Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Roma, 30 giu. – Si prepara l’imponente invasione dell’anticiclone africano “Flegetonte”, nome di uno dei fiumi dell’Ade nella mitologia Greca, che invadera’ tutta l’Europa portando temperature africane su molte nazioni. La redazione web ilMeteo.it comunica che da mercoledi’ 1 luglio, il fiume caldo africano dell’anticiclone “Flegetonte”, iniziera’ a riversarsi sull’Italia. Temperature in aumento al Nord, al Centro e in Campania. I valori termici saliranno costantemente fino a lunedi’ 6 luglio, la giornata piu’ calda. Il weekend poi sara’ veramente infuocato con temperature sopra i 34/35 gradi su tutto il Nord, 39 gradi a Bolzano, 35/37 gradi a Roma, Firenze e Napoli. Oltre al caldo non dimentichiamoci dell’afa che aumentera’ giorno dopo giorno. I temporali, brevi ed occasionali saranno relegati soltanto sulle Alpi e piu’ raramente sugli Appennini.

Anche quest’anno ha preso il via il Sistema nazionale allarme ondate di calore sul sito del ministero della Salute, che ne permette la previsione, sorveglianza e prevenzione degli effetti. Dislocato in 27 citta’ (Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Viterbo), consente di individuare, dal lunedi’ al venerdi’, le condizioni meteo-climatiche che possono avere un impatto significativo sulla salute dei soggetti vulnerabili (anziani, malati cronici, bambini, donne in gravidanza).

I primi bollini arancione (allarme di secondo livello, che precede il livello tre rosso) sono per giovedi’ 2 luglio a Bolzano, Brescia, Milano e Torino. In base ai modelli previsionali vengono elaborati dei bollettini giornalieri per ogni citta’, in cui sono comunicati i possibili effetti sulla salute delle condizioni meteorologiche previste a 24, 48 e 72 ore. I bollettini sono pubblicati sul portale alla pagina Ondate di calore – Sistema nazionale di previsione allarme sino al 15 settembre 2015 e diffusi quotidianamente ai Centri di riferimento locali individuati dalle amministrazioni competenti, per l’attivazione in caso di necessita’ di piani di intervento a favore della popolazione vulnerabile. Nel portale istituzionale del ministero sono pubblicati numerosi Opuscoli relativi alle ondate di calore, rivolti alla popolazione generale e agli operatori del settore (medici, personale delle strutture per gli anziani, personale che assiste gli anziani), in cui sono indicate misure e precauzioni da adottare, anche nei comportamenti quotidiani, per prevenire i rischi del grande caldo. .

(AGI) – CdV, 30 giu. – E’ stato pubblicato il programma ufficiale del viaggio apostolico di Papa Francesco a Cuba, negli Stati Uniti e visita alla sede dell’Onu, in occasione della partecipazione all’VIII Incontro Mondiale delle Famiglie in Philadelphia (19-28 settembre). Le allocuzioni del Pontefice previste nel complesso del tappe sono, si legge in un Bollettino della Santa Sede, 24 tra Omelie/Angelus (9), discorsi (13) e saluti (2). Prima tappa L’Avana (a Cuba visitera’ anche Santiago), il 22 Washington, il 24 sara’ a New York, dove visitera’ il Congresso e l’Onu (il 25) e il 26 settembre partira’ per Philadelphia per l’incontro mondiale delle famiglie. La prima tappa quindi sara’ Cuba, L’Avana dove Papa Francesco arrivera’ nel pomeriggio di sabato 19 settembre alle 16 ora locale (le 22 in Italia). Nella giornata di domanica 20 settembre, Francesco celebrera’ la messa nella Piazza della Rivoluzione, luogo che ricorda anche le visite di Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Lo stesso giorno, Francesco si rechera’ nel Palazzo della Rivoluzione per una visita di cortesia al presidente Raul Castro. Seguiranno la celebrazione dei Vespri nella Cattedrale dell’Avana e il saluto ai giovani del Centro Cultural Padre Felix Varela. Lunedi’ 21 sara’ la volta di Holguin, distante dalla capitale 150 chilometri. Qui nella piazza Calisto Garcia, Papa Francesco celebrera’ la seconda eucarestia in terre cubane. Prevista poi la partenza per Santiago di Cuba dove sono previsti gli incontri con i vescovi, la visita del santuario di ‘Nostra Signora della Carita’ del Cobre’. Qui sono previsti la messa e un incontro con le famiglie. Mercoledi’ 23 alle 9.39 negli Stati Uniti (in Italia le 15.30) il Papa si rechera’ alla Casa Bianca per la visita di cortesia al presidente statunitense Barack Obama e dopo visitera’ la cattedrale di San Matteo dove incontrera’ i vescovi. Alle 16.15 (in Italia 22.25) Francesco nel Santuario nazionale dell’Immacolata Concezione, canonizzera’ Junipero Serra. (AGI) Eli (Segue) Papa: 19-28 settembre viaggio Cuba e Usa, pubblicato programma (3)= (AGI) – CdV, 30 giu. – La visita al Congresso degli Stati Uniti e’ prevista il 24 settembre. Qui rivolgera’ un discorso ai membri dei rami dell’Assemblea riuniti in seduta congiunta. Di seguito, Bergoglio visitera’ il centro caritativo della Parrocchia di St Patrick e incontrera’ i senzatetto. Poi sara’ la volta di New York (sempre il 24 settembre). Previsti i vespri con clero, religiosi e religiose nella Cattedrale di San Patrizio. La visita alla sede dell’Onu e’ in programma venerdi’ 25 settembre alle 8.30 (in Italia le 14.30). Papa Francesco parlera’ davanti all’Assemblea generale e poi incontrera’ lo staff e il personale dell’Organizzazione. Il Pontefice poi si rechera’ in visita al Memoriale di Ground Zero, situato nell’area del New World Trade Center, dove un tempo sorgevano le Torri Gemelle distrutte dall’attacco terroristico dell’11 settembre 2001. In programma anche la visita a una scuola per un incontro con bambini e famiglie immigrati ad Harlem e infine la messa nel Madison Square Garden. A Philadelphia arrivera’ sabato 26 settembre dove partecipera’all’Incontro Mondiale delle Famiglie. Domenica 27 e’ anche prevista una visita ai detenuti nell’Istituto di Correzione Curran-Frohold a Philadelphia. La partenza per Roma e’ prevista la sera del 27 settembre. L’arrivo a Ciampino la mattina seguente. (AGI) .

