Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Milano, 19 ott. – Avranno tempo almeno fino al 4
dicembre Selvaggia Lucarelli, Guia Soncini e Gianluca Neri per
trovare un accordo risarcitorio con Elisabetta Canalis e la
coppia Federica Fontana – Felice Rusconi e ‘chiudere’ una parte
del processo (quella per reati a querela di parte) in cui le
tre ‘blog star’ sono accusate di avere carpito in modo illecito
segreti e gossip a personaggi del mondo della tv e del cinema.
Le trattative erano iniziate durante la scorsa udienza dopo che
il giudice le aveva caldeggiate mettendo a disposizione la sua
camera di consiglio per far incontrare i legali di parte civile
con quelli degli imputati. In apertura di udienza, il giudice
Stefano Corbetta ha preso atto che le parti “hanno intavolato
le trattative” e, su loro richiesta, ha concesso altro tempo
fino al 9 dicembre, precisando che se dovessero essere
necessari piu’ giorni ancora, questi verranno da lui messi a
disposizione. Il pm Grazia Colacicco ha fatto rilevare che “le
parti hanno avuto tempo da quest’estate per parlarsi”,
lasciando intendere di non gradire l’allungamento dei tempi
processuali. Il decorso della prescrizione e’ comunque stato
sospeso, com’e’ previsto per legge allorche’ le parti chiedano
tempo per una trattiva.
L’inchiesta, coordinata dal pm Grazia Colacicco, era
partita dalla presunta acquisizione illecita di 191 fotografie
scattate a Villa Oleandra per la festa per i 32anni di
Elisabetta Canalis, all’epoca fidanzata con George Clooney. Gli
imputati sono accusati a vario titolo di concorso in
intercettazione abusiva, detenzione e diffusione abusiva di
codici di accesso (accusa da cui e’ esclusa Lucarelli), accesso
abusivo al sistema informatico e violazione della privacy. Il 9
dicembre, ha spiegato il giudice, verranno valutate “eventuali
richieste probatorie”. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 16 ott. – “Ad 80 anni si cade in due stadi: il
primo che fai la corte alle donne ma poi speri che non ci
stiano; il secondo e’ ancora peggio, fai la corte alle donne ma
non ti ricordi piu’ per cosa… Io continuo ad essere toccato
dalla gentilezza femminile perche’ considero un gesto di
generosita’ fare un complimento, non solo alle donne. Io ai
miei uomini che andavano a vendere la pubblicita’ dicevo che
bisogna avere il sole in tasca”. Lo ha detto Silvio Berlusconi,
scherzando con la platea degli amministratori locali a Roma.
(AGI)

(AGI) Roma, 16 ott. – “Ho rischiato di morire e mio marito non
e’ stato informato da nessuno, perche’ non e’ stato considerato
un parente”. E’ il cantante Scialpi a raccontare polemicamente
la vicenda che lo ha visto coinvolto insieme al marito Roberto.
Parlando al programma di Radio 2 “Un giorno da pecora”, Scialpi
ha affermato di essere stato ricoverato in ospedale per
problemi cardiaci. “”Quando si arriva al pronto soccorso con un
codice rosso – ha detto il cantante – i medici, dopo un
po’, escono dai reparti per dare la diagnosi ai parenti.
Stavolta non e’ avvenuto, mio marito non ha potuto saper nulla,
ne’ ha potuto parlare con un medico nonostante fossi in
pericolo di vita”. Addirittura? “Si, i miei battiti sono
arrivati a 35, quando arrivano a 20 c’e’ l’arresto cardiaco”.
Per quale motivo suo marito non e’ stato informato? “Perche’
non e’ considerato un parente. Se non avessi dato la diagnosi
io, quando sono andato in terapia intensiva?””. Comunque ora si
faranno le Unioni Civili, e non ci saranno piu’ questi
problemi.

“Potremmo spostare la legge sul finanziamento ai
partiti e dare priorita’ a quella sulle Unioni Civili, cosi’
faremmo prima…” Suo marito ha scritto all’onorevole Cirinna’,
che gli ha risposto, e anche a Renzi e Scalfarotto, i quali
invece non gli hanno dato riscontri. “Scalfarotto e’ un amico,
che era con me a cena quando sono stato male”. Cosa avrebbe
desiderato in questi giorni di dolore? “Avrei voluto avere Roby
vicino”. Cosa avrebbe detto in quei momenti ad Alfano, che si
oppone alle Unioni Civili? “Gli avrei accennato ‘Canta
Ancora’”, tanto qui cantano tutti e nessuno fa niente?”, ha
detto polemico Scialpi. (AGI)
.

