Newsletter
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Admin

(AGI) – Cagliari, 9 giu. – La Lav sollecita un’indagine sulla fuga del leopardo Kate, una femmina di tre anni, dallo zoo privato “Odry” di Guspini (Medio Campidano), struttura – sostiene l’associazione – che al 2013 non risultava ancora aver presentato richiesta di licenza di giardino zoologico, come previsto dalla normativa. Il felino e’ stato recuperato l’altra notte dal proprietario Marino Nonnis, dopo ricerche durate una decina di ore. La Lav chiede alle autorita’ competenti di verificare le autorizzazioni della struttura e le condizioni di detenzione degli animali. “Questa vicenda dev’essere stimolo per le autorita’ locali sarde per aprire una seria indagine sui centri che in Sardegna detengono animali selvatici pericolosi, spesso appartenente a specie protette o in via di estinzione, il cui possesso e detenzione e’ regolato da normativa internazionale Cites e normativa di derivazione europea, purtroppo sistematicamente disattesa in Italia”, sostiene la Lav, in una nota sul caso dell’Odry Zoo. “Ci domandiamo come sia possibile e in base a quali normative le autorita’ regionale e il ministero dell’Ambiente consentano a questa struttura di rimanere aperta in violazione del decreto 73/2005”. (AGI) .

(AGI) – Roma, 9 giu. – E’ tutto pronto per la prima serata di Rock in Roma, il festival che dara’ il via alla stagione di musica live nella Capitale. Sul palco dell’Ippodromo delle Capannelle per la serata di apertura del 14 giugno salira’ Alt-J, il trio britannico indie-pop per la sua unica data estiva in Italia. Due giorni dopo, il 16, sara’ la volta dei Slipknot, la band di Corey Taylor accompagnata da due “super special guest”, At the Gates e King 810.

Per i mesi di giugno e luglio e fino al 6 settembre la musica di Rock in Roma animera’ le calde notti romane. Tra le molte star del festival il 23 giugno sara’ la volta del chitarrista Slash. Il 30 giugno ci saranno i Mumford & Sons, mentre la musica elettronica sara’ la protagonista della serata del 2 luglio con i The Chemical Brothers e poi a seguire il 7 luglio salira’ sul palco Robbie Williams, con l’atteso “Let Me Entertain You Tour”.

Rimanendo nel panorama di star internazionali il 18 luglio saranno i protagonisti di Rock in Roma i Muse . Sara’ presente anche il rock italiano con Litfiba il 24 luglio. Per il gran finale del 6 settembre ci saranno i Linkin Park + Simple Plan.

In poco piu’ di 6 anni “Postepay Rock in Roma” ha conquistato un posto di prestigio tra i festival internazionali estivi. Con oltre 1 milione di persone dall’inizio ad oggi, l’andamento costante di crescita delle presenze ha alimentato l’interesse per la proposta musicale fino a renderlo un elemento fondante dell’estate romana. (AGI)

(AGI) – Milano, 9 giu. – Roberto Maroni fa appello ai prefetti perche’ sospendano le assegnazioni di quote di immigrati nei comuni lombardi e riceve una secca replica: “rispondiamo solo al ministro”. “Vi chiedo di sospendere le assegnazioni nei Comuni lombardi in attesa che il Governo individui soluzioni di accoglienza temporanea piu’ eque, condivise e idonee, che garantiscano condizioni reali di legalita’ e sicurezza” ha scritto il presidente della Regione Lombardia in una lettera inviata ai Prefetti della regione. Il governatore aveva annunciato la decisione di tagliare le risorse ai comuni che avrebbero continuato ad accogliere profughi e immigrati. Maroni si dice pronto a “andare avanti” sulla sua linea nonostante lo scontro con il governo, e le polemiche suscitate dalla sua presa di posizione. “Abbiamo opinioni diverse e va bene ma ho ricevuto un sacco di insulti e io non sono abituato ad insultare pero’ evidentemente ho messo il dito nella piaga e qualcuno ha avuto questa reazione isterica a sinistra”. “Ho letto che Chiamparino dice che sbaglio – prosegue Maroni – vorra’ dire che lui e’ pronto ad accogliere tutti gli immigrati, lo dica ai piemontesi”. Maroni ha quindi ribadito di essere “pronto a un confronto ma – ha aggiunto – il governo non ci ha mai coinvolti”. Prefetti, rispondiamo al ministro, non a Maroni “I prefetti della Lombardia non rispondono certo al governatore, con tutto il rispetto per Maroni: e’ una materia di competenza dello Stato e i prefetti si attengono alle direttive che arrivano dal ministero dell’Interno e dal governo” risponde Claudio Palomba, presidente del Sinpref, associazione sindacale dei funzionari prefettizi, commentando con l’Agi la lettera di Maroni. “E’ una lettera di cortesia, politica – premette Palomba -: se vengono chiamati ad accogliere un certo numero di migranti i prefetti non possono tirarsi indietro”. “La nostra – ribadisce Palomba – e’ una posizione chiara e netta, il nostro rapporto giuridico e funzionale non puo’ essere con i singoli amministratori: in presenza di un invio, siamo tenuti a provvedere alla sistemazione, certo in una attivita’ di logica mediazione e con l’aiuto dei sindaci”. “Le difficolta’? Ci sono, e’ inevitabile in presenza di certi numeri – risponde il presidente del Sinpref – e le avevamo gia’ segnalate un mese e mezzo ma le stiamo affrontando, e fronteggiando. Di fronte all’emergenza, c’e’ chi pensa di requisire strutture come le caserme ma io personalmente sono abbastanza contrario perche’ non e’ solo un problema di accoglienza ma anche di integrazione. E laddove e’ possibile e’ meglio conciliare i due aspetti” “C’e’ anche un altro aspetto del quale tenere conto – conclude Palomba – in un momento in cui c’e’ chi parla di togliere le prefetture dai territori: un problema di questo tipo e di queste dimensioni puo’ essere affrontato solo da qualcuno capace di tenere una posizione di assoluta imparzialita’, estranea a coloriture politiche e interessi di parte”. (AGI) .

