Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Teramo, 1 giu. – Luigi Wilmo Franceschetti, il 43enne pilota scampato alla tragedia dell’airshow di Alba Adriatica (Teramo) ha lasciato l’ospedale ‘Mazzini’ di Teramo dove era arrivato con un trauma cranico ed alcune escoriazioni per tornare a Brescia, insieme alla moglie. Ne da’ notizia il presidente dell’Avio Club Val Vibrata, Remo Dezi. Franceschetti sta bene ma e’ ancora fortemente scosso dall’accaduto, racconta chi lo ha visto l’ultima volta prima di lasciare Teramo per far rientro in Lombardia. Intanto stamane sono iniziate le operazioni di recupero del Van’s biciclo guidato da Franceschetti e quello, al largo della spiaggia di Tortoreto (Teramo) ai cui comandi c’era Marco Ricci, 47 anni, l’esperto pilota, morto dopo essersi scontrato con l’aereo di Franceschetti mentre componevano la figura del volo a specchio. L’autopsia sara’ eseguita mercoledi’ mentre i resti del velivolo saranno depositati nell’hangar dell’Avio Club Val Vibrata per le perizie tecniche del caso. Il pm Stefano Giovagnoni, titolare dell’inchiesta, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Un atto dovuto e necessario per permettere l’acquisizione di elementi utili all’inchiesta, per ascoltare le parti, organizzatori e testimoni e per esperire gli accertamenti tecnici irripetibili. Ad assistere alle acrobazie aeree c’erano le mogli dei quattro piloti ed anche il figlio minorenne di Ricci. (AGI) .

(AGI) – CdV, 1 giu. – L’avvocato Mario Piccolino, ucciso con un colpo d’arma da fuoco venerdi’ scorso a Formia “era impegnato soprattutto per quanto riguarda l’azzardo, questo problema che sta rovinando intere famiglie”. Lo sottolinea, in un’intervista alla Radio Vaticana, don Maurizio Patriciello, il coraggioso parroco di Caivano che confida: “non mi meraviglierei se – l’avvocato Piccolino – per questo motivo avesse pagato con la vita”. “Mi sembra – dice il sacerdote anti-camorra – che, fino ad oggi, soltanto la Chiesa stia alzando la voce per dire che e’ qualcosa di inconcepibile. Mi sembra che ci sia troppo silenzio intorno, e anche troppa complicita’: mi meraviglio di come lo Stato abbia lasciato tanta liberta’ a questi signori, e si faccia ancora cosi’ poco!”. “Se l’avvocato e’ stato ammazzato per questo motivo, sarebbe bene – afferma don Patriciello ai microfoni dell’emittente della Santa Sede – che Formia e tutti quanti noi ci facessimo un esame di coscienza”. “Tutte le volte che si ammazza un prete, una persona, io mi chiedo sempre – confessa il sacerdote – perche’ non sia successo a me, perche’ abbiano ammazzato don Puglisi in Sicilia, don Peppino nella mia diocesi di Aversa? Perche’ non me?. Evidentemente perche’ – conclude Patriciello – hanno detto delle cose molto importanti, pero’ sono stati lasciati soli. Se l’avvocato aveva cominciato a combattere questa autentica schiavitu’ che e’ l’azzardo, perche’ doveva essere lasciato solo? Dovremmo essere tutti quanti ad alzare la voce!”. .

(AGI) – Roma, 1 giu. – Il paziente e’ in condizioni cliniche stabili e con ulteriore riduzione dell’esantema. I parametri vitali sono nella norma, e’ febbrile, vigile e collaborante. Si alimenta autonomamente ed effettua terapia per via orale e parenterale. La prognosi resta riservata. Mercoledi’ 3 giugno sara’ emesso il prossimo bollettino medico. E’ quanto si legge in una nota diffusa dell’osdpedale Spallanzani. .

(AGI) – Cuneo, 1 giu. – Un alpinista risulta disperso dalla tarda mattinata di oggi, dopo essere precipitato per circa 200 metri lungo la via normale del Monviso, nel Cuneese, a circa 3.300 metri di altezza. Sul posto ci sono le squadre del soccorso alpino, ma le difficili condizioni meteo non consentono all’elicottero di avvicinarsi. Al momento dell’incidente l’alpinista era in compagnia del figlio, che intanto e’ stato accompagnato in un vicino bivacco. (AGI) .

(AGI) – Roma, 1 giu. – Processo in vista per l’ex terrorista dei Nar Massimo Carminati e altre 33 persone, coinvolte nella indagine denominata ‘Mafia capitale’. I pm Giuseppe Cascini, Paolo Ielo, Luca Tescaroli e i procuratore aggiunto Michele Prestipino hanno chiesto e ottenuto dal gip il giudizio immediato, rito che consente alla Procura di approdare subito in un’aula di tribunale saltando la fase dell’udienza preliminare. Il processo avra’ inizio il prossimo 5 novembre davanti ai giudici della decima sezione penale. Oltre a Carminati, ritenuto uno dei capi dell’associazione di stampo mafioso che faceva affari con imprenditori collusi ed esponenti politici, il giudizio immediato chiama in causa anche Salvatore Buzzi, presidente della cooperativa ’29 giugno’ e l’ex amministratore delegato di Ama, Franco Panzironi. (AGI) .

