Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Milano, 19 nov. – Visibilia Editore, la societa’ di
Daniela Santanche’, ha acquistato dal gruppo Prs di Alfredo
Bernardini de Pace, le testate Novella 2000 e Visto per 10mila
euro, oltre a 167mila euro “a titolo di tfr e oneri indiretti
relativi al personale trasferito”, si legge in una nota. Il
fatturato del ramo di azienda venduto da Prs e’ stato di circa
7 milioni di euro nel 2014, mentre l’Ebitda era stato negativo
per poco meno di 1,5 milioni.
Quest’operazione, specifica la nota di Visibilia Editore,
rientra nel progetto di rafforzamento industriale del gruppo e
consentira’ “di acquisire un’importante massa critica a livello
di fatturato, rilevando dopo le testate VilleGiardini, Ciack e
Pc Professionale ulteriori testate periodiche italiane”.
Novella 2000 e’ un settimanale, conclude la nota, con quasi 3,1
milioni di copie vendute in edicola nel 2014, mentre il
settimanale Visto ha venduto nello scorso anno poco meno di 3,4
milioni di copie.
Prs aveva acquistato Novella 2000 e Visto, insieme a Ok
Salute, al Polo dell’enigmistica e ad Astra, da Rcs nel 2013,
ottenendo dal gruppo Rizzoli anche una ‘dote’ di cinque milioni
di euro. Nei giorni scorsi il cdr dell’azienda aveva denunciato
il caso del licenziamento per motivi economici del
vicedirettore Giovanni Paoli, figlio del cantautore Gino,
collegando il licenziamento alle trattative condotte da Prs per
la cessione delle due testate. (AGI)
.

(AGI) – Milano, 19 nov. – Visibilia Editore, la societa’ di
Daniela Santanche’, ha acquistato dal gruppo Prs di Alfredo
Bernardini de Pace, le testate Novella 2000 e Visto per 10mila
euro, oltre a 167mila euro “a titolo di tfr e oneri indiretti
relativi al personale trasferito”, si legge in una nota. Il
fatturato del ramo di azienda venduto da Prs e’ stato di circa
7 milioni di euro nel 2014, mentre l’Ebitda era stato negativo
per poco meno di 1,5 milioni.
Quest’operazione, specifica la nota di Visibilia Editore,
rientra nel progetto di rafforzamento industriale del gruppo e
consentira’ “di acquisire un’importante massa critica a livello
di fatturato, rilevando dopo le testate VilleGiardini, Ciack e
Pc Professionale ulteriori testate periodiche italiane”.
Novella 2000 e’ un settimanale, conclude la nota, con quasi 3,1
milioni di copie vendute in edicola nel 2014, mentre il
settimanale Visto ha venduto nello scorso anno poco meno di 3,4
milioni di copie.
Prs aveva acquistato Novella 2000 e Visto, insieme a Ok
Salute, al Polo dell’enigmistica e ad Astra, da Rcs nel 2013,
ottenendo dal gruppo Rizzoli anche una ‘dote’ di cinque milioni
di euro. Nei giorni scorsi il cdr dell’azienda aveva denunciato
il caso del licenziamento per motivi economici del
vicedirettore Giovanni Paoli, figlio del cantautore Gino,
collegando il licenziamento alle trattative condotte da Prs per
la cessione delle due testate. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 18 nov. – E’ stato uno dei piu’ famosi mensili
britannici per uomini, ma dal 2016 For Him Magazine chiudera’ i
battenti. La Bauer Media, la societa’ che controlla la rivista,
ha annunciato la sospensione delle pubblicazioni e sulle
lavagne d’oltremanica, fa sapere Agipronews, e’ partita la
caccia all’ultima bellezza che sara’ immortalata sulla
copertina FHM. La sigla Paddy Power punta sulla modella
statunitense Emily Ratajkowski, favorita a 9,00 davanti a Irina
Shayk e Megan Fox, entrambe a 10,00. Alla stessa quota anche
Michelle Keegan, ultima vincitrice del “100 Sexiest”, la
classifica di FHM delle donne piu’ sexy al mondo, per Rihanna e
Cara Delevingne si sale a 11,00. (AGI)
.

