Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Londra, 11 mag. – A soli nove giorni dal parto che ha
visto nasce la piccola Charlotte Elizabeth Diana, la duchessa
di Cambridge Kate Middleton e’ gia’ tornata a impegnarsi per le
cause benefiche, scrivendo una lettera ai britannici affinche’
supportino la settimana nazionale delle strutture di
accoglienza per i bambini malati terminali. Dalla residenza nel
Norfolk dove si trova insieme alla sua secondogenita, al
principino George e a William, Kate ha preso carta e penna per
ricordare che “queste strutture cercano di regalare momenti
felici a quelle famiglie che vivono le esperienze piu’
difficili”. La campagna nazionale cerca appunto di raccogliere
fondi per i 53 ‘hospice’ del Regno Unito, strutture dedicate a
chi purtroppo e’ destinato a una vita troppo breve. Non ci si
aspetta un’apparizione in pubblico di Kate nel breve periodo,
ma comunque alcune fotografie ufficiali della famiglia ora
allargatasi potrebbero essere pubblicate entro qualche
settimana.
.

(AGI) – Roma, 11 mag. – Problemi di salute, meglio dire
problemi alla tiroide. E’ questa la verita’ sul gonfiore del
viso di Gabriel Garko, un gonfiore che ha ha stupito i fan
dell’attore di tv e cinema e che ha fatto inizialmente pensare
ad un errore in interventi di chirurgia plastica al viso. E’ lo
stesso attore a rivelarlo con un articolo-confessione su Tv
Sorrisi e Canzoni per il numero in edicola domani dopo le
polemiche legate alla sua apparizione al programma L’Arena di
due settimane fa su Rai1. L’attore, in quella occasione apparso
con la faccia gonfia e poi vittima di battute e attacchi,
racconta di avere avuto problemi di respirazione durante un
viaggio in aereo e una volta a terra ha consultato un medico.
“Lei ha un problema di salute”, il verdetto del medico, e Garko
commenta “non e’ la battuta di una fiction. E’ la dura, crudele
verita’”. Da quel momento comincia la fase della cura,
“assicurandoti che non ci sono controindicazioni e invece,
all’improvviso, la faccia ti si gonfia come un pallone e magari
sei sul set. L’operatore comincia a dirti che sei un disastro,
che sembri Garko con il mal di denti. Cambi medico, cambi
terapia e intanto ti dicono che hai problemi alla tiroide…
Bisognera’ riequilibrare i valori ma nel frattempo sembro una
fisarmonica: gonfio-sgonfio-gonfio. E la giostra continua a
girare – dice l’attore nell’articolo -, mica puoi scendere: ci
sono gli impegni da portare avanti, i contratti da rispettare,
la gente che lavora per te da retribuire. Non sara’ un
‘problemino’ di salute a frenarmi. Io sono quello che ha
appiccicato addosso un nome da vincente. Coraggio!”. E si
arriva al sabato precedente la trasmissione di Giletti: “tiro
un sospiro di sollievo: sgonfio! Ma la domenica mattina mi
sveglio e sono un po’ gonfio. Chiamo il dottore, gli spiego che
con la faccia ci lavoro e che tra poche ore saro’ in
televisione. Lui mi consiglia di non andare in onda. Bastera’
cambiare cura. Ma io non posso dare buca a Giletti…”. E ne e’
seguito quello che poi si e’ visto sui siti web e sui
quotidiani. E a proposito delle polemiche e degli attacchi su
internet, Garko precisa: “Faccio questo lavoro da molti anni
eppure sono rimasto senza parole davanti a tanto furore
mediatico. Davanti alla gioia maligna di tanti giornalisti che
hanno pubblicato immagini e titolato articoli senza verificare,
senza interpellarmi. I miei avvocati insistono per una causa
perche’ questa volta hanno picchiato duro: facciano loro. Ma io
devo anche ringraziarli questi professionisti dell’odio perche’
mi hanno svegliato, mi hanno fatto vedere un altro squarcio di
realta’: ho stanato i finti amici e ho scoperto quelli veri”.
.