Deals with Gold 9 Giugno online per le console Microsoft Xbox One e Xbox 360. Questa settimana sconti interessanti per gli amanti degli sportivi e soprattutto una buona riduzione di prezzo per Sunset Overdrive su One. Ricordiamo che queste offerte sono dedicate agli abbonati Xbox Live Gold e sono valide fino al 15 Giugno.

Vediamo la lista completa, grazie al solito blog di majornelson:

XBOX ONE

FIFA 15 Deluxe Edition Xbox One Game 60%
EA Sports NBA Live 15 Xbox One Game 70%
Madden NFL 15 Xbox One Game 67%
EA Sports UFC Xbox One Game 67%
NHL 15 Xbox One Game 67%
Sunset Overdrive Xbox One Game 33%
Sunset Overdrive Season Pass Add-On 33%
Sunset Overdrive Deluxe Edition Xbox One Game 33%
GTA plus Great White Shark Card Xbox One Game 25%
Pneuma: Breath of Life Xbox One Game 50%
Zombie Driver Utimate Edition Xbox One Game 75%

 

XBOX 360

FIFA 15 Games On Demand 60%
Madden NFL 15 Games On Demand 50%
NHL 15 Games On Demand 50%
Fight Night Champion Games On Demand 80%
NCAA Football 14 Games On Demand 75%
NFL Blitz Arcade 75%
Zombie Driver HD Arcade 75%

 

Per questa settimana è tutto per i Deals with Gold e vi diamo appuntamento al prossimo martedì qui su Gamesource per i nuovi sconti settimanali proposti da Microsoft.

(AGI) – Milano, 9 giu. – “La Libia sta vivendo un momento di grande attenzione mediatica: Usa ed Europa sono molto interessati alla Libia. Non c’e’ solo una lotta interna, ma ci sono anche fattori terroristici che preoccupano. C’e’ un’esigenza di tutti di trovare una soluzione molto rapida”. E’ quanto ha affermato l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, nel corso di un convegno all’Ispi intitolato ‘Energia: cambia il mondo. Quali implicazioni per l’Europa e l’Italia?’. “Non penso – ha aggiunto Descalzi – sia possibile un intervento militare: si e’ gia’ visto quello che e’ avvenuto in passato”. xxx Russia: Descalzi, non possiamo farne a meno per i prossimi 5 anni In Russia, “se veramente la situazione dovesse diventare piu’ estrema di quella di adesso, per la sicurezza energetica abbiamo bisogno di alternative”: lo ha affermato, nel corso di un convegno all’Ispi, l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi. Tuttavia, ha sottolineato l’a.d., “non credo si possa fare a meno della Russia dal punto di vista commerciale per i prossimi 5-6 anni. E’ anche vero che la Russia non puo’ fare a meno del mercato europeo”, un mercato che per la Russia “e’ fondamentale”. In vista dell’arrivo del presidente russo, Vladimir Putin al National Day della Russia in programma domani, Descalzi ha affermato di non sapere ancora se lo incontrera’, ma “penso di si'”. xxxx Saipem: Descalzi, trattative con Cdp? Lasciamo lavorare nuovo ad In Saipem “c’e’ un nuovo amministratore delegato, si e’ appena insediato, lasciamolo lavorare: e’ una persona molto competente e sta lavorando su Saipem al meglio”. Cosi’ l’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, ha risposto a chi gli chiedeva un commento sulle trattative per cedere al Fondo strategico italiano (Cdp) una quota di Saipem di cui Eni detiene il 43%. Il nuovo amministratore delegato di Saipem e’ Stefano Cao che ha sostituito Umberto Vergine nel corso dell’ultima assemblea. .