(AGI) Roma, 15ott. – “Ho rischiato di morire e mio marito non
e’ stato informato da nessuno, perche’ non e’ stato considerato
un parente”. E’ il cantante Scialpi a raccontare polemicamente
la vicenda che lo ha visto coinvolto insieme al marito Roberto.
Parlando al programma di Radio 2 “Un giorno da pecora”, Scialpi
ha affermato di eseere stato ricoverato in ospedale per
problemi cardiaci. “”Quando si arriva al pronto soccorso con un
codice rosso – ha detto il cantante – i medici, dopo un
po’,escono dai reparti per dare la diagnosi ai parenti.
Stavolta non e’ avvenuto, mio marito non ha potuto saper nulla,
ne’ ha potuto parlare con un medico nonostante fossi in
pericolo di vita”. Addirittura? “Si, i miei battiti sono
arrivati a 35, quando arrivano a 20 c’e’ l’arresto cardiaco”.
Per quale motivo suo marito non e’ stato informato? “Perche’
non e’ considerato un parente. Se non avessi dato la diagnosi
io, quando sono andato in terapia intensiva?””. Comunque ora si
faranno le Unioni Civili, e non ci saranno piu’ questi
problemi.

“Potremmo spostare la legge sul finanziamento ai
partiti e dare priorita’ a quella sulle Unioni Civili, cosi’
faremmo prima…” Suo marito ha scritto all’onorevole Cirinna’,
che gli ha risposto, e anche a Renzi e Scalfarotto, i quali
invece non gli hanno dato riscontri. “Scalfarotto e’ un amico,
che era con me a cena quando sono stato male”. Cosa avrebbe
desiderato in questi giorni di dolore? “Avrei voluto avere Roby
vicino”. Cosa avrebbe detto in quei momenti ad Alfano, che si
oppone alle Unioni Civili? “Gli avrei accennato ‘Canta
Ancora’”, tanto qui cantano tutti e nessuno fa niente?”, ha
detto polemico Scialpi. (AGI)
.

(AGI) – Roma, 7 ott. – Zanichelli ha ‘arruolato’ Sophia Loren,
Alex Del Piero ed Elena Ferrante per racontare, nell’edizione
2016 dello Zingarelli, “l’identita’ della lingua italiana”.
Da Corrado Augias a Gustavo Zagrebelski, sono tante le
personalita’ che hanno contribuito alle Definizioni d’autore de
Lo Zingarelli 2016. Il vocabolario della lingua italiana ha
invitato alcuni esponenti di rilievo del mondo della cultura,
della scienza, dello sport e del costume italiani a scrivere la
definizione di una parola che potesse essere rivelatrice della
loro personalita’ e del loro lavoro.
Ne e’ venuto un piccolo dizionario parallelo, dove i
lettori si possono perdere e divertire. Chi lo consulta, magari
a scuola, puo’ trovare un suggerimento inatteso, uno sguardo
laterale e nuovo, frutto di esperienza, studio, talento e
sensibilita’ fuori dal comune.
E’ stato chiesto a una delle piu’ grandi attrici italiane,
Sophia Loren, di spiegare cos’e’ la ‘bellezza’. “Una fortuna e
una condanna a un tempo. Ma e’ una condanna dolce, da prendere
con leggerezza, perche’ in fondo nessuno e’ davvero possessore
della propria bellezza: ognuno e’ bello nello sguardo degli
altri” ha scritto l’attrice.
Quanti ricordi ha Alessandro Del Piero legati al numero
“dieci”, stampato sulla sua maglia da calciatore? E quindi ha
lui l’opportunita’ di spiegare nel vocabolario la magia di quel
simbolo: “Uno e zero, il numero dieci e’ la sintesi del tutto e
del niente, – scrive nella sua definizione – forse proprio per
questo e’ cosi’ affascinante. Dieci in pagella, voto 10, dieci
e lode, la perfezione”. (AGI)
.