(AGI) – Roma, 1 giu. – Il giocatore francese della Roma, Mapou Yanga-Mbiwa, che ha segnato il gol della vittoria nell’ultimo derby con la Lazio, e’ stato aggredito all’alba di oggi mentre si trovava con due amici in via del Corso, nel centro della capitale. Il calciatore era appena uscito da un noto locale notturno quando, come ha raccontato agli agenti di una volante della polizia, e’ stato inseguito da due persone che lo hanno poi aggredito all’altezza della Galleria Colonna. Sono stati alcuni testimoni ad allertare il 113 della polizia segnalando una rissa in via del Corso. Quando gli agenti sono arrivati i due responsabili dell’aggressione erano gia’ fuggiti. Nessuno e’ rimasto ferito. .

(AGI) – Milano, 1 giu. – Sono 2,7 milioni i visitatori che dal primo maggio hanno varcato i cancelli dell’Esposizione Universale. Lo rende noto la stessa organizzazione dell’Expo secondo cui “questa affluenza pone Expo 2015 in una posizione di assoluta eccellenza rispetto alle ultime edizioni della Manifestazione”. Aumentano anche i contratti sottoscritti con i Rivenditori autorizzati: ad oggi i biglietti venduti sono circa 15 milioni. 

Tutte le notizie da Expo 2015 – foto e video

Ad essere favorevole non e’ solo la risposta dei visitatori che vengono nel capoluogo lombardo per scoprire come i 140 Paesi partecipanti hanno interpretato il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”. Molto positivo e’ anche il riscontro sul fronte dell’indotto per il territorio: secondo i dati forniti dall’Osservatorio Cartasi’ – che monitora gli acquisti tramite carta di credito – a Milano nei primi 27 giorni di maggio si e’ registrato un aumento di transazioni su carta di credito pari a +16% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

“I risultati del primo mese di Expo Milano 2015 – dichiara Giuseppe Sala, Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 – sono molto soddisfacenti, anche perche’ proprio questo week end porta con se’ le piu’ elevate affluenze registrate fin qui. Ma non e’ solo una questione di numeri. Quella italiana e’ un’Expo sicura e gentile: e’ l’Expo delle famiglie, dai bambini fino ai nonni. La loro allegria e’ la miglior accoglienza per i turisti stranieri che stanno cominciando a giungere in Italia”. (AGI)

(AGI) – Ragusa, 1 giu. – Due tunisini sono stati fermati dalla polizia di Stato di Ragusa con l’accusa di aver pilotato le due imbarcazioni, ciascuna con a bordo circa 500 immigrati in prevalenza eritrei, intercettati e soccorsi dalla nave militare “Spica” e sbarcati a Pozzallo sabato sera. I due scafisti sono stati individuati in base alle testimonianze dei profughi. Tra i 1.020 stranieri giunti con l’unita’ della Marina ci sono oltre 170 bambini e almeno 40 neonati. I due tunisini sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, con l’aggravante dell’alto numero dei passeggeri trasportati e di averne messo a rischio l’incolumita’.

Un gommone carico di migranti si e’ spiaggiato stamattina, poco prima della otto, sull’arenile prospiciente il lungomare Cristoforo Colombo di Santa Maria di Leuca (Lecce). L’allarme e’ stato lanciato da alcuni cittadini, che hanno allertato le forze di polizia. E’ intervenuta la Guardia costiera, ma la maggior parte delle persone sbarcate si erano gia’ allontanate dalla zona. Solo pochi migranti sono stati, al momento, rintracciati. Si presume che tra coloro che hanno fatto perdere le proprie tracce ci sia anche lo scafista.
  Gli stranieri individuati – di cui non si conosce ancora la nazionalita’ – saranno trasferiti al centro di prima accoglienza ‘don Tonino Bello’ di Otranto, per le procedure di identificazione. Prosegue, intanto, la ricerca degli altri. (AGI)

(AGI) – Messina, 1 giu. – Non e’ sopravvissuto il bambino di sei anni che sabato pomeriggio era caduto dal balcone della sua abitazione a Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. Il piccolo Giuseppe e’ morto questa mattina, poco prima delle 5, nel reparto di rianimazione pediatrica del Policlinico dove era arrivato in condizioni gravissime. Le speranze di tenerlo in vita si sono spente all’alba. Fatali le gravissime lesioni craniche e le emorragie riportate nell’impatto al suolo dopo essere precipitato dal quarto piano di una palazzina nel quartiere di Fondaco Nuovo. La caduta, da circa nove metri d’altezza, era stata rallentata dai fili per stendere la biancheria. I carabinieri proseguono gli accertamenti per chiarire se il bambino fosse da solo oppure in compagnia di familiari al momento dell’incidente. .

(AGI) – Teramo, 1 giu. – Il pm di Teramo, Stefano Giovagnoni, ha affidato l’autopsia sul corpo di Marco Ricci ad Antonio Tombolini di Macerata, che la eseguira’ forse gia’ in giornata. Sara’ utile a stabilire in quali circostanze e’ morto il pilota dell’Rv 8 che ieri, durante l’airshow che precedeva l’esibizioni delle Frecce Tricolori ad Alba Adriatica (Teramo), durante una manovra sullo specchio d’acqua si e’ toccato con il velivolo ‘gemello’, per poi finire entrambi in mare. Ammaraggio risultato fatale per Ricci, 47 anni di Siena. Intanto, L’Enac aprira’ una propria inchiesta ed i funzionari raggiungeranno Tortoreto. Sempre oggi sara’ recuperato l’Rv 7, il velivolo su cui viaggiava il pilota 43enne rimasto lievemente ferito, Luigi Wilmo Franceschetti di Brescia, appartenente, come il collega deceduto, al team della pattuglia acrobatica “Quei bravi ragazzi” di Sassuolo (Modena). (AGI) .

Flag Counter