(AGI) – Roma, 9 giu. – I finanzieri del Comando Unita’ Speciali hanno eseguita un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip di Roma, nei confronti di cinque persone, tra le quali un alto dirigente in servizio alla Sovrintendenza dei beni culturali di Roma Capitale che avrebbe favorito l’imprenditore romano Fabrizio Amore, coinvolto anche nell’inchiesta su “Mafia capitale”, nell’iter procedurale per l’aggiudicazione di gare pubbliche.

Tra le gare “truccate” scoperte dalla Guardia di finanza, anche quella relativa al restauro dell’aula Giulio Cesare del palazzo Senatorio, aula dove si riunisce il Consiglio comunale della Capitale, affidata a trattativa privata proprio ad Amore.

Dagli accertamenti eseguiti nell’ambito dell’operazione denominata “Domus publica”, spiegano gli investigatori, “e’ emerso come l’imprenditore arrestato fosse piu’ che sicuro dell’aggiudicazione della gara, avendo stipulato contratti ed effettuato pagamenti in acconto ai subappaltatori alcuni giorni prima dell’apertura delle buste contenenti le offerte. In sostanza, il ‘pactum sceleris’ ha fatto si’ che fossero invitate alla procedura di gara esclusivamente societa’ riconducibili allo stesso soggetto economico”.

La rete di conoscenze che l’imprenditore vanta all’interno degli uffici di Roma Capitale e’ risultata alquanto estesa e ramificata poiche’ lo stesso, tramite sue societa’, controllate da societa’ lussemburghesi, ha concesso in locazione al comune due strutture residenziali in zona Ardeatina per la gestione delle emergenze abitative della capitale. Il comune di Roma ha pagato per diversi anni canoni di locazione particolarmente elevati, pari a circa 2.250 euro al mese, per ogni mini appartamento.

Nel corso delle indagini coordinate dalla procura di Roma si e’ anche accertato che alcune unita’ immobiliari, anziche’ essere destinate alle emergenze abitative, cosi’ come previsto nel contratto di locazione, sono state utilizzate dall’imprenditore per fini propri.

(AGI) – Los Angeles, 9 giu. – E’ morta all’eta’ di 62 anni Mary Ellen Trainor, attrice caratterista conosciuta per le sue apparizioni ne “I Goonies” e “Arma Letale”. Ne ha dato notizia la sua intima amica Kathleen Kennedy, presidente della Lucasfilm. La morte risale al 20 maggio. Trainor si e’ spenta della sua abitazione a Montecito (California) a causa di complicazioni di un cancro al pancreas. Nata a San Francisco, Trainor inizio’ la sua carriera nel mondo del cinema come assistente di produzione. Fu il marito, il regista Robert Zemeckis, che nel 1980 la spinse davanti alla telecamera, su proposta di Michael Douglas, nel ruolo di Elaine, la sorella rapita del personaggio di Kathleen Turner ne “All’inseguimento della pietra verde” (1984). Di lei si ricordano i cammei nei fil di Zemeckis (dal quale divorzio’ nel 2000) “Ritorno al futuro Parte II” (1989) e “Forrest Gump” (1994), ma soprattutto l’interpretazione del ruolo della psichiatra della polizia in “Arma Letale” e quella della madre di due protagonisti in “I Goonies”. Trainor fu anche la reporter televisiva di “Die Hard” (1988) e ebbe una parte di “Ghostbusters 2” (1989). (AGI) .