{tab=Presentazione}

Catania, 4 giugno 2015  ore 9.00

Le giornate di formazione gratuita propongono l’approfondimento di temi di interesse per quanti operano a “regola d’arte” nel settore elettrotecnico ed elettronico.

E’ di recente pubblicazione la Guida CEI 99-4 che sostituisce la vecchia 11-35 avente per oggetto l’esecuzione di cabine elettriche MT del cliente/utente finale. La nuova edizione tiene conto delle numerose e recenti novità normative aventi per oggetto componenti, apparati ed impianti in MT, tra cui la recentissima edizione della CEI EN 61936-1 e la CEI EN 50522. La Guida è un utile strumento di lavoro per progettisti e costruttori di cabine MT (< 35 kV)  

Nel contesto degli obiettivi nazionali di risparmio energetico, le tecnologie elettriche devono svolgere un ruolo di primo piano. Il processo in atto non può che condurre all’introduzione di nuovi strumenti normativi volti all’attuazione di politiche correttive del consumo e della produzione energetica.

La seconda relazione esamina questi aspetti con riferimento a specifici esempi applicativi nell’ambito dei gruppi di continuità statici ad alta efficienza e dell’applicazione del Regolamento UE n. 548/2014 ai trasformatori elettrici di potenza fino all’alta tensione. Le politiche energetiche impongono una significativa riduzione delle perdite nella rete elettrica. A tal fine un nuovo sistema tariffario, a partire dal 2016, penalizzerà gli utenti con potenza superiore a 16,5 kW e cosφ inferiore a 0,95. Sarà pertanto necessario intervenire sugli impianti esistenti riconsiderando le problematiche connesse al rifasamento degli impianti stessi.

La terza relazione in programma tratta il rifasamento dai seguenti diversi punti di vista: beneficio tariffario, risparmio energetico, aspetti di progettazione ed installazione. Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco tratterà i criteri di progettazione degli impianti elettrici di illuminazione di emergenza alla luce delle regole tecniche emanate dal Ministero dell’Interno e delle norme tecniche CEI ed UNI applicabili, tenendo conto delle procedure di valutazione dei rischi ai sensi del D.Lgs. 81/08.

L’ultima relazione riguarda l’evoluzione normativa dei sistemi di protezione dai “rischi elettrici” del paziente nei locali ad uso medico ed assimilati, dalla norma CEI 64-4 prima ed. del 1973 alla ultima variante V2 della norma CEI 64-8 in fase di pubblicazione. In particolare si valuterà l’impatto sulle strutture sanitarie che si trovano a gestire impianti preesistenti alla V2.

 

Scarica la locandina dell’evento

 

Questo Convegno fa parte del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di 6 crediti CFP.
La partecipazione al Convegno dà diritto all’attribuzione di 3 Crediti Formativi per la Formazione Professionale Continua dei Geometri e dei Geometri Laureati della Provincia di Catania.

 

{tab=Agenda}

 

Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Saluto della Direzione CEI
Saluto Autorità
Ore 9.30 Il ruolo delle tecnologie elettriche nelle prestazioni energetiche D.Lgs. 4 luglio 2014,
n. 102: prestazioni dei sistemi elettrici. Trasformatori di potenza e Sistemi statici di continuità
Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo
Ore 10.20 Il contributo dell’elettrotecnologia alla prestazione energetica con particolare riferimento
ai dettami del decreto legislativo 4 luglio 2014 n.102.
Rifasamento: nuovi obiettivi e problematiche tecniche di progettazione ed installazione
Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari
Ore 11.10 Intervallo
Ore 11.45 Progettazione, costruzione ed esercizio delle cabine elettriche d’utente con
riferimento alle novità introdotte dalla nuova edizione della Guida Tecnica CEI 99-4
Per. Ind. Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI
Ore 12.35 Dibattito
Ore 13.15 Intervallo
Ore 14.30 Criteri di sicurezza antincendi per la progettazione degli impianti di illuminazione di
emergenza
Rappresentante CNVVF
Ore 15.15 Evoluzione dei sistemi di protezione dai rischi elettrici nei locali ad uso medico.
Dalla Norma CEI 64-4 alla variante V2 della Norma CEI 64-8
Ing. Salvatore Campobello
Membro CT 64 del CEI
Ore 16.15 Dibattito
Ore 17.00 Chiusura dei lavori