(AGI/AFP) – Dacca, 12 nov. – Respira con due nasi e mangia con
due bocche ma soprattutto e’ viva: miracolo nella citta’ di
Brahmanbaria, nel Bangladesh orientale, dove mercoledi’ notte
e’ venuta alla luce una bimba con due teste. La piccola e’
stata trasferita d’urgenza nell’unita’ intensiva del piu’
grande ospedale di Dacca dove i dottori la stanno curando per
difficolta’ respiratorie. “Quando ho visto la mia bambina, sono
rimasto sgomento. Ha due teste perfettamente sviluppate”, ha
raccontato il papa’, Jamal Mia. “Sta mangiando con due bocche e
respirando con due nasi. Ma comunque ringrazio Allah che sia
lei che la madre ora stiano bene”, ha aggiunto.
Abu Kawsar, proprietario dello Standard Hospital of Total
Healthcare dove la piccola e’ nata con taglio cesareo, ha
spiegato che – dalle prime analisi – sembrerebbe che la neonata
abbia tutti gli altri organi vitali nella norma, e cioe’ non
doppi. “A parte il fatto delle tue teste, il resto degli organi
sono come in una normale neonata”, ha sottolineato.
Intanto migliaia di persone si sono raccolte nell’ospedale
di Brahmanbaria dopo che si era diffusa la notizia della
“neonata del miracolo”.
“Tutta la citta’ e’ giunta in ospedale. C’erano migliaia di
persone anche dai villaggi vicini”, ha detto ancora Kawsar. “E’
bene che la piccola sia stata trasportata a Dacca, altrimenti
avremmo avuto difficolta’ a gestire una tale folla”.
Il padre, un bracciante agricolo, e’ tuttavia preoccupato
di non riuscire a far fronte alle spese mediche che saranno
necessarie: “Sono triste per lei. Ha un papa’ povero. Non ho
abbastanza denaro nemmeno per curare bene la sua mamma”.
Gia’ nel 2008 in Banlgadesh era venuto alla luce un bimbo
con due teste ma il piccolo era successivamente morto. (AGI)
Rmi/Sar
.

(AGI/AFP) – Dacca, 12 nov. – Respira con due nasi e mangia con
due bocche ma soprattutto e’ viva: miracolo nella citta’ di
Brahmanbaria, nel Bangladesh orientale, dove mercoledi’ notte
e’ venuta alla luce una bimba con due teste. La piccola e’
stata trasferita d’urgenza nell’unita’ intensiva del piu’
grande ospedale di Dacca dove i dottori la stanno curando per
difficolta’ respiratorie. “Quando ho visto la mia bambina, sono
rimasto sgomento. Ha due teste perfettamente sviluppate”, ha
raccontato il papa’, Jamal Mia. “Sta mangiando con due bocche e
respirando con due nasi. Ma comunque ringrazio Allah che sia
lei che la madre ora stiano bene”, ha aggiunto.
Abu Kawsar, proprietario dello Standard Hospital of Total
Healthcare dove la piccola e’ nata con taglio cesareo, ha
spiegato che – dalle prime analisi – sembrerebbe che la neonata
abbia tutti gli altri organi vitali nella norma, e cioe’ non
doppi. “A parte il fatto delle tue teste, il resto degli organi
sono come in una normale neonata”, ha sottolineato.
Intanto migliaia di persone si sono raccolte nell’ospedale
di Brahmanbaria dopo che si era diffusa la notizia della
“neonata del miracolo”.
“Tutta la citta’ e’ giunta in ospedale. C’erano migliaia di
persone anche dai villaggi vicini”, ha detto ancora Kawsar. “E’
bene che la piccola sia stata trasportata a Dacca, altrimenti
avremmo avuto difficolta’ a gestire una tale folla”.
Il padre, un bracciante agricolo, e’ tuttavia preoccupato
di non riuscire a far fronte alle spese mediche che saranno
necessarie: “Sono triste per lei. Ha un papa’ povero. Non ho
abbastanza denaro nemmeno per curare bene la sua mamma”.
Gia’ nel 2008 in Banlgadesh era venuto alla luce un bimbo
con due teste ma il piccolo era successivamente morto. (AGI)

Rmi/Sar
.

