Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

Mentre tutti aspettano Kingdom Hearts III ReMind, ecco l’annuncio di Project Xehanort in arrivo su dispositivi mobile Android, iOS e Amazon entro la primavera 2020.

Per ora è solamente un nome in codice e Square Enix ha fatto partire un contest tramite l’account Twitter ufficiale del progetto e che premierà chi indovinerà il nome definitivo, aggiungendo l’hashtag #KHNameContest nel proprio tweet.

Non abbiamo molte informazioni in merito ma sembra che, in accordo con gli indizi diffusi su Twitter e sito ufficiale, il titolo sarà incentrato su una versione più giovane di Xehanort e probabilmente si focalizzerà sulla sua ascesa al potere e il suo avvicinamento all’oscurità (il sito ufficiale pone infatti il quesito: Perché è diventato il cercatore dell’oscurità?).

Kingdom Hearts Project Xehanort annunciato

Per quanto riguarda il contest, Square Enix premierà i 10 utenti che avranno indovinato o proposto il titolo più vicino a quello definitivo con ricchi premi, stando al sito ufficiale del gioco.

Considerando che il contest terminerà il 28 Gennaio 2020, aspettiamoci aggiornamenti e il titolo definitivo di Project Xehanort già dalle prossime settimane.

Nel frattempo potete ingannare l’attesa indovinando il nome di questo nuovo capitolo o rispolverare Kingdom Hearts III in attesa di ReMind.

L’articolo Kingdom Hearts: annunciato Project Xehanort proviene da GameSource.

WastelandWasteland fu lanciato nel corso del 1988, ma ancora oggi viene considerato una pietra miliare della storia videoludica. Si tratta di un gioco di ruolo post-apocalittico, già ripubblicato su Steam nel 2013 in vista dell’uscita di Wasteland 2.

Quest’anno la situazione è abbastanza simile, considerando che a maggio uscirà Wasteland 3 e che è appena stata annunciata la data di uscita di Wasteland Remastered. inXile ha infatti deciso di pubblicare l’edizione remasterizzata del primo capitolo il 25 febbraio, probabilmente al fine di scaldare gli animi degli appassionati prima della pubblicazione del nuovo capitolo.

Wasteland Remastered data di uscita

Wasteland Remastered, che darà nuova vita al titolo dal punto di vista della grafica, dell’interfaccia e dell’audio, uscirà su PC e Xbox One, mentre non sembra che siano in arrivo versioni per Nintendo Switch e PlayStation 4. Ricordiamo che per quanto riguarda Wasteland 3, invece, l’uscita è fissata per il 19 maggio 2020 ed è atteso, oltre che sulle piattaforme già menzionate, anche sulla console di Sony.

L’articolo Wasteland Remastered: ecco la data di uscita proviene da GameSource.

Koei Tecmo ha pubblicato un nuovo trailer di NiOh 2, dove viene illustrato il setting narrativo. Proprio come nel primo titolo, il Giappone si prepara ad un periodo di guerra. I giocatori incontreranno molti personaggi storici e combatteranno contro numerosi yokai.

Nioh 2 trailer

Nei panni Hideyoshi, un mercenario mezzo umano e mezzo yokai, dovremo esplorare il Giappone dell’era feudale. Hideyoshi ha però un problema: perde spesso il controllo dei suoi poteri e per riprenderne le redini dovrà cercare le Pietre dello Spirito. Oltre a poter contare su nuove armi e abilità, vi saranno anche molte abilità yokai su cui poter basare le proprie strategie.
Gli sviluppatori, tramite il PlayStation Blog, hanno annunciato che vi saranno tre DLC post lancio, già messi in piano, che saranno poi inclusi in un Season Pass. Ognuno di essi avrà un arco narrativo proprio che prenderà luogo prima delle vicende narrate in Nioh 2. Il Season Pass sarà compreso nella Digital Deluxe Edition, insieme ad altri oggetti bonus come armature ed amuleti.
Nioh 2 uscirà il 13 marzo su PlayStation 4. Vi lasciamo al trailer:

L’articolo Nioh 2: ecco un trailer sulla trama proviene da GameSource.