 

 

 

{tab=Relatori}

Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo

Visualizza CV


Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari

Visualizza CV


Ing. Salvatore Campobello
Membro CT 64 del CEI

Visualizza CV


Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI

Visualizza CV


Ing. Salvatore Siracusa
VicePresidente CT 64 del CEI

Visualizza CV


{tab=Partners}

{loadposition SponsorConvegni2015CT}

 

{tab=Come raggiungerci}

HOTEL SHERATON
Centro Congressi
Via Antonello da Messina 45
Aci Castello

 

{loadposition loc-hotelCTSheraton}

Se non visualizzi correttamente la mappa o se non è centrata sul punto di interesse, premi il tasto F5 per ricaricare la pagina.

 

 

 

 

{tab=Registrazione}

{loadposition Reg20150604CT}

 

{/tabs}

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

{tab=Presentazione}

Bologna, 20 maggio 2015  ore 9.00

Le giornate di formazione gratuita propongono l’approfondimento di temi di interesse per quanti operano a “regola d’arte” nel settore elettrotecnico ed elettronico.

E’ di recente pubblicazione la Guida CEI 99-4 che sostituisce la vecchia 11-35 avente per oggetto l’esecuzione di cabine elettriche MT del cliente/utente finale. La nuova edizione tiene conto delle numerose e recenti novità normative aventi per oggetto componenti, apparati ed impianti in MT, tra cui la recentissima edizione della CEI EN 61936-1 e la CEI EN 50522. La Guida è un utile strumento di lavoro per progettisti e costruttori di cabine MT (< 35 kV)  

Nel contesto degli obiettivi nazionali di risparmio energetico, le tecnologie elettriche devono svolgere un ruolo di primo piano. Il processo in atto non può che condurre all’introduzione di nuovi strumenti normativi volti all’attuazione di politiche correttive del consumo e della produzione energetica.

La seconda relazione esamina questi aspetti con riferimento a specifici esempi applicativi nell’ambito dei gruppi di continuità statici ad alta efficienza e dell’applicazione del Regolamento UE n. 548/2014 ai trasformatori elettrici di potenza fino all’alta tensione. Le politiche energetiche impongono una significativa riduzione delle perdite nella rete elettrica. A tal fine un nuovo sistema tariffario, a partire dal 2016, penalizzerà gli utenti con potenza superiore a 16,5 kW e cosφ inferiore a 0,95. Sarà pertanto necessario intervenire sugli impianti esistenti riconsiderando le problematiche connesse al rifasamento degli impianti stessi.

La terza relazione in programma tratta il rifasamento dai seguenti diversi punti di vista: beneficio tariffario, risparmio energetico, aspetti di progettazione ed installazione. Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco tratterà i criteri di progettazione degli impianti elettrici di illuminazione di emergenza alla luce delle regole tecniche emanate dal Ministero dell’Interno e delle norme tecniche CEI ed UNI applicabili, tenendo conto delle procedure di valutazione dei rischi ai sensi del D.Lgs. 81/08.

L’ultima relazione riguarda l’evoluzione normativa dei sistemi di protezione dai “rischi elettrici” del paziente nei locali ad uso medico ed assimilati, dalla norma CEI 64-4 prima ed. del 1973 alla ultima variante V2 della norma CEI 64-8 in fase di pubblicazione. In particolare si valuterà l’impatto sulle strutture sanitarie che si trovano a gestire impianti preesistenti alla V2.