(AGI) – Roma, 30 giu. – Dall’aereo schiantatosi in Indonesia al patteggiamento della Nannini con il Fisco, ecco le cinque notizie da non perdere oggi

ECONOMIA Grecia: scade la rata Fmi,  tentativo dell’Ue di scongiurare in extremis il default. Tsipras “considera” la proposta.

CRONACA – Gianna Nannini paga 4,3 milioni al Fisco e patteggia un anno e due mesi. L’avvocato Bongiorno “Amareggiata e sorpresa. Altri hanno sbagliato, lei si e’ fidata”

ESTERO Indonesia: aereo militare si schianta su case al nord dell’isola di Sumatra. Almeno 113 morti. Il C-130 era decollato da poco

CRONACA 30 giugno, la giornata di oggi durera’ un secondo in piu’, per permettere agli orologi atomici di sincronizzarsi con l’effettiva rotazione della Terra sul suo asse.

SPORT Champions League: la finale 2017 si giochera’ al Millenium Stadium di Cardiff .

(AGI) – Roma, 30 giu. – Sono 34 le persone destinatarie dell’avviso di chiusura dell’indagine ‘Ruby ter’. Tra loro c’e’ anche Silvio Berlusconi, oltre diversi ospiti delle serate ad Arcore. I reati contestati, a vario titolo, sono corruzione e falsa testimonianza. I nomi di Piero Longo e Niccolo’ Ghedini, legali dell’ex premier, non figurano nell’avviso di chiusura delle indagini notificato oggi. La loro posizione, hanno spiegato i pm, e’ stata stralciata.

 

Guarda la galleria fotografica

Anche se i magistrati non l’hanno esplicitato in conferenza stampa, nei prossimi giorni per loro dovrebbe arrivare la richiesta di archiviazione. E cosi’ dovrebbe succedere anche per altri indagati che non compaiono nel 415 bis. Tra questi, il padre di Ruby, l’ex fidanzata di Luca Risso, Serena Facchinetti, e Valentino Valentini, gia’ consigliere per le relazioni internazionali dell’ex premier. Silvio Berlusconi avrebbe versato circa dieci milioni di euro alle ospiti ad Arcore, sette dei quali a Ruby, per ‘comprare’ la loro falsa testimonianza nel processo in cui era accusato di concussione e prostituzione minorile, concluso con la sua assoluzione definitiva. E’ questa l’ipotesi accusatoria spiegata in una conferenza stampa che fa il punto sulla chiusura della indagine ‘Ruby ter’.

In particolare, il pm Tiziana Siciliano, ha sostenuto che sette milioni di euro sarebbero stati “promessi” alla giovane marocchina per il suo silenzio. Il pm ha poi dichiarato, rispondendo ad una domanda sulla tesi dei legali di Silvio Berlusconi secondo i quali l’ex premier avrebbe elargito denaro a diversi suoi ospiti ad Arcore e a Ruby come atto di generosita’, “Il materiale probatorio e’ tale che vanifica l’ipotesi difensiva”. Di questo materiale probatorio, sempre stando alle parole del pm Siciliano, farebbero parte “intercettazioni, documenti contabili, filmati coi telefonini, contratti di lavoro”, definito in conclusione dal pm come “un “coacervo documentale”.

