Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 4 giu. – “Un asset di specifico peso” in seno all’organizzazione criminale denominata ‘Mafia Capitale’. Cosi’ Luca Gramazio consigliere regionale dimessosi lo scorso dicembre da Forza Italia viene definito dal gip Flavia Costantini nell’ordinanza di custodia cautelare. Una crescita, politica e in pari tempo criminale – si legge nel provvedimento riferito a Gramazio – “che fa da contrappunto al progressivo eclissarsi dall’orbita criminale dell’organizzazione di Riccardo Mancini, cosi’ come evidenziato da Massimo Carminati nel corso di diverse conversazioni”. Secondo gli investigatori del Ros, il ruolo di Luca Gramazio “veniva esplicitato da Carminati gia’ nel noto ‘manifesto programmatico’, allorquando illustrava a Riccardo Brugia” (un suo collaboratore, ndr) come le funzioni di Riccardo Mancini, ‘uomo di Alemanno’, ormai coinvolto in numerose inchieste giudiziarie, nell’aggiudicazione dei lucrosi appalti pubblici in favore delle cooperative di Buzzi (‘ce sta a passa’ i lavori buoni perche’ funzioni questa cosa …’), fossero state prese da un nuovo soggetto intraneo all’amministrazione comunale che insieme a Fabrizio Testa (manager, ndr) aveva il compito di ‘prendere appalti’ e far passare ‘le delibere’. Questi veniva identificato proprio in Gramazio, all’epoca della conversazione capogruppo Pdl al Comune di Roma (“mo’ non decide piu’ lui mo’ de… ce l’ha? l’amico mio insieme a Fabrizio Testa… che sta al Comune… passa al Comune e poi… prendono appalti.. poi passano le delibere…”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 4 giu. – La prima ondata di caldo della stagione estiva, che di fatto a livello astronomico iniziera’ solo il 21 giugno, si sta abbattendo sull’Italia con temperature che, segnala la redazione web del sito www.ilmeteo.it, “entro il weekend potranno toccare anche 36 gradi su alcune zone. E il caldo sara’ accompagnato anche da una sensazione di afa moderata. Come spesso accade in queste situazioni durante il pomeriggio si avranno delle formazioni temporalesche sulle Alpi e nel corso del weekend anche sulle regioni centro-meridionali tirreniche, Sardegna e Sicilia, ad opera di correnti fresche in quota”. Ma quanto durera’ Scipione? Antonio Sano’, direttore del sito www.ilmeteo.it, rileva che “il caldo e il sole insisteranno sull’Italia almeno fino al 9-10 giugno, dopo di che Scipione dovrebbe essere cacciato dall’arrivo di alcune perturbazioni atlantiche piu’ fresche, che porteranno forti temporali su alcune zone e un calo termico”. (AGI)