 

Scarica la locandina dell’evento

 

Questo Convegno fa parte del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di 6 crediti CFP

 

{tab=Agenda}

 

Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Saluto della Direzione CEI
Saluto Autorità
Ore 9.30 Il ruolo delle tecnologie elettriche nelle prestazioni energetiche D.Lgs. 4 luglio 2014,
n. 102: prestazioni dei sistemi elettrici. Trasformatori di potenza e Sistemi statici di continuità
Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo
Ore 10.20 Il contributo dell’elettrotecnologia alla prestazione energetica con particolare riferimento
ai dettami del decreto legislativo 4 luglio 2014 n.102.
Rifasamento: nuovi obiettivi e problematiche tecniche di progettazione ed installazione
Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari
Ore 11.10 Intervallo
Ore 11.45 Progettazione, costruzione ed esercizio delle cabine elettriche d’utente con
riferimento alle novità introdotte dalla nuova edizione della Guida Tecnica CEI 99-4
Per. Ind. Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI
Ore 12.35 Dibattito
Ore 13.15 Intervallo
Ore 14.30 Criteri di sicurezza antincendi per la progettazione degli impianti di illuminazione di
emergenza
Rappresentante CNVVF
Ore 15.15 Evoluzione dei sistemi di protezione dai rischi elettrici nei locali ad uso medico.
Dalla Norma CEI 64-4 alla variante V2 della Norma CEI 64-8
Ing. Salvatore Campobello
Membro CT 64 del CEI
Ore 16.15 Dibattito
Ore 17.00 Chiusura dei lavori

 

 

 

{tab=Relatori}

Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo

Visualizza CV


Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari

Visualizza CV


Ing. Salvatore Campobello
Membro CT 64 del CEI

Visualizza CV


Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI

Visualizza CV


Ing. Salvatore Siracusa
VicePresidente CT 64 del CEI

Visualizza CV


{tab=Partners}

{loadposition SponsorConvegni2015BO}

 

{tab=Come raggiungerci}

SAVOIA HOTEL REGENCY
Via del Pilastro 2

 

{loadposition Location Hotel Savoia Bologna}

Se non visualizzi correttamente la mappa o se non è centrata sul punto di interesse, premi il tasto F5 per ricaricare la pagina.

 

 

 

 

{tab=Registrazione}

{loadposition Reg20150520BO}

 

{/tabs}

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

International Joint IEC Meetings

L’Italia ospiterà le riunioni IEC CISPR, TC 77, SC 77A, SC 77B, SC 77C, TC 106 & TC 8 a Stresa (VB) dal 21 settembre al 2 ottobre 2015 presso il Grand Hotel Bristol. Sono attesi più di 300 delegati da tutte le parti del mondo.

A Stresa si riuniranno il comitato tecnico IEC TC 8, comitato sul sistema elettrico con segreteria italiana, ed i comitati IEC 77 e CISPR relativi alla compatibilità elettromagnetica, disciplina trasversale la cui finalità è quella di limitare l’emissione dei disturbi elettromagnetici prodotti da apparecchiature ed impianti e di definire i requisiti di immunità di apparecchiature e sistemi elettrici ed elettronici sensibili a questi disturbi. In questo modo le apparecchiature vengono messe in condizione di coesistere nello stesso ambiente e di svolgere i loro compiti limitando le interferenze.
Il Comitato Tecnico IEC TC 106, che elabora le norme internazionali sulle procedure di misura e metodi di calcolo per valutare gli effetti dell’esposizione umana ai campi elettrici, magnetici ed elettromagnetici si riunirà in concomitanza.

 

Di seguito la presentazione dell’evento, le opportunità di sponsorizzazione e le date degli incontri.

Documenti
International Joint IEC Meetings – Presentazione
International Joint IEC Meetings – Tipologie di sponsorizzazione
Meetings Timetable

 

 

{tab=Presentazione}

Roma, 7 maggio 2015  ore 9.00

Le giornate di formazione gratuita propongono l’approfondimento di temi di interesse per quanti operano a “regola d’arte” nel settore elettrotecnico ed elettronico.

E’ di recente pubblicazione la Guida CEI 99-4 che sostituisce la vecchia 11-35 avente per oggetto l’esecuzione di cabine elettriche MT del cliente/utente finale. La nuova edizione tiene conto delle numerose e recenti novità normative aventi per oggetto componenti, apparati ed impianti in MT, tra cui la recentissima edizione della CEI EN 61936-1 e la CEI EN 50522. La Guida è un utile strumento di lavoro per progettisti e costruttori di cabine MT (< 35 kV)  

Nel contesto degli obiettivi nazionali di risparmio energetico, le tecnologie elettriche devono svolgere un ruolo di primo piano. Il processo in atto non può che condurre all’introduzione di nuovi strumenti normativi volti all’attuazione di politiche correttive del consumo e della produzione energetica.