(AGI) – Milano, 9 giu. – Nel 2014 in Lombardia la disoccupazione ha raggiunto il suo picco piu’ alto, superando l’8%. L’occupazione ancora non e’ ripartita ma ha fermato la propria discesa al 65%. Questo lo scenario che emerge dalla nona edizione de ‘Il lavoro a Milano’, il rapporto annuale realizzato da Assolombarda, Cgil, Cisl e Uil, che raccoglie i dati sul mercato del lavoro milanese e lombardo. In un decennio di ‘crescita zero’ la Lombardia ha perso competitivita’ rispetto alle altre aree avanzate d’Europa, accumulando un divario di costo che penalizza i nostri prodotti. Tuttavia un recupero e’ possibile, grazie a una forza lavoro di qualita’ e un polo universitario attrattivo e internazionalizzato. Dalla ricerca emerge che la quota di popolazione attiva, cioe’ di coloro che hanno un lavoro o lo cercano, a Milano e in Lombardia, e’ molto piu’ elevata della media italiana ma ancora lontana da quelle europee. Lo scorso anno il tasso di attivita’ e’ arrivato in Lombardia al 70,7%: quasi dieci punti sopra la media italiana (ferma al 63,5%) ma al di sotto, per esempio, della tedesca Baviera che ha raggiunto l’80%. Anche sul fronte disoccupazione Milano e la Lombardia, che registrano rispettivamente l’8,4% e l’8,2% di persone in cerca di lavoro, presentano una situazione meno critica rispetto all’Italia (12,7%). Ma se si estende il confronto oltre i confini nazionali, la Lombardia che vantava livelli di disoccupazione tra i piu’ bassi in Europa, nel corso della crisi e’ arrivata a percentuali doppie rispetto alle regioni tedesche e quasi al pari della regione francese Rhone-Alpes. Le criticita’ legate al mercato del lavoro interessano anche la fascia giovanile tra i 15 e i 24 anni, che in Lombardia conta circa 900mila ragazzi. Il numero di giovani che non studiano e non cercano lavoro, lo scorso anno, era di 75.743 persone in Lombardia e di 28.539 a Milano. Significativi anche i dati riguardo alla pressione fiscale sul lavoro. Secondo il rapporto annuale dell’Ocse, il cuneo fiscale in Italia raggiunge il 48,2% del costo del lavoro. Questo significa che – fatta 100 la retribuzione netta percepita dal lavoratore – il costo per l’azienda raggiunge quota 193,5. Un dato positivo proviene dall’apporto della componente femminile, superiore al resto del Paese di quasi il 15%. Mentre Milano ha superato l’asticella del tasso di attivita’ femminile del 60%, per l’Italia questo rimane un traguardo ancora da raggiungere. In calo il numero di infortuni. Nel settore industriale si sono ridotti del 40% negli ultimi sei anni. Tra il 2008 e il 2013 si sono ridotti anche gli infortuni al di fuori dell’ambiente di lavoro (in itinere, con mezzo di trasporto, per esempio), con tassi di variazione che in Lombardia hanno registrato -30% e a Milano -17%. Ma, piu’ degli infortuni, sulla produttivita’ ha inciso il ricorso agli ammortizzatori sociali. In 6 anni (2009-2014), in Lombardia sono state autorizzate quasi 1,6 miliardi di ore di cassa integrazione. Questo significa circa 280mila lavoratori virtuali (50mila l’anno), corrispondenti, in media, a 1,5 punti percentuali di disoccupazione ‘nascosta’. Commentando il rapporto il direttore generale di Assolombarda, Michele Angelo Verna, ha detto che si tratta di “un valido strumento per accelerare il passaggio verso politiche attive che favoriscano la crescita, in un tessuto produttivo che disponga delle adeguate condizioni per investire e innovare”. .

(AGI) – Caltanissetta, 9 giu. – Nove minorenni sono stati iscritti nel registro degli indagati della Procura dei minori di Caltanissetta perche’ lanciavano sassi contro le auto in transito. Il procuratore Laura Vaccaro ha chiesto il loro rinvio a giudizio per tentato omicidio. Secondo quanto accertato dagli inquirenti, la baby gang entrava in azione per gioco. I nove indagati sono tutti residenti fra Caltanissetta e San Cataldo. Il gruppetto si appostava sul tratto di strada che porta al centro commerciale “Il Casale”, nei pressi della stazione ferroviaria di San Cataldo. Si nascondeva dietro un muretto e scagliava contro i veicoli in transito pietre di grosse dimensioni. In alcune occasioni, i sassi hanno centrato i veicoli. Un automobilista ha rischiato di provocare un incidente quando un masso ha improvvisamente sfondato il parabrezza ma senza colpirlo. A identificare i nove ragazzini, dopo la denuncia di alcune vittime, sono stati i carabinieri della Tenenza di San Cataldo e quelli del Nucleo Radiomobile di Caltanissetta. Durante gli interrogatori, i minori hanno ammesso le proprie responsabilita’, giustificandosi di aver agito “per gioco”. (AGI) Cl1/Rap/Mzu .

Da oggi disponibile per PlayStation 4 e Xbox One, l’immenso Elder Scrolls Online: Tamriel Unlimited sviluppato dalla Zenimax Online Studios e distribuito dalla Bethesda Softworks, sembra afflitto da un problema tecnico.

Numerosi utenti hanno infatti lamentato l’impossibilità di effettuare il login, a causa probabilmente del sovraccarico dei server, seguita dall’apparizione di un messaggio di errore, un problema che riguarda solo le versioni per console ed è stato subito notato dalla Bethesda.

L’azienda del Maryland si è subito messa all’opera per risolvere il problema, aprendo anche un topic per supportare gli utenti e aggiornarli costantemente sullo stato dei lavori.

ElderScrollsOnline_Screenshot_01

Flag Counter