Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Islamabad, 5 giu. – Sarebbe stata tutta una messinscena il processo al tribunale pakistano di Mingora che ad aprile ha condannato all’ergastolo 10 uomini per l’attentato del 9 ottobre del 2012 a Malala Yousafzai. E’ quanto denuncia il tabloid britannico Daily Mirror secondo il quale 8 di questi in realta’ non sono stato affatto condannati e sono uomini liberi e solo due stanno scontando una pena a 25 anni e non l’ergastolo. Tra i liberati, riferisce una fonte pakistana, ci sarebbe anche la mente dell’attentato. A conferma della notizia il Mirroc cita Azaad Khan, il capo della polizia della valle dello Swat, dove Malala fu colpita e si salvo’ per miracolo. In carcere sarebebro solo Izharullah e Israr ur Rehman. La 17enne attivista per l’istruzione femminile e premio Nobel per la pace nel 2014, venne colpita alla testa mentre tornava sa scuola a Mingora, nella Valle dello Swat. Nell’attacco rimasero ferite due sue compagne, Kainat e Shazia. Malala fu operata al capo in un ospedale di Birmingham, in Inghilterra, dove vive ancora oggi. Nel settembre del 2014 l’esercito pachistano aveva annunciato l’arresto di 10 talebani. (AGI) .

(AGI) – Washington, 5 giu. – Nuovo attacco informatico contro le agenzie federali americane. Un gruppo di hacker stranieri, secondo i media americani stavolta ci sarebbe dietro la Cina, ha violato i dati personali di 4 milioni di dipendenti federali, tra quelli in servizio ed in pensione. L’attivita’ sospetta e’ stata individuata ad aprile da parte dell’Office of Personnel Management e il ministero per la Sicurezza Interna (Homeland Security) ritiene che si sia conclusa all’inizio di maggio e che i dati dell’agenzia siano stati compromessi. Sulla violazione, l’ennesima di un’agenzia governativa Usa, sta indagando l’Fbi. Si tratta dell’ultimo attacco in ordine di tempo dopo quello che ha colpito il dipartimento di Stato e la Casa Bianca, arrivando lo scorso novembre a raggiungere – in quel caso si ritiene siano stati hacker russi – l’ufficio del gabinetto di Barack Obama, fino a leggere la corrispondenza non classificata e l’agenda del presidente. (AGI)

È di poche ore fa il video in cui Valve ha pubblicato un video per promuovere il preorder dello Steam Controller, la nuova periferica che vuole rivoluzionare il modo di fruire i videogiochi.

Steam Controller vuole essere un sostituto del mouse e tastiera per poter permettere anche ai giocatori “da salotto” di fruire di titoli appartenenti a generi come gli strategici  rilasciati unicamente per PC, permettendo di simulare con i propri controlli sia un regolare controller, sia una trackball, dando l’impressione di stare utilizzato un mouse e una tastiera.

Il preorder può essere effettuato dalla pagina ufficiale dello Steam store, al costo di 55 euro.

(AGI) – Washington, 5 giu. – Nuovo attacco informatico contro le agenzie federali americane. I dati di 4 milioni di dipendenti pubblici potrebbero essere stati compromessi. Lo ha reso noto l’Ufficio per la gestione del personale pubblico. Secondo il Washington Post, il cyber-attacco, scoperto lo scorso aprile, sarebbe stato portato avanti da hacker cinesi. (AGI) .

(AGI) – Accra, 5 giu. – E’ salito ad almeno 150m morti il bilancio non ancora definitivo dell’incendio divampato la notte scorsa in una stazione per il rifornimento di carburante ad Accra, capitale del Ghana. Lo ha reso noto il presidente John Mahama. Fatale la concentrazione di folla: numerosi pendolari avevano infatti cercato riparo da un nubifragio stipandosi sotto la tettoia della struttura, quando all’improvviso e’ scoppiato il rogo. La sciagura si e’ consumata nel cuore della citta’, frattanto flagellata dalla pioggia che ha provocato ripetute alluvioni.(AGI) .

(AGI) – Yola (Nigeria), 5 giu. – Ennesima giornata di sangue in Nigeria. Una bomba celata in un veooclo a tre ruote e’ esplosa nel mercato della citta’ di Jimeta, nello stato nord-orientale di Adamawa, causando almeno 30 morti. La deflagrazione e’ avvenuta intorno alle 21 pochi minuti dopo che una donna kamikaze si era fatta saltare in aria uccidendo due persone ad un posto di blocco a Maiduguri. Nessun al momento ha rivendicato i due attentati anche se il modus operandi e’ tipico dei terroristi islamici Boko Haram legati ad Isis. (AGI) .