La seconda relazione esamina questi aspetti con riferimento a specifici esempi applicativi nell’ambito dei gruppi di continuità statici ad alta efficienza e dell’applicazione del Regolamento UE n. 548/2014 ai trasformatori elettrici di potenza fino all’alta tensione. Le politiche energetiche impongono una significativa riduzione delle perdite nella rete elettrica. A tal fine un nuovo sistema tariffario, a partire dal 2016, penalizzerà gli utenti con potenza superiore a 16,5 kW e cosφ inferiore a 0,95. Sarà pertanto necessario intervenire sugli impianti esistenti riconsiderando le problematiche connesse al rifasamento degli impianti stessi.

La terza relazione in programma tratta il rifasamento dai seguenti diversi punti di vista: beneficio tariffario, risparmio energetico, aspetti di progettazione ed installazione. Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco tratterà i criteri di progettazione degli impianti elettrici di illuminazione di emergenza alla luce delle regole tecniche emanate dal Ministero dell’Interno e delle norme tecniche CEI ed UNI applicabili, tenendo conto delle procedure di valutazione dei rischi ai sensi del D.Lgs. 81/08.

L’ultima relazione riguarda l’evoluzione normativa dei sistemi di protezione dai “rischi elettrici” del paziente nei locali ad uso medico ed assimilati, dalla norma CEI 64-4 prima ed. del 1973 alla ultima variante V2 della norma CEI 64-8 in fase di pubblicazione. In particolare si valuterà l’impatto sulle strutture sanitarie che si trovano a gestire impianti preesistenti alla V2.

 

Scarica la locandina dell’evento

 

Questo Convegno fa parte del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di 6 crediti CFP

 

{tab=Agenda}

 

Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Saluto della Direzione CEI
Saluto Autorità
Ore 9.30 Progettazione, costruzione ed esercizio delle cabine elettriche d’utente con
riferimento alle novità introdotte dalla nuova edizione della Guida Tecnica CEI 99-4
Per. Ind. Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI
Ore 10.20 Il ruolo delle tecnologie elettriche nelle prestazioni energetiche D.Lgs. 4 luglio 2014,
n. 102: prestazioni dei sistemi elettrici. Trasformatori di potenza e Sistemi statici di continuità
Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo
Ore 11.10 Intervallo
Ore 11.45 Il contributo dell’elettrotecnologia alla prestazione energetica con particolare riferimento
ai dettami del decreto legislativo 4 luglio 2014 n.102.
Rifasamento: nuovi obiettivi e problematiche tecniche di progettazione ed installazione
Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari
Ore 12.35 Dibattito
Ore 13.15 Intervallo
Ore 14.30 Criteri di sicurezza antincendi per la progettazione degli impianti di illuminazione di
emergenza
Rappresentante CNVVF
Ore 15.15 Evoluzione dei sistemi di protezione dai rischi elettrici nei locali ad uso medico.
Dalla Norma CEI 64-4 alla variante V2 della Norma CEI 64-8
Ing. Salvatore Siracusa
Vice Presidente CT 64 del CEI
Ore 16.15 Dibattito
Ore 17.00 Chiusura dei lavori

 

 

 

{tab=Relatori}

Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo

Visualizza CV


Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari

Visualizza CV


Ing. Salvatore Campobello
Membro CT 64 del CEI

Visualizza CV


Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI

Visualizza CV


Ing. Salvatore Siracusa
VicePresidente CT 64 del CEI

Visualizza CV


{tab=Partners}

{loadposition SponsorConvegni2015RM}

 

{tab=Come raggiungerci}

UNIVERSITA’ SAPIENZA
Aula Magna
Piazzale Aldo Moro 5

 

{loadposition LocSapienza-Roma}

Se non visualizzi correttamente la mappa o se non è centrata sul punto di interesse, premi il tasto F5 per ricaricare la pagina.

 

 

 

 

{tab=Registrazione}

Le iscrizioni sono chiuse.