Complice un team grande il doppio di quello che lavorò al primo titolo, sembra che il plot narrativo di Hellblade 2: Senua’s Saga potrà essere spinto ancora più in là, anche grazie all’utilizzo di nuovi interessanti strumenti e tecnologie procedurali.

Hellblade 2

Si può dire molto di quel Hellblade: Senua’s Sacrifice che nell’Agosto 2017 ha sorpreso tutti, e sono tutte emozioni incredibilmente positive che non possono che tornare a bollire ed echeggiare ad ogni news sul suo sequel, comparso durante gli ultimi The Game Awards 2019 e attorno al quale ancora c’è da chiarirsi sul fattore esclusività.

Per quanto sia tanta l’eccitazione che scaturisce anche solo alla mera possibilità dell’esistenza di un sequel, sono (e siamo) in molti a chiederci quale sarà il pretesto narrativo per questo ritorno alle vicende di Senua, e ad aiutarci a far luce su questa oscurità arriva un video di Ninja Theory rilasciato oggi.

Il focus principale del video è il “Dreadnaught”, un modello di game development che Ninja Theory ha deciso di adottare e che spinge alla creazione di team di lavoro più piccoli atti alla creazione di nuove micro-esperienze, un nuovo standard a cui sia Hellblade 2 che Project: MARA sembrano voler aderire.

Ascoltiamo le parole di Tameem Antoniades, co-fondatore di Ninja Theory:

Mentre il primo Hellblade ci regalava uno sguardo molto personale sulla psicosi, il sequel vuole usare le sue fondamenta narrative per mostrare come siano sofferenza e follia a contribuire alla genesi di miti, divinità e religioni. Vogliamo un’esperienza paragonabile a quella delle più blasonate antiche saghe.

Hellblade 2

Sicuramente un particolare interessante, siamo curiosi di scoprire come Hellblade 2 sarà in grado di esplorare tutte queste stuzzicanti premesse.

L’articolo Hellblade 2: la follia che plasma religioni e miti proviene da GameSource.

Durante un’inattesa sessione di “Ask me Anything” avviata dagli sviluppatori di Half-Life: Alyx, titolo Valve dedicato alla realtà virtuale, esclusiva dell’universo PC e in uscita il prossimo mese di marzo 2020, su Reddit, tra le tante risposte date, una interesserà maggiormente i tanti fan della saga di Gordon Freeman: i developer hanno infatti confermato che i lavori sul titolo sono stati ultimati e che, in linea di massima, non vi sarà nessun ritardo.

Half-Life: Alyx

In modo specifico, gli sviluppatori hanno confermato che al momento sono impegnati in un’opera di “pulizia” del titolo. Per chi non lo sapesse, Half-Life: Alyx è ambientato tra gli eventi di Half-Life 1 e 2 e vedrà, appunto, la battagliera Alyx come protagonista.

L’articolo Half-Life: Alyx: lo sviluppo si è concluso proviene da GameSource.

Vi abbiamo parlato qualche giorno fa del posticipo della data di uscita di Cyberpunk 2077, attesissimo titolo di CD Projekt RED, che arriverà sul mercato per PlayStation 4, Xbox One e PC con qualche mese di ritardo, precisamente il 17 settembre di quest’anno.

Nel comunicato ufficiale, CD Projekt aveva spiegato come avesse ancora bisogno di qualche tempo per rifinire maggiormente il gioco, in maniera tale da poter fornire un prodotto finale all’altezza delle aspettative.

Oggi l’insider polacco Borys Niespielak invece sostiene come le motivazioni dietro al posticipo di Cyberpunk 2077 siano altre e che derivino, principalmente, da alcuni problemi riguardo alle performance su Xbox One, definite da Niespielak come “estremamente insoddisfacenti“. Niespielak spiega come CD Projekt abbia lavorato fino all’ultimo per cercare di risolvere i problemi e che nei programmi dello studio gennaio 2020 abbia costituito una deadline: il gioco sarebbe stato posticipato se i problemi non sarebbero stati risolti in questo mese e così è stato.