(AGI) – Teramo, 6 ott. – Oggi Ivan Graziani avrebbe compiuto 70
anni (mori’ a 51 anni nel 1997). Il cantautore teramano
rivivra’ e con lui le sue canzoni oggi nella sua Teramo che
festeggera’ il chitarrista e cantautore con un’edizione del
festival ‘Pigro’. Si inizia alle ore 16, in piazza Martiri
della Liberta’. Le cover band locali apriranno la kermesse con
il tribute a Graziani riproponendo i brani da lui piu’ amati.
Sul palco saliranno i Livans, i Mr Jekyll, i Sosta Vietata e
Gimmi Zechini con Nicoletta Dale. Alle 21, i figli Filippo e
Tommaso Graziani reinterpreteranno i piu’ grandi successi del
padre in compagnia dei tanti musicisti che hanno accompagnato
Ivan. Parte del ricavato della serata andra’ a sostenere il
progetto di accoglienza estiva dell’associazione Rio de Oro
Montefeltro che si occupa dei bambini Saharawi. Tra le
autorita’ presenti anche il presidente della Regione Abruzzo,
Luciano D’Alfonso. (AGI)

(AGI) – Teramo, 6 ott. – Oggi Ivan Graziani avrebbe compiuto 70
anni (mori’ a 51 anni nel 1997). Il cantautore teramano
rivivra’ e con lui le sue canzoni oggi nella sua Teramo che
festeggera’ il chitarrista e cantautore con un’edizione del
festival ‘Pigro’. Si inizia alle ore 16, in piazza Martiri
della Liberta’. Le cover band locali apriranno la kermesse con
il tribute a Graziani riproponendo i brani da lui piu’ amati.
Sul palco saliranno i Livans, i Mr Jekyll, i Sosta Vietata e
Gimmi Zechini con Nicoletta Dale. Alle 21, i figli Filippo e
Tommaso Graziani reinterpreteranno i piu’ grandi successi del
padre in compagnia dei tanti musicisti che hanno accompagnato
Ivan. Parte del ricavato della serata andra’ a sostenere il
progetto di accoglienza estiva dell’associazione Rio de Oro
Montefeltro che si occupa dei bambini Saharawi. Tra le
autorita’ presenti anche il presidente della Regione Abruzzo,
Luciano D’Alfonso. (AGI)

(AGI) – Roma, 3 ott. – Rocco Siffredi ha deciso di fare il
salto di qualita’: da attore porto a professore
universitario.Dopo essere stato sdoganato dall’hard
partecipando all’Isola dei Famosi, il pornodivo noto per le sue
‘misure’ eccezionali ha deciso di aprire la prima scuola di
formazione per attori dainserire nel mondo dell’hard-core, la
Rocco Siffredi Hard Academy. Circondato dai suoi studenti, il
pornodivo ha presentato la sua nuova avventura attraverso un
video pubblicato sul suo canale Youtube dove, circondato da bei
ragazzi (tutti vestiti) e regazze (in abiti succinti e pose
molto ose’) si esibisce in uno sketch ricco di doppi sensi: a
proposito del nome della scuola, Siffredi chiede ai suoi
‘alunni’, “come la chiamiamo? Bocconi? Normale di Pisa?”. “No –
rispondono gli allievi -. Siffredi Hard Academy”. “Cosi’ non
potrai dire di aver sbagliato universita’, dice il
‘professore’.
La scuola di Siffredi e’ una cosa seria: migliaia i ragazzi
e le ragazze che quest’estate hanno partecipato alle selezioni
inviando una richiesta sul sito ufficiale di Siffredi. Fra i
tanti candidati, solo in 30 (15 ragazzi e altrettante ragazze)
sono riusciti ad entrare. Il suo slogan estivo era: “Perche’ i
talenti vanno formati, vanno aiutati e ho deciso di prendermi
questa responsabilita’”. E’ probabile che l’attivita’ della
scuola diventi un punto fisso di attrazione all’interno del
prossimo reality creato dall’attore, ‘Casa Siffredi’, che
andra’ in onda su La5 e si propone di raccontare il divo del
porno alle prese con i problemi della casa e della famiglia (a
Budapest). Ma l’attivita’ di insegnante potrebbe regalare quel
plus di morboso e intrigante che andrebbe ad attirare un vasto
pubblico.
.

(AGI) – Milano, 29 set. – Elisabetta Canalis e’ diventata mamma. L’ex velina e
show girl ha dato alla luce una bambina a Los Angeles, dove
vive col marito americano, Brian Perri, sposato un anno fa. La bimba si
chiama Eva Skyler Perri, e alla nascita  pesava 3,5 chilogrammi.