(AGI) – Londra, 5 nov. – Praticamente sconosciuta ai piu’ fino
a pochi anni fa, la cantante californiana Katy Perry e’ la
donna del mondo della musica che ha guadagnato piu’ di tutte le
sue colleghe negli ultimi tempi, totalizzando ben 135 milioni
di dollari di incassi netti (circa 124 milioni di euro) fra il
giugno del 2014 e il giugno del 2015. A certificarlo e’ stata
la consueta classifica di Forbes, che ha messo le piu’ famose
Lady GaGa solo al quarto posto, con 59 milioni di dollari (poco
piu’ di 54 milioni di euro) e Beyonce’ al quinto con 54,5
milioni di dollari (circa 50 milioni di euro). Al secondo e al
terzo posto, invece, due nomi meno conosciuti in Italia, come
Taylor Swift (per lei 80 milioni di dollari, 73,5 milioni di
euro) e la band di vecchia formazione – ma ancora operativa e
assai nota negli Stati Uniti d’America – dei Fleetwood Mac
(59,5 milioni di dollari, 54,5 milioni di euro). Katy Perry ha
guadagnato cosi’ tanto soprattutto grazie alle
sponsorizzazioni, alle comparsate sui media e al suo Prismatic
world tour, che le ha fatto incassare ben 2 milioni di dollari
per ogni citta’ visitata. (AGI)
.

(AGI) – Milano, 22 ott. – “Mi e’ gia’ stata data
un’opportunita’� e di questo vi ringrazio. Vi chiedo di darmene
un’altra: sono un uomo nuovo e ve lo dimostrero’. Fidatevi di
me”. Cosi’ Fabrizio Corona ha cercato di ‘convincere’ i giudici
del Tribunale di Sorveglianza di Milano chiamati a stabilire se
confermare o meno l’affidamento in prova ai servizi sociali che
gli e’ stato concesso il 18 giugno scorso dal giudice Giovanna
Di Rosa. Il Tribunale si e’ riservato di decidere nei prossimo
giorni. Da giugno scorso, Corona sta scontando la pena
alternativa al carcere all’interno della comunita’� “Exodus” di
Don Mazzi, nella sede di Lonate Pozzolo (Varese). Se dal
Tribunale di Sorveglianza dovesse arrivare un ‘no’ alla
conferma dell’affidamento in prova, ha spiegato il suo
difensore Ivano Chiesa, “Fabrizio dovra’� tornare in carcere a
Opera”. Il sostituto procuratore generale, Antonio Lamanna, ha
dato parere favorevole alla conferma. (AGI)
.