Cyberpunk 2077

Non mancano altri dettagli su gioco, la cui trama principale sarebbe stata completata solo 3 mesi fa, mentre si starebbe ancora lavorando alle secondarie del gioco. Cyberpunk inoltre avrebbe una longevità inferiore a quella di the Witcher 3, ma sarà soddisfacente giocarlo con molteplici run.

Ricordiamo che tutte le informazioni riportate non sono ufficiali e vanno prese con le pinze.

L’articolo Cyberpunk 2077: svelate le motivazioni del posticipo? proviene da GameSource.

Nonostante gli ultimi importanti rinvii, il mese di Marzo conserva ancora una certa dignità, soprattutto grazie ad Half-Life: Alyx, atteso da tutti gli appassionati della serie; anche da chi viene sopraffatto dall’hype generale, ma non ha mai avuto l’occasione di giocare al titolo.

Half-Life

Da oggi Valve non accetta più scuse, offrendo l’intero pacchetto di Half-Life gratis fino all’uscita dell’attesissimo ultimo capitolo, ben lontano dall’essere il terzo della serie principale, essendo ambientato temporalmente tra il primo e il secondo gioco.

Questo però non basta per definire la storia completa, per farlo bisogna conoscere gli elementi che la compongono:

  • Half-Life, il primissimo della serie, un maestro per gli FPS delle generazioni successive, in cui il fisico teorico Gordon Freeman si ritrova a dover rispondere delle catastrofiche conseguenze delle sue ricerche alla Black Mesa Research Facility.
  • Half-Life: Opposing Force e Blue Shift, due add-on ambientati durante gli avvenimenti del primo capitolo, ma sotto due diversi punti di vista: di chi aveva il compito di fermare il Dr. Freeman e di chi invece è stato indispensabile per la sua sopravvivenza.
  • Half-Life 2sicuramente il più importante, sia per innovazione tecnica che per trama, vedrà Gordon vent’anni dopo le vicende della Black Mesa in un mondo mutato e oppresso dalle forze Combine, in cui il misterioso G-man osserverà ogni sua mossa.
  • Half-Life: Episode One & Two, delle indispensabili espansioni del secondo capitolo, sia per la sua integrità che per la tragica ed inaspettata “conclusione” che ha dato inizio all’attesa più sentita nella storia dei videogiochi, λ³!!!

 

Nonostante manchi il validissimo fan-made Black Mesa, diventato stand-alone dato il suo successo, ci sarà Half-Life: Source, versione rimasterizzata del primo capitolo, insieme a Team Fortress Classic, uno degli FPS più popolari di tutti i tempi, a completare l’intero set disponibile gratuitamente su Steam. E’ assolutamente da non perdere!

Half-Life

 

L’articolo Half-Life interamente gratis su Steam! proviene da GameSource.

SNK Corporation ha ufficialmente annunciato la data di rilascio della versione Nintendo Switch di Samurai Shodown, la serie nata nel 1993 e uno dei primissi mi picchiaduro in chiave moderna. Il titolo sarà disponibile per l’ammiraglia Nintendo dal prossimo 25 Febbraio 2020. Il titolo è attualmente disponibile su PlayStation 4, Xbox One, PC e Google Stadia.

Per gli utenti Nintendo che preordineranno il titolo, ci sarà in regalo Samurai Shodown! 2, un gioco di combattimento sviluppato da SNK per il suo Sistema portatile (Neo Geo Pocket). In attesa trepidante del rilascio del gioco, ecco un breve trailer di presentazione! Buona visione!

L’articolo Samurai Shodown: ecco la data d’uscita per Switch proviene da GameSource.

Se si esclude la parentesi P.T. sono ormai diversi anni che attendiamo un nuovo titolo della serie Silent Hill da parte di Konami. Certamente la rottura tra la compagnia e Kojima ha velocizzato, nei videogiocatori, l’assenza di speranze nel poter giocare a un Silent Hill, e in generale a nuovi titoli della serie, nell’attuale generazione di console.

