolo firmato Ubisoft.

Buona fortuna Agenti, i trofei di Tom Clancy’s The Division 2 vi aspettano.

the_division_2_trofei

The_division_2_Trofei

Controllo: Salva Eleanor Sawyer dalle iene al Grand Washington Hotel.

Apertura caveau: Scopri cos’hanno rubato le iene dall’Air Force One.

Sfondabunker: Recupera importanti attrezzature di rete SHADE dal bunker federale d’emergenza.

Prognosi riservata: Metti fine all’attività dei reietti al quartier generale DCM.

Evasione: Recupera i file degli interrogatori al museo di storia americana.

Comunicazione globale: Ripristina la rete satellitare SHADE alla sede centrale dell’ente spaziale.

Spargere la voce: Prendi il controllo del museo Viewpoint sottraendolo ai True Sons.

Abbonamento Stagionale: Elimina il consiglio delle iene alla District Union Arena.

Esecuzione Strategica: Cattura il capo stratega dei reietti al centro eventi Potomac.

Ricostruire DC: Potenzia al massimo tutti gli insediamenti.

Attitudine al comando: Scopri 20 avamposti a DC.

Terapia di gruppo: Conquista un avamposto senza che nessuno venga atterrato.

Amico nei guai: Rispondi a una richiesta di aiuto e rianima un agente.

Aiuto!: Invia una richiesta di rinforzi.

A carte scoperte: Raccogli un seme qualsiasi delle carte all’interno del mondo di gioco.

Poliziotto da film: Fai una scivolata sul cofano di una macchina.

Negativo, Ramos!: Stordisci i medici nemici sparando al loro defibrillatore.

Top delle toppe: Ottieni 10 toppe di beneficenza.

Pieno di risorse: Aiuta gli alleati a raccogliere risorse.

Zona Nera:  rifugio: Accedi in un rifugio nascosto in una Zona Nera.

Zona Nera: estrazione: Estrai un oggetto da ogni Zona Nera.

Zona Nera: uccisione: Elimina un agente rinnegato in ciascuna Zona Nera.

Primus inter pares : Vinci una partita in modalità schermaglia o dominio.

Scontro tra clan: Partecipa con il tuo clan a un conflitto contro un altro clan.

Caccia grossa: Completa una taglia per ogni rifugio.

Lascia il segno: Uccidi un nemico con ciascuna arma distintiva (balestra, fucile da cecchino e lanciagranate).

Freccia al ginocchio: Colpisci 10 nemici alla gamba con la balestra.

L’unione fa la forza: Crea o unisciti a un clan.

Ai posteri: In modalità foto scatta una foto a un gruppo di 4 agenti.

Collezionista del fai da te: Raccogli 20 schemi.

Specializzato: Equipaggia la tua prima specializzazione.

Gestione progetto: Completa un progetto per l’insediamento del teatro e per quello del campus.

L’abito fa il monaco: Usa equipaggiamento di alta gamma (o superiore) in tutte gli slot.

the_division_2_trofei

The_division_2_trofei

Natura selvaggia: Distruggi la roccaforte dei reietti a Roosevelt Island.

Effetti speciali: Fabbrica un oggetto o un’arma speciale. .

Il meglio del meglio: Investi in ogni tipo di potenziamento disponibile per una specializzazione.

Re della abilità: Equipaggia e usa ogni abilità.

Zona Nera: Sabotaggio del buio: Sabota un’estrazione in una Zona Nera qualsiasi durante un blackout.

the_division_2_trofei

the_division_2_trofei

Questione di stato: Caccia i True Sons dal Campidoglio.

Duro come l’acciaio: Completa tutte le missioni a livello difficile o superiore.

Svestito per uccidere: Distruggi completamente la corazza di un corazzato, quindi eliminalo.

Classe superiore: Raggiungi il livello 30.

the_division_2_trofei

the_division_2_trofei

Agente platino: Sblocca tutti i trofei di Tom Clancy’s The Division 2.

L’articolo Tom Clancy’s The Division 2 – Lista trofei proviene da GameSource.

Flag Counter