(AGI) – Washington, 4 giu. – In attesa del verdetto della Food and Drug Administration americana (Fda), il “viagra femminile” ottiene il disco verde del panel di advisor. Il parere non e’ vincolante per l’authority che pero’ accoglie quasi sempre le sue raccomandazioni. Gli esperti hanno promosso 18 a 6 il flibanserin, sviluppato dai laboratori tedeschi Boehringer Ingelheim e poi venduto all’americana Sprout Farmaceutical: stimolare la libido nelle donne agendo sul cervello. “Sono una delle fortunate 11.000 donne che e’ stata trattata con il flibanserin”, ha detto Amanda Parrish sottolineando gli affetti negativi della carenza di desiderio sul suo matrimonio. “E’ come se avesse riacceso una luce nella mia relazione”, ha aggiunto rispondendo ai timori legati agli effetti collaterali del farmaco. Si tratta della terza istanza all’Fda per il via libera al viagra femminile, sottoposto all’esame dell’authority americana gia’ nel 2010 e nel 2013 senza successo. In base ai documenti pubblicani sul sito web della Fda, le donne che assumo il flibanserin vantano una media di 4,4 incontri sessuali soddisfacenti al mese contro i 3,7 in un “gruppo placebo” e 2,7 prima dell’inizio dello studio. Nel 2010 non era invece stata rilevata alcuna differenza rilevante tra chi assumeva il farmaco e chi prendeva una pillola placebo a base di zucchero. L’effetto sessualmente stimolante del Flibanserin e’ stato scopetto per caso mentre veniva testato come anti depressivo. Anche il viagra per gli uomini e’ stato “scoperto” per caso mentre veniva testato come medicina per il cuore. (AGI) .

(AGI) – Washington, 4 giu. – Sono “infondate e false” le voci, secondo le quali il Pakistan sarebbe pronto a vendere una bomba atomica pronta per l’uso all’Arabia Saudita. Lo afferma il ministro degli Esteri pakistano, Aizaz Ahmad Chaudhry, dopo colloqui di alto livello a Washington alla Casa Bianca, al Pentagono e al Dipartimento di Stato. “Il Pakistan – aggiunge il ministro – non ha colloqui in corso con altri Paesi sul nucleare”. Fonti diplomatiche avevano segnalato colloqui dell’Arabia Saudita e degli Emirati Arabi con il Pakistan sul tema dell’arma nucleare per controbilanciare l’ipotesi di un Iran nucleare. .

(AGI) – Maiduguri, 4 giu. – Una donna kamikaze si e’ fatta esplodere in un checkpoint di Maiduguri, uccidendo due persone e ferendone altre tre. Lo si apprende da fonti militari. L’esplosione e’ avvenuta intorno alle 18,15. Un’altra esplosione sconvolge la martoriata Nigeria. Nell’affollato mercato della citta’ di Yola, la deflagrazione, avvenuta alle 20,40 circa, ha causato almeno due morti e decine di feriti. Lo rende noto il portavoce della polizia dello Stato di Adamawa, Otman Abubakar. .

(AGI) – Roma, 4 giu. – “Sostengo Matteo Renzi e gli auguro molto successo”. A dirlo la cancelliera tedesca Angela Merkel in un’intervista al Tg1. “Penso che Matteo Renzi sia un collega che vuole raggiungere degli obiettivi. Sono state messe in campo molte riforme che condivido” e il loro effetto sull’economia e’ stato positivo, ha spiegato Merkel. “Sono fiduciosa, tutti dobbiamo esserlo: la Grecia vuole restare nell’euro, anche la Germania lo vuole e lo vogliono anche gli altri paesi dell’area. Il tempo pero’ stringe. Sto lavorando perche’ tutto si conclude bene”. A dirlo la cancelliera tedesca, Angela Merkel. Merkel rifiuta l’idea che la causa dei problemi greci stia in un eccesso di austerita’. Atene, ha sottolineato, “ha ricevuto aiuti generosi. La situazione stava migliorando un po. Poi ci sono state le elezioni e questo miglioramento si e’ arrestato. Ma l’Irlanda, per esempio, aveva condizioni anche piu’ dure di quelle della Grecia e oggi e’ uno dei Paesi che cresce di piu’. Anche la Grecia deve tornare a crescere, ma e’ chiaro che necessita di riforme strutturali”. (AGI) .

Flag Counter