(AGI) – Roma, 4 giu. – “Continuiamo in questo modo”, perche’ “la linea amministrativa che abbiamo assunto in questi due anni di governo sta dimostrando che veramente stiamo cambiando tutto”. Cosi’ il sindaco di Roma Ignazio Marino, ha risposto a una domanda sulle richieste di sue dimissioni che arrivano da diverse forze politiche, alla luce della nuova ondata di arresti nell’ambito dell’inchiesta su mafia capitale. “Sono soddisfatto del grande cambiamento e della legalita’ contabile che abbiamo portato nella nostra citta’”, ha aggiunto Marino, parlando di “un cambiamento epocale”. “Sono felice dell’incisione di questo ascesso eseguita con bisturi sapiente dal procuratore Pignatone”, ha aggiunto il sindaco. “Una politica antica, non solo nei metodi ma anche nei contenuti, e in alcuni casi gravemente colpevole, e’ stata allontanata da me con l’azione amministrativa”. “Non c’e’ nessun personaggio della mia giunta” fra gli arrestati nell’ambito degli sviluppi dell’inchiesta su mafia capitale, ha detto ancora Marino rispondendo a una domanda sul coinvolgimento di diversi esponenti del Pd, tra cui l’ex presidente dell’assemblea capitolina, Mirko Coratti, e l’ex assessore alla Casa, Daniele Ozzimo. “Non ho nessun giudizio da dare perche’ non spetta a me commentare il lavoro della Procura e della magistratura, che deve fare il suo corso”, ha aggiunto Marino, sottolineando che “se verranno individuate colpe e verranno puniti i colpevoli questo sara’ un fatto estremamente positivo”. Quanto al Pd, secondo il sindaco esso e’ rappresentato da un “popolo di persone perbene che mi ha eletto e mi sostiene, e che sta comprendendo quale conflitto epocale stiamo conducendo in citta’”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 4 giu. – “Continuiamo in questo modo”, perche’ “la linea amministrativa che abbiamo assunto in questi due anni di governo sta dimostrando che veramente stiamo cambiando tutto”. Cosi’ il sindaco di Roma Ignazio Marino, ha risposto a una domanda sulle richieste di sue dimissioni che arrivano da diverse forze politiche, alla luce della nuova ondata di arresti nell’ambito dell’inchiesta su mafia capitale. “Sono soddisfatto del grande cambiamento e della legalita’ contabile che abbiamo portato nella nostra citta’”, ha aggiunto Marino, parlando di “un cambiamento epocale”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 4 giu. – “…altre cose in giro per l’Italia … possiamo pure quantificare, guarda … se me dai … cento persone facciamo un euro a persona … non lo so, per dire, hai capito? E …e basta, uno ragiona cosi’ dice va beh … ti metto 200 persone a Roma, 200 a Messina … 50 la’ … e … le quantifichiamo, poi…”. E’ Luca Odevaine, in una conversazione con alcuni suoi collaboratori intercettata nella sua stanza negli uffici della Fondazione IntegraAzione, a prospettare quello che il gip Flavia Costantini definisce “un vero e proprio tariffario per migrante ospitato”. A titolo esplicativo Odevaine parla dell’accordo stretto, tra gli altri, con Salvatore Buzzi, presidente della ‘cooperativa 29 giugno’ e spiega: “Gli ho fatto avere altri centri, in Sicilia… in provincia di Roma e quant’altro, quindi su tutto quella… quella parte la’ ci mettiamo d’accordo dovremo…, piu’ o meno, stiamo concordando una cifra tipo come 1 euro a persona, ci danno, calcolando che so’ almeno un migliaio di persone, dovrebbero essere grosso modo un migliaio di persone, insomma so’ 1000 euro al giorno quindi 30.000 euro al mese che entrano…” (AGI)

(AGI) – Avezzano (L’Aquila), 4 giu. – Un uomo di 33 anni di Avezzano, Marco Carli, si e’ tolto la vita nella notte in casa. Si e’ sparato un colpo di pistola con un’arma regolarmente detenuta. Conosciuto negli ambienti del volontariato animalista, non e’ ancora chiaro se avesse problemi di lavoro. Ieri mattina sul suo profilo Facebook aveva pubblicato una foto di un lavoratore che non riesce a pagare le tasse con il proprio stipendio e che espone un cartello con l’hashtag #iononmiammazzo. E’ stata la moglie, che con il figlio piccolo si trovava in un’altra stanza, a trovarlo supino sul letto. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 di Avezzano ma i soccorsi sono stati inutili. Del caso si occupano i carabinieri della compagnia di Avezzano, coordinati dal comandante Enrico Valeri, che stanno cercando di capire, anche attraverso i familiari, i reali motivi che potrebbero avere determinato il gesto del giovane. (AGI)