 

{/tabs}

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

Dalle fiabe al cioccolato: dal 2 aprile ritornano i laboratori: passione a portata di mano, per grandi e piccoli.
 

C’è un posto, nei sogni, popolato da fate ed eroi, buoni che prevalgono sui cattivi, elfi e renne, un’isola felice dove Babbo Natale esiste davvero e fa giocare i vostri figli a casa sua. Ora pensate a quel luogo e immaginate un trionfo di cioccolato, quello buono, genuino, artigianale, pronto per essere scoperto e gustato da golosi di ogni età.

 

Sulla scia di una tradizione ormai consolidata di eventi per famiglie e per bambini, dalla tradizionale Notte di Fiaba e della più recente, gettonatissima Casa di Babbo Natale, Riva del Garda ospita dal 2 al 6 aprile la seconda edizione di Chocomusic, musica per il palato! – La grande festa del cioccolato artigianale, evento organizzato dal Corpo Bandistico Riva del Garda in collaborazione con Garda Trentino, Consorzio Riva in centro e Chocomoments e il patrocinio del Comune di Riva.

 

Teatro dell’evento è la centralissima Piazza Cesare Battisti, dove i maestri cioccolatieri vi aspettano con un ricco programma di appuntamenti per presentare il vero cioccolato artigianale. Una struttura in gazebo sarà la sede de “La Fabbrica di cioccolato” con i suoi macchinari per mostrare tutte le fasi della lavorazione del cioccolato artigianale: dalla fava di cacao tostata alla creazione del cioccolatino.

 

Nello spazio a loro dedicato, i bambini saranno dotati di tutto l’occorrente per cimentarsi nella realizzazione di cioccolatini e lavoretti con il cioccolato. Gli adulti avranno la possibilità di partecipare al corso che permetterà loro di conoscere meglio il cioccolato, un viaggio alla scoperta delle origini del cacao e del cioccolato, con testimonianze dirette dall’America Latina e con la possibilità di creare vere e proprie praline e cioccolatini artigianali.

 

Bambini più cioccolato uguale felicità. Un’equazione semplice e immutabile, che gli organizzatori di Chocomusic non potevano non considerare nel programma dell’evento. Già sperimentati con successo da Chocomoments, tornano anche a Riva del Garda i “Baby Ciok”, festosi laboratori che vedranno i giovanissimi partecipanti muniti di grembiuli, cappellini, guanti, attrezzi per la lavorazione e formine da riempire di cioccolato. Appuntamento con Baby Ciok tutti i giorni, da giovedì 2 aprile al giorno di Pasquetta, dalle 15.30 alle 17.00. Chi non riuscirà ad essere puntuale, non avrà molto di cui preoccuparsi: nessuno chiuderà la porta a chiave.

 

Roma Capitale finalmente raccoglie l’appello dell’AIG. Dipendenti in cassa integrazione dal gennaio 2011.
 

"Finalmente – afferma Anita Baldi, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù – qualcuno rimette al centro di un progetto politico credibile una soluzione per l’Ostello della Gioventù a Roma, qualcuno interviene per il rilancio del turismo giovanile, studentesco e sociale a Roma.

 

…Noi, a ragione, chiediamo e riteniamo che l’AIG, che ha gestito per decenni la struttura del Foro Italico e ha provato in ogni modo con le Istituzioni romane a cercarne una alternativa, possa e debba essere il soggetto con cui dialogare e lavorare per questa opportunità. Ciò, rimarcando che tuttavia non sarà sufficiente per accogliere le migliaia di giovani che vorrebbero venire a Roma ma che, costantemente, desistono dall’idea. Ed è anche per questo che con la stessa attenzione vanno valutate le ipotesi di Santa Maria della Pietà e del Forlanini, su cui stiamo lavorando da tempo".