Nella nota finale, firmata dal procuratore Edmondo Bruti Liberati sulla chiusura dell’indagine Ruby ter, si sostiene che ci sia stato un “accordo corruttivo” che “ha comportato l’esborso di illeciti pagamenti in denaro per oltre dieci milioni di euro oltre alla corresponsione di utilita’ quali concessione a titolo gratuito di case, pagamento di utenze, spese mediche e altre, unitamente a doni di elevato valore economico quali autovetture”. Infine, viene ricordato che l’indagine e’ nata dalla trasmissione alla Procura da parte del Tribunale di Milano dei verbali dei processi ‘Ruby’ e ‘Ruby bis’, il primo a carico di Silvio Berlusconi, il secondo di Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti.

I giudici che si sono occupati di questi procedimenti, prosegue la nota, hanno individuato “la falsita’ delle dichiarazioni di numerosi testi escussi in merito a una presunta attivita’ prostitutiva nel corso delle feste a casa di Silvio Berlusconi”. (AGI)

(AGI) – Roma, 30 giu. – Dall’aereo schiantatosi in Indonesia al patteggiamento della Nannini con il Fisco, ecco le cinque notizie da non perdere oggi ECONOMIA – Grecia: scade la rata Fmi, ultimo tentativo dell’Ue di scongiurare in extremis il default. Tsipras “considera” la proposta. CRONACA – Gianna Nannini paga 4,3 milioni al Fisco e patteggia un anno e due mesi. L’avvocato Bongiorno “Amareggiata e sorpresa. Altri hanno sbagliato, lei si e’ fidata” ESTERO – Indonesia: aereo militare si schianta su case al nord dell’isola di Sumatra. Almeno 113 morti. Il C-130 era decollato da poco CRONACA – 30 giugno, la giornata di oggi durera’ un secondo in piu’, per permettere agli orologi atomici di sincronizzarsi con l’effettiva rotazione della Terra sul suo asse. SPORT – Champions League: la finale 2017 si giochera al Millenium Stadium di Cardiff .

(AGI) – Basilea (Svizzera), 30 giu. – L’insufficienza cardiaca uccide ogni anno un numero di persone superiore due-tre volte le persone uccise dai tumori messi insieme. Una persona su cinque e’ a rischio. La mortalita’ e’ del 50% entro i cinque anni dall’insorgenza. Ed e’ la malattia piu’ costosa al mondo per la sanita’, 108 miliardi di dollari. Questo rende sempre piu’ importante la ricerca di nuovi farmaci in grado di contrastare il grave problema. Se n’e’ parlato a Basilea, dove nel campus Novartis e’ in corso “Innovating for Patients”, incontro con la stampa internazionale organizzato dal colosso Novartis con le sue divisioni Alcon, Sandoz e Pharma per la presentazione degli sviluppi del ricerca in ambito sanitario. E nel caso dello scompenso cardiaco una risposta nuova ed efficace potrebbe essere la molecola LCZ696, su cui sono in corso avanzati studi con risultati che evidenziano significativi passi avanti. A fornire qualche dato sulla problematica e’ stato Ameet Nathwani, Head of Medical Affairs di Novartis Pharmaceuticals. L’insufficienza cardiaca registra due milioni di nuovi casi all’anno, un milione per parte tra Europa e Stati Uniti, e quindi e’ un numero decisamente per difetto. Gia’ oltre 20 milioni di soggetti ne soffrono in Europa e Usa; e’ una patologia su cui la gente e’ poco documentata, tanto che solo 1 su 3 sa bene di cosa si tratti. Lo scompenso impatta l’intero organismo – difficolta’ a respirare e si parla a malapena, a causa dell’accumulo di liquidi nei polmoni, gonfiore persistente agli arti inferiori – qualita’ della vita che peggiora decisamente. (AGI) .