(AGI) – Roma, 4 giu. – Un turista tedesco di 22 anni ha perso la vita la notte scorsa a Roma dopo essere precipitato da un parapetto del lungotevere dei Vallati. Il corpo del giovane e’ stato trovato questa mattina intorno alle 7 e alcuni passanti hanno allertato il 112 dei carabinieri. Sul posto sono intervenuti i militari della compagnia Roma centro e della stazione di piazza Farnese che hanno avviato le indagini per chiarire quanto avvenuto. Sul corpo del giovane sara’ eseguito l’esame autoptico mentre i carabinieri delle investigazioni scientifiche hanno gia’ effettuato un sopralluogo. (AGI)

(AGI) – Ragusa, 4 giu. – Picchiata quasi quotidianamente dal compagno, anche davanti alle loro figlie di 5 e 3 anni, una giovane donna si e’ infine decisa a denunciare il partner che e’ stato arrestato dalla polizia di Stato a Vittoria (Ragusa). E’ un pregiudicato di 24 anni, che dovra’ ora rispondere di lesioni, minacce e maltrattamenti in famiglia. La vittima, di 20 anni, ha riferito che fin dal 2009, durante la sua prima gravidanza, subiva le violenze del convivente. In due occasioni la ragazza aveva sofferto conseguenze cosi’ gravi da dover andare in ospedale. L’ultimo episodio riferito agli investigatori dalla donna, e’ di pochi giorni fa quando l’uomo, irritato dal pianto della figlia piu’ piccola, aveva lanciato contro la compagna un coltello da cucina, che l’aveva colpita e ferita a una guancia. (AGI) .

(AGI) – Roma, 4 giu. – C’era “un rapporto corruttivo” tra Salvatore Buzzi e Giordano Tredicine. Lo afferma il gip Flavia Costantini citando una serie di conversazioni telefoniche del presidente della cooperativa ’29 giugno’ che si vanta con gli altri di annoverare nella sua squadra l’attuale consigliere di minoranza all’assemblea capitolina. Parlando con Claudio Caldarelli, Buzzi dice: “Bisogna sta attenti a scenne dal taxi… Perche’ con noi sali ma non scenni piu’… a noi Giordano c’ha sposati e semo felici de sta co Giordano”. Un rapporto tra i due cosi’ forte che, se alla giunta Alemanno fosse seguita un’altra maggioranza di centrodestra, la scuderia di Buzzi sarebbe stata pronta prevedendo, tra l’altro, un ruolo specifico di Tredicine. Parlando con l’ex Nar, Massimo Carminati, Buzzi dice: “glielo dico sempre ‘a Giorda’ se non te arrestano diventerai primo Ministro’ e lui me dice: ‘perche’ me possono arresta’?’…li mortacci tua…te possono arresta’ (ride). Pero’ come sto sul pezzo a Giordano non c’ho mai visto nessuno eh.. credimi, mai nessuno”. E Carminati: “Quello viene dalla strada! Lui e’ serio, e poi e’ uno che e’ poco chiacchierato, nonostante faccia un milione di impicci… e’ uno che e’ poco chiacchierato e questo e’ importante… lui chiacchiere poche… vuol dire che e’ serio”. Per il gip la disponibilita’ di Tredicine si estende in tutte le aree di rilevanza per l’amministrazione comunale che siano di interesse di Buzzi. (AGI) .

(AGI) – Roma, 4 giu. – “La mucca deve essere continuativamente foraggiata per poter essere continuativamente munta”. Cosi’ era solito dire Salvatore Buzzi, presidente della cooperativa ’29 giugno’, parlando con alcuni degli indagati coinvolti nell’inchiesta su ‘Mafia Capitale’. Nell’ordinanza del gip Flavia Costantini, si spiega che “questa e’ un’eloquente dimostrazione di un rapporto corruttivo continuativo nel tempo”. “Le erogazioni di utilita’ di Buzzi, esecuzione della linea strategica delineata di concerto con Massimo Carminati – si legge nel provvedimento – avevano l’evidente funzione di asservire agli interessi del gruppo politici che gravitavano nei segmenti delle istituzioni maggiormente interessati ai rapporti con il gruppo medesimo”. (AGI) .

Flag Counter