Silent Hills

Ci siamo dunque dovuti accontentare degli esperimenti dei vari modder al lavoro su P.T. e di una serie di slot machine a tema Silent Hill, un po’ poco per un franchise  di questo calibro, con una storia importante e con un seguito enorme nel mondo videoludico.

Sembra però che le cose stiano cambiando, almeno stando alle indiscrezioni fornite dal portale Rely on Horror (sito specializzato in giochi di genere horror come lascia intuire il suo nome, dnr) in base ai tweet dell’utente DuskGolem, noto anche come AestheticGamer, che in passato ha fornito diversi rumor e leak poi confermati sul franchise Resident Evil, sembra che Silent Hill sia tutt’altro che morto.

Secondo l’insider per Silent Hill ci sarebbero alcuni nuovi titoli già in sviluppo, indica infatti che Konami circa due anni fa ha preso contatti con diversi sviluppattori per gettare le basi relativamente a due nuovi giochi: uno riguarderebbe il graduale reboot del franchise mentre l’altro sarebbe un titolo a episodi stile Telltale/Until Dawn che accompegnerebbe il primo.

Nel suo tweet Aesthetic Gamer aggiunge di non avere altre informazioni in merito, se non la speranza che Konami possa buttare dentro al progetto un budget adeguato e abbia trovato degli sviluppatori adeguati per concretizzare il progetto. Inoltre, sempre secondo le supposizioni dell’insider, almeno uno di questi titoli potrebbe essere svelato proprio quest’anno.

Il sito Rely on Horror indica inoltre di aver verificato tramite una loro fonte che un progetto relativo a Silent Hill è effettivamente in sviluppo. Naturalmente si tratta di rumor, impressioni e supposizioni e non conosciamo i piani di Konami, ma il silenzio della casa giapponese su uno dei suoi franchise più famosi è eloquente e potrebbe voler significare che presto verà lanciata una bomba, la classica quiete prima della tempesta (e questa è la speranza di tutta la redazione, ndr).

P.T. il modder McDonald mostra Silent Hill

Non ci resta che attendere l’E3 2020 con la consapevolezza che questo è l’anno del lancio della nuova generazione di console e probabilmente Konami salterà sul carro di PlayStation 5 e di Xbox Series X annunciando nuovi titoli in sviluppo per queste piattaforme.

L’articolo Silent Hill: due nuovi titoli in sviluppo? proviene da GameSource.

Bandai Namco riporta su PC, PlayStation 4 e Nintendo Switch il franchise di Captain Tsubasa a distanza di 10 anni dalla sua ultima apparizione sulla scena videoludica. Captain Tsubasa: Rise of New Champions segna il ritorno di uno dei franchise più famosi della scena dei manga e dell’animazione. In Italia è conosciuto come Holly e Benji e in molti ricorderanno sicuramente le famose gesta di Oliver Hutton e Benji Price.

Inquadrature spettacolari, azioni esaltanti e uno stile arcade che ricordano il famoso anime e manga. Queste le parole con cui esordisce Hervé Hoerdt, vicepresidente senior Marketing, Digital & Content di Bandai Namco Entertainment Europe:

Poter portare la licenza di Captain Tsubasa nel mercato occidentale con un nuovo gioco di calcio è un sogno che diventa realtà. Captain Tsubasa: Rise of New Champion non è stato creato solo per i fan della saga ma saprà conquistare anche gli appassionati di calcio in tutto il mondo!

captain tsubasa rise of new champions

Il trailer, per il resto, lascia già immaginare quale sarà il gameplay di gioco caratterizzato dall’ormai nota tecnologia cel-shading capace di creare un perfetto mix tra manga e videogioco. Captain Tsubasa: Rise of New Champions arriverà nel 2020 su PlayStation 4, PC e Nintendo Switch. Non ci resta che attendere il ritorno di Holly e Benji!

L’articolo Annunciato Captain Tsubasa: Rise of New Champions proviene da GameSource.

Flag Counter