(AGI) – Milano, 30 giu. – Gianna Nannini ha patteggiato un anno e due mesi di reclusione con la sospensione condizionale e con la non menzione nel casellario giudiziale nel procedimento in cui era accusata di una presunta evasione fiscale da 3 milioni e 750mila euro. Nell’ambito del contenzioso tributario, la cantante aveva gia’ ‘fatto pace’ col fisco raggiungendo un accordo di risarcimento con l’agenzia delle entrate. “La decisione della G.n.g. Musica di sancire un accordo conciliativo con l’agenzia delle entrate deriva dalla volonta’ di mettere al piu’ presto la parola fine a un doloroso capitolo giudiziario”, scrive in una nota l’avvocato Giulia Bongiorno. “In questo quadro si inserisce la decisione di Gianna Nannini di collaborare con la Procura della Repubblica, nella persona di Adriano Scudieri, e cosi’ definire il procedimento con il rito del patteggiamento, accolto in data odierna dal Gup presso il Tribunale di Milano, Fabio Antezza. Gianna Nannini, “amareggiata e sorpresa dalla vicenda, nel ribadire l’assoluta trasparenza della propria condotta – conclude Bongiorno -, nega recisamente qualsiasi interposizione fittizia con societa’ estere e sottolinea che gli addebiti sono riferibili esclusivamente all’operato di soggetti terzi nei quali nutriva una sconfinata (e tuttavia malriposta) fiducia”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 30 giu. – Un uomo di 63 anni e’ stato trovato cadavere, in avanzato stato di decomposizione, all’interno di un furgoncino nei pressi di largo Volumnia, nel quartiere Tuscolano di Roma. L’uomo, originario della provincia di Viterbo, aveva trasformato il furgoncino in un alloggio di fortuna dove trascorreva la notte. Secondo il medico legale che ha eseguito un primo esame sul corpo la morte risalirebbe ad oltre un mese fa. Esclusi, al momento, segni di violenza anche se sara’ l’autopsia a chiarire le cause esatte della morte. Del caso si occupano i Carabinieri della Stazione Tuscolana e del nucleo operativo di via In Selci. (AGI) .

(AGI) – Roma, 30 giu. – I tour operator Astoi Confindustria Viaggi hanno gestito il rientro in Italia dalla Tunisia di circa 1.400 italiani, dopo l’attentato sulla spiaggia di Sousse. Lo ha annunciato, in un comunicato, il presidente di Astoi Confindustria Viaggi, Luca Battifora. “A nome di tutte le imprese associate ad Astoi Confindustria Viaggi, il primo pensiero e’ rivolto alle vittime, ai loro familiari e a tutti coloro che sono stati coinvolti in questa drammatica vicenda”, ha sottolineato Battifora. “Durante il week end fino a ieri sera, i Tour operator associati ad Astoi hanno gestito il rientro in Italia di circa 1.400 connazionali. Alcuni clienti, attualmente in destinazione, hanno chiesto di poter proseguire il loro soggiorno fino alla prossima settimana, come da prenotazione effettuata. Lo scorso venerdi’”, ha proseguito Battifora, “appresa la notizia praticamente in tempo reale, e’ stata immediatamente attivata la nostra Unita’ di Crisi interna e convocata una riunione con tutti i tour operator coinvolti sulla destinazione, per coordinare la gestione operativa di questa emergenza, rimanendo al contempo in costante contatto con la Farnesina, le autorita’ tunisine e con il personale in loco dei singoli tour operator”. “Questo terribile atto terroristico”, ha continuato il presidente di Astoi, “riporta all’attenzione di tutti quanto da noi gia’ evidenziato e discusso nel convegno su ‘Globalizzazione del rischio e turismo consapevole’, tenutosi la scorsa settimana in Confindustria, ovvero l’esigenza di ridisegnare regole e comportamenti in un quadro internazionale profondamente mutato. Ad oggi, nonostante la gravita’ di quanto accaduto, nessun ministero degli Esteri dei principali Paesi Europei (Italia, Gran Bretagna, Francia, Spagna e Germania) ha emesso formalmente uno ‘sconsiglio’ sulla Tunisia, a dimostrazione -ha sottolineato Battifora- di come stiano cambiando i parametri di valutazione delle autorita’ preposte. E’ per questo che gli addetti ai lavori del comparto turistico ed i consumatori dovranno ‘fare quadrato’ per definire di comune accordo regole che consentano trasparenza nei diritti e doveri di imprese e viaggiatori. Con questo spirito”, ha concluso Battifora, “i tour operator Astoi hanno deciso venerdi’ stesso di assicurare ai clienti che avevano scelto la Tunisia come meta delle loro vacanze, la massima flessibilita’ su riprotezioni e/o annullamenti per partenze future. In questo delicato frangente, abbiamo ritenuto doveroso farci carico di qualsiasi onere per tutelare ed agevolare i nostri clienti. Certamente non posso garantire che una simile condotta sia sempre possibile, o forse e’ meglio dire sostenibile, per le imprese del comparto, ma e’ chiaro che tutti dobbiamo interpretare questo cambiamento condividendone i rischi e, soprattutto, senza mai abdicare -ha concluso- a questa strategia del terrore messa in atto con il primario scopo di infondere paura ed insicurezza”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 30 giu. – Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, nella notte ha accusato un lieve malore, a seguito del quale e’ stato ricoverato al policlinico Gemelli dove si trova attualmente in osservazione. Il primo cittadino, questa mattina, avrebbe dovuto tenere un’audizione davanti alla Commissione parlamentare d’inchiesta sull’accoglienza dei migranti. (AGI) .

Flag Counter