 

"Abbiamo più volte spiegato – prosegue il Presidente Baldi – che per l’AIG aver dovuto lasciare l’Ostello del Foro Italico ha significato in questi anni una seria, improvvisa e costante penalizzazione: intanto la perdita diretta, e appunto di colpo, di oltre 100.000 presenze l’anno, quelle assicurate ogni anno dalla struttura: di queste, da precisare, oltre il 75 % fatte di stranieri, turismo giovanile proveniente da ogni parte del mondo…

 

Dunque, giovani stranieri giù. Economie, idem. Perdita di entrate. Perdita di associati. E anche perdita di prestigio, visto che Roma, tra le grandi capitali europee, è dal 2010 l’unica priva di Ostello… Quindi, e non ultima, l’inevitabile cassa integrazione in deroga attivata per i dipendenti dell’Ostello nel gennaio 2011, con notevole nocumento alle casse dello Stato.

 

Roma attende da tempo un rilancio come meta di turismo giovanile. Nonostante il trend generale del turismo sia qui positivo, la Caput Mundi non è, infatti, altrettanto attrattiva quale città meta giovanile, come Londra, Parigi, Amsterdam, Berlino, Barcellona…".

Un modo diverso di fare turismo, un’esperienza a tu per tu con la natura da condividere con tutta la famiglia.

Se le spiagge della Liguria offrono tante occasioni per trascorrere una giornata in famiglia, non da meno è il mare, dove il turismo diventa un’esperienza più autentica e coinvolgente, ludica ma al tempo stesso istruttiva.

 

In alcune delle più suggestive località costiere della regione, il pescaturismo permette di vivere un’esperienza a stretto contatto con il mondo marino, trascorrendo con la famiglia una giornata a bordo di pescherecci dove è possibile pescare insieme a pescatori professionisti e addentrarsi alla scoperta di cale, calette e baie meravigliose.

 

Strettamente connesso al pescaturismo, l’ittiturismo ne integra l’offerta con una serie di servizi a terra come la ristorazione a base di specialità regionali o locali, ma anche attività ricreative e culturali incentrate sulla valorizzazione degli ecosistemi marini e dell’attività della pesca.

 

Il pescaturismo è proposto, dal 10 aprile al 15 novembre, dalla Cooperativa Pelagica che organizza escursioni di mezza giornata in partenza, di buon mattino, dal porto di Sestri Levante, a bordo della “Santa Maria di Nazareth”: al sorgere del sole, rotta in mare aperto per salpare le reti calate il giorno prima e conoscere i segreti della pesca artigianale, un mestiere nobile legato a una delle tradizioni più solide dell’uomo. L’esperienza di pescaturismo offerta dalla Cooperativa Pelagica è anche un’ottima occasione per rilassarsi al sole, mangiare buon pesce e godersi un bagno in una caletta tra gli scogli.

{tab=Presentazione}

Firenze, 16 aprile 2015  ore 9.00

Le giornate di formazione gratuita propongono l’approfondimento di temi di interesse per quanti operano a “regola d’arte” nel settore elettrotecnico ed elettronico.

E’ di recente pubblicazione la Guida CEI 99-4 che sostituisce la vecchia 11-35 avente per oggetto l’esecuzione di cabine elettriche MT del cliente/utente finale. La nuova edizione tiene conto delle numerose e recenti novità normative aventi per oggetto componenti, apparati ed impianti in MT, tra cui la recentissima edizione della CEI EN 61936-1 e la CEI EN 50522. La Guida è un utile strumento di lavoro per progettisti e costruttori di cabine MT (< 35 kV)  

Nel contesto degli obiettivi nazionali di risparmio energetico, le tecnologie elettriche devono svolgere un ruolo di primo piano. Il processo in atto non può che condurre all’introduzione di nuovi strumenti normativi volti all’attuazione di politiche correttive del consumo e della produzione energetica.

La seconda relazione esamina questi aspetti con riferimento a specifici esempi applicativi nell’ambito dei gruppi di continuità statici ad alta efficienza e dell’applicazione del Regolamento UE n. 548/2014 ai trasformatori elettrici di potenza fino all’alta tensione. Le politiche energetiche impongono una significativa riduzione delle perdite nella rete elettrica. A tal fine un nuovo sistema tariffario, a partire dal 2016, penalizzerà gli utenti con potenza superiore a 16,5 kW e cosφ inferiore a 0,95. Sarà pertanto necessario intervenire sugli impianti esistenti riconsiderando le problematiche connesse al rifasamento degli impianti stessi.