Elisabetta Canalis, 37 anni, ha festeggiato da poco, il 14
settembre scorso, il primo anniversario di matrimonio con Brian
Perri, noto chirurgo italoamericano. La vita sentimentale della
showgirl ha attraversato momenti di celebrita’ internazionale
grazie alla relazione con il divo americano George Clonney, con
il quale ha vissuto un’intensa storia d’amore durata dal 2009
al 2011. La sua relazione piu’ famosa, oggetto delle cronache
dei principali rotocalchi italiani, e’ stata comunque quella
con l’ex attaccante della nazionale, Bobo Vieri.
La sua carriera nel mondo dello spettacolo ha avuto una
decisa accelerazione quando venne scelta nel 1999 come velina
di Striscia la notizia in coppia con Maddalena Cornovaglia.
 
Alla trasmissione di Antonio Ricci e’ rimasta fino al 2002,
mentre nel 2011 e’ salita sul prestigioso Teatro Ariston per
affiancare, insieme a Belen Rodriguez, Luca Bizzarri e Paolo
Kessisoglu, Gianni Morandi nella conduzione del Festival di
Sanremo. Alla kermesse della canzone italiana ci e’ tornata
anche l’anno successivo per sostituire all’ultimo momento Ivana
Mrazova bloccata da un infortunio. Dal 2002 al 2007 e’ stata il
volto femminile della seguitissima trasmissione di calcio
Controcampo; sul grande schermo, invece, ha preso parte al
‘Cinepanettone’ firmato Neri Parenti nel 2006 (Natale a New
York). (AGI)

(AGI) – Milano, 28 set. – Avranno tempo fino al 19 ottobre le
‘blogstar’ Selvaggia Lucarelli, Guia Soncini e Gianluca Neri
alias ‘Macchianera’, accusate di aver ‘rubato’ i segreti a
personaggi del mondo della tv e del cinema, per trovare un
accordo e chiudere con un risarcimento la ‘lite’ con le parti
civili, le showgirl Elisabetta Canalis e Federica Fontana e il
marito di quest’ultima, Felice Rusconi. Il termine e’ stato
concesso dal giudice monocratico dell’undicesima sezione del
Tribunale di Milano, Stefano Corbetta, che ha caldeggiato
perlomeno un tentativo di parlarsi tra le parti in relazione
alle ipotesi di reato in cui si puo’ rimettere querela.
L’intesa consisterebbe in un risarcimento ‘fuori dal processo’
da parte dei tre imputati. L’inchiesta, coordinata dal pm
Grazia Colacicco, era partita dalla presunta acquisizione
illecita di 191 fotografie scattate a Villa Oleandra per i 32
anni di Elisabetta Canalis, all’epoca fidanzata con George
Clooney. Sono accusati a vario titolo di concorso in
intercettazione abusiva, detenzione e diffusione abusiva di
codici di accesso (accusa da cui e’ esclusa Lucarelli), accesso
abusivo al sistema informatico e violazione della privacy. Dopo
avere respinto le questioni preliminari presentate dalle
difese, il giudice ha chiesto se vi fosse una “disponibilita’
per una trattativa o la richiesta di eventuali riti
alternativi”, spiegando che la legge gli impone di verificare
se ci sia un’intenzione in tal senso. Esclusa da parte delle
difese la volonta’ di accedere a riti alternativi, come il
patteggiamento, i legali di parte civile e quelli degli
imputati, hanno comunque accettato di riunirsi nella camera di
consiglio messa a disposizione per l’occasione dal giudice dove
si sono confrontati per circa mezz’ora. Al termine
dell’incontro, i legali hanno riferito al Tribunale di avere
bisogno di tempo per confrontarsi coi rispettivi assistiti
sulla possibilita’ di trovare un’intesa. In precedenza, il
giudice aveva anche ‘bocciato’ la richiesta di Emanuele
Filiberto di costituirsi parte civile perche’ “non emerge il
benche’ minimo elemento da cui desumere che abbia subito un
danno”. Negli atti dell’inchiesta, comparivano “77 contenuti”
riferibili a Filiberto, oltre a presunte mail rubate a Mara
Venier e ai dati di carte credito dell’ex calciatore Stefano
Bettarini. (AGI)
.

Flag Counter