(AGI) – Milano, 19 ott. – Avranno tempo almeno fino al 4
dicembre Selvaggia Lucarelli, Guia Soncini e Gianluca Neri per
trovare un accordo risarcitorio con Elisabetta Canalis e la
coppia Federica Fontana – Felice Rusconi e ‘chiudere’ una parte
del processo (quella per reati a querela di parte) in cui le
tre ‘blog star’ sono accusate di avere carpito in modo illecito
segreti e gossip a personaggi del mondo della tv e del cinema.
Le trattative erano iniziate durante la scorsa udienza dopo che
il giudice le aveva caldeggiate mettendo a disposizione la sua
camera di consiglio per far incontrare i legali di parte civile
con quelli degli imputati. In apertura di udienza, il giudice
Stefano Corbetta ha preso atto che le parti “hanno intavolato
le trattative” e, su loro richiesta, ha concesso altro tempo
fino al 9 dicembre, precisando che se dovessero essere
necessari piu’ giorni ancora, questi verranno da lui messi a
disposizione. Il pm Grazia Colacicco ha fatto rilevare che “le
parti hanno avuto tempo da quest’estate per parlarsi”,
lasciando intendere di non gradire l’allungamento dei tempi
processuali. Il decorso della prescrizione e’ comunque stato
sospeso, com’e’ previsto per legge allorche’ le parti chiedano
tempo per una trattiva.
L’inchiesta, coordinata dal pm Grazia Colacicco, era
partita dalla presunta acquisizione illecita di 191 fotografie
scattate a Villa Oleandra per la festa per i 32anni di
Elisabetta Canalis, all’epoca fidanzata con George Clooney. Gli
imputati sono accusati a vario titolo di concorso in
intercettazione abusiva, detenzione e diffusione abusiva di
codici di accesso (accusa da cui e’ esclusa Lucarelli), accesso
abusivo al sistema informatico e violazione della privacy. Il 9
dicembre, ha spiegato il giudice, verranno valutate “eventuali
richieste probatorie”. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 16 ott. – “Ad 80 anni si cade in due stadi: il
primo che fai la corte alle donne ma poi speri che non ci
stiano; il secondo e’ ancora peggio, fai la corte alle donne ma
non ti ricordi piu’ per cosa… Io continuo ad essere toccato
dalla gentilezza femminile perche’ considero un gesto di
generosita’ fare un complimento, non solo alle donne. Io ai
miei uomini che andavano a vendere la pubblicita’ dicevo che
bisogna avere il sole in tasca”. Lo ha detto Silvio Berlusconi,
scherzando con la platea degli amministratori locali a Roma.
(AGI)

(AGI) Roma, 16 ott. – “Ho rischiato di morire e mio marito non
e’ stato informato da nessuno, perche’ non e’ stato considerato
un parente”. E’ il cantante Scialpi a raccontare polemicamente
la vicenda che lo ha visto coinvolto insieme al marito Roberto.
Parlando al programma di Radio 2 “Un giorno da pecora”, Scialpi
ha affermato di essere stato ricoverato in ospedale per
problemi cardiaci. “”Quando si arriva al pronto soccorso con un
codice rosso – ha detto il cantante – i medici, dopo un
po’, escono dai reparti per dare la diagnosi ai parenti.
Stavolta non e’ avvenuto, mio marito non ha potuto saper nulla,
ne’ ha potuto parlare con un medico nonostante fossi in
pericolo di vita”. Addirittura? “Si, i miei battiti sono
arrivati a 35, quando arrivano a 20 c’e’ l’arresto cardiaco”.
Per quale motivo suo marito non e’ stato informato? “Perche’
non e’ considerato un parente. Se non avessi dato la diagnosi
io, quando sono andato in terapia intensiva?””. Comunque ora si
faranno le Unioni Civili, e non ci saranno piu’ questi
problemi.

“Potremmo spostare la legge sul finanziamento ai
partiti e dare priorita’ a quella sulle Unioni Civili, cosi’
faremmo prima…” Suo marito ha scritto all’onorevole Cirinna’,
che gli ha risposto, e anche a Renzi e Scalfarotto, i quali
invece non gli hanno dato riscontri. “Scalfarotto e’ un amico,
che era con me a cena quando sono stato male”. Cosa avrebbe
desiderato in questi giorni di dolore? “Avrei voluto avere Roby
vicino”. Cosa avrebbe detto in quei momenti ad Alfano, che si
oppone alle Unioni Civili? “Gli avrei accennato ‘Canta
Ancora’”, tanto qui cantano tutti e nessuno fa niente?”, ha
detto polemico Scialpi. (AGI)
.

Flag Counter