La terza relazione in programma tratta il rifasamento dai seguenti diversi punti di vista: beneficio tariffario, risparmio energetico, aspetti di progettazione ed installazione. Il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco tratterà i criteri di progettazione degli impianti elettrici di illuminazione di emergenza alla luce delle regole tecniche emanate dal Ministero dell’Interno e delle norme tecniche CEI ed UNI applicabili, tenendo conto delle procedure di valutazione dei rischi ai sensi del D.Lgs. 81/08.

L’ultima relazione riguarda l’evoluzione normativa dei sistemi di protezione dai “rischi elettrici” del paziente nei locali ad uso medico ed assimilati, dalla norma CEI 64-4 prima ed. del 1973 alla ultima variante V2 della norma CEI 64-8 in fase di pubblicazione. In particolare si valuterà l’impatto sulle strutture sanitarie che si trovano a gestire impianti preesistenti alla V2.

 

Scarica la locandina dell’evento

 

Questo Convegno fa parte del sistema della Formazione Continua dell’Ordine dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati e dà diritto all’attribuzione di 6 crediti CFP

 

{tab=Agenda}

 

Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Saluto della Direzione CEI
Saluto Autorità
Ore 9.30 Progettazione, costruzione ed esercizio delle cabine elettriche d’utente con
riferimento alle novità introdotte dalla nuova edizione della Guida Tecnica CEI 99-4
Per. Ind. Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI
Ore 10.20 Il ruolo delle tecnologie elettriche nelle prestazioni energetiche D.Lgs. 4 luglio 2014,
n. 102: prestazioni dei sistemi elettrici. Trasformatori di potenza e Sistemi statici di continuità
Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo
Ore 11.10 Intervallo
Ore 11.45 Il contributo dell’elettrotecnologia alla prestazione energetica con particolare riferimento
ai dettami del decreto legislativo 4 luglio 2014 n.102.
Rifasamento: nuovi obiettivi e problematiche tecniche di progettazione ed installazione
Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari
Ore 12.35 Dibattito
Ore 13.15 Intervallo
Ore 14.30 Criteri di sicurezza antincendi per la progettazione degli impianti di illuminazione di
emergenza
Rappresentante CNVVF
Ore 15.15 Evoluzione dei sistemi di protezione dai rischi elettrici nei locali ad uso medico.
Dalla Norma CEI 64-4 alla variante V2 della Norma CEI 64-8
Ing. Salvatore Campobello
Membro CT 64 del CEI
Ore 16.15 Dibattito
Ore 17.00 Chiusura dei lavori

 

 

 

{tab=Relatori}

Prof. Angelo Baggini
Docente Università di Bergamo

Visualizza CV


Prof. Giuseppe Cafaro
Docente Politecnico di Bari

Visualizza CV


Ing. Salvatore Campobello
Membro CT 64 del CEI

Visualizza CV


Vincenzo Matera
Segretario CT 44 del CEI

Visualizza CV


Ing. Salvatore Siracusa
VicePresidente CT 64 del CEI

Visualizza CV


{tab=Partners}

{loadposition SponsorConvegni2015FI}

 

{tab=Come raggiungerci}

HOTEL SHERATON
via G. Agnelli 33
Firenze

 

{loadposition loc-SheratonFirenze}

Se non visualizzi correttamente la mappa o se non è centrata sul punto di interesse, premi il tasto F5 per ricaricare la pagina.

 

 

 

 

{tab=Registrazione}

{loadposition Reg20150416FI}

 

{/tabs}

Normal
0

14

false
false
false

IT
X-NONE
X-NONE

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-qformat:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:11.0pt;
font-family:”Calibri”,”sans-serif”;
mso-ascii-font-family:Calibri;
mso-ascii-theme-font:minor-latin;
mso-fareast-font-family:”Times New Roman”;
mso-fareast-theme-font:minor-fareast;
mso-hansi-font-family:Calibri;
mso-hansi-theme-font:minor-latin;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-bidi-theme-font:minor-bidi;}

Flag Counter